Slide background
Slide background




Regolamento Prodotti da Costruzione (UE) 305/2011 - CPR

ID 518 | | Visite: 83518 | Regolamento CPRPermalink: https://www.certifico.com/id/518

Regolamento CPR (UE) 305/2011

Regolamento (UE) N. 305/2011 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 9 marzo 2011 che fissa condizioni armonizzate per la commercializzazione dei prodotti da costruzione e che abroga la direttiva 89/106/CEE del Consiglio (Testo rilevante ai fini del SEE)

(GU L 88/10 04.04.2011)

aggiornamenti

Modificato da:

- M1 Regolamento delegato (UE) n. 568/2014 della Commissione del 18 febbraio 2014 (GU L 157 76 27.5.2014)
- M2 Regolamento delegato (UE) n. 574/2014 della Commissione del 21 febbraio 2014 (GU L 159 41 28.5.2014)
- M3 Regolamento (UE) 2019/1020 del Parlamento europeo e del Consiglio del 20 giugno 2019 (GU L 169 1 25.6.2019)

Rettificato da:
- C1 Rettifica, GU L 103 del 12.4.2013, pag. 10 (305/2011)

Il CPR Regolamento Prodotti da Costruzione (UE) 305/2011, ha sostituito il 1° Luglio 2013 la Direttiva 89/106/CEE sui prodotti da costruzione (CPD) e fissa condizioni armonizzate per la commercializzazione dei prodotti da costruzione.

Il CPR fornisce ulteriori chiarimenti sui concetti e l'apposizione della marcatura CE; introduce procedure semplificate, che consentiranno di ridurre i costi sostenuti dalle imprese, in particolare dalle piccole e medie imprese (PMI).

La Dichiarazione di prestazione (DoP) è il concetto chiave del Regolamento sui Prodotti da Costruzione (CPR).

La DoP dà al fabbricante la possibilità di fornire le informazioni relative alle caratteristiche essenziali del suo prodotto che vuole offrire al mercato.

Il fabbricante redige la DoP quando un prodotto:

1. è coperto da una norma armonizzata (EN) 
o da una
2. Valutazione Tecnica Europea (EAD), rilasciata da un Organismo di Valutazione Tecnica (TAB

e può essere immettere il prodotto sul mercato.

Il CPR Regolamento Prodotti da Costruzione (UE) 305/2011 prevede, come nella Direttiva 89/106/CE l’implementazione di un Manuale del Controllo della Produzione di Fabbrica (FPC) secondo il Sistema di Valutazione previsto: 1/1+/2+/3/4

Il Sistema della Controllo di Produzione di Fabbrica (CPF) deve essere predisposto in coerenza con la norma EN ISO 9000 e a volte certificato da parte di un Organismo Notificato (ON).

Precisiamo che la certificazione EN ISO 9000 dell'azienda fabbricante non è obbligatoria.

Secondo il Regolamento per "Controllo della Produzione di Fabbrica (FPC)", si intende il controllo interno permanente della produzione, effettuato dal fabbricante. 

Tutti gli elementi, requisiti e disposizioni adottati dal fabbricante devono essere documentati sistematicamente sotto forma di modalità e procedure scritte. 

Questa documentazione del Sistema FPC deve garantire una comune interpretazione delle garanzie di qualità e permettere di ottenere le caratteristiche richieste per un prodotto nonché di controllare che il sistema di controllo della produzione funzioni efficacemente.

Le procedure per valutare la conformità del FPC sono stabilite dalle norme armonizzate di prodotto.

Il Regolamento Prodotti da Costruzione (UE) 305/2011 è stato introdotto nell'ordinamento IT con il D.Lgs. 106/2017.

Regolamento Prodotti da Costruzione (CPR) Armonizzato IT 2019

Disponibile, in allegato e al link dell'ebook, il testo in formato PDF coordinato del Regolamento (UE) 305/2011 (CPR) con il D.Lgs. 106/2017, Documento Guida ufficiale alla marcatura CE in accordo con il CPR. Testo aggiornato a Giugno 2019 (Riservato Abbonati)

Maggiori informazioni

Download Google Android

Download Apple iOS

Collegati

DescrizioneLinguaDimensioneDownloads
Scarica questo file (Regulation EU n. 305 2011.pdf)Regulation EU 305/2011 (CPR)
Construction Products
EN998 kB2257
Scarica questo file (Regolamento CPR 305 2011.pdf)Regolamento UE 305/2011 (CPR)
Prodotti da Costruzione
IT1010 kB7772

Tags: Marcatura CE Regolamento CPR Abbonati Marcatura CE

Ultimi archiviati Marcatura CE

Dangerous fakes
Gen 23, 2023 72

Dangerous fakes trade in counterfeit goods

Dangerous fakes trade in counterfeit goods that pose health, safety and environmental risks OECD/EUIPO (2022) - 9 March 2022 Illicit trade in counterfeit goods causes economic damage by reducing sales and profits as well as innovation incentives in legitimate industries. At the same time, some… Leggi tutto
Gen 13, 2023 187

Circolare INAIL n. 6821 del 13.10.2015

Circolare INAIL n. 6821 del 13.10.2015 Oggetto: Generatori di vapore ed acqua surriscaldata - Conduzione da personale abilitato patentino di abilitazione - possibilità esenzione EX DM 21/5/74 - Procedura di attuazione. Con riferimento all'oggetto si trasmette, per opportuna informativa:- ii parere… Leggi tutto
Gen 12, 2023 67

Raccolta E (ANCC)

Raccolta E (ANCC) / Gennaio 1979 Specificazioni tecniche applicative del D.M. 21 maggio 1974 - Norme integrative del regolamento approvato con R.D. 12 maggio 1927, n. 824, e disposizioni per l'esonero da alcune verifiche e prove stabilite per gli apparecchi a pressione.________ Visto l'art. 58 del… Leggi tutto
Gen 07, 2023 83

Istruzioni vigilanza articoli pirotecnici marcati CE e Modulo controllo Dogane

Istruzioni vigilanza articoli pirotecnici marcati CE e Modulo controllo Dogane Allegato modulo ad uso delle dogane e del personale addetto ai controlli per la vigilanza sul mercato. Controllo sulla marcatura ed etichettatura di un fuoco d'artificio - decreto legislativo 29 luglio 2015, n. 123;… Leggi tutto
Regolamento UE 2022 2480
Dic 19, 2022 161

Regolamento (UE) 2022/2480

Regolamento (UE) 2022/2480 / Modifica Regolamento sistema europeo di normazione ID 18405 | 19.12.2022 Regolamento (UE) 2022/2480 del Parlamento europeo e del Consiglio del 14 dicembre 2022 recante modifica del regolamento (UE) n. 1025/2012 per quanto riguarda le decisioni delle organizzazioni… Leggi tutto

Più letti Marcatura CE