Slide background
Slide background




Bozza di regolamento delegato modifica Regolamento (CE) n. 1272/2008 (CLP)

ID 18431 | | Visite: 2820 | Regolamento CLPPermalink: https://www.certifico.com/id/18431

Testo Regolameto CLP approvato PE del 23 04 2024

Regolamento di modifica Regolamento (CE) n. 1272/2008 (CLP) / Testo approvato PE il 23.04.2024

ID 18431 | 24.04.2024

Il Parlamento Europeo nella seduta del 23 aprile 2024 da approvazione definitiva alla proposta di regolamento di modifica del CLP, attesa approvazione del Consiglio.

Update 19.12.2023 

Il 18 dicembre 2023 la Presidenza ha informato le delegazioni sull'esito dell'Accordo provvisorio - In allegato

Update 05.12.2023 

Il 05 dicembre 2023, il Consiglio e il Parlamento Europeo hanno raggiunto un accordo provvisorio sul regolamento per la classificazione, l'etichettatura e l'imballaggio delle sostanze chimiche (regolamento CLP). Questo regolamento aggiorna la legislazione UE esistente del 2008 e mira a chiarire le norme sull'etichettatura delle sostanze chimiche e le informazioni richieste per le sostanze chimiche vendute online.

L'accordo provvisorio adatta il regolamento CLP a diverse forme di commercio (come il commercio online o il commercio di prodotti di ricarica), promuove la circolarità dei prodotti chimici, rende le etichette più chiare e più facili da comprendere (compresa l'etichettatura digitale) e garantisce un livello elevato di protezione contro i rischi chimici.

La diffusione di nuove tendenze commerciali (come gli acquisti online o il riutilizzo di contenitori per acquistare sfusi) insieme all'emergere di nuovi pericoli legati all'uso di prodotti chimici (ad esempio la presenza di interferenti endocrini o la lunga durata di alcuni sostanze) ha richiesto un aggiornamento del regolamento esistente del 2008. La proposta di regolamento mira ad aumentare la protezione della salute umana e dell'ambiente, oltre ad un accesso più facile a informazioni aggiornate sui pericoli chimici e norme di etichettatura semplificate.

La proposta di regolamento introduce anche altre misure, tra cui:

- processi migliori e più rapidi affinché tutti gli attori possano fornire informazioni sui pericoli delle sostanze chimiche immesse sul mercato dell’UE
- comunicazione dei pericoli chimici, anche online, attraverso requisiti di etichettatura e pubblicità più semplici e chiari (ossia una dimensione minima dei caratteri per le etichette delle sostanze chimiche)
- nuovi poteri alla Commissione (oltre agli Stati membri e all’industria) per accelerare la procedura di identificazione delle sostanze pericolose e presentare le necessarie proposte di classificazione
- norme specifiche per i prodotti chimici ricaricabili, in modo che i consumatori possano acquistare e utilizzare in sicurezza prodotti chimici, come i prodotti chimici per la casa, venduti sfusi

Principali elementi dell'accordo

Per le sostanze con più di un costituente (MOCS) l'accordo provvisorio prevede una deroga di 5 anni per i MOCS di piante o parti di piante che non sono modificate chimicamente. Trascorso tale termine, la Commissione potrà proporre una nuova legislazione per tali prodotti sulla base di relazioni scientifiche. Altri MOCS, come i prodotti petrolchimici, rientreranno nel campo di applicazione del regolamento.

L'accordo provvisorio raggiunto oggi dai colegislatori definisce l'ambito di applicazione del regolamento per la classificazione armonizzata delle sostanze in tutti gli stati fisici. Il compromesso chiarisce che il regolamento si applica anche alle vendite online, compresi gli acquisti sui mercati digitali.

Il testo di compromesso prevede che la maggior parte dei prodotti chimici rechi un'etichetta fisica, mentre anche l'etichetta digitale potrebbe rappresentare un'opzione per i fornitori. Introduce inoltre misure per rendere le etichette più chiare e più facili da leggere, in particolare per le persone con difficoltà visive. Per alcuni prodotti, il fornitore può fornire dati solo digitali, sebbene il consumatore possa sempre richiedere una copia fisica delle informazioni sul prodotto.

