Slide background




Circolare Inail n. 11 del 24 febbraio 2022

ID 15879 | | Visite: 750 | News SicurezzaPermalink: https://www.certifico.com/id/15879

Circolare Inail n  11 del 24 febbraio 2022

Circolare Inail n. 11 del 24 febbraio 2022

Estensione dal 1° gennaio 2022 dell’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali ai lavoratori autonomi iscritti al Fondo pensione lavoratori dello spettacolo. Modalità di attuazione dell’obbligo assicurativo.

Con una nuova circolare l’Istituto fornisce indicazioni operative relative all’ampliamento della tutela contro gli infortuni e le malattie professionali ad artisti, maestranze e operatori del settore

Attori, registi, cantanti, mimi ma anche maestranze teatrali e cinematografiche come elettricisti, macchinisti, falegnami, tappezzieri, pittori, decoratori, possono avvalersi della tutela assicurativa Inail. L’obbligo di assicurazione dei lavoratori autonomi iscritti al Fondo pensioni lavoratori dello spettacolo che decorre dal 1° gennaio 2022 e le relative modalità di attuazione sono disciplinati dal decreto 22 gennaio 2022 del ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, emanato di concerto con il ministero dell’Economia e delle Finanze e con il ministero della Cultura. La nuova circolare Inail fornisce indicazioni sulle categorie di lavoratori tutelati, sul versamento dei premi assicurativi e l’inquadramento nella relativa gestione tariffaria, sulle prestazioni erogabili.

Tra i lavoratori tutelati anche le maestranze cinematografiche e teatrali. Tra i lavoratori tutelati figurano quelli a tempo determinato che svolgono attività artistica o tecnica connessa con la produzione e la realizzazione di uno spettacolo, fra gli altri: artisti lirici, cantanti di musica leggera, coristi, attori, mimi, registi teatrali e cinematografici, direttori d’orchestra, ballerini, coreografi. Tutelate anche le maestranze dello spettacolo, teatrali, cinematografiche o di imprese audiovisive: macchinisti, elettricisti, falegnami, tappezzieri, pittori, decoratori.

Lavoratori impegnati in attività di insegnamento, formazione e promozione. Come chiarito dalla circolare rientrano tra i soggetti tutelati anche i lavoratori dello spettacolo che svolgono attività retribuite di insegnamento o di formazione realizzate in enti accreditati presso le amministrazioni pubbliche oppure da queste organizzate. La tutela Inail si estende anche i lavori impegnati in attività retribuite di carattere promozionale riguardanti spettacoli dal vivo, cinematografici o del settore audiovisivo.

Adempimenti e gestione tariffaria. In caso di soggetti in procinto di assicurarsi non titolari di posizioni assicurative attive all’Inail e che si avvalgono, alla data del 1° gennaio 2022 di lavoratori autonomi dello spettacolo, la denuncia di iscrizione deve essere effettuata entro 30 giorni dalla pubblicazione del decreto del 22 gennaio 2022 attraverso l’apposito servizio online. Per l’assicurazione si applicano i premi ordinari e le tariffe dei premi delle gestioni “Industria, artigianato, terziario e altre attività”.

Esenzione dall’obbligo di iscrizione al Fondo pensioni lavoratori dello spettacolo. La circolare fornisce indicazioni anche sull’esenzione dagli obblighi di iscrizione e di versamento della contribuzione al Fondo pensioni lavoratori dello spettacolo. Le esenzioni riguardano le esibizioni musicali dal vivo in spettacoli o in manifestazioni di intrattenimento o in celebrazioni di tradizioni popolari relativamente alla parte di retribuzione annua lorda, percepita per tali performances, fino a 5.000 euro. Le esenzioni in particolare riguardano: giovani fino a 18 anni, studenti non oltre i 25, soggetti titolari di pensione di età superiore a 65 anni, coloro che svolgono un’attività lavorativa per la quale sono già tenuti al versamento dei contributi, ai fini della previdenza obbligatoria, ad una gestione diversa da quella per i lavoratori dello spettacolo.

