Slide background

Direttiva RoHS III | Testo consolidato

ID 8792 | | Visite: 6607 | ebookPermalink: https://www.certifico.com/id/8792

Rohs3 small III

RoHS III Testo Consolidato 2019

Ed. 7.2 del 05 Novembre 2019

Direttiva 2011/65/UE del Parlamento europeo e del Consiglio dell’8 giugno 2011 sulla restrizione dell’uso di determinate sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche

Testo consolidato con tutte le modifiche dal 2012 a Novembre 2019 di:

Direttiva 2011/65/UE del Parlamento europeo e del Consiglio dell’8 giugno 2011

Decreto Legislativo 4 marzo 2014 n. 27 (attuazione RoHS 2 IT)

Riservato Abbonati: Marcatura CE, 2X, 3X, 4X, Full, il Testo Consolidato 2019 della Direttiva RoHS formato pdf in Allegato.

Download Indice Ed. 7.2 2019

Specifica Ed. 7.2 del 05 Novembre 2019:

A. Normativa

Modifiche:

Direttiva delegata (UE) 2019/1846 della Commissione dell’8 agosto 2019 che modifica, adeguandolo al progresso scientifico e tecnico, l'allegato III della direttiva 2011/65/UE del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda l'esenzione relativa all'uso del piombo nelle leghe saldanti utilizzate in alcuni motori a combustione (GU L L 283/41 del 05.11.2019) - in applicazione dal 1° maggio 2020
Direttiva delegata (UE) 2019/1845 della Commissione dell’8 agosto 2019 che modifica, adeguandolo al progresso scientifico e tecnico, l’allegato III della direttiva 2011/65/UE del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda l’esenzione relativa all’uso di bis(2-etilesil) ftalato in alcuni componenti di gomma utilizzati nei sistemi motore (GU L 283/38 del 05.11.2019) - in applicazione dal 1°maggio 2020

Specifica Ed. 7.1 del 24 Ottobre 2019:

A. Normativa

Modifiche:
Rettifica della direttiva 2011/65/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, dell’8 giugno 2011, sulla restrizione dell’uso di determinate sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche (GU L 268/77 del 22.10.2019)

Specifica Ed. 7.0 del 18 Luglio 2019:

A. Normativa

- Aggiornato il Decreto Legislativo 4 marzo 2014 n. 27 (RoHS II) - Attuazione della direttiva 2011/65/UE sulla restrizione dell'uso di determinate sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche. (GU Serie Generale n.62 del 15-03-2014). Testo consolidato 2019 con le modifiche/abrogazioni dal 2014 al 2019, in base alle modifiche disposte dal Decreto 15 aprile 2019 (in G.U. 31/05/2019, n.126)

B. Informativa

- Dal 22 luglio 2019 diventa applicabile per la Direttiva Rohs 2011/65/UE (termine validità esenzione previsto dalla Direttiva (UE) 2017/2102) l'undicesima categoria dell'Allegato I: “Altre Aee non comprese nelle categorie sopra elencate”.

- Dal 22 luglio 2019 si applica RoHS III (modifica All. II) di cui alla Direttiva delegata (UE) 2015/863 della Commissione del 31 marzo 2015 (GU L 137/11 4.6.2015), con la quale, si è giunti alla III integrazione della restrizione dell’uso di determinate sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche (RoHS III):

ALLEGATO II Sostanze con restrizioni d’uso di cui all’articolo 4, paragrafo 1, e valori delle concentrazioni massime tollerate per peso nei materiali omogenei

- Piombo (0,1 %)
- Mercurio (0,1 %)
- Cadmio (0,01 %)
- Cromo esavalente (0,1 %)
- Bifenili polibromurati (PBB) (0,1 %)
- Eteri di difenile polibromurato (PBDE) (0,1 %)
- Ftalato di bis(2-etilesile) (DEHP) (0,1%) | Aggiunta da Direttiva delegata (UE) 2015/863 | ROHS III
- Benzilbutilftalato (BBP) (0,1%) | Aggiunta da Direttiva Direttiva delegata (UE) 2015/863 | ROHS III
- Dibutilftalato (DBP) (0,1%) | Aggiunta da Direttiva delegata (UE) 2015/863 | ROHS III
- Diisobutilftalato (DIBP) (0,1%) | New RoHS III | Aggiunta da Direttiva delegata (UE) 2015/863 | ROHS III

