Slide background

SGSL: tutti i Modelli applicativi INAIL

ID 5554 | | Visite: 4192 | Guide Sicurezza lavoro INAILPermalink: https://www.certifico.com/id/5554

SGSL INAIL comparto

Sistemi Gestione Sicurezza Lavoro SGSL: tutti i Modelli applicativi INAIL

Update: 03 Febbraio 2018

Per favorire la diffusione dei Sgsl nelle imprese, in particolare nelle piccole e medie, Inail rende disponibili alcuni modelli applicativi, frutto della collaborazione con le Parti sociali e con i relativi Organismi paritetici o bilaterali. Infatti, per adottare un Sgsl occorre adattare al proprio comparto produttivo e alla propria realtà aziendale i requisiti e le indicazioni contenute nelle linee guida UNI-Inail o nella BS OHSAS 18001:07.

__________

AL momento sono disponibili da INAIL le seguenti linee guida:

1. Linee di indirizzo per l’implementazione dei sistemi di gestione per la salute e sicurezza nelle imprese a rete

Con determina del Presidente dell’Inail n. 357 del 29 settembre 2015, sono state approvate le Linee d’Indirizzo per l'implementazione dei sistemi di gestione per la salute e sicurezza nelle imprese a rete Sgsl - Ar - Ed. 2015

Linee di indirizzo Sgsl-Ar - Ed. 2015


 2. Linee d’indirizzo Sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro nelle sziende sanitarie pubbliche della regione Lazio (Sgsl-As)

Con Determina del Presidente dell’Inail n. 273 del 20 luglio 2015, sono state approvate le linee d’indirizzo Sgsl-As (Sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro nelle sziende sanitarie pubbliche della regione Lazio) e si aggiunge quindi un ulteriore importante tassello in un settore, quale quello sanitario, ad elevata criticità in termini di infortuni e malattie professionali.

Il documento è stato realizzato attraverso il pieno coinvolgimento delle aziende sanitarie che hanno aderito attraverso uno specifico network fra i professionisti che vi operano, unitamente al gruppo di lavoro multidisciplinare partecipato da professionisti dell’Inail.

Linee di indirizzo Sgsl-As - Ed. 2015 


3. Linee d’indirizzo per l’applicazione di un Sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro per l’industria chimica.

Con determinazione del Presidente dell’Inail n. 84 del 24 marzo 2015, sono state approvate le Linee d’Indirizzo per l’applicazione di un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro per l’industria chimica, alla cui realizzazione ha lavorato un apposito gruppo di lavoro formato da professionisti dell’Istituto e da rappresentanti di Federchimica e delle organizzazioni sindacali dei lavoratori del settore Filctem/Cgil, Femca/Cisl e Uiltec/Uil. Si tratta di una tappa importante nel percorso di collaborazione avviato tra i due enti con l’accordo quadro siglato il 24 aprile 2013 allo scopo di consolidare il cammino di fattiva cooperazione consolidatosi negli anni.

Essendo redatte sulla base del nuovo schema di riferimento comune a tutti i sistemi di gestione pubblicati in seno all’Iso, le linee d’indirizzo per l’applicazione di un Sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro per l’industria chimica consentono di valorizzare al meglio metodologie operative e processi logici e gestionali noti, laddove essi siano già applicati, e di facilitarne l’adozione laddove non ancora in uso. Qualora ne condividano le finalità, le imprese potranno inoltre sviluppare un approccio compatibile con il percorso necessario a conseguire la certificazione secondo lo schema previsto dallo standard Ohsas 18001, adottando un modello organizzativo e gestionale relativo alle responsabilità amministrative degli Enti in accordo ai requisiti previsti dall’art.30 del Testo Unico sulla sicurezza. Un altro dei vantaggi, infine, è rappresentato dalla possibilità di poter estendere agevolmente l’approccio del sistema di gestione della salute e sicurezza a tutte le altre aree della sostenibilità (quali ad esempio ambiente, energia, responsabilità sociale), in coerenza con quanto previsto per il settore della chimica dal Responsible Care, il programma mondiale volontario del settore per lo sviluppo sostenibile.