Per i prodotti acquistati nelle stazioni di ricarica, l'accordo provvisorio mira a ridurre i rischi associati (riempimento eccessivo, contaminazione, utilizzo da parte di bambini, ecc.).

Infine, l’accordo provvisorio allinea diverse disposizioni relative alle nuove classi di pericolo per evitare duplicazioni con le valutazioni in corso attualmente condotte nell’ambito di normative diverse.

La revisione del CLP, insieme alla prevista revisione del regolamento REACH, è un elemento importante della strategia sulle sostanze chimiche per la sostenibilità, che costituisce un elemento fondamentale del Green Deal europeo. La proposta della Commissione è stata presentata il 19 dicembre 2022 e il Consiglio ha ottenuto il mandato per avviare i negoziati con il Parlamento europeo il 30 giugno 2023.

Prossimi passi

L'accordo provvisorio raggiunto con il Parlamento europeo deve ora essere approvato e adottato formalmente da entrambe le istituzioni.
...

Update 21.12.2022

Bruxelles, 19.12.2022 C(2022) 9383 final

La Commissione Europea ha pubblicato il 19 dicembre 2022 una bozza di Regolamento che aggiorna il regolamento (CE) n. 1272/2008 (CLP), nella quale vengono introdotte nuove classi di pericolo; sono presenti inoltre tre allegati che aggiornano rispettivamente l'Allegato I, l'Allegato III e l'Allegato VI del regolamento (CE) n. 1272/2008 (CLP).

Gli obiettivi del regolamento (CE) n. 1272/2008 relativo alla classificazione, all'etichettatura e all'imballaggio delle sostanze e delle miscele (regolamento CLP) sono garantire:

i) un elevato livello di protezione della salute umana e dell'ambiente e
ii) la libera circolazione delle sostanze, delle miscele e di taluni articoli.

Tali obiettivi sono perseguiti, tra le altre cose, stabilendo le classi di pericolo e i relativi criteri per la classificazione delle sostanze e delle miscele a livello dell'UE. L'articolo 53, paragrafo 1, del regolamento (CE) n. 1272/2008 conferisce alla Commissione il potere di adeguare e adattare l'articolo 6, paragrafo 5, l'articolo 11, paragrafo 3, gli articoli 12 e 14, l'articolo 18, paragrafo 3, lettera b), l'articolo 23, gli articoli da 25 a 29 e l'articolo 35, paragrafo 2, secondo e terzo comma, nonché gli allegati da I a VIII, per allinearli al progresso tecnico e scientifico.

Inserire nel regolamento CLP nuove classi e criteri di pericolo è uno degli impegni principali assunti nella strategia in materia di sostanze chimiche sostenibili, elemento costitutivo del Green Deal europeo, nell'intento di proteggere i consumatori, i gruppi vulnerabili e i lavoratori dalle sostanze chimiche più nocive e di azzerare l'inquinamento chimico nell'ambiente.

L'esperienza e le conoscenze scientifiche acquisite nell'identificazione, conformemente al regolamento (CE) n. 1907/2006, delle sostanze estremamente preoccupanti in ragione delle loro proprietà di interferenza con il sistema endocrino evidenziano la necessità di introdurre nuove classi di pericolo nel regolamento (CE) n. 1272/2008 per garantire un grado elevato di protezione della salute umana e dell'ambiente.

L'analoga esperienza maturata nell'identificazione delle sostanze con proprietà persistenti, bioaccumulabili e tossiche (PBT) e proprietà molto persistenti e molto bioaccumulabili (vPvB) ai sensi dell'allegato XIII del regolamento (CE) n. 1907/2006 ha fatto sorgere la necessità di introdurre una nuova classe di pericolo ad hoc. Occorre inoltre introdurre una classe di pericolo per le sostanze che hanno probabili effetti gravi sull'ambiente a causa delle loro proprietà persistenti, mobili e tossiche (PMT) e molto persistenti e molto mobili (vPvM).

