Slide background




Dati INAIL 1/2020 - Andamento infortuni sul lavoro e malattie professionali

ID 10047 | | Visite: 5021 | News SicurezzaPermalink: https://www.certifico.com/id/10047

Dati INAIL 1 2020

Dati INAIL 1/2020 - Andamento infortuni sul lavoro e malattie professionali

Denunce di infortunio e malattia professionale, nel nuovo numero di Dati Inail la prima fotografia del 2019

Dall’analisi dei dati provvisori rilevati allo scorso 31 dicembre, l’andamento infortunistico risulta sostanzialmente stabile (+0,1%) rispetto all’anno precedente, mentre i casi mortali sono stati 44 in meno (-3,9%). In aumento del 2,9% le patologie di origine lavorativa denunciate all’Istituto

Il nuovo numero del periodico Dati Inail, curato dalla Consulenza statistico attuariale dell’Istituto, scatta la prima fotografia dell’andamento di infortuni sul lavoro e malattie professionali nel 2019. Dall’analisi sui dati provvisori non consolidati rilevati al 31 dicembre scorso – che riguardano esclusivamente i casi denunciati all’Inail e non la loro definizione amministrativa, che sarà disponibile in occasione della presentazione della Relazione annuale del presidente di metà anno – emerge una sostanziale stabilità del numero complessivo degli infortuni, in crescita dello 0,1% rispetto al 2018, da 640.723 a 641.638. Concentrando l’attenzione sui casi mortali, le denunce sono state 44 in meno, da 1.133 a 1.089 (-3,9%), mentre le patologie lavoro-correlate denunciate all’Istituto sono state 61.310, 1.725 in più rispetto ai 12 mesi precedenti (+2,9%).

Gli incrementi percentuali maggiori in Sardegna, Basilicata e Umbria. I dati evidenziano a livello nazionale un incremento dei casi avvenuti “in itinere”, nel tragitto di andata e ritorno tra l’abitazione e il luogo di lavoro, che sono passati da 98.446 a 100.905 (+2,5%), mentre quelli “in occasione di lavoro” sono passati da 542.277 a 540.733 (-0,3%). Tra gennaio e dicembre del 2019 il numero degli infortuni denunciati è diminuito dello 0,05% nella gestione Industria e servizi (dai 501.740 casi del 2018 ai 501.496 del 2019) e dell’1,5% in Agricoltura (da 33.180 a 32.692), mentre è aumentato dell’1,6% nel Conto Stato (da 105.803 a 107.450). L’analisi territoriale evidenzia un aumento delle denunce d’infortunio sul lavoro nel Nord-Ovest (+0,1%), nel Centro (+1,2%) e nelle Isole (+0,5%), e una diminuzione nel Nord-Est (-0,1%) e al Sud (-0,8%). Tra le regioni con i maggiori incrementi percentuali spiccano Sardegna (+4,2%), Basilicata (+2,7%), Umbria (+2,2%) e Marche (+2,1%), mentre i decrementi maggiori sono quelli rilevati in Molise (-6,9%), Valle d’Aosta (-4,0%) e Abruzzo (-3,7%).

Nel 2018 quasi il doppio di vittime in incidenti plurimi. La riduzione delle denunce di casi mortali riguarda invece quasi esclusivamente quelli occorsi “in itinere”, che nel 2019 sono stati 41 in meno rispetto all’anno precedente (da 347 a 306), mentre quelli avvenuti “in occasione di lavoro” sono stati 783, soltanto tre in meno rispetto ai 786 denunciati nei 12 mesi precedenti. La flessione è comunque da ritenere poco rassicurante e il raffronto tra i due anni poco significativo in quanto il 2018 si è contraddistinto, soprattutto, per il maggior numero di “incidenti plurimi”, ovvero gli eventi che causano la morte di almeno due lavoratori, che per loro natura ed entità possono influenzare l’andamento del trend infortunistico. I 24 incidenti plurimi avvenuti tra gennaio e dicembre del 2018, infatti, hanno causato 82 vittime, quasi il doppio dei 44 lavoratori deceduti nei 19 incidenti plurimi avvenuti nel 2019.