Linee di indirizzo Sgsl-Ch - Ed. 2015 


 4. Modelli applicativi per un Sistema di gestione della sicurezza sul lavoro per le aziende del settore Gomma plastica.

Con determinazione n. 69 del 21 marzo 2011 il Presidente ha approvato l’accordo quadro di collaborazione tra Inail e Federazione Gomma plastica sottoscritto dalle Parti in data 6 giugno 2011, cui ha aderito per adesione anche l’Associazione nazionale costruttori di macchine e stampi per materie plastiche e gomma (Assocomaplast) e che ha visto l’elaborazione delle linee di indirizzo Sgsl-Gp (Sistema di gestione della sicurezza sul lavoro per le aziende del settore Gomma plastica), approvate con determinazione del Presidente n. 138 del 5 luglio 2013.

Le Linee di Indirizzo Sgsl-Gp sono frutto della collaborazione di un gruppo di lavoro articolato, composto da rappresentanti dell’Inail, della Federazione Gomma-plastica, della Assocomaplast e delle Organizzazioni Sindacali di categoria.

Linee di indirizzo Sgsl-Gp - Ed. 2014 


5. Modelli applicativi per Sistemi di gestione per la salute e sicurezza nelle aziende di servizi pubblici locali che operano nei settori di distribuzione dei principali servizi (gas, acqua, teleriscaldamento, elettricità, servizi funerari).

Con determinazione del Presidente dell’Inail n. 25 del 26 gennaio 2015, sono state approvate le linee d’indirizzo per l’implementazione dei Sistemi di gestione per la salute e sicurezza Sgsl-Gatef (gas, acqua, teleriscaldamento, elettricità, servizi funerari) nelle aziende di servizi pubblici locali che operano nei settori di distribuzione dei principali servizi (energia elettrica, gas, acqua) e che afferiscono a Federutility, la Federazione delle Imprese Energetiche e Idriche. Alla realizzazione delle linee d’Indirizzo ha lavorato uno specifico gruppo di lavoro, formato da professionisti dell’Istituto e da rappresentanti della Federazione, secondo quanto previsto dall’accordo quadro siglato nel 2012 fra l’Inail e Federutility.

Secondo modelli già positivamente sperimentati in altri contesti produttivi, le Linee d’indirizzo Sgsl-Gatef rappresentano uno strumento concreto messo a disposizione delle aziende per facilitarle nel corretto adempimento di tutti gli obblighi giuridici in materia di salute e sicurezza. Inoltre, esse contribuiscono alla costruzione, su base assolutamente volontaria, di un modello organico di organizzazione e gestione complessiva per far sì che la sicurezza tecnologica, comportamentale ed organizzativa possa concorrere ad una più efficace ed efficiente gestione dei rischi ed al miglioramento continuo delle misure relative alla sicurezza, all’igiene e alla salute negli ambienti di lavoro.

Diversi i vantaggi che le aziende che decideranno di implementare un Sistema di Gestione conforme alle linee d’indirizzo Sgsl-Gatef potranno ricevere. In particolare, esse avranno l’opportunità di:

- puntare ad ottenere una riduzione progressiva di incidenti, infortuni e malattie professionali
- minimizzare i rischi cui possono essere esposti lavoratori o terzi presenti in azienda
- contribuire a migliorare la salute e la sicurezza sul lavoro
- ridurre il rapporto costi/benefici degli interventi di prevenzione
- migliorare l’immagine aziendale
- aumentare l’efficienza e le prestazioni delle aziende.

Linee di indirizzo Sgsl-Gatef - Ed. 2014 

 

 6. Modelli applicativi per un Sistema di Gestione integrato salute e sicurezza ambiente nelle aziende del settore energia.

