Slide background




ESPE: Quadro normativo

ID 9960 | | Visite: 2972 | Documenti Riservati NormazionePermalink: https://www.certifico.com/id/9960

ESPE Quadro normativo

ESPE (Electro-Sensitive Protective Equipment): Quadro normativo 2020

ID 9960 | Rev. 00 2020

Il Documento in allegato, intende fornire un quadro delle norme applicabili quando sono costruiti ed installati ESPE come sistemi di protezione. Per un approfondimento completo del tipo di ESPE-AOPDR si veda il Documento sulla norma EN 61496-3 (AOPDDR | Uso e sicurezza dei laser scanner).

Il Documento-quadro delle norme tecniche relativa agli apparecchi elettrosensibili di protezione (ESPE Electro-Sensitive Protective Equipment) è suddiviso in 4 punti:

A. Costruzione
B. Applicazioni
C. Posizionamento dei mezzi di protezione (tra cui gli ESPE)
D. Illustrazione applicativa

Gli ESPE, sono trattati nelle norme della serie CEI EN 61496-1 e si dividono sostanzialmente in:

ESPE - AOPD (es. Barriere fotoeelettriche)
ESPE - AOPDDR (es. Laser scanner, AGV)

Definizioni

AOPD (Active Optoelectronic Protective Device)

AOPDR / AOPDDR (Active Opto-electronic Protective Device responsive to Diffuse Reflection)

Norme

CEI EN 61496-1:2014
IEC 61496-1 Sicurezza del macchinario - Apparecchi elettrosensibili di protezione Parte 1 - Requisiti Generali

CEI EN 61496-2:2014
Sicurezza del macchinario - Apparecchi elettrosensibili di protezione Parte 2 - Requisiti particolari per dispositivi fotoelettrici attivi di protezione.

CEI EN IEC 61496-3:2019
Sicurezza del macchinario - Equipaggiamento elettrosensibile di protezione - Parte 3 - Requisiti particolari per dispositivi fotoelettrici attivi di protezione che rispondono alla riflessione diffusa.

EN 61496-4 Sicurezza del macchinario - Apparecchi elettrosensibili di protezione Parte 4 - Requisiti particolari per dispositivi che usano radiazione infrarossa passiva (PIPD). (sospesa)

IEC TS 62998-1:2019
Safety of machinery - Safety-related sensors used for the protection of persons

CEI EN IEC 62046:2019
Sicurezza del macchinario - Applicazione dei dispositivi di protezione per rilevare la presenza di persone

UNI EN ISO 13855:2010
Sicurezza del macchinario - Posizionamento dei mezzi di protezione in funzione delle velocità di avvicinamento di parti del corpo umano

Nella Figura 1 che segue le norme per inquadrare gli ESPE per la costruzione, come applicazione per rilevare la presenza di persone (EN 62046) e nel posizionamento come mezzi di protezione in funzione delle velocità di avvicinamento di parti del corpo umano (EN 13855).

Inquadramento ESPE

Fig. 1 - Norme inquadramento ESPE
...

A. Costruzione ESPE

CEI EN 61496-1
IEC 61496-1 Sicurezza del macchinario - Apparecchi elettrosensibili di protezione Parte 1 - Requisiti Generali

La presente Norma specifica le prescrizioni generali per la progettazione, la costruzione e le prove di apparecchi elettrosensibili di protezione (ESPE) senza contatto di un sistema relativo alla sicurezza e progettati specificamente per rilevare le persone. La presente Norma sostituisce la Norma CEI EN 61496-1:2005-11 che rimane applicabile fino al 10-05-2015 e ne costituisce una revisione tecnica.La presente Norma soddisfa i requisti essenziali della Direttiva 2006/42/EC.La presente Norma riporta il testo in inglese e italiano della EN 61496-1; rispetto al precedente fascicolo n. 13546E di maggio 2014, essa contiene la traduzione completa della EN sopra indicata.

La norma è armonizzata per la Direttiva 2006/42/CE

...

