Slide background
Slide background
Slide background
Slide background




Valutazione rischio inquinanti organici derivanti dalla gestione dei fanghi di depurazione

ID 17824 | | Visite: 419 | Documenti Ambiente UEPermalink: https://www.certifico.com/id/17824

Valutazione rischio inquinanti organici derivanti dalla gestione dei fanghi di depurazione

Valutazione del rischio degli inquinanti organici e degli impatti ambientali derivanti dalla gestione dei fanghi di depurazione

ID 17824 | 12.10.2022 / In allegato Studio JRC 2022

Joint Research Centre (JRC) 2022 - Studio a sostegno dello sviluppo delle politiche sulla Direttiva sui fanghi di depurazione (86/278/CEE)

I fanghi di depurazione sono il residuo successivo al trattamento delle acque reflue. Contiene preziose risorse agricole, ma anche contaminanti e inquinanti che possono comportare rischi per la salute umana e l'ambiente. Pertanto, lo spargimento di fanghi di depurazione sui terreni agricoli è una questione controversa e il verificarsi di questa pratica varia ampiamente tra gli Stati membri dell'UE.

Questo studio mira a valutare gli impatti sull'ambiente e sulla salute umana dalle principali vie di gestione dei fanghi che si verificano nell'UE.

Per l'uso in agricoltura, si è riscontrato che un insieme relativamente piccolo di inquinanti organici può causare rischi significativi sia per l'uomo che per gli organismi del suolo a seguito dello spargimento del terreno quando presente a livelli di concentrazione tipicamente documentati per i fanghi di depurazione. Questi contaminanti organici prioritari sono persistenti nel suolo e hanno un effetto bioaccumulabile e tossico sull'uomo e sugli organismi del suolo.

In secondo luogo, viene indicato che la gestione dei fanghi di depurazione, a parte il conferimento in discarica, ha un impatto limitato sul potenziale di riscaldamento globale globale e che l'applicazione delle migliori pratiche di gestione dei fanghi compenserà solo in modo limitato gli impatti derivanti dal trattamento delle acque reflue.

In terzo luogo, una corretta gestione dei fanghi potrebbe in parte contribuire a ridurre l'esaurimento della materia prima critica, il fosfato naturale. Anche opzioni diverse dalla diffusione del suolo possono restituire una quota significativa del fosforo contenuto nei fanghi ai terreni agricoli in una forma disponibile per le piante. Complessivamente, è indicato che potrebbe essere necessario un mix di percorsi di gestione dei fanghi, adattati alle impostazioni e alle esigenze locali per massimizzare i benefici e ridurre al minimo gli impatti negativi nelle diverse dimensioni della sostenibilità interessate dalla gestione dei fanghi all'interno dell'UE.

...

Fonte: EU

Collegati

Tags: Ambiente Rifiuti Abbonati Ambiente Suolo

Articoli correlati

Ultimi archiviati Ambiente

Scegliere come misurare la sostenibilit
Feb 08, 2023 13

Scegliere come misurare la sostenibilità / Linee guida ISPRA 2023

Scegliere come misurare la sostenibilità / Linee guida ISPRA 2023 ID 18929 | 08.02.2023 / In allegato Linee guida Linee guida ad una scelta consapevole dei metodi per misurare la sostenibilità aziendale Il tema della sostenibilità e dei modelli olistici di misurazione delle performance delle… Leggi tutto
Feb 08, 2023 23

Decreto Direttoriale n. 13321 del 3 maggio 2022

Decreto Direttoriale n. 13321 del 3 maggio 2022 Approvazione della guida operativa per promuovere l'individuazione, la definizione e la presentazione di progetti nell’ambito del meccanismo dei Certificati Bianchi e della tabella recante le tipologie progettuali ammissibili di cui al decreto del… Leggi tutto
V Rapporto sullo Stato del Capitale Naturale in Italia
Feb 06, 2023 33

V Rapporto sullo Stato del Capitale Naturale in Italia

V Rapporto sullo Stato del Capitale Naturale in Italia ID 18920 | 06.02.2023 / Rapporto in allegato Il Rapporto e le sue raccomandazioni forniscono elementi da considerare nell’attuazione del Piano per la Transizione Ecologica, della Strategia Nazionale per la Biodiversità 2030, del Piano Nazionale… Leggi tutto
Rapporto 2021 Osservatorio atmosferico della Commissione europea
Gen 30, 2023 67

Osservatorio atmosferico della Commissione europea | Rapporto 2021

Osservatorio atmosferico della Commissione europea | Rapporto 2021 ID 18863 | 30.01.2023 JRC Technichal report 18.01.2023 La missione dell'Osservatorio atmosferico della Commissione europea è valutare l'impatto delle politiche europee e delle convenzioni internazionali sull'inquinamento atmosferico… Leggi tutto
Aggiornamento delle modalit  di calcolo delle emissioni navali
Gen 27, 2023 75

Aggiornamento delle modalità di calcolo delle emissioni navali

Aggiornamento delle modalità di calcolo delle emissioni navali ID 18849 | 27.01.2023 Rapporto ISPRA 382/2023 - Aggiornamento delle modalità di calcolo delle emissioni navali con particolare riferimento all’ambito portuale a livello nazionale e locale Il rapporto sintetizza i risultati di un… Leggi tutto
Decreto n  345 del 18 dicembre 2018
Gen 27, 2023 83

Decreto n. 345 del 18 dicembre 2018

Decreto n. 345 del 18 dicembre 2018 ID 18848 | 27.01.2023 Decreto del Ministro dell’Ambiente n. 345 del 18 dicembre 2018 Approvazione del Piano degli interventi di contenimento ed abbattimento del rumore dell’aeroporto G.B. Pastine di Ciampino In allegato Leggi tutto
Linea guida ARPAE   Metodologia individuazione MTD BAT di bonifica e messa in sicurezza di siti contaminati
Gen 27, 2023 100

Linea guida ARPAE - Metodologia individuazione MTD/BAT di bonifica e messa in sicurezza di siti contaminati

Linea guida ARPAE - Metodologia individuazione MTD/BAT di bonifica e messa in sicurezza di siti contaminati ID 18846 | 27.01.2023 / Linee guida in allegato Linea guida ARPAE - Rev. 0.0 del 01.03.2020 La Linea Guida è uno strumento di indirizzo per tutti gli operatori coinvolti nei procedimenti… Leggi tutto
Valori limite Antimonio nelle acque consumo umano
Gen 26, 2023 101

Valori limite Antimonio nelle acque consumo umano

Valori limite Antimonio nelle acque consumo umano ID 18788 | 26.01.2023 / In allegato Informazioni generali L’antimonio elementare viene utilizzato per formare leghe molto forti con il rame, il piombo e lo stagno. I composti dell’antimonio hanno diversi usi terapeutici (malattie parassitarie).… Leggi tutto

Più letti Ambiente