Con determina n.167 dell’8 luglio 2013, il Presidente dell’Inail, Prof. Massimo De Felice, ha approvato l’edizione 2013 delle Linee di Indirizzo Sgi-Ae Sistema di gestione integrato salute e sicurezza ambiente aziende energia le quali aggiornano l’edizione pubblicata nell’anno 2009 (frutto delle attività definite con l’accordo sottoscritto tra Inail ed Asiep – ora Confindustria Energia – del 27 giugno 2007).

Le linee di indirizzo del sistema Sgi-Ae sono rivolte alle aziende del settore Energia petrolio. L’adesione, che ha carattere volontario per le aziende, consistente nell’implementazione di un Sistema di gestione integrato conforme alle presenti linee d’indirizzo, ed è da considerarsi, in virtù delle disposizioni legislative e regolamentari e anche ai sensi delle modalità di applicazione della tariffa dei premi Inail (art 24 delle Mat - d.m. 12/12/ 2000 e s.m.i.) un intervento rilevante nel campo della salute e sicurezza sul lavoro, da cui consegue la possibilità per l’azienda di richiedere all’Inail la riduzione del tasso medio di tariffa nei modi e nella misura previste.

Le linee d’indirizzo Sgi-Ae si articolano in una serie di schede nelle quali vengono descritti i requisiti e le modalità di corretta gestione di specifici processi correlati ed interagenti che compongono un sistema di gestione aziendale. La finalità è quella di strutturare un sistema organico, integrato con l’operatività aziendale complessiva, che intende pianificare i miglioramenti progressivi delle sue performance nella tutela della salute, della sicurezza e dell’ambiente come effettivo risultato delle proprie attività e dei processi produttivi.

Il punto di partenza imprescindibile da cui si traccia la linea di miglioramento è rappresentata dall’assoluto rispetto delle leggi in materia di salute e sicurezza sul lavoro ed ambiente. I diversi processi descritti in ogni scheda sono trattati con approccio di sistema che li collega ai processi correlati ai quali rimanda per le specifiche indicazioni operative. L’insieme dei processi e le loro corrispondenze con le linee guida Sgsl – Uni 2001, le Bs Ohsas 18001, le Uni En Iso 14001, sono evidenziate nella tabella di correlazione riportata tra gli allegati.

Al fine di facilitare la lettura delle linee d’indirizzo, che comunque trattano materie di significativa complessità, è stato adottato sempre lo stesso schema espositivo che per ogni processo del sistema Sgi-Ae prevede:

- scopi e obiettivi
- descrizione delle attività
- documentazione di riferimento
- ruoli e responsabilità e meccanismo di verifica.

Linee di indirizzo Sgsl-Ae - Ed. 2013 


7. Linee di indirizzo per la realizzazione di un Sistema di gestione della salute e della sicurezza dei lavoratori per le aziende dei servizi ambientali e territoriali (Sgsl-R).

Il 21 dicembre 2009 Inail e Federambiente hanno stipulato un accordo quadro finalizzato a sperimentare soluzioni pratiche che potessero favorire e premiare le azioni per la prevenzione, contribuendo a diffondere la cultura della salute e sicurezza.

La fondazione “Rubes Triva” costituita da Federambiente e alcuni sindacati, in attuazione dell’accordo, ha avviato successivamente un progetto per la definizione delle linee di Indirizzo per la realizzazione di un Sistema di gestione della salute e della sicurezza dei lavoratori per le aziende dei servizi ambientali e territoriali (Sgsl-R).

Linee di indirizzo Sgsl-R - Ed. 2012 

 

8. Modelli apllicativi per facilitare le micro e piccole imprese nell’implementazione di un Sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro.

Inail ha sviluppato, insieme a Casartigiani, Claai, Cna, Confartigianato, Cgil, Cisl, Uil, le linee di indirizzo per facilitare le micro e piccole imprese nell’implementazione di un Sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro.

