Slide background




EN 62745:2017 | Sicurezza sistemi di comando senza fili

ID 13021 | | Visite: 2276 | Documenti Riservati NormazionePermalink: https://www.certifico.com/id/13021

EN 62745 Sicurezza sistemi di comando senza fili

EN 62745:2017 | Sicurezza sistemi di comando senza fili

ID 13021 | 09.03.2021 / Documento illustrativo in allegato

Documento di sintesi delle principali novità introdotte dalla norma EN 62745:2017.

I sistemi di controllo senza fili (Cable Control System – CCS), chiamati anche – impropriamente – “radiocomandi”, sono sempre più utilizzati per fornire un’interfaccia operatore su una vasta gamma di macchine. La funzionalità di un CCS e il modo in cui si interfaccia con il sistema generale di controllo della macchina possono pertanto pregiudicare la sicurezza della macchina stessa oppure influenzarne il comportamento.

Scopo della Norma EN 62745:2017 è specificare i requisiti di base minimi per la funzionalità di un CCS interfacciato con una macchina o che fa parte di un sistema di controllo della macchina (l’equipaggiamento elettrico appunto); in pratica definisce il CCS come una stazione di comando di una macchina, complessa o semplice che sia.

La misura in cui la funzionalità di un CCS viene usata per minimizzare i rischi di una macchina è un criterio chiave di selezione di tale componente. È dunque importante scegliere un CCS che fornisca funzioni di controllo adeguate con un livello di integrità della sicurezza appropriato, secondo la valutazione del rischio della macchina.

È importante osservare che la EN 62745:2017 non si prefigge di indicare tutti i requisiti necessari per la progettazione e la costruzione di un CCS. Ad esempio, non specifica protocolli di comunicazione, aspetti di frequenza o banda, né l’intera gamma di requisiti di costruzione, quali resistenza all’urto, grado di protezione, compatibilità elettromagnetica, ecc. L’eterogeneità dei sistemi di comando senza fili e la scarsa maturità della norma non consentirebbero di formularli tutti col rischio di tralasciare i più.

La norma non si occupa di comunicazioni senza fili tra le parti di una macchina che non sono stazioni di controllo dell’operatore (es. sistemi di comunicazione dati).

EN 62745:2017 “Sicurezza del macchinario - Prescrizioni per i sistemi di comando e controllo senza fili del macchinario”

Con la Decisione di esecuzione (UE) 2021/377 (GU L 72/12 del 3.3.2021), la norma è entrata in regime di armonizzazione per la Direttiva macchine 2006/42/CE.

Table ZZ1

Table ZZ.1 — Correspondence between this European Standard and Annex 1 of Directive 2006/42/EC

[...]

1. Struttura della norma

La EN 62745:2017 è una norma breve e relativamente poco complessa che la rende di facile consultazione anche per coloro che non sono specialisti dei CCS. È composta da circa 25 pagine così strutturate:

- Capitolo 1: scopo e campo di applicazione
- Capitolo 2: riferimento normativi
- Capitolo 3: definizioni
- Capitolo 4: requisiti funzionali
- Capitolo 5: test previsti per il CCS (compresi quelli una volta che è stato installato nella macchina)
- Capitolo 6: informazioni per l’uso
- Capitolo 7: marcatura

2. Scopo e campo di applicazione   

Nel campo di applicazione della norma IEC 62745 sono compresi soltanto i sistemi di comando senza cavo che prevedono la presenza di un operatore. Questi sistemi sono composti dalle stazioni di comando da cui lavora appunto l’operatore e dalle stazioni che si interfacciano con il sistema di comando della macchina. Queste stazioni si differenziano tra loro per modalità d’uso (portatili, mobili o fisse) e per tecnologia (ad esempio, radio o infrarosso).

Per questi sistemi i requisiti riguardano soltanto la loro funzionalità e la loro interfaccia e non aspetti come la progettazione e la costruzione del CCS (ad esempio, protocolli di comunicazione, banda di frequenze utilizzata e prove ambientali).

Figura 1

Fig. 1 - Block diagram example of a cableless control system and its interaction with the machine control system

[...]

4. Principali aspetti della EN 62745

A. Le funzioni di arresto che devono o possono essere presenti su un CCS: esse rappresentano senza dubbio una svolta storica per i CCS.
B. Le verifiche che devono essere effettuate sui CCS: sono elencati i test previsti sia per il CCS che per il CCS installato ed interfacciato con la macchina.
C. L’elenco obbligatorio delle informazioni per l’uso e per le targhette: ciò impone al costruttore del CCS di evidenziare una serie di avvertenze e di spiegazioni legata alla peculiarità di questi prodotti radio.

