Slide background




Procedura LOTO Disciplina | Format procedura

ID 5249 | | Visite: 17432 | Documenti Riservati SicurezzaPermalink: https://www.certifico.com/id/5249

LOTO procedura

Procedura LOTO LOCKOUT/TAGOUT Disciplina | Format procedura

ID 5249 | Update Rev. 3.0 del 18.04.2021 / In allegato modello procedura

In allegato modello che illustra, con immagini, riferimenti normativi, l'applicazione della procedura di lockout/tagout.

La procedura di lockout/tagout è la metodologia più diffusa per effettuare l’isolamento sicuro delle fonti di alimentazione di una macchina/attrezzatura/processo e permette di elevare il livello di sicurezza durante la fase di manutenzione, ordinaria e straordinaria, mediante il controllo dell’energia pericolosa. Una procedura di lockout/tagout è applicabile in tutti i casi in cui permane il rischio derivante dall’avvio inatteso della macchina/attrezzatura/processo. Le potenziali fonti di energia pericolosa devono essere identificate, isolate e bloccate e/o contrassegnate prima dell’inizio dell’attività di manutenzione.

Il modello allegato è stato elaborato sulla base dei seguenti riferimenti normativi:

Direttiva macchine 2006/42/CE;
ANSI/ASSE Z244.1;
OSHA 29 CFR 1910.147
;
CEI 11-27;
CEI EN 60204-1:2018.

Update del 18.04.2021:

- aggiornato modello procedura;
- aggiornati riferimenti normativi;
- inseriti nuovi moduli.

Il modello risulta essere così strutturato:

Indice

1. Premessa
2. Riferimenti normativi
2.1 Direttiva macchine 2006/42/CE
2.2 ANSI/ASSE Z244.1 - 2016
2.3 OSHA 29 CFR 1910.147
2.4 CEI 11-27:2014 (Ed. IV) | Lavori su impianti elettrici
2.5 EN 60204-1:2018 | Equipaggiamento elettrico delle macchine Parte 1: regole generali
3. Definizioni
4. Obiettivo
5. Fasi procedura
A. Procedura LOCKOUT/TAGOUT
B. Scheda procedura controllo energia
C. Applicazione procedura | Modulo ordine di lavoro
D. Check list di verifica corretta applicazione procedura
E. Registro di informazione, formazione ed addestramento procedura LOTO

Estratto

[...]

3. Definizioni

“Persona autorizzata” (Authorized people): personale autorizzato ad applicare la procedura di lockout a seguito di specifico training.

“Persona interessata” (Affected people): il personale che opera nelle immediate vicinanze dell’impianto o macchinario sottoposto a lockout.

“LOCKOUT”: si intende il posizionamento di un lucchetto in corrispondenza della posizione OFF di un dispositivo di isolamento (sezionatore, valvola, ecc.) di una qualsiasi fonte energetica (energia elettrica, fluido pericoloso, ecc.).

“TAGOUT”: si intende il posizionamento di un cartello in corrispondenza del lucchetto usato per il lockout, riportante chiaramente il nominativo dell’operatore autorizzato.

4. Obiettivo

L'obiettivo di questa procedura è di stabilire un mezzo di controllo positivo per impedire l'avvio o l'attivazione accidentale di macchinari o sistemi durante la riparazione, la pulizia e/o la manutenzione.             

Questa procedura è utile a:

1. stabilire un mezzo sicuro per arrestare macchinari, attrezzature e sistemi;
2. vietare al personale non autorizzato o ai sistemi di controllo remoto di avviare macchinari o apparecchiature durante la manutenzione;
3. fornire un sistema di controllo secondario (TAGOUT) quando è impossibile bloccare in maniera sicura il macchinario o l'attrezzatura;
4. stabilire la responsabilità per l'implementazione e il controllo delle procedure di LOCKOUT/TAGOUT.

5. Fasi procedura

In linea di principio, la procedura di LOCKOUT/TAGOUT richiede che l’isolamento e la messa in sicurezza di una macchina o di un impianto avvenga secondo una sequenza preordinata che prepari la macchina stessa o l’apparecchiatura all’applicazione dei dispositivi di isolamento e di “lucchettaggio”.

Prepararsi all’interruzione temporanea

Un addetto individua le fonti di energia presenti che devono essere messe sotto controllo e identifica il metodo di controllo da usare.

Notifica

Occorre quindi informare tutte le persone interessate (affected) che si è in procinto di operare sul macchinario effettuando il “lucchettaggio” dello stesso.

L’addetto comunica alle persone interessate le informazioni seguenti:

- cosa verrà isolato/etichettato;
- perché verrà isolato/etichettato;
- la durata dell’indisponibilità dell’impianto;
- chi è responsabile di LOCKOUT/TAGOUT;
- chi contattare per maggiori informazioni.

[...]

Dispositivi per l’esecuzione della procedura

Figura 3

Fig. 3 - Esempi dispositivi per l’applicazione della procedura

[...]

A. Procedura LOCKOUT/TAGOUT

A  Procedura LOCKOUT TAGOUT

[...]

D. Check list di verifica corretta applicazione procedura

C  Check list

[...] Segue in allegato

Fonti
ANSI/ASSE Z244.1 - 2016 - The Control of Hazardous Energy Lockout, Tagout and Alternative Method | Licenza Certifico Srl
OSHA 29 CFR 1910.147 The control of hazardous energy (lockout/tagout)
CEI 11-27:2014 Lavori su impianti elettrici (Ed. IV)
EN 60204-1:2018 Sicurezza del macchinario- Equipaggiamento elettrico delle macchine Parte 1: regole generali
Oregon OSHA’s guide to controlling hazardous energy
Direttiva macchine 2006/42/CE

Certifico Srl - IT | Rev. 3.0 2021 / DOC-PDF
©Copia autorizzata Abbonati

Matrice Revisioni:

Rev. Data Oggetto Autore
3.0 18.04.2021 Aggiornato modello procedura
Aggiornati riferimenti normativi
Inseriti nuovi moduli
Certifico Srl
2.0 23.08.2018 Aggiornato modello procedura
Aggiunti riferimenti normativi
Certifico Srl
1.0 30.09.2015 -- Certifico Srl

Documento compreso nel Servizio di Abbonamento Tema Sicurezza

Maggiori Info e acquisto Documento

Collegati



Tags: Sicurezza lavoro Rischio attrezzature lavoro Abbonati Sicurezza

Articoli correlati

Ultimi archiviati Sicurezza

XIX Rapporto 2021
Set 23, 2021 13

XIX Rapporto di Cittadinanzattiva sulla sicurezza a scuola

XIX Rapporto di Cittadinanzattiva sulla sicurezza a scuola | 2021 460 mila i bambini e ragazzi che studiano in 17mila classi con più di 25 alunni; il problema è concentrato soprattutto nelle scuole superiori, dove il 7% delle classi è in sovrannumero, con le maggiori criticità nelle regioni più… Leggi tutto
Agenti biologici 2021
Set 16, 2021 67

Agenti biologici: fattori di rischio cancerogeno occupazionale?

Agenti biologici: fattori di rischio cancerogeno occupazionale? Le tipologie di “danno” potenzialmente conseguenti all’esposizione ad agenti biologici contemplate dal D.lgs. 81/2008 sono le infezioni, le allergie e le intossicazioni. Tuttavia, l’esposizione a virus, batteri, parassiti, funghi può… Leggi tutto

Più letti Sicurezza