Tipi e prestazioni prescritti relativi alla sicurezza

Un ESPE deve soddisfare un livello di prestazione relativa alla sicurezza conforme alla IEC 62061 e/o alla ISO 13849-1, come riportato nella Tab. 1.

Tabella 1 ESPE

Tabella 1 - Tipi e prestazioni prescritti relativi alla sicurezza

NOTA  
I valori di PFHd dipendenti dal dispositivo richiesti per l’elettronica di comando non sono limitati (per 
esempio, un costruttore può richiedere che un Tipo 2 ha un PFHd inferiore a 10-6).

PLr o SIL richiesto e tipo di ESPE corrispondente 

Oltre ai vari livelli di prestazione relativa alla sicurezza delle parti elettriche del sistema di controllo di un ESPE, la riduzione del rischio potenziale che può essere ottenuta attraverso un ESPE è limitata anche dalle capacità sistematiche (per esempio, influenze ambientali, EMC, prestazione ottica e principio di rilevamento). I limiti sono indicati nella Tab. 2.

Tabella 2 ESPE

Tabella 2 - PLr o SIL richiesti e tipo di ESPE corrispondente

NOTA 1
L’intento della Tab. 2 è limitare il tipo minimo, che dovrebbe essere implementato per la riduzione del rischio di una funzione relativa alla sicurezza prescritta. Per esempio, se una funzione di sicurezza richiede un SIL 2, dalla Tab. 2 si evince che un Tipo 2 potrebbe non essere sufficiente.

CEI EN 61496-1 Requisiti Direttiva macchine presunti conformi

Allegato ZZ (informativo)

La presente Norma Europea è stata preparata su mandato conferito al CENELEC dalla Commissione Europea e dall’Associazione Europea per il Libero Scambio (EFTA) e, relativamente al suo campo di applicazione, soddisfa solo i seguenti requisiti essenziali tra quelli forniti nell’Allegato I della Direttiva UE 2006/42/CE:

- 1.2.1 Sicurezza ed affidabilità dei sistemi di comando
- 1.4.3 Requisiti particolari per i dispositivi di protezione

La conformità alla presente Norma costituisce un mezzo per soddisfare i requisiti essenziali della Direttiva interessata

CEI EN 61496-2
Sicurezza del macchinario - Apparecchi elettrosensibili di protezione Parte 2 - Requisiti particolari per dispositivi fotoelettrici attivi di protezione.

La presente Norma specifica le prescrizioni per la progettazione, la costruzione e le prove di apparecchi elettrosensibili di protezione (ESPE) progettati specificatamente per rilevare le persone, come parti di un sistema correlato alla sicurezza, che utilizza dispositivi di protezione fotoelettrici attivi (AOPD) per funzioni di rilevamento. Speciale attenzione è rivolta alle caratteristiche che assicurano il raggiungimento di appropriate performance correlate alla sicurezza. Un ESPE può includere funzioni opzionali correlate alla sicurezza, i requisiti delle quali sono definiti nella Norma IEC 61496-1:2012 e nella presente Norma.
La presente Norma deve essere utilizzata congiuntamente alla Norma CEI EN 61496-1:2014-05. La presente Norma sostituisce la Specifica Tecnica CEI CLC/TS 61496-2: 2007-02 che rimane applicabile fino al 13-07-2016 e ne costituisce una revisione tecnica. Questa Norma viene pubblicata dal CEI nella sola lingua inglese in quanto particolarmente mirata a settori specialistici.

Non armonizzata Direttiva 2006/42/CE

ESPE EN 651496 2

Fig. 2. Barriere fotoelettriche (ESPE - AOPD)
...

CEI EN IEC 61496-3
Sicurezza del macchinario - Equipaggiamento elettrosensibile di protezione - Parte 3 - Requisiti particolari per dispositivi fotoelettrici attivi di protezione che rispondono alla riflessione diffusa.

