Slide background




ISO/TR 12295 Documento applicativo rischio MMC ISO 11228-X e ISO 11226

ID 6095 | | Visite: 16824 | Documenti Riservati SicurezzaPermalink: https://www.certifico.com/id/6095

ISO TR 12295 Ed  21014 IT

ISO/TR 12295 Documento applicativo rischio MMC ISO 11228-X e ISO 11226

Traduzione IT non ufficiale

ISO/TR 12295 Prima edizione 01/04/2014 Ergonomia - Documento per l'applicazione delle norme ISO alla movimentazione manuale di carichi (ISO 11228-1, ISO 11228-2 e ISO 11228- 3) e la valutazione delle posture di lavoro statiche (ISO 11226)

Questo Technical Report guida i potenziali utenti dell'ISO 11228-1, 2, 3, serie di norme standard riferite alla movimentazione manuale di carichi, e dell'ISO 11226 sulle posture di lavoro statiche.

Nello specifico, guida gli utenti potenziali e fornisce informazioni aggiuntive sulla scelta e l'utilizzo delle norme appropriate. Questo documento è inteso ad assistere l'utente nel decidere quali norme debbano essere applicate, a seconda dei rischi specifici presenti.

Questo documento agisce in un doppio ambito:

1) Fornire a tutti gli utenti, in particolare a coloro che non sono esperti in ergonomia, criteri e procedure: per identificare le situazioni in cui si possano applicare le norme delle serie ISO 11228 e/o ISO 11226; sulla base dei criteri indicati nello standard corrispondente, per fornire un metodo di "valutazione rapida" per riconoscere facilmente attività "certamente accettabili" e "certamente critiche". Se un'attività è "inaccettabile" è necessario completare una valutazione di rischio dettagliata, come disposto nella norma, ma dovrebbe essere possibile continuare con le azioni successive.

Nel caso in cui il metodo di valutazione rapida mostri che l'attività di rischio cade tra le due condizioni d'esposizione, è necessario fare riferimento ai metodi dettagliati per la valutazione del rischio disposti nelle norme corrispondenti. Questa possibilità e approccio sono illustrati nella flowchart in Figura 1 e sono descritti nel testo principale di questo resoconto tecnico. All'utente verrà chiesto di rispondere a una breve serie di "domande chiave" funzionali, di modo da assisterlo/a nella selezione e applicazione delle norme appropriate. L'enfasi viene posta sul fatto che il metodo di valutazione rapida viene completato al meglio se si usa un approccio partecipativo, coinvolgendo nell'impresa i lavoratori stessi. Un tale coinvolgimento è considerato essenziale per identificare efficacemente le priorità nel fronteggiare le diverse condizioni di pericolo e rischio, e, dove necessario, per identificare le misure di riduzione del rischio più efficaci.

2) Fornire a tutti gli utenti, specialmente coloro che hanno una discreta preparazione in ergonomia, o a cui le norme ISO 11228 sono familiari, dettagli e criteri per applicare i metodi di valutazione del rischio proposti dalle norme originali della serie. Tale informazione è pienamente compatibile con i metodi proposti nelle norme e non introduce alcuna modifica all'applicazione del calcolo matematico del livello di rischio definito nelle norme esistenti. La seconda parte di tale ambito verrà sviluppata mediante ALLEGATI separati (A, B, C), relativi rispettivamente a ISO 11228 Parte 1, 2 e 3.

Tali allegati forniscono informazioni rispetto l'applicazione pratica dei metodi e le procedure presentati nella serie ISO 11228 sulla base di esperienze di applicazione delle norme. Alcune variazioni delle metodiche indicate nelle norme sono descritte nel presente Technical Report, le quali sono destinate ad essere complementari agli utenti con un'attenzione particolare alle applicazioni in cui compiti manuali multipli vengono eseguiti dagli stessi lavoratori.

ISO 11226 e le tre parti di ISO 11228 stabiliscono raccomandazioni ergonomiche per diversi compiti di movimentazione manuale di carichi e posture lavorative.

Tutte le parti sono da applicarsi ad attività professionali e non. Le norme forniranno informazioni per designers, datori di lavoro, dipendenti e altre figure coinvolte nel lavoro e nella progettazione del prodotto, nonché sulla salute sul lavoro e addetti alla sicurezza.

La norma ISO 11228 è formata dalle seguenti parti, sotto il titolo generale Ergonomia-movimentazione manuale:

Parte 1: sollevamento e trasporto
Parte 2: traino e spinta
Parte 3: movimentazione di bassi carichi ad alta frequenza.