Il fenomeno tecnopatico in crescita nell’Industria e servizi. Le denunce di malattia professionale nel 2019 sono aumentate, da 47.424 a 49.378 (+4,1%), solo nella gestione Industria e servizi, in cui è concentrato l’80,6% delle patologie denunciate, mentre sono diminuite in Agricoltura, da 11.491 a 11.294 (-1,7%), e nel Conto Stato, da 670 a 638 (-4,8%). L’aumento ha riguardato il Nord-Est (+2,0%), il Centro (+2,4%), dove è denunciato un caso su tre, il Sud (+2,9%) e le Isole (+11,1%). Il Nord-Ovest, come rilevato da Dati Inail, si distingue invece per un calo dell’1,4%. Le malattie del sistema osteo-muscolare e del tessuto connettivo (38.492 casi), del sistema nervoso (6.678, con una prevalenza della sindrome del tunnel carpale) e dell’orecchio (4.311) continuano a rappresentare, anche nel 2019, le prime tre patologie lavoro-correlate denunciate, seguite da quelle del sistema respiratorio (2.809) e dai tumori (2.458). Queste cinque malattie rappresentano quasi il 90% del totale dei casi denunciati all’Inail.

Fonte: INAIL

...

Collegati:

DescrizioneLinguaDimensioneDownloads
Scarica questo file (Dati INAIL 1 2020 - Andamento infortuni sul lavoro e malattie professionali.pdf)Dati INAIL 1/2020 - Andamento infortuni sul lavoro e malattie professionali
 
IT919 kB757

Tags: Sicurezza lavoro Malattie professionali

Ultimi archiviati Sicurezza

Commissione Parlamentare di Inchiesta Condizioni di lavoro  sfruttamento  sicurezza nei luoghi di lavoro   Relazione intermedia del 20 aprile 2022
Mag 16, 2022 32

Commissione parlamentare di inchiesta sicurezza lavoro 2019

Commissione parlamentare di inchiesta sulle condizioni di lavoro in Italia, sullo sfruttamento e sulla sicurezza nei luoghi di lavoro pubblici e privati ID 16652 | In allegato Doc. XXII-bis n. 9 Update 21 aprile 2022 Relazione intermedia sull’attività svolta approvata dalla Commissione nella seduta… Leggi tutto
Censimento apparecchiature di risonanza magnetica al 31 12 2021
Mag 16, 2022 37

Censimento apparecchiature di risonanza magnetica al 31.12.2021

Censimento apparecchiature di risonanza magnetica al 31.12.2021 INAIL - 16.05.2022 Censimento delle apparecchiature di risonanza magnetica total body a scopo medico alla data del 31 dicembre 2021: la banca dati dell’Inail La Sezione di supporto tecnico al SSN in materia di radiazioni è depositaria… Leggi tutto
Mag 16, 2022 71

Messaggio INPS n. 1399 del 29 marzo 2018

Messaggio INPS n. 1399 del 29 marzo 2018 Polo unico per le visite fiscali, riepilogo e aggiornamento delle disposizioni vigenti ... INDICE1. Premessa2. Categorie di dipendenti pubblici Polo Unico3. Budget disponibile4. Modalità per l’abilitazione dei datori di lavoro5. Visite mediche di controllo… Leggi tutto
Sentenze cassazione civile
Mag 14, 2022 73

Cassazione Civile Sez. L n. 19668 | 22 Luglio 2019

Cassazione Civile Sez. L del 22 luglio 2019 n. 19668 La causa era stata promossa nei confronti dell’INPS che non aveva erogato per alcuni giorni l’indennità di malattia, ritenendo ingiustificata l’assenza del dipendente alla visita domiciliare di controllo, motivata con l’intento di andare a… Leggi tutto
Decreto 29 marzo 2022 n  49
Mag 13, 2022 76

Decreto 29 marzo 2022 n. 49

Decreto 29 marzo 2022 n. 49 Regolamento recante modalita' di svolgimento del concorso pubblico e del concorso interno per l'accesso alla qualifica di ispettore tecnico-scientifico del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, ai sensi dell'articolo 102 del decreto legislativo 13 ottobre 2005, n. 217.… Leggi tutto
Decreto 22 marzo 2022 n  48
Mag 13, 2022 56

Decreto 22 marzo 2022 n. 48

Decreto 22 marzo 2022 n. 48 Regolamento recante modalita' di svolgimento del concorso pubblico per l'accesso alla qualifica di vice direttore tecnico-scientifico del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, ai sensi dell'articolo 173 del decreto legislativo 13 ottobre 2005, n. 217. (GU n.111 del… Leggi tutto
Decreto 22 marzo 2022 n  47
Mag 13, 2022 53

Decreto 22 marzo 2022 n. 47

Decreto 22 marzo 2022 n. 47 Regolamento recante modalita' di svolgimento del concorso pubblico e del concorso interno per l'accesso alla qualifica di ispettore sanitario del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, ai sensi dell'articolo 114 del decreto legislativo 13 ottobre 2005, n. 217. (GU Serie… Leggi tutto

Più letti Sicurezza