Il documento propone modalità applicative semplificate, appropriate alla struttura organizzativa semplice (datore di lavoro e lavoratori, integrata dalla figura del preposto) propria delle micro e piccole imprese, e tali da minimizzare il fabbisogno di risorse umane e strumentali da impegnare nella implementazione del Sgsl aziendale.

Linee di indirizzo Sgsl-MPI - Ed. 2011 


9. Linee di indirizzo per la corretta gestione dei lavori in appalto ai fini della tutela della salute e sicurezza del personale impiegato nella realizzazione della nave, indipendentemente dalla sua appartenenza ad imprese diverse.

L’importanza dell’efficace gestione in sicurezza degli appalti nella cantieristica navale è stata sancita dall’accordo siglato dal Ministero della Salute, Fincantieri, Fiom Cgil, Fim Cisl, Uilm Uil, Inail e Ispesl finalizzato ad individuare e sperimentare soluzioni pratiche per migliorare la gestione in sicurezza dei lavori in appalto nella cantieristica navale.

Le linee di indirizzo, scaturite da una analisi accurata degli specifici processi produttivi, forniscono requisiti e indicazioni operative per la corretta gestione dei lavori in appalto ai fini della tutela della salute e sicurezza del personale impiegato nella realizzazione della nave, indipendentemente dalla sua appartenenza ad imprese diverse.

Linee di indirizzo Sgsl-Appalti Cn - Ed. 2011 

 

 

10. Modelli applicativi per le aziende del comparto aeronautico (Ala fissa) ispirati alla cultura dello sviluppo sostenibile e della responsabilità sociale.

Nel 2008 Inail, Alenia Aeronautica e Fim, Fiom, Uilm nazionali hanno sottoscritto un protocollo d’intesa in materia di salute, sicurezza e ambiente nei luoghi di lavoro, finalizzato a un costante impegno per la crescita culturale in materia sia all’interno che all’esterno dei luoghi di lavoro, con particolare attenzione anche all’impatto ambientale delle attività industriali, adottando modelli organizzativi e operativi ispirati alla cultura dello sviluppo sostenibile e della responsabilità sociale.

A seguito di tale protocollo, è stato sottoscritto un accordo finalizzato alla realizzazione di strumenti operativi per le aziende del comparto aeronautico (Ala fissa); sono state così elaborate le linee di indirizzo per l’applicazione di un Sgsl alle imprese del settore.

Linee di indirizzo Sgsl-Aa - Ed. 2011 



Fonte: INAIL

Collegati


Pin It
Scarica questo file (Linee di indirizzo Sgsl-Aa 2011.pdf)Linee di indirizzo Sgsl-Aa 2011ED. 2011IT2830 kB(332 Downloads)
Scarica questo file (Linee di indirizzo Sgsl-Appalti CN Ed. 2011.pdf)Linee di indirizzo Sgsl-Appalti CN Ed. 2011ED. 2011IT379 kB(1107 Downloads)
Scarica questo file (Linee di indirizzo Sgsl-MPI Ed. 2011.pdf)Linee di indirizzo Sgi-MPI Ed. 2011ED. 2011IT1864 kB(598 Downloads)
Scarica questo file (Linee di indirizzo SGSL-R Ed. 2012.pdf)Linee di indirizzo SGSL-R Ed. 2012ED. 2012IT2302 kB(616 Downloads)
Scarica questo file (Linee di indirizzo Sgi-Ae Ed. 2013.pdf)Linee di indirizzo Sgi-Ae Ed. 2013ED. 2013IT6939 kB(358 Downloads)
Scarica questo file (Linee di indirizzo Sgsl-Gatef Ed. 2015.pdf)Linee di indirizzo Sgsl-Gatef Ed. 2015ED. 2015IT834 kB(376 Downloads)
Scarica questo file (Linee di indirizzo Sgsl-Gp Ed. 2014.pdf)Linee di indirizzo Sgsl-Gp Ed. 2014ED. 2014IT3128 kB(435 Downloads)
Scarica questo file (Linee di indirizzo Sgsl-As Ed. 2015.pdf)Linee di indirizzo Sgsl-As Ed. 2015ED. 2015IT3909 kB(782 Downloads)
Scarica questo file (Linee di indirizzo Sgsl-Ar Ed. 2015.pdf)Linee di indirizzo Sgsl-Ar Ed. 2015ED. 2015IT2542 kB(628 Downloads)
Scarica questo file (Linee di indirizzo Sgi-Ch Ed. 2015.pdf)Linee di indirizzo Sgi-Ch Ed. 2015ED. 2015IT710 kB(455 Downloads)