I criteri e le corrispondenti indicazioni di pericolo stabiliti negli allegati del presente regolamento delegato riflettono adeguatamente lo sviluppo delle conoscenze scientifiche in questi settori, sulla scorta delle delibere e delle consultazioni degli esperti.

Riguardo alla proposta di regolamento delegato è stata aperta una consultazione pubblica il 20 Dicembre 2022 con termine fissato per il 15 Febbraio 2023.

________

Modifiche al Regolamento CLP

Vengono introdotte nuove classi di pericolo e aggiornati l'Allegato I, l'Allegato III e l'Allegato VI.

Le nuove classi di pericolo sono le seguenti:

- Proprietà di interferenza endocrina per la salute umana
- Proprietà di interferenza endocrina per l'ambiente
- Proprietà persistenti, bioaccumulabili e tossiche (PBT) o molto persistenti, molto bioaccumulabili (vPvB)
- Proprietà persistenti, mobili e tossiche (PMT) o molto persistenti, molto mobili (vPvM).

Con l'introduzione delle nuove classificazioni, vengono definiti anche i relativi elementi dell'etichettatura, insieme ai criteri per la classificazione delle sostanze e delle classificazioni.

Modifiche all'allegato I del CLP

Per ognuna delle classi di pericolo, sono indicate le definizioni, i criteri di classificazione per sostanze e miscele e gli elementi dell'etichettatura.

Di seguito gli elementi dell'etichetta prevista.

Proprietà di interferenza endocrina per la salute umana:

Classificazione

Categoria 1

Categoria 2

Pittogramma

 

 

Avvertenza

Pericolo

Attenzione

Indicazione di pericolo

EUH380: Può causare alterazioni del sistema endocrino nell'uomo

EUH381: Sospettato di causare alterazioni del sistema endocrino nell'uomo

Consiglio di prudenza - Prevenzione

P201
P202
P263
P280

P201
P202
P263
P280

Consiglio di prudenza - Reazione

P308 + P313

P308 + P313

Consiglio di prudenza - Conservazione

P405

P405

Consiglio di prudenza - Smaltimento

P501

P501

Proprietà di interferenza endocrina per l'ambiente:

Classificazione

Categoria 1

Categoria 2

Pittogramma

 

 

Avvertenza

Pericolo

Attenzione

Indicazione di pericolo

EUH430: Può causare disfunzioni endocrine nell'ambiente

EUH431: Sospettato di provocare alterazioni del sistema endocrino nell'ambiente

Consiglio di prudenza - Prevenzione

P201
P202
P273

P201
P202
P273

Consiglio di prudenza - Reazione

P391

P391

Consiglio di prudenza - Conservazione

P405

P405

Consiglio di prudenza - Smaltimento

P501

P501

 Proprietà persistenti, bioaccumulabili e tossiche (pbt) o molto persistenti, molto bioaccumulabili (vpvb):

Classificazione

PBT

vPvB

Pittogramma

 

 

Avvertenza

Pericolo

Pericolo

Indicazione di pericolo

EUH440: Si accumula negli organismi viventi, inclusi gli esseri umani, con effetti di lunga durata

EUH441: Si accumula fortemente negli organismi viventi, inclusi gli esseri umani, con possibili effetti di lunga durata

Consiglio di prudenza — Prevenzione

P201
P202
P273

P201
P202
P273

Consiglio di prudenza — Reazione

P391

P391

Consiglio di prudenza — Smaltimento

P501

P501

 Proprietà persistenti, mobili e tossiche (pmt) o molto persistenti, molto mobili (vpvm):

Classificazione

PMT

vPvM

Pittogramma

 

 

Avvertenza

Pericolo

Pericolo

Indicazione di pericolo

EUH450: Sostanza persistente che può inquinare le risorse idriche

EUH451: Sostanza molto persistente che può inquinare le risorse idriche

Consiglio di prudenza — Prevenzione

P201
P202
P273

P201
P202
P273

Consiglio di prudenza — Reazione

P391

P391

Consiglio di prudenza — Smaltimento

P501

P501

Modifiche alla parte 1 dell'allegato III del CLP

Vengono indicati i testi e le traduzioni in tutte le lingue comunitarie delle nuove frasi di pericolo, già introdotte nell'allegato I-

