Slide background




Decreto 21 aprile 2020

ID 10709 | | Visite: 219 | Trasporto marittimoPermalink: https://www.certifico.com/id/10709

Decreto 21 aprile 2020

Decreto 21 aprile 2020

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Requisiti per la manutenzione, l'ispezione, l'esame approfondito, le prove funzionali, la revisione e la riparazione dei dispositivi di salvataggio delle navi mercantili nonche' per i fornitori di servizi autorizzati ad effettuare detti interventi. (Decreto n. 321/2020).

(GU Serie Generale n.114 del 05-05-2020)

Entrata in vigore: 05.05.2020 

...

Art. 1. Campo di applicazione

Il presente decreto disciplina la manutenzione, l’ispezione, l’esame approfondito, le prove funzionali, la revisione e la riparazione dei dispositivi di salvataggio, installati a bordo delle navi nazionali.

Art. 2. Scopo

1. Il presente decreto definisce la disciplina intesa ad assicurare la conformità delle attività previste dalla regola III/20 della Convenzione SOLAS come emendata, ai requisiti stabiliti dall’IMO.
2. Per gli scopi di cui al precedente comma 1 la manutenzione, l’ispezione, l’esame approfondito, le prove funzionali, la revisione e la riparazione dei dispositivi di salvataggio installati a bordo delle navi elencate all’interno del precedente art. 1, è effettuata in accordo alla Risoluzione MSC.402(96).
3. Le attività quinquennali di cui al paragrafo 6.3 dell’annesso alla Risoluzione IMO MSC.402(96) sono effettuate alla presenza di un funzionario dell’Organismo riconosciuto, incaricato dell’esecuzione delle visite di sicurezza della nave.

Art. 4. Autorizzazione del fornitore di servizio

1. La manutenzione, l’ispezione, l’esame approfondito, le prove funzionali, la revisione e la riparazione sui dispositivi di salvataggio - previste dai paragrafi 4.2 e 4.3 della Risoluzione IMO MSC.402(96) - sono effettuati da un fornitore di servizio autorizzato da un Organismo riconosciuto, in accordo alle norme stabilite al successivo comma 2 del presente articolo.
2. Per ottenere l’autorizzazione ad eseguire le attività di cui al precedente comma, il fornitore di servizio richiede ed ottiene l’approvazione da un Organismo riconosciuto attestante la conformità ai requisiti della Risoluzione MSC.402(96) attraverso l’applicazione dello standard procedurale IACS UR Z17.
3. L’autorizzazione consiste nel «documento di approvazione» emesso da un Organismo riconosciuto, in data successiva all’entrata in vigore, del presente decreto recante l’annotazione che l’Organismo agisce in nome e per conto dello Stato di bandiera della nave e che contenga una lista di marchi e tipi di dispositivi di salvataggio per cui un fornitore di servizio può effettuare le attività di cui al comma 1 del presente articolo.
4. L’approvazione ha una validità di anni tre dalla data del suo rilascio. informativi da parte dell’Organismo riconosciuto

Art. 5. Obblighi informativi da parte dell’Organismo riconosciuto

1. Gli Organismi riconosciuti, in occasione di ogni rilascio o rinnovo del «documento di approvazione», ne inviano copia all’Amministrazione.
2. Gli Organismi riconosciuti comunicano, altresì, all’Amministrazione il rifiuto, la limitazione, la restrizione, la sospensione o il ritiro di un’approvazione rilasciata.

Art. 6. Clausola di salvaguardia per ditte autorizzate in accordo al Decreto dirigenziale n. 392/2010

1. Le ditte in possesso di una valida autorizzazione emessa in accordo al Decreto dirigenziale n. 392/2010 ovvero di una proroga, continuano ad operare sino alla loro scadenza.
2. Entro e non oltre un anno dalla vigenza del presente decreto, le ditte di cui al precedente comma 1, devono essere autorizzate a norma dell’art. 4 del presente decreto.