Modifiche:
- Direttiva delegata 2012/50/UE della Commissione del 10 ottobre 2012
- Direttiva delegata 2012/51/UE della Commissione del 10 ottobre 2012
- Direttiva delegata 2014/1/UE della Commissione, del 18 ottobre 2013
- Direttiva delegata 2014/2/UE della Commissione, del 18 ottobre 2013
- Direttiva delegata 2014/3/UE della Commissione, del 18 ottobre 2013
- Direttiva delegata 2014/4/UE della Commissione, del 18 ottobre 2013
- Direttiva delegata 2014/5/UE della Commissione, del 18 ottobre 2013
- Direttiva delegata 2014/6/UE della Commissione, del 18 ottobre 2013
- Direttiva delegata 2014/7/UE della Commissione, del 18 ottobre 2013
- Direttiva delegata 2014/8/UE della Commissione, del 18 ottobre 2013
- Direttiva delegata 2014/9/UE della Commissione, del 18 ottobre 2013
- Direttiva delegata 2014/10/UE della Commissione, del 18 ottobre 2013
- Direttiva delegata 2014/11/UE della Commissione, del 18 ottobre 2013
- Direttiva delegata 2014/12/UE della Commissione, del 18 ottobre 2013
- Direttiva delegata 2014/13/UE della Commissione, del 18 ottobre 2013
- Direttiva delegata 2014/14/UE della Commissione, del 18 ottobre 2013
- Direttiva delegata 2014/15/UE della Commissione, del 18 ottobre 2013
- Direttiva delegata 2014/16/UE della Commissione, del 18 ottobre 2013
- Direttiva delegata 2014/69/UE della Commissione, del 13 marzo 2014
- Direttiva delegata 2014/70/UE della Commissione, del 13 marzo 2014
- Direttiva delegata 2014/71/UE della Commissione, del 13 marzo 2014
- Direttiva delegata 2014/72/UE della Commissione, del 13 marzo 2014
- Direttiva delegata 2014/73/UE della Commissione, del 13 marzo 2014
- Direttiva delegata 2014/74/UE della Commissione, del 13 marzo 2014
- Direttiva delegata 2014/75/UE della Commissione, del 13 marzo 2014
- Direttiva delegata 2014/76/UE della Commissione, del 13 marzo 2014
- Direttiva delegata (UE) 2015/573 della Commissione del 30 gennaio 2015
- Direttiva delegata (UE) 2015/574 della Commissione del 30 gennaio 2015
Direttiva delegata (UE) 2015/863 della Commissione del 31 marzo 2015 (GU L 137/11 4.6.2015) - Si applica dal: 22 luglio 2019 - RoHS III (modifica All. II)
Direttiva delegata (UE) 2016/1029 della Commissione del 19 aprile 2016 (GU L 168 del 25.6.2016) - Si applica dal: 20 luglio 2016
Direttiva delegata (UE) 2016/1028 della Commissione del 19 aprile 2016 (GU L 168 del 25.6.2016) - Si applica dal: 20 luglio 2016
Direttiva delegata (UE) 2017/1009 della Commissione del 13 marzo 2017 (GU L 153/21 del 16.6.2017) - Si applica dal: 6 luglio 2018
Direttiva delegata (UE) 2017/1010 della Commissione del 13 marzo 2017 (GU L 153/23 del 16.06.2017) - Si applica dal: 6 luglio 2018
Direttiva delegata (UE) 2017/1011 della Commissione del 15 marzo 2017 (GU L 153/25 del 16.06.2017) - Si applica dal: 6 luglio 2018
Direttiva delegata (UE) 2017/1975 della Commissione del 7 agosto 2017  (GU L 281/29 del 31.10.2017)
Direttiva (UE) 2017/2102 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 15 novembre 2017 (GU L 305/08 del 21.11.2017) Si applica dal: 22 luglio 2019
Direttiva delegata (UE) 2018/736 della Commissione del 27 febbraio 2018 - in applicazione dal 1° luglio 2019.
Direttiva delegata (UE) 2018/737 della Commissione del 27 febbraio 2018 - in applicazione dal 1° luglio 2019.
Direttiva delegata (UE) 2018/738 della Commissione del 27 febbraio 2018 - in applicazione dal 1° luglio 2019.
Direttiva delegata (UE) 2018/739 della Commissione del 1° marzo 2018 - in applicazione dal 1° luglio 2019.
Direttiva delegata (UE) 2018/740 della Commissione del 1° marzo 2018 - in applicazione dal 1° luglio 2019.
Direttiva delegata (UE) 2018/741 della Commissione del 1° marzo 2018 - in applicazione dal 1° luglio 2019.
Direttiva delegata (UE) 2018/742 della Commissione del 1° marzo 2018 - in applicazione dal 1° luglio 2019.
Direttiva delegata (UE) 2019/169 della Commissione del 16 novembre 2018 - in applicazione dal 1° marzo 2020.
Direttiva delegata (UE) 2019/170 della Commissione del 16 novembre 2018 - in applicazione dal 1° marzo 2020.
Direttiva delegata (UE) 2019/171 della Commissione del 16 novembre 2018 - in applicazione dal 1° marzo 2020.
Direttiva delegata (UE) 2019/172 della Commissione del 16 novembre 2018 - in applicazione dal 1° marzo 2020.
Direttiva delegata (UE) 2019/173 della Commissione del 16 novembre 2018 - in applicazione dal 1° marzo 2020.
Direttiva delegata (UE) 2019/174 della Commissione del 16 novembre 2018 - in applicazione dal 1° marzo 2020.
Direttiva delegata (UE) 2019/175 della Commissione del 16 novembre 2018 - in applicazione dal 1° marzo 2020.
Direttiva delegata (UE) 2019/176 della Commissione del 16 novembre 2018 - in applicazione dal 1° marzo 2020.
Direttiva delegata (UE) 2019/177 della Commissione del 16 novembre 2018 - in applicazione dal 1° marzo 2020.
Direttiva delegata (UE) 2019/178 della Commissione del 16 novembre 2018 - in applicazione dal 1° marzo 2020.
Direttiva delegata (UE) 2019/1846 della Commissione dell’8 agosto 2019 - in applicazione dal 1°maggio 2020
Direttiva delegata (UE) 2019/1845 della Commissione dell’8 agosto 2019 - in applicazione dal 1°maggio 2020

