Slide background
Slide background
Slide background




Intesa 28 novembre 2019

ID 9788 | | Visite: 972 | News ambientePermalink: https://www.certifico.com/id/9788

Linee guida nazionali per la valutazione di incidenza

Intesa 28 novembre 2019

Intesa, ai sensi dell'articolo 8, comma 6, della legge 5 giugno 2003, n. 131, tra il Governo, le regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano sulle Linee guida nazionali per la valutazione di incidenza (VIncA) - Direttiva 92/43/CEE "HABITAT" articolo 6, paragrafi 3 e 4 (Rep. atti n. 195/CSR).

(GU Serie Generale n.303 del 28-12-2019)

...

Sommario

Finalità e struttura delle Linee Guida nazionali per la Valutazione di Incidenza
Capitolo 1 La Valutazione di Incidenza
1.1 Introduzione
1.2 Contesto normativo
Direttiva 92/43/CEE “Habitat” – Articolo 6
Struttura dell'Art. 6, e finalità dei suoi quattro paragrafi
Relazione tra l'articolo 6, paragrafo 2 e l'articolo 6, paragrafo 3
D.P.R. 357/97, come modificato ed integrato dal D.P.R. 120/2003 - Articolo 5 "Valutazione di Incidenza"
Habitat e specie di interesse comunitario nel Codice Penale: artt. 727-bis e 731-bis
1.3 Documenti di indirizzo della Commissione europea
1.4 L’applicazione dell’Art. 6, paragrafi 3 e 4 della Direttiva Habitat nei tre livelli procedurali
1.5 Standard Data Form Natura 2000
1.6 Obiettivi di Conservazione
1.7 Misure di Conservazione - Piani di Gestione
1.8 Definizione e criteri da rispettare per la Valutazione di Incidenza
1.9 Disposizione generali per la procedura di Valutazione di Incidenza
Adeguata formazione tecnica per le Autorità delegate alla VIncA
Necessità di coordinamento tra Regioni e PP.AA per le Valutazioni di Incidenza che coinvolgono siti Natura 2000 limitrofi appartenenti a regioni amministrative diverse
Livello minimo di approfondimento dei progetti, interventi e attività da sottoporre a VIncA
Varianti di Piani e Programmi
Modifiche di Progetti /Interventi/Attività
Individuazione dell’Area Vasta di potenziale interferenza
Espressione del parere motivato da parte delle Autorità delegate alla VIncA
L’istituto del silenzio-assenso non è applicabile alla VIncA
1.10 La Valutazione di Incidenza integrata nei procedimenti di VIA e VAS
1.11 Responsabilità delle Autorità competenti sul rispetto dell’art. 6.3 della Direttiva Habitat
1.12 Partecipazione del pubblico ed accesso alla giustizia nei procedimenti di valutazione di incidenza
Modalità di partecipazione del pubblico nei procedimenti di Valutazione di Incidenza
Accesso agli atti e accesso alla giustizia
Capitolo 2 Lo Screening di Incidenza – Livello I
2.1 Lo Screening di incidenza
2.2 Determinazioni sul Livello didi Screening
Conoscenza dettagliata dei siti Natura 2000, che deve comprendere l'individuazione degli obiettivi e delle misure di conservazione
Terminologia corretta per individuare la fase di screening (Livello I della Valutazione di Incidenza)
Non devono essere accettate "liste di interventi esclusi aprioristicamente dalla Valutazione di Incidenza"
In fase di screening il Proponente deve solo presentare una esaustiva e dettagliata descrizione del P/P/P/I/A da attuare, senza la necessità di elaborare uno studio di incidenza
La valutazione del livello di screening deve essere svolta esclusivamente dal Valutatore, che già dispone delle necessarie informazioni sul sito Natura 2000 interessato
Non devono essere accettate "autocertificazioni"
Standardizzazione delle procedure di screening a livello nazionale mediante Format
Non si possono delimitare aree buffer in modo aprioristico
2.3 Pre-Valutazioni regionali e delle Province Autonome
2.4 Condizioni d'Obbligo
2.5 Format del proponente per "Piani/Programmi/Progetti/Interventi/Attività - Fase di screening"
2.6 La procedura di Screening
2.7 Tempistiche e validità temporale dello screening
2.8 Lo screening di incidenza nelle procedure di VIA e VAS
Capitolo 3 Valutazione Appropriata - Livello II
3.1 La Valutazione Appropriata
3.2 Lo Studio di Incidenza
Allegato G al D.P.R. 357/97
3.3 Determinazioni sul Livello di Valutazione Appropriata
Requisiti della Valutazione Appropriata
Peculiarità e specificità dello Studio di Incidenza
Completezza, esaustività e oggettività delle analisi esperite negli Studi di Incidenza
Competenze delle figure professionali responsabili della stesura dello Studio di Incidenza
Requisiti ed adempimenti richiesti dalle Regioni e Provincie autonome agli estensori degli Studi di Incidenza
Indicazioni sulla qualità dei dati
Adeguata formazione tecnica per le Autorità delegate alla VIncA
Congruità delle misure di mitigazione appropriate al Livello II
3.4 Contenuti dello Studio di Incidenza
I. Localizzazione e descrizione tecnica del P/P/P/I/A
II. Raccolta dati inerenti i siti della Rete Natura 2000 interessati dai P/P/P/I/A
III. Analisi e individuazione delle incidenze sui siti Natura 2000
IV. Valutazione del livello di significatività delle incidenze
V. Individuazione e descrizione delle eventuali misure di mitigazione
VI. Conclusioni dello Studio di Incidenza
VII. Bibliografia, sitografia e Appendice allo Studio
3.5 Obblighi e procedure da osservare da parte del Valutatore (Autorità competente per la VIncA)
3.6 Conclusioni della procedura di Valutazione Appropriata
Capitolo 4 Valutazione Soluzioni Alternative: pre-requisito alla deroga dell’art. 6.4
4.1 L'analisi della Valutazione delle Soluzioni Alternative
4.2 Determinazioni sulla Valutazione delle Soluzioni Alternative
Valutazione delle Soluzioni Alternative all'interno della Valutazione Appropriata
Criteri obbligatori di individuazione delle Soluzioni Alternative
Esame approfondito delle Soluzioni Alternative proposte
Non possono essere considerate soluzioni non praticabili o che già prevedono lo sviluppo di un maggior impatto
4.3 Risultanze dell’analisi e individuazione delle Soluzioni Alternative
4.4 Conclusioni della Valutazione Appropriata a seguito della verifica delle Soluzioni Alternative
Capitolo 5 Misure di Compensazione - Livello III
5.1 Le Misure di Compensazione
5.2 Determinazioni sulle Misure di Compensazione
Presupposti per l'avvio della procedura per l'attuazione delle Misure di Compensazione
Motivi Imperativi di rilevante interesse pubblico
Individuazione e congruità delle Misure di Compensazione
Tipologia di Misure di Compensazione
Tempistica di adozione, localizzazione e monitoraggio delle Misure di Compensazione
5.3 Valutazione delle Misure di Compensazione e conclusione del procedimento
Allegati
1 – Format di supporto per Regione e PP.AA “Proponente”
2 – Format “Valutatore"

