Slide background
Slide background




Orientamenti informazioni armonizzate risposta emergenza sanitaria

ID 14584 | | Visite: 682 | Documenti Chemicals ECHAPermalink: https://www.certifico.com/id/14584

Orientamenti informazioni risposta emergenza sanitaria 5 0 2022

Orientamenti sulle informazioni armonizzate relative alla risposta di emergenza sanitaria in IT / Update 2022

ID 14584 | 19.08.2022 / In allegato Versione 5.0 2022

Versione 5.0 - Aprile 2022 Lingua italiana

I presenti Orientamenti sulle informazioni armonizzate relative alla risposta di emergenza sanitaria contengono indicazioni tecniche e scientifiche approfondite sull’applicazione dell’articolo 45 e dell’allegato VIII del regolamento (CE) n. 1272/2008 relativo alla classificazione, all’etichettatura e all’imballaggio delle sostanze e delle miscele (CLP). Il regolamento CLP si basa sul Sistema mondiale armonizzato di classificazione ed etichettatura delle sostanze chimiche (Globally Harmonised System of Classification and Labelling of Chemicals, GHS) e attua le disposizioni del GHS nell’UE. Il CLP ha rilevanza per i paesi dello Spazio economico europeo (SEE): ciò significa che viene attuato nei paesi dell’UE e in Norvegia, Islanda e Liechtenstein.

L’obiettivo del presente documento è fornire indicazioni dettagliate in merito all’obbligo di trasmettere agli organismi competenti degli Stati membri le informazioni utili sulle miscele pericolose immesse sul mercato ai fini dell’adozione di misure di prevenzione e cura in caso di incidenti. Gli orientamenti sono intesi principalmente ad assistere le imprese che immettono sul mercato miscele pericolose nell’adempimento degli obblighi loro imposti; sono inoltre concepite per essere uno strumento di sostegno agli organismi designati negli Stati membri.

La prima versione degli orientamenti è stata elaborata dall’ECHA con il sostegno di un apposito gruppo di lavoro composto da esperti dell’industria, degli organismi designati degli Stati membri e dei centri antiveleni. Il progetto è stato avviato nell’aprile 2017 e fino al dicembre 2017 vi sono state riunioni e discussioni continue del gruppo di lavoro per redigere il testo.

Dopo gli opportuni interventi redazionali e di consolidamento effettuati dall’ECHA, la versione 1.0 del testo è stata infine sottoposta ai partner dell’ECHA per consultazione formale nel 2018 e all’inizio del 2019. Il documento è stato successivamente aggiornato e sottoposto nuovamente a consultazione degli stessi partner ECHA per implementare le modifiche al testo normativo nel 2020 e nel 2021. Nel 2022 è stato riveduto al fine di elaborare ulteriormente sezioni specifiche, in particolare per tenere conto delle modifiche intervenute nel portale di notifica e dell’esperienza pratica.

Dettagli Versione 5.0 2022

Aggiornamento mediante procedura accelerata per chiarire e integrare ulteriormente le interpretazioni esistenti o apportare correzioni a seguito dell’attuazione pratica e dell’introduzione di nuove funzionalità nel portale di notifica. In particolare:
- sono stati chiariti nelle sezioni 3.1.1.1 e 4.2.5 gli obblighi e le opzioni per gli importatori e i fornitori di un paese terzo;
- sono stati chiariti nelle sezioni 3.1.1.2 e 4.2.4 gli obblighi e le opzioni in caso di formulazione su commissione;
- è stata rivista nella sezione 3.5.2 l’interpretazione degli obblighi durante il periodo transitorio al fine di uniformarla alla revisione delle domande frequenti dell’ECHA; sono stati chiariti gli obblighi in caso di notifica ai sensi dell’allegato VIII effettuata prima della data di conformità;
- è stata rimossa nella sezione 4.2.3.1 l’informazione sull’identificazione delle MiM che deve essere fornita nella sezione 5.3.3.
L’esempio è stato spostato nella sezione 5.3.3;
- sono stati chiariti nella sezione 4.2.7 gli obblighi di modifica dell’UFI in caso di GCI;
- è stato chiarito nella sezione 5.3.3 l’uso di GCI ed è stato modificato l’esempio 21;
- è stata aggiunta nella sezione 5.5 una nota a piè di pagina in merito al raggruppamento di MiM completamente note nei GCI; è stata inserita una delucidazione in merito alla concentrazione massima di un ICG nella miscela finale;
- è stato aggiunto nella sezione 7.4.2 un riferimento a modifiche nella miscela con conseguente non-classificazione della stessa;
- sono stati chiariti nella sezione 7.4.5 gli obblighi in caso di suddivisione di un GCI;
- sono state chiarite nella sezione 7.4.6 le norme riviste in caso di trasmissione di gruppo; - sono state apportate ulteriori delucidazioni e correzioni di portata minore nel documento.