Rettifiche:
- Rettifica della direttiva 2011/65/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, dell’8 giugno 2011
Rettifica della direttiva delegata (UE) 2017/1975 della Commissione del 7 agosto 2017 (GU L 285/32 del 01.11.2017)
Rettifica della direttiva 2011/65/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, dell’8 giugno 2011 (GU L 268/77 del 22.10.2019)
...

Decreto Legislativo 4 marzo 2014 n. 27 (RoHS III) 

Inserito il Decreto Legislativo 4 marzo 2014 n. 27 (RoHS III) | Testo consolidato 2019 - Attuazione della direttiva 2011/65/UE sulla restrizione dell'uso di determinate sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche. (GU Serie Generale n.62 del 15-03-2014). Testo consolidato 2019 con le modifiche/abrogazioni dal 2014 al 2019.

Decreto Legislativo 4 marzo 2014 n. 27 (RoHS III), il testo consolidato 2019 tiene conto delle modifiche/abrogazioni dal 2014 al 2019:

Decreto 25 luglio 2014, (in G.U. 26/09/2014, n.224)
Decreto 6 agosto 2015, (in G.U. 01/10/2015, n.228)
Decreto Legislativo 15 giugno 2016, n. 124 (in G.U. 12/07/2016, n.161)
Decreto 3 marzo 2017, (in G.U. 15/03/2017, n.62)
- Decreto 15 febbraio 2018, (in G.U. 11/04/2018, n.84)
Decreto 15 aprile 2019 (in G.U.  31/05/2019, n.126)

Note Ed. 7.0 del 18 Luglio 2019

La modifica "Open scope" e la RoHS III

A partire dal 22 luglio 2019 diventa applicabile per la Direttiva Rohs 2011/65/UE (termine validità esenzione previsto dalla Direttiva (UE) 2017/2102 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 15 novembre 2017), l'undicesima categoria dell'Allegato I: “Altre Aee non comprese nelle categorie sopra elencate”.