Tags: Sicurezza lavoro Sistemi Gestione Sicurezza lavoro ISO 45001

Ultime Linee guida INAIL archiviate

Esposizione a micotossine
Nov 05, 2019 136

Esposizione a micotossine aerodisperse

Esposizione a micotossine aerodisperse: un rischio occupazionale? INAIL, 2019 Numerosi studi epidemiologici riportano effetti sanitari dovuti a ingestione di alimenti contaminati. Meno studiato è il rischio di contrarre patologie a seguito di inalazione di spore fungine o particelle di polvere… Leggi tutto
Scaffolder
Ott 18, 2019 293

Formazione e addestramento scaffolder e rigger

Formazione e addestramento per la salute e sicurezza Di scaffolder e rigger nel settore degli spettacoli e dell’intrattenimento INAIL, 2019 Il documento, in attuazione del Protocollo d’intesa tra Inail e Assomusica del 30/10/2014, rinnovato in data 18/01/2018. Fornisce, in relazione a quanto… Leggi tutto
Nuove tariffe dei premi infortuni lavoro e malattie professsionali INAIL 2019
Ott 11, 2019 288

Tariffe dei Premi INAIL

Tariffe dei Premi INAIL 2019 Nuove tariffe dei premi per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali - Ed. 2019 Con l'entrata in vigore del decreto interministeriale 27 febbraio 2019 innovativo del T.U. n. 1124/1965, in materia di assicurazione contro gli infortuni… Leggi tutto
Protoclli sorveglianza sanitaria strutture INAIL
Set 14, 2019 311

I protocolli di sorveglianza sanitaria nelle strutture INAIL

I protocolli di sorveglianza sanitaria nelle strutture INAIL Come è noto il D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. ha innovato il D.Lgs. 626/94 e s.m.i. e, quello che prima era previsto negli artt. 16 e 17, ora si ritrova, meglio normato, all’art. 25 (Obblighi del Medico Competente) e 41 (Sorveglianza sanitaria).… Leggi tutto
Procedura
Set 02, 2019 318

Ritardanti di fiamma alogenati in ambienti di lavoro

Procedura sperimentale per la determinazione di ritardanti di fiamma alogenati presenti in ambienti di lavoro INAIL, 02.09.2019 I ritardanti di fiamma alogenati sono impiegati in comuni oggetti o materiali facilmente infiammabili per ridurre, in caso di incendio, lo sviluppo di fumo e contenere la… Leggi tutto
Il rischio da sovraccarico biomeccanico restauratori
Lug 22, 2019 575

Il rischio da sovraccarico biomeccanico restauratori

Il rischio da sovraccarico biomeccanico restauratori Il rischio da sovraccarico biomeccanico del rachide nel settore del restauro conservativo di superfici decorate e beni di interesse storico ed artistico: analisi delle movimentazioni manuali dei carichi (MMC) e delle posture incongrue tipiche… Leggi tutto

Linee guida INAIL più lette

Set 15, 2017 27110

Linea guida ISPESL carrelli elevatori

Linea guida Ispesl carrelli elevatori Linea guida per il controllo periodico dello stato di manutenzione ed efficienza dei carrelli elevatori e delle relative attrezzature.ISPESL 2006 Vedasi prodotto: Leggi tutto