Slide background
Slide background
Slide background




Recupero di materie prime essenziali da rifiuti di estrazione e discariche

ID 9065 | | Visite: 447 | Documenti Ambiente UEPermalink: https://www.certifico.com/id/9065

Recovery

Recupero di materie prime essenziali da rifiuti di estrazione e discariche

JRC, 2019 - Recovery of critical and other raw materials from mining waste and landfills

La transizione verso un'economia più circolare è essenziale per sviluppare un'economia sostenibile, a basse emissioni di carbonio, efficiente nell'impiego delle risorse e competitiva nell'UE. In questo contesto, le materie prime critiche (CRM) sono definite come quelle che rivestono un'importanza particolare per l'economia dell'UE e, allo stesso tempo, vi è un elevato rischio di interruzione dell'offerta.

Innanzitutto, migliorare l'uso circolare del CRM è una strategia chiave per migliorare la sicurezza dell'approvvigionamento e non a caso è un obiettivo di vari documenti politici.

La presente relazione fornisce l'azione n. 39 del piano d'azione per l'economia circolare: "Condivisione delle migliori pratiche per il recupero di materie prime essenziali da rifiuti di estrazione e discariche". Si basa su discussioni tenutesi durante due seminari del 2018 e riunisce sei esempi di pratiche esistenti per il recupero di elementi critici, preziosi, e altri materiali da rifiuti di estrazione e discariche, evidenziando l'innovazione tecnologica e i contributi che sono stati apportati a una base di conoscenza più completa sulle materie prime. Il rapporto fornisce inoltre varie stime del potenziale recupero di alcuni materiali rispetto alla loro domanda attuale.

Le lezioni apprese dalle pratiche includono la consapevolezza che è molto improbabile che i processi di recupero possano indirizzare uno o solo alcuni materiali specifici di grande interesse e ignorare altri elementi o matrici di massa. Soprattutto in caso di concentrazioni molto basse, la maggior parte delle risorse minerali e degli altri materiali sfusi in cui sono incorporate devono essere valorizzate al fine di aumentare la redditività economica e minimizzare lo smaltimento dei rifiuti.

Poiché i processi di recupero possono richiedere molta energia, Anche gli aspetti ambientali e di uso del suolo sono particolarmente rilevanti anche se possono verificarsi vantaggi ambientali e, inoltre, lo spazio terrestre può essere liberato e riutilizzato per nuovi scopi e servizi.

Infine, la disponibilità di dati e informazioni su materiali secondari nonché un quadro legislativo armonizzato all'interno dell'UE sembrano essere cruciali per la diffusione su larga scala delle pratiche di recupero.

_______

List of contributors
1 Introduction
1.1 Critical raw materials
1.2 Circular economy
1.3 Key actors in the EU
2 Relevant EU policy measures
2.1 Waste Framework Directive
2.2 Extractive Waste Directive and the Reference Document on BAT
2.3 Landfill Directive
2.4 Horizon 2020
2.5 EIT Raw Materials
3 Best Available Techniques for the Management of Waste from Extractive Industries
3.1 MWEI BREF and recovery of critical and other raw materials
3.2 Generic BAT applicable to the recovery of critical and other raw materials
3.2.1 Recovery of extractive waste
3.2.2 Prevention and reduction of extractive waste generation
3.2.3 Corporate management
3.2.4 Data and information management
3.3 Risk-specific BAT applicable to the recovery of critical and other raw materials
3.3.1 Design for closure
3.3.2 Geotechnical analysis and monitoring of the structural stability
3.3.3 Physico-chemical stability of extractive waste
3.3.4 Groundwater and soil pollution remediation
3.3.5 Monitoring of emissions to soil, water and air
4 Knowledge base needs and sources
4.1 The EU Raw Materials Information System
4.2 Overview of the knowledge base from current practices
5 Framework conditions and monitoring tools
5.1 Monitoring progress: the EU Raw Materials Scoreboard
5.2 Summary on framework conditions from relevant projects
6 Overview of the potential of recovery from landfill and extractive waste
6.1 Extractive waste
6.2 Landfill
6.3 Overview on existing practices: focus on technologies
7 Existing practices for recovery of critical raw materials and other raw materials
7.1 Recovery of Tantalum and Niobium from tailings of the old Penouta mine
7.2 Recovery of CRMs and valuable metals from inorganic industrial waste streams
7.3 Biohydrometallurgy for treatment of low grade resources: the Kasese site, Uganda
7.4 Bauxite Residue as a resource in Europe
7.5 Smart Ground database and protocols for data collection
7.6 CriticEL - Raw Material National Survey in Hungary
8 Conclusions and outlook
List of abbreviations and definitions
List of figures
List of table