La norma ISO 11226 (Valutazione Ergonomica di posture di lavoro statiche) specifica i limiti raccomandati per le posture di lavoro statiche senza o con minimo esercizio di forza esterna, tenendo conto degli angoli del corpo e la durata.

È pensata per fornire indicazioni sulla valutazione di diversi e variabili compiti valutando il rischio per la salute per la popolazione lavorativa. Mentre ISO 11228 e ISO 11226 sono indipendenti per quanto riguarda i dati e i metodi, gli utenti potrebbero avere bisogno di una guida per selezionare o usare le norme nella loro specifica applicazione.

Questa technical report serve come una guida applicativa che offre una semplice metodologia di valutazione del rischio per piccole e medie imprese e per attività non professionali. Per gli utilizzatori esperti metodologie di valutazione più dettagliate sono presentate negli Annessi.

Figura 1. I differenti livelli di approccio alla ISO 11226 e alla serie ISO 11228 

ISO TR 12295 Ed  21014 00

Prefazione 
Introduzione 
1 Scopi
2 Fonti normative
3 Le "Domande Chiave" e la “Valutazione Rapida”
3.1 Step 1 - Procedure per rientrare negli standard: le "Domande Chiave"
3.2 Step 2 - La "Valutazione Rapida"
Allegato A (informativa) Informazioni sull'applicazione di ISO 11228-1
Allegato B (informativa) Informazioni sull'applicazione di ISO 11228-2
Allegato C (informative) Informazioni sull'applicazione di ISO 11228-3
Bibliografia

ISO/TR 12295:2014
Ergonomics - Application document for International Standards on manual handling (ISO 11228-1, ISO 11228-2 and ISO 11228-3) and evaluation of static working postures (ISO 11226)

http://store.uni.com/catalogo/index.php/iso-tr-12295-2014.html 


Tags: Sicurezza lavoro Rischio MMC Abbonati Sicurezza

Articoli correlati

Ultimi archiviati Sicurezza

Legge 21 novembre 2000 n  353
Mag 11, 2021 80

Legge 21 novembre 2000 n. 353

Legge 21 novembre 2000 n. 353 Legge-quadro in materia di incendi boschivi. (GU n.280 del 30-11-2000) Entrata in vigore della legge: 1-12-2000 Aggiornamenti all'atto 10/09/2001 DECRETO-LEGGE 7 settembre 2001, n. 343 (in G.U. 10/09/2001, n.210) convertito con modificazioni dalla L. 9 novembre 2001,… Leggi tutto
Reiserimento persona disabilita daq lavoro per il DL
Mag 10, 2021 86

Reinserimento persone con disabilità da lavoro | INAIL 2021

Reinserimento e integrazione lavorativa delle persone con disabilità da lavoro I due opuscoli, realizzati in occasione della nuova campagna di comunicazione “Con Inail, ricomincio dal mio lavoro, sul reinserimento lavorativo delle persone con disabilità da lavoro, contengono una sintesi delle… Leggi tutto
Nota 5 maggio 2021 n  688
Mag 08, 2021 189

Ministero dell’Istruzione nota 5 maggio 2021 n. 688

Ministero dell’Istruzione nota 5 maggio 2021 n. 688 Denuncia di infortunio per il personale scolastico positivo al Covid-19 Copertura assicurativa per studenti e insegnanti per infortuni accaduti durante la DAD o la DDI per la parte non in presenza OGGETTO: Denuncia di infortunio per il personale… Leggi tutto
ECDC 05 May 2021
Mag 07, 2021 97

Use of rapid antigen detection tests for SARS-CoV-2 in occupational settings

Considerations on the use of rapid antigen detection (including self-) tests for SARS-CoV-2 in occupational settings ECDC / EU-OSHA, Rapporto tecnico, 5 maggio 2021 This document outlines the public health considerations for the use of rapid antigen detection tests (RADTs, including self-test RADTs… Leggi tutto
Dati INAIL 4 2021
Mag 05, 2021 121

Dati Inail n. 4 Aprile 2021 | Contagi COVID -19 industria alimentare

Dati Inail n. 4 Aprile 2021 | Contagi COVID -19 industria alimentare Covid-19 e industria alimentare, sei contagi su 10 nel trimestre ottobre-dicembre 2020 A questo settore produttivo, che non ha subito chiusure o restrizioni legate all’emergenza sanitaria perché rientra tra quelli considerati… Leggi tutto

Più letti Sicurezza