Slide background




Linee guida europee trasporti eccezionali su strada

ID 725 | | Visite: 8314 | Documenti Sicurezza UEPermalink: https://www.certifico.com/id/725

Trasporti eccezionali su strada

Linee guida europee sulla miglior prassi per i trasporti eccezionali su strada

L’Unione Europea si è dotata, fin dal 1996, di una chiara legislazione in materia di dimensioni e pesi massimi consentiti per il trasporto su strada.

Tuttavia, i carichi che superano tali limiti massimi - definiti dagli esperti “carichi eccezionali” - rivestono un ruolo economicamente rilevante all’interno del settore del trasporto merci su strada. Nell’accezione di “carico eccezionale” rientrano sia camper e autogrù sia carichi indivisibili di dimensioni e peso eccezionali, quali trasformatori elettrici, serbatoi per reattori chimici, fusoliere o ali di aeroplani. I trasporti eccezionali su strada devono spesso affrontare percorsi di notevole lunghezza e, in molti casi, anche attraversare i confini nazionali.

Poiché i trasporti eccezionali su strada non possono conformarsi ai requisiti stabiliti a livello europeo in materia di dimensioni e peso dei veicoli, prima di effettuare un’operazione di trasporto di questo genere è necessario munirsi di un’autorizzazione o di un permesso speciale. 

Le autorità competenti, da parte loro, devono verificare che i ponti attraversati durante il tragitto siano in grado di tollerare il passaggio di veicoli spesso più pesanti del normale e che le strade transitate siano abbastanza ampie da consentire il passaggio del carico in questione.

Attualmente, in assenza di un’armonizzazione in materia a livello europeo, per ottenere l’autorizzazione necessaria ad effettuare un’operazione di trasporto eccezionale su strada, i trasportatori internazionali devono rispettare un’infinità di regole e procedure, quali ad esempio quelle relative alla scorta tecnica, ai tempi di percorrenza consentiti, alle velocità di marcia autorizzate, ecc. 

Tali regole e procedure possono infatti variare da Stato membro a Stato membro e, talvolta, perfino da regione a ragione. 

Ne conseguono indubbiamente ritardi e ostacoli per i trasportatori, che hanno difficoltà ad effettuare preventivi precisi dei costi o a rispettare gli impegni contrattuali assunti nei confronti di spedizionieri e clienti.

Pertanto, al fine di migliorare l’efficienza del trasporto merci a livello comunitario, la sicurezza delle operazioni di trasporto e la trasparenza legislativa nel settore dei trasporti eccezionali su strada, esperti europei del settore, Stati membri e Commissione europea hanno redatto di concerto le presenti linee guida. 

COMMISSIONE EUROPEA
DIREZIONE GENERALE ENERGIA E TRASPORTI

Per gentile concessione
Foto: Metrasped Tiss srl

Descrizione Livello Dimensione Downloads
Allegato riservato Linee guida europee trasporti eccezionali.pdf
Trasporti eccezionali
532 kB 78

Tags: Sicurezza lavoro Rischio attrezzature lavoro

Articoli correlati

Ultimi archiviati Sicurezza

Manuale ISPRA n  93 2013
Set 26, 2022 43

Valutazione rischio biologico nelle attività istituzionali delle Agenzie per la Protezione dell’Ambiente

Valutazione rischio biologico nelle attività istituzionali delle Agenzie per la Protezione dell’Ambiente ID 17692 | 26.09.2022 / In allegato Linee guida Manuale ISPRA 93/2013 Criteri ed indirizzi per la tutela della salute e sicurezza in tema di valutazione del rischio biologico nelle attività… Leggi tutto
Scheda nazionale infortuni sul lavoro COVID 19
Set 23, 2022 84

Covid-19 | Contagi sul lavoro denunciati all’INAIL: 31 Agosto 2022

Covid-19 | Contagi sul lavoro denunciati all’INAIL: 31 Agosto 2022 Covid-19, i contagi sul lavoro denunciati all’Inail dall’inizio della pandemia sono quasi 300mila Come emerge dal nuovo report bimestrale curato dalla Consulenza statistico attuariale dell’Istituto, pubblicato oggi insieme alle… Leggi tutto
Regio Decreto Legge 15 marzo 1923 n  692
Set 20, 2022 163

R.D.L. 15 marzo 1923 n. 692

Regio Decreto-Legge 15 marzo 1923 n. 692 / Durata massima orario di lavoro effettivo 8 ore/giorno o le 48 ore/sett. (in vigore) Relativo alla limitazione dell'orario di lavoro per gli operai ed impiegati delle aziende industriali o commerciali di qualunque natura. (GU n.84 del 10.04.1923) - Regio… Leggi tutto

Più letti Sicurezza