Slide background




Vademecum informativo sicurezza a scuola

ID 21947 | | Visite: 1260 | Documenti Riservati SicurezzaPermalink: https://www.certifico.com/id/21947

Vademecum informativo Sicurezza a scuola 2024

Vademecum informativo Sicurezza a Scuola / Rev. 0.0 del 31 Maggio 2024

ID 21947 | 31.05.2024 / In allegato Vademecum in formato (.doc/.pdf)

Vademecum informativo per gli studenti sulla salute, sicurezza, igiene e prevenzione incendi a scuola.

Il documento compilabile (formato .doc/.pdf) a cura del dirigente scolastico, risulta essere adattabile alle diverse realtà scolastiche e costituisce per la platea degli studenti, una guida informativa sulla sicurezza a scuola.

La scuola, ambiente di vita per gli alunni e ambiente di lavoro per gli insegnanti, è il luogo primario della prevenzione, dove la formazione alla salute e alla sicurezza deve trovare un terreno fertile sul quale radicarsi e diventare patrimonio dell’individuo e del gruppo, fin dai primi momenti di socializzazione.

L’educazione scolastica è, infatti, determinante nell’impostare negli individui i comportamenti adeguati e gli stili di vita sani, oltre che nel favorire l’interiorizzazione delle regole e dei valori fondamentali di responsabilità sociale e civile. Di fronte all’incremento del tasso di mortalità e malattia dovuto agli infortuni sul lavoro e alle malattie professionali, è fondamentale rivalutare il ruolo educativo e formativo della scuola nel fornire gli strumenti culturali e le competenze relazionali utili all’inserimento in una futura realtà lavorativa e, in generale, nella società.

___________

Struttura del documento

Premessa
- D.Lgs. 81/2008 e s.m.i.
- Pericolo e danno
- La conoscenza dei rischi
- Rischi a scuola
- Palestra
- Movimentazione manuale carichi
- Utilizzo VDT
- Laboratori
- Norme di comportamento in laboratorio di chimica
- Norme elementari per l'uso e manipolazione delle sostanze e preparati
- Rischio elettrico
- Sostanze e prodotti chimici
- Il piano di emergenza ed evacuazione (PEE)
- Le prove di evacuazione a scuola
- Sfondellamento solai / altro strutture
- Gli estintori
- DAE defibrillatore semiautomatico
- La somministrazione dei farmaci a scuola
- Disposizioni per i viaggi di istruzione
- Segnaletica di sicurezza
- Divieto di fumo
- Divieto di utilizzo del cellulare o altri dispositivi elettronici durante le lezioni
- Diffusione immagini e/o dati personali altrui non autorizzati
- Bullismo e cyberbullismo
- Sanzioni
- Eventuali studentesse in stato di gravidanza
- Studenti durante ex alternanza scuola lavoro - PCTO
- Note sulla sicurezza a scuola

...

Gli edifici scolastici nel loro complesso, quali uffici, aule didattiche, sale polivalenti, palestre, laboratori, mense servizi igienici, corridoi, refettori, spazi comuni sono considerati ambienti di lavoro e pertanto viene applicata la normativa in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

La tutela della salute e sicurezza dei lavoratori della scuola è garantita - come per tutti i settori di attività, privati e pubblici dal D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. Il D.Lgs. 81/2008 si basa sulla collaborazione ed il coinvolgimento di tutti i lavoratori per una corretta gestione ed utilizzo dei beni, attrezzature, macchine, spazi mezzi scolastici al fine di operare in una scuola sana e sicura per tutti.

Tutti i lavoratori, il personale, gli alunni sono tenuti ad osservare le norme e le altre disposizioni ed istruzioni impartite dal datore di lavoro, dai dirigenti e dai preposti ai fini della protezione individuale e collettiva.

La sicurezza viene gestita dal Datore di lavoro (DL), dal preposto, dalle persone incaricate all’espletamento dei compiti del servizio di prevenzione e protezione (SPP), dal RSPP, dal rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (RLS), dal medico competente (MC), nonché dal supporto di consulenti esterni specializzati in tematiche inerenti la sicurezza, l’igiene del lavoro, l’antincendio, e altre figure designate dal Datore di lavoro.

È previsto un sistema di controllo e verifica del modo con cui sono attuate le misure preventive e protettive.

Le misure di prevenzione e protezione adottate sono le misure generali di tutela individuate all’art. 15 del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i..