________

Versione 4.0 - Marzo 2021 Lingua italiana

I presenti Orientamenti sulle informazioni armonizzate relative alla risposta di emergenza sanitaria contengono indicazioni tecniche e scientifiche approfondite sull’applicazione dell’articolo 45 e dell’allegato VIII del regolamento (CE) n. 1272/2008 relativo alla classificazione, all’etichettatura e all’imballaggio delle sostanze e delle miscele (CLP). Il regolamento CLP si basa sul Sistema mondiale armonizzato di classificazione ed etichettatura delle sostanze chimiche (Globally Harmonised System of Classification and Labelling of Chemicals, GHS) e attua le disposizioni del GHS nell’UE. Il CLP ha rilevanza per i paesi dello Spazio economico europeo (SEE): ciò significa che viene attuato nei paesi dell’UE e in Norvegia, Islanda e Liechtenstein.

L’obiettivo del presente documento è fornire indicazioni dettagliate in merito all’obbligo di trasmettere agli organismi competenti degli Stati membri le informazioni utili sulle miscele pericolose immesse sul mercato ai fini dell’adozione di misure di prevenzione e cura in caso di incidenti. Gli orientamenti sono intesi principalmente ad assistere le imprese che immettono sul mercato miscele pericolose nell’adempimento degli obblighi loro imposti; sono inoltre concepite per essere uno strumento di sostegno agli organismi designati negli Stati membri.

La prima versione degli orientamenti è stata elaborata dall’ECHA con il sostegno di un apposito gruppo di lavoro composto da esperti dell’industria, degli organismi designati degli Stati membri e dei centri antiveleni. Il progetto è stato avviato nell’aprile 2017 e fino al dicembre 2017 vi sono state riunioni e discussioni continue del gruppo di lavoro per redigere il testo.

Dopo gli opportuni interventi redazionali e di consolidamento effettuati dall’ECHA, la versione 1.0 del testo è stata infine sottoposta ai partner dell’ECHA per consultazione formale nel 2018 e all’inizio del 2019. Il documento è stato successivamente aggiornato e sottoposto nuovamente a consultazione degli stessi partner ECHA per implementare le modifiche al testo normativo nel 2020 e nel 2021.

Versione 4.0 2021
Aggiornamento per implementare la modifica del testo normativo dovuta al regolamento delegato 2020/1677 della Commissione e al regolamento delegato 2020/1676 della Commissione, del 31 agosto 2020 (le “modifiche relative alla praticabilità”). In particolare:
- è stato aggiunto nella sezione 3.1.1.4 il riferimento agli articoli contenenti una sostanza o miscela integrale destinata a essere rilasciata;
- è stato aggiunto nella sezione 3.3 un chiarimento sulla la linea di demarcazione tra miscela e sostanza;
- è stata aggiunta una nuova sezione 3.3.1.3.1 per affrontare la questione dell’esenzione per le pitture personalizzate;
- è stato aggiunto nella sezione 3.4 un chiarimento relativo alla miscela per uso finale non soggetta agli obblighi di notifica;
- è stata aggiunta nella sezione 4.1 un’introduzione sulle nuove soluzioni praticabili;
- è stato aggiunto nella sezione 4.2.1 un chiarimento del concetto di UFI applicato ai gruppi di componenti intercambiabili, alle formule standard e ai carburanti;
- è stato aggiunto nella sezione 4.2.7 un chiarimento in merito alla necessità di aggiornare l’UFI in caso di notifiche riguardanti formule standard, carburanti o gruppi di componenti intercambiabili;
- è stata aggiunta una nuova sezione 4.2.8.3 al fine di fornire dettagli sulle prescrizioni relative all’etichettatura per pitture personalizzate;
- è stato aggiunto un chiarimento nella sezione 5.3.1 in merito all’esenzione estesa all’obbligo di non notificare componenti che non sono presenti;
- è stata aggiunta nella sezione 5.3.2 una raccomandazione per comunicare la presenza di microrganismi nella miscela, se del caso;
- sono state chiarite nella sezione 5.3.3 le prescrizioni in materia di identificazione delle miscele in miscela;
- è stata aggiunta una nuova sezione 5.5 relativa alla soluzione del gruppo di componenti intercambiabili;
- è stata aggiunta una nuova sezione 5.6 sulle disposizioni particolari per il calcestruzzo preconfezionato, il gesso e prodotti cementizi (soluzione Formule standard);
- è stata aggiunta una nuova sezione 5.7 sulle disposizioni particolari per taluni carburanti;
- è stato aggiunto un chiarimento nella sezione 7.3.1 sulla sicurezza delle informazioni trasmesse;
- è stata aggiunta una nuova sezione 7.4.2.3 per chiarire le norme sull’aggiornamento applicabili alle comunicazioni presentate in riferimento alle formule standard;
- è stata aggiunta una nuova sezione 7.4.2.4 per chiarire le norme sull’aggiornamento applicabili alle comunicazioni per i carburanti che fanno riferimento alla scheda di dati di sicurezza;
- sono stati corretti errori di battitura e sono state effettuate altre modifiche redazionali.