5. Funzioni di arresto A

Le funzioni di arresto previste dalla norma sono di 4 tipi:

- Control stop: può essere solo un arresto manuale, cioè attivato da un operatore. Esso inoltre può essere o non essere una funzione di sicurezza. La stessa EN 62745:2017 fa riferimento per la sua progettazione direttamente alla EN 60204-1:2018senza aggiungere alcun requisito.
- General Safe Stop (GSS): nonostante possa sembrare un nuovo stop nel panorama normativo e applicativo, questo arresto è in realtà quello attualmente presente a bordo dei sistemi di comando senza cavo (talvolta spacciato da pulsante di emergenza). La sua peculiarità è essere sempre funzione di sicurezza.
- Emergency Stop (EMS): questa funzione di stop è la novità assoluta per i CCS. Un E-STOP senza cavo è accettato solo a determinate condizioni specificate nella norma, tra cui il più rilevante è che un EMS in un CCS non potrà mai essere l’unico presente sulla macchina.
- Automatic Stop (ATS): è stato definito seguendo i requisiti esistenti nella Direttiva Macchine e nelle norme attualmente in vigore. L’importante novità è che deve essere sempre una funzione di sicurezza. Funzioni di arresto di sicurezza

[...]

Tabella 2

Table 2 - Verification of functional requirements

[...]

7. Informazioni per l’uso e targhette (Traduzione IT non ufficiale)

La documentazione messa a disposizione dell'utente deve includere le seguenti informazioni.

a) Il nome del fabbricante (nome commerciale, marchio di origine) e indirizzo completo.
b) Una descrizione generale del CCS.
c) Le condizioni ambientali e operative (temperatura, umidità, ecc.) in cui si intendono utilizzare la stazione remota e la stazione base.
d) La potenza di uscita della trasmissione o il livello di emissione.
e) Dettagli della tensione di funzionamento nominale (CC, CA, frequenza) e del consumo energetico, inclusi i seguenti dettagli per la batteria:

- specifica della batteria consigliata per la stazione remota, se sostituibile dall'utente;
- durata del funzionamento tipico con una singola carica di batteria e sue condizioni di riferimento;
- procedure per la sostituzione e la ricarica delle batterie;
- tempo approssimativo tra un avviso di batteria scarica e l'inizio dell'arresto della stazione remota e fattori (ad esempio invecchiamento o temperatura della batteria) che possono influire su tale tempo.

[...]

Figura 2
Fig. 2 - Esempio modello targhetta stazione di base e remota

...

Segue in allegato (Documento illustrativo)

Fonti
EN 62745:2017

Certifico Srl - IT | Rev. 0.0 2021
©Copia autorizzata Abbonati

Matrice Revisioni

Rev. Data Oggetto Autore
0.0 09.03.2021 --- Certifico Srl

Collegati

Descrizione Livello Dimensione Downloads
Allegato riservato EN 62745 2017 Sicurezza sistemi di comando senza fili Rev.00 2021.pdf
Certifico Srl - Rev. 00 2021
235 kB 170

Tags: Normazione Norme Direttiva macchine Abbonati Normazione

Articoli correlati

Ultimi archiviati Normazione

Linee guida per la gestione delle emergenze sanitarie nelle RSA
Mag 09, 2022 95

Linee guida per la gestione delle emergenze sanitarie nelle RSA

Linee guida per la gestione delle emergenze sanitarie nelle RSA - UNI/PdR XX:2021 ID 16590 | 09.05.2022 / In allegato bozza PdR In consultazione pubblica, fino al 23 maggio 2022, il progetto di prassi di riferimento "Linee guida per la gestione delle emergenze sanitarie nelle Residenze Sanitarie… Leggi tutto
UNI PdR 117 2022
Apr 22, 2022 175

UNI/PdR 117:2022 - Linee guida utilizzo responsabile della plastica

UNI/PdR 117:2022 Linee guida per l'utilizzo responsabile della plastica Data entrata in vigore: 21 aprile 2022 La presente prassi di riferimento fornisce i requisiti minimi di un sistema di gestione finalizzato a un utilizzo responsabile della plastica. Essa si applica alle organizzazioni di… Leggi tutto
UNI EN 12542 2020
Apr 21, 2022 98

UNI EN 12542:2020

UNI EN 12542:2020 Attrezzature e accessori per GPL - Recipienti a pressione fissi cilindrici di acciaio saldato, prodotti in serie per lo stoccaggio di gas di petrolio liquefatto (GPL) con un volume non maggiore di 13 m³ - Progettazione e fabbricazione La norma specifica i requisiti per la… Leggi tutto

Più letti Normazione