In relazione a quanto previsto dal D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. è fatto obbligo a tutti di rispettare scrupolosamente le seguenti indicazioni:

- lasciare libere da ostacoli le vie di circolazione ed uscite di emergenza allo scopo di consentirne l’utilizzo in ogni evenienza e per garantire un sicuro passaggio da parte dei lavoratori e degli allievi e altri che frequentano la scuola;
- mantenere pulito, ordinato l’ambiente di lavoro, le aule, i laboratori, gli spazi comuni;
- ciascuno deve sempre verificare l’idoneità delle zone di stoccaggio delle sostanze, materie prime, prodotti e materiali utilizzati nel reparto/aula/laboratorio;
- tenere in apposito luogo tutte le schede di sicurezza di tutte le sostanze, materie prime, prodotti utilizzati nel reparto;
- mantenere in sicurezza le attrezzature di lavoro e in caso di rottura o malfunzionamento comunicare tempestivamente le anomalie riscontrate;
- le zone di pericolo per i lavoratori sono segregate e ben segnalate per evitare che i lavoratori vi possano accedere;
- segnaletica di sicurezza ed avvisi di: divieto, pericolo, allarme, materiali ed attrezzature antincendio, avvertimento, prescrizione, salvataggio o soccorso, destinata ai lavoratori;
- conseguentemente alla valutazione dei rischi vengono forniti qualora necessari idonei dispositivi di protezione individuali (DPI) conformi alle normative vigenti ed adeguati ai rischi da prevenire;
- tutti hanno l’obbligo di segnalare al proprio superiore eventuali anomalie accertate nel funzionamento di macchinari e dispositivi di sicurezza e di protezione individuali (DPI);
- tutti debbono utilizzare correttamente tutte le attrezzature presenti a scuola ovvero: i macchinari, le apparecchiature, gli utensili;
- in tutto l’edificio scolastico e nelle pertinenze è vietato fumare anche sigarette elettroniche.

Ogni studente deve prendersi cura della propria salute e sicurezza e di quella delle altre persone presenti, su cui ricadono gli effetti delle sue azioni o omissioni, conformemente alla sua formazione, alle istruzioni e ai mezzi forniti.

Gli studenti devono:

- contribuire, insieme, al dirigente e ai preposti, all'adempimento degli obblighi previsti a tutela della salute e sicurezza della scuola;
- osservare le disposizioni e le istruzioni impartite dal dirigente e dai preposti, ai fini della protezione collettiva ed individuale;
- utilizzare correttamente le attrezzature, le sostanze e i preparati pericolosi, e i dispositivi di sicurezza;
- segnalare immediatamente al dirigente  e ai preposti le deficienze dei mezzi e dei dispositivi nonché qualsiasi eventuale condizione di pericolo di cui vengano a conoscenza;
- non rimuovere o modificare senza autorizzazione i dispositivi di sicurezza o di segnalazione o di controllo;
- non compiere di propria iniziativa operazioni o manovre che non sono di loro competenza ovvero che possono compromettere la sicurezza propria o di altri lavoratori;
- partecipare ai programmi di formazione e di addestramento organizzati dal datore di lavoro.

[...] Segue in allegato

Certifico Srl - IT Rev. 0.0 2024
©Copia autorizzata Abbonati
Pagine documento: n. 36

Collegati

Descrizione Livello Dimensione Downloads
Allegato riservato Vademecum informativo Sicurezza a scuola Rev. 0.0 2024.docx
Certifico Srl - Rev. 0.0 2024
7824 kB 123
Allegato riservato Vademecum informativo Sicurezza a scuola Rev. 0.0 2024.pdf
Certifico Srl - Rev. 0.0 2024
979 kB 112

Tags: Sicurezza lavoro Testo Unico Sicurezza D. Lgs 81/2008 Abbonati Sicurezza Lavoratori Vademecum

Articoli correlati

Ultimi archiviati Sicurezza

Lug 18, 2024 121

Nota INL n. 5486 del 16 luglio 2024

Nota INL n. 5486 del 16 luglio 2024 / Vigilanza imprese agrituristiche - corretto inquadramento ID 22281 | 18.07.2024 / In allegato Nota INL n. 5486 del 16 luglio 2024 - Oggetto: vigilanza imprese agrituristiche - corretto inquadramento. D’intesa con la Direzione centrale coordinamento giuridico,… Leggi tutto
Lug 12, 2024 77

Decreto Ministeriale 4 febbraio 1980

Decreto Ministeriale 4 febbraio 1980 Vigilanza congiunta (ispettorati del lavoro e organi ispettivi della Azienda autonoma delle ferrovie dello Stato) sulla applicazione delle norme di prevenzione degli infortuni negli impianti ferroviari. (GU n. 103 del 15 aprile 1980) Leggi tutto
Sentenze cassazione penale
Lug 12, 2024 116

Cassazione Penale Sent. Sez. 4 Num. 23049 | 10 giugno 2024

Cassazione Penale Sez. 4 del 10 giugno 2024 n. 23049 ID 22237 | 12.07.2024 Cassazione Penale Sez. 4 del 10 giugno 2024 n. 23049 - Infortunio durante la pulizia di un macchinario con la soda caustica. Obbligo di vigilanza del datore di lavoro sul comportamento del preposto in modo da impedire… Leggi tutto
Lug 11, 2024 119

Decreto direttoriale n. 64 del 10 Luglio 2024

Decreto direttoriale n. 64 del 10 Luglio 2024 ID 22229 | 11.07.2024 / In allegato Decreto direttoriale n. 64 del 10 Luglio 2024 - Aggiornamento della composizione della Commissione per l’esame della documentazione per l’iscrizione nell’elenco dei soggetti abilitati di cui all’Allegato III del… Leggi tutto

Più letti Sicurezza