Slide background

Colori di identificazione tubazioni non interrate UNI 5634

ID 3488 | | Visite: 30250 | Documenti Riservati NormazionePermalink: https://www.certifico.com/id/3488



Colori di identificazione tubazioni non interrate UNI 5634:1997

Un Documento tecnico sui colori di identificazione e modalità di applicazione delle tubazioni non interrate con riferimento a:

- UNI 5634:1997

- D.lgs. 9 aprile 2008, n. 81 Allegato XXVI - Prescrizioni per la segnaletica dei contenitori e delle tubazioni
- Regolamento (CE) n. 1272/2008 CLP

La norma UNI 5634:1997 riguarda i sistemi che devono essere usati per l'identificazione di tubazioni e canalizzazioni non interrate contenenti fluidi (liquidi e/o gas) di diversa natura, con particolare riferimento ai problemi di sicurezza. La UNI 5634:1997 fornisce indicazioni sui colori di base da adottare per l’identificazione della natura di un fluido convogliato mediante tubazioni.

I colori distintivi di base identificano tubazioni convoglianti fluidi dei quali è sufficiente individuare la natura.

Si applicano su tubazioni, quando è necessario individuare con precisione il fluido convogliato, in prossimità di valvole, raccordi ed apparecchiature.

I dati che indicano la natura del fluido possono essere riportati in varie forme quali il nome per esteso, l’abbreviazione o la formula chimica, sono in bianco o in nero, in modo da realizzare un adeguato contrasto con il colore di base, ed applicati direttamente sul tubo o su targhette fissate al tubo stesso.

(*) In alternativa ai colori di base è possibile adottare per i fluidi pericolosi il colore giallo.

Modalità di applicazione

I colori di base vengono applicati o su tutta la tubazione o a bande di larghezza in funzione del diametro della tubazione e della distanza alla quale deve essere visibile, con un valore minimo di 230 mm. Nel caso in cui sia utilizzato il colore a bande è raccomandato l’utilizzo di un colore di fondo diverso da quelli di base per realizzare un efficace contrasto con le bande.
Ad esempio:

La dimensione D deve essere determinata in funzione della dimensione grafica dell’identificazione del fluido pericoloso.

Direzione del flusso

La direzione del flusso deve essere indicate con frecce in prossimità del colore distintivo di base e verniciate di bianco o nero oppure sagomando la banda. Nel caso in cui il flusso sia alternato, devono essere applicati entrambi i sensi di flusso.

segue

Certifico Srl Rev. 00 2017



Tags: Impianti Impianti termici Impianti elettrici Abbonati Impianti

Ultimi archiviati Normazione

UNI EN 6892019
Mag 17, 2019 40

UNI EN 689:2019

UNI EN 689:2019 Esposizione nei luoghi di lavoro - Misurazione dell'esposizione per inalazione agli agenti chimici - Strategia per la verifica della conformità coi valori limite di esposizione occupazionaleData entrata in vigore: 16 maggio 2019 La norma definisce una strategia per effettuare misure… Leggi tutto
UNI EN ISO 37402019
Mag 03, 2019 94

UNI EN ISO 3740:2019

UNI EN ISO 3740:2019 Acustica - Determinazione dei livelli di potenza sonora delle sorgenti di rumore - Linee guida per l'utilizzo delle norme di baseData entrata in vigore: 30 aprile 2019 [alert]La norma fornisce le linee guida per l'utilizzo di un set di dodici norme internazionali basilari… Leggi tutto
EN ISO 5349 2 Guida pratica valutazione rischio vibrazioni alla mano
Apr 25, 2019 142

EN ISO 5349-2 Guida pratica valutazione rischio vibrazioni alla mano

EN ISO 5349-2:2015 Vibrazioni meccaniche - Misurazione e valutazione dell'esposizione dell'uomo alle vibrazioni trasmesse alla mano - Parte 2: Guida pratica per la misurazione al posto di lavoro La norma è stata aggiornata nei riferimenti normativi (punto 2) e sostituisce alcuni punti come quello… Leggi tutto
EN 14253 Guida pratica valutazione esposizione vibrazioni
Apr 25, 2019 100

EN 14253 Guida pratica valutazione esposizione vibrazioni corpo intero

EN 14253:2008 Vibrazioni meccaniche - Misurazione e calcolo dell’esposizione professionale alle vibrazioni trasmesse al corpo intero al fine di tutelare la salute dell’operatore - Guida pratica La presente norma è la versione ufficiale della norma europea EN 14253:2003+A1 (edizione novembre 2007).… Leggi tutto
Apr 23, 2019 110

UNI EN ISO 9612: Metodo di misurazione esposizione al rumore lavoratori

UNI EN ISO 9612:2011 Acustica - Determinazione dell'esposizione al rumore negli ambienti di lavoro - Metodo tecnico progettualeLa presente norma è la versione ufficiale in lingua inglese e italiana della norma europea EN ISO 9612 (edizione aprile 2009). La norma descrive un metodo tecnico… Leggi tutto
Apr 13, 2019 218

CEI 82-25 Guida realizzazione sistemi e fotovoltaici

CEI 82-25 Guida realizzazione sistemi e fotovoltaici Guida alla realizzazione di sistemi di generazione fotovoltaica collegati alle reti elettriche di Media e Bassa Tensione Data: 01/set/2010 La presente Guida tecnica fornisce i criteri per la progettazione, l'installazione e la verifica dei… Leggi tutto
Apr 13, 2019 111

CEI 104-44: Guida alle prove ambientali (Meccaniche e climatiche)

CEI 104-44 Guida alle prove ambientali (Meccaniche e climatiche) La presente Guida Tecnica descrive il significato e le finalità della prove ambientali (Meccaniche e Climatiche). La Guida fornisce una panoramica estesa sulle svariate e molteplici prove ambientali attualmente in uso, si sofferma sui… Leggi tutto
Esposdizione Campi elettromagnetici
Apr 13, 2019 164

CEI EN 62209-1 e CEI EN 50527-2-2: Esposizione dispositivi comunicazione/medici EMC

CEI EN 62209-1 e CEI EN 50527-2-2 esposizione dispositivi di comunicazione/medici EMC Aggiornate le prescrizioni per i dispositivi di comunicazione a contatto con il corpo, tra i quali telefoni cellulari, cordless, auricolari, bypass e affini. Disponibili da novembre due importanti aggiornamenti in… Leggi tutto

Più letti Normazione