Art. 7. Fornitore di servizio non in possesso dell’autorizzazione di cui all’art. 4 del presente decreto

1. Nei casi in cui un fornitore di servizio, di cui all’art. 4 del presente decreto, non sia in grado di intervenire ovvero nei casi in cui il costruttore non sia più esistente o non possa fornire assistenza tecnica, la Compagnia può richiedere all’Amministrazione che l’intervento tecnico sia eseguito da un fornitore di servizio non approvato.
2. Per gli scopi di cui al precedente comma, la Compagnia avanzerà istanza in bollo al Comando generale del Corpo delle capitanerie di porto - VI Reparto, Sicurezza della navigazione e marittima, viale dell’Arte n. 16 - 00144 Roma anche via posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. dando evidenza documentale dell’impossibilità di intervento da parte di un fornitore di servizio autorizzato e richiedendo l’autorizzazione ad avvalersi di un fornitore di servizio non approvato, per l’esecuzione di un intervento tecnico a bordo. La domanda dovrà contenere marca e tipo del dispositivo di salvataggio in esame e la natura dell’intervento da effettuarsi (es. esame annuale e prova funzionale oppure esame quinquennale e prova funzionale ecc.).
3. L’Amministrazione, d’intesa con l’Organismo riconosciuto, a seguito di valutazione da eseguirsi caso per caso anche sulla base di precedenti autorizzazioni e/o di dimostrata e duratura esperienza nella manutenzione ed ispezione della tipologia di dispositivo in esame, rilascerà una specifica autorizzazione ad eseguire l’intervento tecnico a bordo.
Il relativo rapporto dovrà recare il timbro dell’Organismo intervenuto, unitamente al nome, al cognome ed alla firma del funzionario che ha seguito l’intervento.

Art. 8. Monitoraggio degli Organismi riconosciuti ai fini dell’autorizzazione del fornitore di servizio

1. Il monitoraggio sull’attività autorizzativa dell’Organismo riconosciuto è eseguito, da personale dell’Amministrazione, con periodicità non superiore a quattro anni.
2. Ai fini del monitoraggio di cui al precedente comma, l’Amministrazione ha facoltà di disporre una verifica occasionale presso una o più sedi del fornitore di servizio e/o dell’Organismo riconosciuto ovvero partecipare, in accompagnamento, alle attività di cui all’art. 4 del presente decreto.

...

Collegati:

Pin It
Scarica questo file (Decreto 21 aprile 2020.pdf)Decreto 21 aprile 2020 IT1600 kB(30 Downloads)

Tags: Trasporto marittimo

Articoli correlati

Ultimi inseriti Trasporto

Conto Nazionale Infrastrutture
Lug 14, 2020 8

Conto Nazionale delle Infrastrutture e dei Trasporti - Anni 2018-2019

Conto Nazionale delle Infrastrutture e dei Trasporti - Anni 2018-2019 Il “Conto Nazionale delle Infrastrutture e dei Trasporti - Anni 2018-2019” (CNIT 2018-2019), prodotto dall'Ufficio di Statistica del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, inserito all’interno della Direzione Generale… Leggi tutto
Lug 12, 2020 24

Spedire in sicurezza materiale diagnostico ed infettivo

Spedire in sicurezza materiale diagnostico ed infettivo: lo stato dell’arte Il presente lavoro costituisce la sintesi di quanto esposto, sul tema del trasporto di materiale diagnostico ed infettivo, nei convegni organizzati in occasione della presentazione della nuova edizione del prodotto Inail… Leggi tutto
Lug 12, 2020 30

Circolare n. 3 dell'8 maggio 2003

Circolare n. 3 dell'8 maggio 2003 Raccomandazioni per la sicurezza del trasporto di materiali infettivi e di campioni diagnostici Le attività connesse con la spedizione ed il trasporto di sostanze infettive o potenzialmente tali, di campioni diagnostici e di materiali biologici deperibili,… Leggi tutto
Lug 12, 2020 21

Circolare n. 16 del 20 luglio 1994

Circolare n. 16 del 20 luglio 1994 Spedizione di materiali biologici deperibili e/o potenzialmente infetti. Collegati
Circolare n. 3 dell'8 maggio 2003
Leggi tutto
Decisione di esecuzione 2020 783
Giu 23, 2020 94

Decisione di esecuzione (UE) 2020/783

Decisione di esecuzione (UE) 2020/783 Decisione di esecuzione (UE) 2020/783 della Commissione del 12 giugno 2020 che modifica la Decisione 2012/757/UE per quanto riguarda le misure volte ad adattare la frequenza degli accertamenti sanitari periodici del personale ferroviario addetto alle mansioni… Leggi tutto
Circolare 12 giugno 2020 Prot  16356
Giu 17, 2020 347