L’introduzione di una categoria generica ha l’obiettivo di definire un momento temporale a partire dal quale un campo di applicazione ben circoscritto diventi un campo di applicazione aperto (il cosiddetto “open scope”) che include tutte le Aee.

Si tratta di un importante punto di svolta poiché, a partire dal 22 luglio 2019, molti prodotti, ai quali la direttiva Rohs non è mai stata applicabile, cominceranno a doverne rispettare i requisiti.

A partire da questa data, infatti, il costruttore di una qualsiasi apparecchiatura che dipende dall’energia elettrica per svolgere una delle proprie funzioni, dovrà attestare il rispetto della RoHS attraverso la marcatura CE, a meno che il prodotto non ricada in una delle esclusioni o delle esenzioni previste.

Sempre a partire dal 22 luglio 2019, si applicheranno le disposizioni di cui alla Direttiva delegata (UE) 2015/863 della Commissione del 31 marzo 2015, la quale disponendo la terza integrazione della restrizione dell’uso di determinate sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche (c.d. RoHS III), nello specifico apporta modifiche all'allegato II della direttiva 2011/65/UE relativo alle sostanze con restrizioni d'uso di cui all'articolo 4, paragrafo 1 (così come modificato dalla Direttiva (UE) 2017/2102 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 15 novembre 2017 ) ed ai valori delle concentrazioni massime tollerate per peso nei materiali omogenei.
_________

Direttiva (UE) 2017/2102 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 15 novembre 2017 recante modifica della direttiva 2011/65/UE sulla restrizione dell'uso di determinate sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche (GU L 305/8 del 21.11.2017)
...
Art. 1
...
3) l'articolo 4 è così modificato:
a) il paragrafo 3 è sostituito dal seguente:
«3. Il paragrafo 1 si applica ai dispositivi medici e agli strumenti di monitoraggio e controllo immessi sul mercato a decorrere dal 22 luglio 2014, ai dispositivi medico-diagnostici in vitro immessi sul mercato a decorrere dal 22 luglio 2016, agli strumenti di monitoraggio e controllo industriali immessi sul mercato a decorrere dal 22 luglio 2017 e a tutte le altre AEE che non rientravano nell'ambito di applicazione della direttiva 2002/95/CE e che sono immesse sul mercato dal 22 luglio 2019 (campo aperto -ndr).»;
b) al paragrafo 4 è inserita la lettera seguente:
«e bis) tutte le altre AEE che non rientravano nell'ambito di applicazione della direttiva 2002/95/CE e che sono immesse sul mercato prima del 22 luglio 2019 (campo aperto -ndr);»
...

4) l'articolo 5 è così modificato:

a) al paragrafo 2, il secondo comma è sostituito dal seguente: «Per le esenzioni di cui all'allegato III al 21 luglio 2011, a meno che non sia specificato un periodo più breve, il periodo di validità massima, che può essere prorogato, è:

a) per le categorie da 1 a 7 e per la categoria 10 dell'allegato I, cinque anni a decorrere dal 21 luglio 2011;
b) per le categorie 8 e 9 dell'allegato I, sette anni a decorrere dalle date pertinenti stabilite all'articolo 4, paragrafo 3; e
c) per la categoria 11 dell'allegato I, cinque anni a decorrere dal 22 luglio 2019.»;

Direttiva delegata (UE) 2015/863 | ROHS III

Direttiva delegata (UE) 2015/863 della Commissione del 31 marzo 2015 recante modifica dell'allegato II della direttiva 2011/65/UE del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda l'elenco delle sostanze con restrizioni d'uso. GU L 137/11 4.6.2015

Articolo 1

L'allegato II della direttiva 2011/65/UE è sostituito dal testo dell'allegato della presente direttiva.