Fonte: JRC

Collegati:

Pin It


Tags: Ambiente Rifiuti Abbonati Ambiente

Articoli correlati

Ultimi archiviati Ambiente

Protocollo di Kyoto
Feb 20, 2020 37

Protocollo di Kyoto

Protocollo di Kyoto ID 10194 | Scheda completa in allegato E' un atto esecutivo che contiene obiettivi legalmente vincolanti e decisioni sulla attuazione operativa di alcuni degli impegni della Convenzione Quadro sui Cambiamenti Climatici (United Nation Framework Convention on Climate Change)… Leggi tutto
Indicazioni formazione operatori turistici minerari
Feb 19, 2020 27

Indicazioni per la formazione di operatori turistici minerari

Indicazioni per la formazione di operatori turistici minerari Pubblicazione della ReMi - Quaderni ISPRA Ambiente e Società 21/2020 Nell’ambito delle attività previste dal Comitato della Rete Nazionale dei Parchi e Musei Minerari, si propone il primo Quaderno ReMi che riporta delle indicazioni… Leggi tutto
Legge 8 Luglio 1986 n  349
Feb 18, 2020 21

Legge 8 Luglio 1986 n. 349

Legge 8 Luglio 1986 n. 349 Istituzione del Ministero dell'ambiente e norme in materia di danno ambientale. (GU n.162 del 15-7-1986 - Suppl. Ordinario n. 59) ________ In allegato Testo consolidato 2020 riservato Abbonati con le modifiche/abrogazioni di cui: 04/03/1987 LEGGE 3 marzo 1987, n. 59 (in… Leggi tutto
Circolare n  2 del 13 febbraio 2020
Feb 17, 2020 42

Circolare Albo Nazionale Gestori Ambientali n. 2 del 13 febbraio 2020

Circolare n. 2 del 13 febbraio 2020 Albo Nazionale Gestori Ambientali Chiarimenti sull’attività di spazzamento meccanizzato di aree private e successivo trasporto del rifiuto derivante dalla stessa Il Comitato Nazionale ha chiarito che non sussiste l'obbligo di iscrizione all'Albo per la specifica… Leggi tutto
Feb 15, 2020 58

D.Lgs. 13 settembre 2013 n. 108

D.Lgs. 13 settembre 2013 n. 108 Disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizioni derivanti dal Regolamento (CE) n. 1005/2009 sulle sostanze che riducono lo strato di ozono. (GU n.227 del 27-09-2013) Testo consolidato allegato con le modifiche apportate da: 24/06/2014 DECRETO-LEGGE 24… Leggi tutto
Feb 15, 2020 57

Decisione 82/795/CEE

Decisione 82/795/CEE Decisione 82/795/CEE del Consiglio, del 15 novembre 1982, sul rafforzamento delle misure precauzionali riguardanti i clorofluorocarburi nell'ambiente GU L 329 del 25.11.1982 Vedi Documento: Collegati[box-note]Protocollo di MontrealConvenzione di Vienna per la protezione dello… Leggi tutto
Protollo di Montreal
Feb 15, 2020 119

Protocollo di Montreal

Protocollo di Montreal ID 10159 | 15.02.2020 Il Protocollo di Montreal è lo strumento operativo dell'UNEP, il Programma Ambientale delle Nazioni Unite, per l'attuazione della Convenzione di Vienna "a favore della protezione dell'ozono stratosferico". Entrato in vigore nel gennaio 1989, ad oggi, è… Leggi tutto
Feb 15, 2020 54

Legge 4 luglio 1988 n. 277

Legge 4 luglio 1988, n. 277 Ratifica ed esecuzione della convenzione per la protezione della fascia d'ozono, con allegati, adottata a Vienna il 22 marzo 1985, nonche' di due risoluzioni finali adottate in pari data. (GU n.170 del 21-7-1988 - S.O. n. 64) Vedi Documento: Collegati[box-note]Protezione… Leggi tutto

Più letti Ambiente