Slide background




Protocolli sicurezza e vaccini nei luoghi di lavoro 06.04.2021

ID 13279 | | Visite: 5839 | News SicurezzaPermalink: https://www.certifico.com/id/13279

Protocollo piani aziendali 06 04 2021

Protocollo nazionale piani aziendali vaccini nei luoghi di lavoro 06.04.2021

ID 13279 | 07.04.2021 / In allegato il Protocollo nazionale vaccini del 06.04.2021

06 Aprile 2021

Sono stati sottoscritti tra Governo e parti sociali, sia il Protocollo di aggiornamento delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del Covid nei luoghi di lavoro sia il Protocollo nazionale per la realizzazione dei piani aziendali finalizzati all’attivazione di punti straordinari di vaccinazione anti Covid nei luoghi di lavoro (Vedi Modello Piano vaccinazione aziendale)

L'accordo sottoscritto tra parti sociali e i ministri Orlando e Speranza, prevede che i vaccini siano somministrati, a tutti i lavoratori indipendentemente dalle tipologie contrattuali, con il supporto dei medici aziendali e della rete Inail.

L'adesione è volontaria. I costi di medici e infermieri saranno a carico dell'azienda e i vaccini (e relative siringhe) a carico dello Stato. Sollevata la responsabilità penale per eventuali eventi avversi al vaccino. Se la vaccinazione viene eseguita in orario di lavoro, il tempo necessario è equiparato all'orario di lavoro. I centri vaccinali possono essere fatti in azienda e attraverso le realtà di rappresentanza datoriale o della bilateralità.

L'accordo raggiunto ha consentito anche di aggiornare il protocollo sicurezza del 14 marzo 2020 (rivisto il 24 aprile); in particolare è stato indicato che per il rientro al lavoro dopo l'infezione occorre un tampone molecolare o antigenico negativo che potrà essere fatto anche in una struttura sanitaria accreditato o autorizzata dal servizio sanitario. Confermato il principio secondo cui la mancata attuazione del Protocollo determina la sospensione dell'attività fino al ripristino delle condizioni di sicurezza.

Vedi Modello Piano vaccinazione aziendale

Protocollo nazionale per la realizzazione dei piani aziendali finalizzati all’attivazione di punti straordinari di vaccinazione anti SARS-CoV-2/Covid-19 nei luoghi di lavoro

1. L’iniziativa che forma oggetto del presente Protocollo, finalizzata in particolare a realizzare l’impegno delle aziende e dei datori di lavoro alla vaccinazione diretta dei lavoratori che a prescindere dalla tipologia contrattuale prestano la loro attività in favore dell’azienda, costituisce un’attività di sanità pubblica che si colloca nell’ambito del Piano strategico nazionale per la vaccinazione anti-SARS-CoV-2/Covid-19 predisposto dal Commissario Straordinario per l’attuazione e il coordinamento delle misure di contenimento e contrasto dell’emergenza epidemiologica.

2. I datori di lavoro, singolarmente o in forma aggregata e indipendentemente dal numero di lavoratrici e lavoratori occupati, con il supporto o il coordinamento delle Associazioni di categoria di riferimento, possono manifestare la disponibilità ad attuare piani aziendali per la predisposizione di punti straordinari di vaccinazione anti SARS-CoV-2 (Covid-19) nei luoghi di lavoro destinati alla somministrazione in favore delle lavoratrici e dei lavoratori che ne abbiano fatto volontariamente richiesta.

A tal fine, i datori di lavoro interessati si attengono al rispetto delle Indicazioni ad interim per la vaccinazione anti-SARS-CoV-2/Covid-19 nei luoghi di lavoro richiamate in premessa (di seguito: Indicazioni ad interim)

- che, allegate al presente Protocollo, ne costituiscono parte integrante
- nonché di ogni altra prescrizione e indicazione adottata dalle Autorità competenti per la realizzazione in sicurezza della campagna vaccinale anti SARS-CoV-2/Covid-19. La vaccinazione di cui al presente Protocollo potrà riguardare anche i datori di lavoro o i titolari.

3. Nell’elaborazione dei piani aziendali oggetto del presente Protocollo, i datori di lavoro assicurano il confronto con il Comitato per l’applicazione e la verifica delle regole contenute nel Protocollo sicurezza del 14 marzo 2020 (rivisto il 24 aprile), tenendo conto della specificità di ogni singola realtà produttiva e delle particolari condizioni di esposizione al rischio di contagio e con il supporto del medico competente, ovvero con altri organismi aziendali previsti nell’ambito dei Protocolli di settore.
...

segue in allegato

Collegati



Tags: Sicurezza lavoro Abbonati Sicurezza Coronavirus

Ultimi archiviati Sicurezza

Sentenze cassazione penale
Lug 30, 2021 35

Cassazione Penale Sent. Sez. 4 Num. 28729 | 23 Luglio 2021

Cassazione Penale Sez. 4 del 23 luglio 2021, n. 28729 Infortunio con la soda caustica. Responsabilità del datore di lavoro per la totale assenza di adeguati presidi e procedure di sicurezza Penale Sent. Sez. 4 Num. 28729 Anno 2021Presidente: PICCIALLI PATRIZIARelatore: FERRANTI DONATELLAData… Leggi tutto
Lug 30, 2021 35

Nota VVF prot. n. P118/4179 sott. 5 del 24.02.2000

Nota VVF prot. n. P118/4179 sott. 5 del 24.02.2000 Pericoli di esplosione o specifici rischi di incendio Si concorda con il parere espresso dal Comando Provinciale VV.F. ... nel ritenere che i luoghi di lavoro ove la lavorazione ed i materiali comportano pericoli di esplosione o specifici rischi di… Leggi tutto
Lug 26, 2021 57

Decreto 8 luglio 2021 | Distintivi di qualifica del personale VVF

Decreto 8 luglio 2021 | Distintivi di qualifica del personale VVF Distintivi di qualifica del personale dei ruoli operativi del Corpo nazionale dei vigili del fuoco. (GU n.177 del 26.07.2021) ... Art. 1. Personale direttivo e dirigente del Corpo nazionale dei vigili del fuoco. Ruoli dei direttivi e… Leggi tutto
Lug 26, 2021 39

Decreto 8 luglio 2021 | Segni distintivi Corpo nazionale dei vigili del fuoco

Decreto 8 luglio 2021 | Segni distintivi Corpo nazionale dei vigili del fuoco Segni distintivi del personale dei ruoli tecnico-professionali e di rappresentanza del Corpo nazionale dei vigili del fuoco. (GU n.177 del 26.07.2021) ... Art. 1. Personale dei ruoli tecnico-professionali e di… Leggi tutto
Sentenze cassazione civile
Lug 26, 2021 76

Sentenza CC n. 18137 del 31 agosto 2020

Sentenza CC n. 18137 del 31 agosto 2020 Infortunio mortale sul lavoro - Risarcimento dei danni - Condotta imprevedibile e azzardata del lavoratore - Misure di sicurezza collettive - Deroga - Incompatibilità con lo stato dei luoghi ... [panel]Fatti di causa 1. Con sentenza n. 113/2016, depositata il… Leggi tutto

Più letti Sicurezza