Slide background
Slide background
Slide background

Cogenerazione ad alto rendimento per la PA

ID 7776 | | Visite: 448 | Documenti Riservati AmbientePermalink: https://www.certifico.com/id/7776

Cogenerazione alto rendimento 2019

Cogenerazione ad alto rendimento per la PA

GSE, 2019

Il presente documento ha lo scopo di mostrare come la cogenerazione sia una soluzione vantaggiosa nell'ambito di utenze di proprietà della Pubblica Amministrazione (PA), sia in termini di efficienza energetica sia in termini economici, grazie alla possibilità di accesso a benefici quali l'ottenimento dei Certificati Bianchi (CB-CAR).

Dopo una breve descrizione di cosa si intende per Cogenerazione ad Alto Rendimento e di quali sono i benefici previsti, la guida illustra esempi di applicazioni reali della cogenerazione realizzate presso tipologie di utenze di interesse per la PA.

In particolare, sono presenti i seguenti esempi:

- impianti sportivi;
- edifici adibiti ad uffici;
- ospedali e case di cura;
- edilizia residenziale;
- edifici scolastici;
- reti di teleriscaldamento.

Per ognuno degli esempi sono descritte le caratteristiche dell'intervento realizzato e i risultati conseguiti in termini energetici ed economici.

Il presente documento none una guida operativa alla presentazione delle richieste di riconoscimento CAR e accesso ai Certificati Bianchi (CB-CAR). Per tali scopi si rimanda alla documentazione normativa e tecnica disponibile sul sito GSE nella sezione "supporto".

______

Sommario

1 INTRODUZIONE
2 COS'E LA COGENERAZIONE AD ALTO RENDIMENTO (CAR)
2.1 Benefici previsti per la CAR
2.2 Regime di sostegno per la CAR (accesso ai CB-CAR)
2.2.1 Valorizzazione dei CB-CAR ottenuti
2.2.2 Cumulo dei CB-CAR
2.2.3 Costi di istruttoria
3 IMPIANTI SPORTIVI
3.1 Esempio applicative e risultati ottenuti
3.1.1 Descrizione dell'intervento
3.1.2 Caratteristiche del luogo di installazione
3.1.3 Caratteristiche degli impianti installati
3.1.4 Caratteristiche dell'utenza
3.1.5 Risultati energetici conseguiti
3.1.6 Determinazione dell'incentivo
4 EDIFICI ADIBITI AD UFFICI
4.1 Esempi applicativi e risultati ottenuti
4.1.1 Descrizione dell'intervento
4.1.2 Caratteristiche del luogo di installazione
4.1.3 Caratteristiche degli impianti installati
4.1.4 Caratteristiche dell'utenza
4.1.5 Risultati energetici conseguiti
4.1.6 Determinazione dell'incentivo
5 OSPEDALI E CASE DI CURA
5.1 Esempi applicativi e risultati ottenuti
5.1.1 Descrizione dell'intervento
5.1.2 Caratteristiche del luogo di installazione
5.1.3 Caratteristiche degli impianti installati
5.1.4 Caratteristiche dell'utenza
5.1.5 Risultati energetici conseguiti
5.1.6 Determinazione dell'incentivo
6 EDILIZIA RESIDENZIALE
6.1 Esempi applicativi e risultati ottenuti
6.1.1 Descrizione dell'intervento 1: uno o più microcogeneratori a servizio di un singolo edificio
6.1.2 Caratteristiche del luogo di installazione
6.1.3 Caratteristiche degli impianti installati
6.1.4 Caratteristiche dell'utenza
6.1.5 Risultati energetici conseguiti
6.1.6 Determinazione dell'incentivo
6.1.7 Descrizione intervento 2: impianto di cogenerazione centralizzato a servizio di più edifici 28
6.1.8 Caratteristiche del luogo di installazione
6.1.9 Caratteristiche degli impianti installati
6.1.1O Caratteristiche dell'utenza
6.1.11 Risultati energetici conseguiti
6.1.12 Determinazione dell'incentivo
7 EDIFICI SCOLASTICI
7.1 Esempi applicativi e risultati ottenuti 
7.1.1 Descrizione dell'intervento
7.1.2 Caratteristiche del luogo di installazione
7.1.3 Caratteristiche degli impianti installati
7.1.4 Caratteristiche dell'utenza
7.1.5 Risultati energetici conseguiti
7.1.6 Determinazione dell'incentivo
8 UNITA' DI COGENERAZIONE E RETI DI TELERISCALDAMENTO
8.1 Esempi applicative e risultati ottenuti
8.1.1 Descrizione dell'intervento
8.1.2 Caratteristiche del luogo di installazione
8.1.3 Caratteristiche degli impianti installati
8.1.4 Caratteristiche dell'utenza
8.1.5 Risultati energetici conseguiti
8.1.6 Determinazione dell'incentivo