Circolare 12 giugno 2020 Prot. 16356

Circolare - 12/06/2020 - Prot. n. 16356 - Proroga validità abilitazioni Proroga dei termini di validità delle abilitazioni alla guida e dei documenti necessari per il loro rilascio o conferma di validità, ai sensi degli articoli 103 e 104 decreto legge 17 marzo 2020, n. 18. Con circolare prot.… Leggi tutto
Circolare 5 giugno 2020 Prot  300
Giu 17, 2020 864

Circolare 5 giugno 2020 Prot. 300/A/3977/20/115/28

Circolare 5 giugno 2020 Prot. 300/A/3977/20/115/28 La circolare Prot.300/A/3977/20/115/28 del 5 giugno 2020, ha fornito chiarimenti sull’applicazione del Regolamento 2020/698 del 25 maggio 2020 che deve essere coordinato con le norme nazionali. La circolare sottolinea che le disposizioni introdotte… Leggi tutto
Circolare protocollo 14619 del 26 5 2020
Giu 17, 2020 141

Circolare protocollo 14619 del 26/5/2020

Circolare protocollo 14619 del 26/5/2020 Proroga dei termini di validità delle abilitazioni alla guida e dei documenti necessari per il loro rilascio o conferma di validità, ai sensi degli articoli 103 e 104 decreto legge 17 marzo 2020, n. 18 [box-info]Circolare sostituta dalla Circolare 12 giugno… Leggi tutto
Circolare MIT prot  300 del 24 03 2020
Giu 17, 2020 85

Circolare MIT prot. 300/A/2309/20/115/28 del 24.03.2020

Circolare MIT prot. 300/A/2309/20/115/28 del 24.03.2020 D.L. 17 marzo 2020 n. 18 - Prime indicazioni operative per l'uniforme applicazione delle norme riguardanti la circolazione stradale. ... Estratto [panel]E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale - Serie generale n. 70, del 17 marzo 2020 il… Leggi tutto
Regolamento UE 2020 698
Giu 16, 2020 414

Regolamento (UE) 2020/698

Regolamento (UE) 2020/698 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 25 maggio 2020 recante misure specifiche e temporanee in considerazione dell’epidemia di Covid‐19 con riguardo al rinnovo o alla proroga di taluni certificati, licenze e autorizzazioni e al rinvio di talune verifiche e attività… Leggi tutto

Più letti Trasporto

Convezione STWC
Dic 05, 2017 15203

Convenzione STCW

in IMO
Convezione STCW ’78 Convenzione internazionale sugli standard di formazione, certificazione e tenuta della guardia della gente di mare Lo scopo principale della convenzione è promuovere la sicurezza della vita e della proprietà in mare e la protezione della ambiente marino stabilendo di comune… Leggi tutto
Mag 01, 2017 8896

D.P.R. 4 giugno 1997 n. 448

Decreto del Presidente della Repubblica 4 giugno 1997 n. 448 Regolamento recante norme di attuazione della legge 3 febbraio 1979, n. 67, relativa all'adesione alla Convenzione internazionale sulla sicurezza dei contenitori (CSC) adottata a Ginevra il 2 ottobre 1973, e sua esecuzione.GU n. 301 del… Leggi tutto
D P R  16 dicembre 1992 n  495
Feb 13, 2020 7332

D.P.R. 16 dicembre 1992 n. 495

D.P.R. 16 dicembre 1992 n. 495 Regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo codice della strada. Entrata in vigore del decreto: 1-1-1993(GU n.303 del 28-12-1992 - SO n. 134 ) - Versione aggiornata al 17.06.2019- Versione aggiornata al 17.02.2019- Versione aggiornata al 08.01.2019- Versione… Leggi tutto
Mag 01, 2017 6210

Safe Containers Convention (CSC)

in IMO
Safe Containers Convention (CSC), 2014 Edition The International Convention for Safe Containers, 1972 (CSC 1972) has two goals: - to maintain a high level of safety of human life in the transport and handling of containers by providing acceptable test procedures and related strength requirements;… Leggi tutto