Questa parte della Norma CEI EN 61496 specifica requisiti aggiuntivi per la progettazione, la costruzione e il collaudo di dispositivi di protezione elettrosensibili (ESPE) progettati specificamente per rilevare persone o parti di persone come parte di un sistema di sicurezza, utilizzando dispositivi optoelettronici di protezione attivi sensibili alla riflessione diffusa (AOPDDR) per la funzione di rilevamento. Un'attenzione particolare è rivolta ai requisiti che garantiscono il conseguimento di adeguate prestazioni di sicurezza. Un ESPE può includere funzioni opzionali relative alla sicurezza, i cui requisiti sono riportati nell'allegato A della presente Norma e nell'allegato A della norma CEI EN 61496-1. La presente norma non specifica le dimensioni o le configurazioni della zona di rilevamento e la sua disposizione in relazione a parti pericolose per una particolare applicazione, né ciò che costituisce uno stato pericoloso di alcuna macchina. È limitato al funzionamento dell'ESPE e alla sua interfaccia con la macchina. Gli AOPDDR sono dispositivi che hanno una o più zone di rilevamento specificate in due dimensioni (AOPDDR-2D), o - una o più zone di rilevamento specificate in tre dimensioni (AOPDDR-3D). I dispositivi optoelettronici che eseguono solo una misurazione della distanza con fascio monodimensionale, ad esempio gli interruttori di prossimità ottici, non sono coperti dalla presente norma. La presente norma non affronta quegli aspetti necessari per la classificazione complessa o la differenziazione dell'oggetto rilevato e neppure i requisiti e i test per applicazioni esterne. Non rientrano nello scopo della presente parte gli AOPDDR che impiegano radiazioni con il picco di lunghezza d'onda al di fuori dell'intervallo compreso tra 820 nm e 950 nm, e quelli che impiegano radiazioni diverse da quelle generate dallo stesso AOPDDR. La presente Norma non contempla i requisiti di emissione di compatibilità elettromagnetica (EMC).
La Norma in oggetto sostituisce completamente la Norma CEI CLC/TS 61496-3:2009-03, che rimane applicabile fino al 11-01-2022.
Questa Norma viene pubblicata dal CEI nella sola lingua inglese in quanto particolarmente mirata a settori specialistici.

Non armonizzata Direttiva 2006/42/CE
...

ESPE EN 651496 3

Fig.3. Laser scanner (ESPE - AOPDDR)
...

B. Applicazioni ESPE
...
CEI EN IEC 62046
Sicurezza del macchinario - Applicazione dei dispositivi di protezione per rilevare la presenza di persone

La presente Norma specifica i requisiti per la scelta, il posizionamento, la configurazione e la messa in servizio di dispositivi di protezione in grado di rilevare la presenza momentanea o continua di persone al fine di proteggere tali persone da parti pericolose di macchinari in applicazioni industriali. Questa Norma si riferisce all’impiego di dispositivi di protezione elettrosensibili (ESPE) specificati nella Norma CEI EN 61496 (tutte le Parti) e all’impiego di tappeti e pavimenti sensibili alla pressione specificati nella Norma ISO 13856-1.

Essa prende in considerazione le caratteristiche dei macchinari, i dispositivi di protezione, l'ambiente e l'interazione umana da parte di persone aventi 14 anni o più.

Questo documento include Allegati informativi che forniscono indicazioni sull'applicazione di dispositivi di protezione per rilevare la presenza di persone.

Gli Allegati contengono esempi che illustrano i principi di questa Norma. Tali esempi non sono intesi come le uniche soluzioni a una determinata applicazione e non sono intesi a limitare l'innovazione o il progresso della tecnologia. Gli esempi sono forniti solo come soluzioni rappresentative per illustrare alcuni concetti di integrazione di dispositivi di protezione e sono stati semplificati per maggiore chiarezza, e per questo motivo possono essere incompleti.

Questa prima edizione annulla e sostituisce la Norma CEI CLC/TS 62046:2011-04 che rimane applicabile fino al 02-05-2021 e di cui ne costituisce una revisione tecnica.

Questa edizione include le seguenti modifiche tecniche significative:
a) sono stati aggiunti Allegati relativi ai sistemi di neutralizzazione (muting) e di visione,
b) sono stati aggiornati i requisiti di neutralizzazione (muting),
c) sono stati aggiornati i requisiti di blanking.
...