Fonte: GSE

Collegati:

Pin It


Tags: Ambiente Energy Abbonati Ambiente

Articoli correlati

Ultimi archiviati Ambiente

First national census on HFC italian alternative technologies
Lug 22, 2019 5

First national census on HFC italian alternative technologies

First national census on HFC italian alternative technologies L'”Emendamento Kigali” al Protocollo di Montreal che mira a ridurre la produzione e il consumo di idrofluorocarburi (HFC), avrà impatti significativi sui Paesi in via di sviluppo, dove il passaggio dagli HCFC (Idroclorofluorocarburi)… Leggi tutto
Rapporto 310 2019
Lug 17, 2019 30

Le attività di ISPRA per la tutela dei beni culturali

Le attività di ISPRA per la tutela dei beni culturali: la partecipazione al progetto Artek ArTeK (Satellite Enabled Services for Preservation and Valorisation of Cultural Heritage) è un progetto finalizzato a fornire uno strumento che permetta di monitorare lo stato di conservazione e il rischio di… Leggi tutto
Delibera n  4 del 25 giugno 2019
Lug 13, 2019 96

Delibera n. 4 del 25 giugno 2019

Delibera n. 4 del 25 giugno 2019 (GU Serie Generale n.166 del 17-07-2019) Criteri e modalità di svolgimento delle verifiche per i responsabili tecnici di cui all’articolo 13 del decreto del Ministro dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare, di concerto con il Ministro dello sviluppo… Leggi tutto
Delibera n  3 del 25 giugno 2019
Lug 13, 2019 103

Delibera n. 3 del 25 giugno 2019

Delibera n. 3 del 25 giugno 2019 (GU Serie Generale n.166 del 17-07-2019) Modifiche e integrazioni alla deliberazione n. 6 del 30 maggio 2017, recante requisiti del responsabile tecnico di cui agli articoli 12 e 13 del decreto del Ministro dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare, di… Leggi tutto
Circolare n  6 del 10 luglio 2019
Lug 12, 2019 105

Circolare n. 6 del 10 luglio 2019

Circolare n. 6 del 10 luglio 2019 Attribuzione codice EER 20 03 07. Integrazione circolare prot. n. 691 del 12 giugno 2013 Estratto: "Sono pervenute a questo Comitato nazionale numerose richieste di attribuzione del codice EER 20.03.07 nelle iscrizioni alla categoria 2-bis delle imprese che… Leggi tutto
Circolare MATTM 20 05 2019
Lug 09, 2019 131

Circolare MATTM 20.05.2019 Accumuli di Posidonia oceanica spiaggiati

Circolare “Gestione degli accumuli di Posidonia oceanica spiaggiati" MATTM 20 maggio 2019 Oggetto: gestione degli accumuli di Posidonia oceanica spiaggiati Gli accumuli di Posidonia oceanica che si formano quando i residui di foglie e rizomi trascinati dalle correnti e dal moto ondoso raggiungono… Leggi tutto

Più letti Ambiente