 Fonte: ECHA

Collegati

Descrizione Livello Dimensione Downloads
Allegato riservato Orientamenti risposta emergenza sanitaria ECHA 5.0 2022.pdf
ECHA - Versione 5.0 Aprile 2022
1374 kB 14
Allegato riservato Orientamenti informazioni armonizzate risposta emergenza sanitaria.pdf
ECHA - Versione 4.0 Marzo 2021
2185 kB 15

Tags: Chemicals Regolamento CLP Abbonati Chemicals Guida ECHA

Articoli correlati

Ultimi archiviati Chemicals

Circolare VVF n  15438 del 15 ottobre 2019   Fig  1
Set 30, 2022 62

Circolare VVF n. 15438 del 15 ottobre 2019

Circolare VVF n. 15438 del 15 ottobre 2019 Chiarimenti applicativi allegato L al D.Lgs. 105/2015 - procedure semplificate di prevenzione incendi per gli stabilimenti di soglia superiore. Finalità La presente circolare fornisce chiarimenti applicativi dell'allegato L del D.Lgs 105/15 relativo alle… Leggi tutto
Nota MdS 19 09 2022   Prime istruzioni operative Dlgs 134 2022
Set 23, 2022 138

Nota MdS 19.09.2022 / Prime istruzioni operative Dlgs 134/2022

Nota MdS 19.09.2022 / Prime istruzioni operative Dlgs 134/2022 ID 17679 | 23.09.2022 / Nota in allegato Nota Ministero della Salute del 19 Settembre 2022 Decreto legislativo 5 agosto 2022 n. 134, recante disposizioni in materia di sistema di identificazione e registrazione (I&R) degli operatori,… Leggi tutto
Set 21, 2022 102

Rettifica del regolamento (UE) 2022/1616 - 21.09.2022

Rettifica del regolamento (UE) 2022/1616 Rettifica del regolamento (UE) 2022/1616 della Commissione, del 15 settembre 2022, relativo ai materiali e agli oggetti di materia plastica riciclata destinati a venire a contatto con i prodotti alimentari e che abroga il regolamento (CE) n. 282/2008 GU L… Leggi tutto
Relazione certificazione LEA 2020 alimenti e veterinaria
Set 21, 2022 66

Relazione certificazione LEA 2020 alimenti e veterinaria

Relazione certificazione LEA 2020 alimenti e veterinaria A cura di Ministero della salute - Anno 2022 / Periodo di riferimento 2020 ... La valutazione complessiva dell'efficacia dei controlli ufficiali, tramite un pool di 103 indicatori quali-quantitativi, mostra un elevato livello generale di… Leggi tutto
REACH Authorisation List
Set 05, 2022 108

REACH Authorisation Decisions List | Last update 05.09.2022

REACH Authorisation Decisions List / Last update: 05.09.2022 REACH Authorisation Decisions List of authorisation decisions adopted on the basis of Article 64 of Regulation (EC) No 1907/2006 (REACH). The list also includes reference to related documentation concerning all applications for… Leggi tutto
How to use RAPID N
Ago 23, 2022 166

Guida utilizzo RAPID-N (Rapid Natech Risk Assessment Tool)

Guida utilizzo RAPID-N (Rapid Natech Risk Assessment Tool) JRC 2022 - Metodologia, modelli, informazioni tecniche e tutorialRAPID-N è un sistema basato sul web per l'analisi e la mappatura del rischio degli impatti dei pericoli naturali sui siti industriali, noto anche come rischio Natech. Il… Leggi tutto
Ago 15, 2022 118

Regolamento di esecuzione (UE) 2016/879

Regolamento di esecuzione (UE) 2016/879 Regolamento di esecuzione (UE) 2016/879 della Commissione, del 2 giugno 2016, che stabilisce, ai sensi del regolamento (UE) n. 517/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio, modalità dettagliate relative alla dichiarazione di conformità al momento… Leggi tutto

Più letti Chemicals

Regolamento  CE  n  178 2002
Lug 22, 2022 68673

Regolamento (CE) N. 178/2002

Regolamento (CE) n. 178/2002 Regolamento (CE) n. 178/2002 del Parlamento europeo e del Consiglio del 28 gennaio 2002 che stabilisce i principi e i requisiti generali della legislazione alimentare, istituisce l'Autorità europea per la sicurezza alimentare e fissa procedure nel campo della sicurezza… Leggi tutto