C. Posizionamento dei mezzi di protezione
...

EN ISO 13855:2010
Sicurezza del macchinario - Posizionamento dei mezzi di protezione in funzione delle velocità di avvicinamento di parti del corpo umano (armonizzata Direttiva macchine 2006/42/CE)
...

D. Illustrazione applicativa

I rischi meccanici sui macchinari si verificano in genere nei punti di funzionamento, nei punti di trasmissione della potenza e in altri punti di movimento della macchina. I dispositivi di protezione sono progettati per limitare il rischio per il personale di incidenti o lesioni in questi punti. Nell'illustrazione seguente, vengono utilizzati dispositivi di protezione della macchina comuni per mitigare più punti di rischio su una stazione di lavoro robotizzata.

EN 13855


Fig. 5 - Illustrazione applicativa ESPE
...
segue in allegato

Certifico Srl - IT | Rev. 0.0 2020
©Copia autorizzata Abbonati 

Collegati



Tags: Normazione Norme armonizzate Direttiva macchine Abbonati Normazione

Articoli correlati

Ultimi archiviati Normazione

UNI EN ISO 19014 4 2020
Nov 22, 2020 47

UNI EN ISO 19014-4:2020

UNI EN ISO 19014-4:2020 Macchine movimento terra - Sicurezza funzionale - Parte 4: Progettazione e valutazione del software e trasmissione dati per parti del sistema di comando relative alla sicurezza Data entrata in vigore : 19 novembre 2020 La norma specifica i principi generali per lo sviluppo… Leggi tutto
UNI 11472 2019 Rilievo incidenti stradali
Nov 22, 2020 34

UNI 11472:2019

UNI 11472:2019 Rilievo degli incidenti stradali - Modalità di esecuzione 12 settembre 2019 La norma descrive la procedura per il rilievo degli incidenti stradali, ponendo l’attenzione su cosa deve essere rilevato e con quali modalità, affinché tali rilievi possano costituire una valida base di… Leggi tutto
UNI 11294 Tecnici per la ricostruzione degli incidenti stradali
Nov 22, 2020 30

UNI 11294:2020

UNI 11294:2020 | Tecnici per la ricostruzione degli incidenti stradali Qualificazione dei tecnici per la ricostruzione e l'analisi degli incidenti stradali - Requisiti di conoscenza, abilità e competenza UNI, 05 novembre 2020 La norma definisce i requisiti necessari per svolgere l'attività… Leggi tutto
Programma di normazione nazionale CEI 2020
Nov 21, 2020 28

Programma di normazione nazionale CEI 2020

Programma di normazione nazionale CEI 2020 ID 12107 | 21.11.2020 Il Programma di normazione nazionale, presentato di seguito, raccoglie tutti i progetti di norme tecniche in fase di elaborazione da parte del CEI. Tale documento, oltre a consentire una visione complessiva e allo stesso tempo di… Leggi tutto
Nov 20, 2020 53

ISO 22328-1:2020

ISO 22328-1:2020 Security and resilience — Emergency management — Part 1: General guidelines for the implementation of a community-based disaster early warning system Leggi tutto
Nov 20, 2020 43

ISO/DIS 16090-1:2020

ISO/DIS 16090-1:2020 Machine tools safety — Machining centres, milling machines, transfer machines — Part 1: Safety requirementsEd. 2.0 Collegati[box-note]UNI EN ISO 16090-1:2019 | Requisiti di sicurezza macchine utensiliISO 16090-1:2017ISO/DIS 16090-1: Requisiti di Sicurezza macchine… Leggi tutto
Nov 20, 2020 50

ISO 20414:2020

ISO 20414:2020 Fire safety engineering — Verification and validation protocol for building fire evacuation models Collegati
ISO 20710-1ISO/TR 23932-2:2020 Fire safety engineering - General principles - Part 2: Example of a dry-cleaning store
Leggi tutto

Più letti Normazione