Modifiche alla parte 1 dell'allegato VI:

Inseriti in Tabella 1.1 della sezione 1.1.2.1.1, le righe per le nuove classi di pericolo:

- “Interferente endocrino per la salute umana” dopo il pericolo “pericolo per aspirazione”

- “Interferente endocrino per l'ambiente”, “Persistente, bioaccumulabile e tossico”, “Molto persistente e molto bioaccumulabile”, “Persistente, mobile e tossico” e “Molto persistente e molto mobile” dopo la classe “Pericoloso per l'ambiente acquatico”.

_________

Fonte: CE

Collegati

Tags: Chemicals Regolamento CLP Abbonati Chemicals

Articoli correlati

Ultimi archiviati Chemicals

Giu 18, 2024 47

D.P.R. 19 maggio 1958 n. 719

D.P.R. 19 maggio 1958 n. 719 Regolamento per la disciplina igienica della produzione e del commercio delle acque gassate e delle bibite analcooliche gassate e non gassate confezionate in recipienti chiusi.(GU n.178 del 24.07.1958)_______ Aggiornamenti all'atto 10/02/1996 LEGGE 6 febbraio 1996, n.… Leggi tutto
Giu 08, 2024 124

Decreto 19 dicembre 2023

Decreto 19 dicembre 2023 Proroga dei regimi sperimentali dell'indicazione di origine da riportare nell'etichetta degli alimenti. (GU n.131 del 06.06.2024)_________ Art. 2. Termine finale di efficacia del regime sperimentale 1. È fissato al 31 dicembre 2024 il termine finale di efficacia del regime… Leggi tutto
REACH Authorisation List
Giu 08, 2024 377

REACH Authorisation Decisions List / Last update: 07.06.2024

REACH Authorisation Decisions List / Last update: 07.06.2024 ID 22017 | Last update: 07.06.2024 REACH Authorisation Decisions List of authorisation decisions adopted on the basis of Article 64 of Regulation (EC) No 1907/2006 (REACH). The list also includes reference to related documentation… Leggi tutto
PIANON 1
Giu 05, 2024 678

Piano nazionale di controllo ufficiale presenza OGM negli alimenti - 2022

Piano nazionale di controllo ufficiale sulla presenza di organismi geneticamente modificati (OGM) alimenti - 2022 ID 21996 | 05.06.2024 / In allegato Con l’anno 2022 si conclude il triennio della programmazione del piano nazionale di controllo ufficiale per ricercare la presenza di OGM negli… Leggi tutto
ECHA Annual report 2023
Mag 28, 2024 511

ECHA Annual report 2023

ECHA Annual report 2023 ID 21942 | 28.05.2024 With 2023 the last year of our strategic plan 2019-2023, we concluded the delivery of our strategic objectives and performed the planned activities specified in our Work Programme. This year also saw us commence work on implementation of the new… Leggi tutto

Più letti Chemicals

Regolamento  CE  n  178 2002
Ott 24, 2022 109059

Regolamento (CE) N. 178/2002

Regolamento (CE) n. 178/2002 Regolamento (CE) n. 178/2002 del Parlamento europeo e del Consiglio del 28 gennaio 2002 che stabilisce i principi e i requisiti generali della legislazione alimentare, istituisce l'Autorità europea per la sicurezza alimentare e fissa procedure nel campo della sicurezza… Leggi tutto
Notifica HACCP
Apr 05, 2022 74906

Notifica ai fini registrazione Regolamento CE n. 852/2004

Notifica ai fini della registrazione (Reg. CE n. 852/2004) - Ex notifica sanitaria alimentare ID 7901 | 06.03.2019 / Modello notifica allegato [panel]Regolamento (CE) 852/2004...Articolo 6 Controlli ufficiali, registrazione e riconoscimento 1. Gli operatori del settore alimentare collaborano con le… Leggi tutto