Articolo 2

1. Entro il 31 dicembre 2016 gli Stati membri adottano e pubblicano le disposizioni legislative, regolamentari e amministrative necessarie per conformarsi alla presente direttiva. Essi comunicano immediatamente alla Commissione il testo di tali disposizioni. Essi applicano dette disposizioni a decorrere dal 22 luglio 2019.

Quando gli Stati membri adottano tali disposizioni, queste contengono un riferimento alla presente direttiva o sono corredate di un siffatto riferimento all'atto della pubblicazione ufficiale. Le modalità di tale riferimento sono decise dagli Stati membri.

2. Gli Stati membri comunicano alla Commissione il testo delle disposizioni essenziali di diritto interno adottate nella materia disciplinata dalla presente direttiva.

Articolo 3

La presente direttiva entra in vigore il ventesimo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.

Articolo 4

Gli Stati membri sono destinatari della presente direttiva.

Modifica all'allegato II della direttiva 2011/65/UE RoHS II

Sostanze con restrizioni d'uso di cui all'articolo 4, paragrafo 1, e valori delle concentrazioni massime tollerate per peso nei materiali omogenei:

- Piombo (0,1 %)
- Mercurio (0,1 %)
- Cadmio (0,01 %)
- Cromo esavalente (0,1%)
- Bifenili polibromurati (PBB) (0,1%)
- Eteri di difenile polibromurato (PBDE) (0,1%)
- Ftalato di bis(2-etilesile) (DEHP) (0,1%) | New RoHS III
- Benzilbutilftalato (BBP) (0,1%) | New RoHS III
- Dibutilftalato (DBP) (0,1%) | New RoHS III
- Diisobutilftalato (DIBP) (0,1%) | New RoHS III

La restrizione concernente DEHP, BBP, DBP e DIBP si applica ai dispositivi medici, compresi i dispositivi medici in vitro, e agli strumenti di monitoraggio e controllo, compresi gli strumenti di monitoraggio e controllo industriali a decorrere dal 22 luglio 2021.

La restrizione concernente DEHP, BBP, DBP e DIBP non si applica ai cavi o ai pezzi di ricambio destinati alla riparazione, al riutilizzo all'aggiornamento delle funzionalità o della capacità delle AEE commercializzate prima del 22 luglio 2019, e dei dispositivi medici, inclusi i dispositivi medici in vitro, e agli strumenti di monitoraggio e controllo, compresi gli strumenti di monitoraggio e controllo industriali, commercializzati prima del 22 luglio 2021.

La restrizione concernente DEHP, BBP e DBP non si applica ai giocattoli che sono già soggetti alla restrizione concernente DEHP, BBP e DBP di cui all'allegato XVII, voce 51, del regolamento (CE) n. 1907/2006.

Sistemi Operativi: iOS/Android
Edizione: 7.1
Pubblicato: 24/10/2019
Autore: Ing. Marco Maccarelli
Editore: Certifico s.r.l. 
Lingue: Italiano 
ISBN: 978-8-8985-5061-6

Download Google Play

Download Apple iOS 

________

Collegati:

Pin It


Scarica questo file (Direttiva 2011 65 UE RoHS 3 Testo consolidato 2019 Ed. 7.2 Indice.pdf)Direttiva 2011 65 UE RoHS 3 Testo consolidato 2019 IndiceCertifico Srl - Ed. 7.2 Novembre 2019IT1201 kB(98 Downloads)
Scarica questo file (Direttiva 2011 65 UE RoHS 3 Testo consolidato 2019 Ed. 7.1 Indice.pdf)Direttiva 2011 65 UE RoHS 3 Testo consolidato 2019 IndiceCertifico Srl - Ed. 7.1 Ottobre 2019IT1199 kB(103 Downloads)
Scarica questo file (Direttiva 2011 65 UE RoHS 3 Testo consolidato 2019 Indice.pdf)Direttiva 2011/65/UE RoHS 3 Testo consolidato 2019 IndiceCertifico Srl - Ed. 7.0 Luglio 2019IT1224 kB(539 Downloads)

Tags: Marcatura CE Direttiva RoHS Abbonati Marcatura CE Testo consolidato