...

Collegati:

Scarica questo file (Intesa 28 novembre 2019.pdf)Intesa 28 novembre 2019 IT3432 kB(173 Downloads)

Tags: Ambiente Flora e Fauna

Articoli correlati

Ultimi archiviati Ambiente

Giu 11, 2021 16

Direttiva (UE) 2015/1513

Direttiva (UE) 2015/1513 Direttiva (UE) 2015/1513 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 9 settembre 2015, che modifica la direttiva 98/70/CE, relativa alla qualità della benzina e del combustibile diesel, e la direttiva 2009/28/CE, sulla promozione dell'uso dell'energia da fonti rinnovabili… Leggi tutto
Revision of EU ecolabel criteria for cosmetic products
Giu 07, 2021 55

Revision of EU ecolabel criteria for cosmetic products

Revision of EU ecolabel criteria for cosmetic products Revision of EU ecolabel criteria for cosmetic products and animal care products (previously Rinse-off Cosmetic Products)This Technical Report aims at providing a technical basis to the revision process of the EU Ecolabel criteria for Rinse-off… Leggi tutto
Giu 03, 2021 47

Decisione 94/3/CE

Decisione 94/3/CE Decisione 94/3/CE della Commissione, del 20 dicembre 1993, che istituisce un elenco di rifiuti conformemente all'articolo 1 a) della direttiva 75/442/CEE del Consiglio relativa ai rifiuti (GU L 5 del 7.1.1994) Abrogata da: Decisione 2000/532/CE della Commissione, del 3 maggio… Leggi tutto
Giu 03, 2021 43

Decisione 94/904/CE

Decisione 94/904/CE Decisione del Consiglio, del 22 dicembre 1994, che istituisce un elenco di rifiuti pericolosi ai sensi dell'articolo 1, paragrafo 4 della direttiva 91/689/CEE relativa ai rifiuti pericolosi (GU L 356 del 31.12.1994) Abrogata da: Decisione 2000/532/CE della Commissione, del 3… Leggi tutto
Decreto 21 maggio 2021
Mag 31, 2021 75

Decreto 21 maggio 2021

Decreto 21 maggio 2021 Determinazione degli obiettivi quantitativi nazionali di risparmio energetico che possono essere perseguiti dalle imprese di distribuzione dell'energia elettrica e del gas per gli anni 2021-2024 (cd. certificati bianchi). (GU n.128 del 31.05.2021) ...… Leggi tutto

Più letti Ambiente