Infortuni in itinere. Chiarimenti vengono forniti anche sugli infortuni in itinere in cui possono incorrere i lavoratori dello spettacolo, considerato il carattere spesso non fisso dal punto di vista logistico di queste professioni. Il testo specifica che se l’incidente avviene durante il normale percorso che collega due luoghi di lavoro, ognuno riferito a un diverso committente, l’obbligo di presentare la denuncia di infortunio è a carico del committente presso cui il lavoratore si stava recando.

Retribuzione da assumere per il calcolo dei premi. Sulla base dell’articolo 6 del decreto interministeriale 22 gennaio 2022, per i lavoratori autonomi iscritti al Fondo pensioni lavoratori dello spettacolo si considera come retribuzione imponibile per il calcolo del premio assicurativo l’ammontare dei compensi corrisposti nell’anno solare di riferimento, nel rispetto del limite minimo di retribuzione giornaliera in vigore per tutte le contribuzioni dovute in materia di previdenza e assistenza sociale.

Prestazioni erogate. La circolare chiarisce infine che i lavoratori autonomi dello spettacolo in caso di infortunio o di malattia professionale hanno diritto alle stesse prestazioni economiche, sanitarie, socio-sanitarie e integrative previste per tutti gli altri lavoratori assicurati all’Inail. Possono essere erogate anche le cure integrative riabilitative, l’assistenza protesica e gli interventi di sostegno per il reinserimento lavorativo e nella vita di relazione.

[...]

Fonte: INAIL

 

DescrizioneLinguaDimensioneDownloads
Scarica questo file (circolare n 11 del 24 febbraio 2022.pdf)Circolare Inail n. 11 del 24 febbraio 2022
 
IT344 kB56

Tags: Sicurezza lavoro INAIL

Ultimi archiviati Sicurezza

Dic 04, 2022 91

Sentenza CP Sez. 4 n. 23936 del 23 giugno 2010

Sentenza CP Sez. 4 n. 23936 del 23 giugno 2010 Il datore di lavoro durante il montaggio di un ponteggio è tenuto a garantire la presenza di un preposto incaricato specificatamente di sovrintendere alle operazioni di montaggio. Non è sufficiente adempiere a questo obbligo con la presenza in cantiere… Leggi tutto
Dic 02, 2022 40

Decreto direttoriale MLPS n. 13 del 16 marzo 2017

Decreto direttoriale MLPS n. 13 del 16 marzo 2017 Istituzione Gruppo di lavoro tecnico con funzioni consultive per l’esame della documentazione relativa al rilascio delle autorizzazioni di cui all’articolo 131 del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81. [box-warning]Ricostituzione Decreto… Leggi tutto
Dic 02, 2022 49

Circolare MLPS 8 giugno 2010 n. 18

Circolare MLPS 8 giugno 2010 n. 18 Articolo 131 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i. - Autorizzazione alla costruzione ed all'impiego di ponteggi fissi. Collegati
Ponteggi fissi: quadro normativo
Leggi tutto
Dic 02, 2022 45

Decreto Legislativo 4 agosto 1999 n. 359

Decreto Legislativo 4 agosto 1999 n. 359 Attuazione della direttiva 95/63/CE che modifica la direttiva 89/655/CEE relativa ai requisiti minimi di sicurezza e salute per l'uso di attrezzature di lavoro da parte dei lavoratori. (GU n.246 del 19.10.1999) Collegati[box-note]Direttiva 95/63/CEDirettiva… Leggi tutto
Circolare MI n  1689 del 01 04 2011
Dic 02, 2022 53

Circolare Min. Interno n. 1689 del 01.04.2011

Circolare Min. Interno n. 1689 del 01.04.2011 Locali di pubblico spettacolo di tipo temporaneo o permanente. Verifica della solidità e sicurezza dei carichi sospesi. Le Commissioni di vigilanza istituite per l' applicazione dell'art. 80 del TULPS Regio Decreto 18 giugno 1931 n. 773 hanno, tra l'… Leggi tutto
Dic 02, 2022 72

Decreto Ministeriale 2 settembre 1968

Decreto Ministeriale 2 settembre 1968 - Misure tecniche di sicurezza per i ponteggi metallici fissi ID 18267 | 02.12.2022 Decreto Ministeriale 2 settembre 1968 - Riconoscimento di efficacia di alcune misure tecniche di sicurezza per i ponteggi metallici fissi, sostitutive di quelle indicate nel… Leggi tutto

Più letti Sicurezza