Slide background




EN 60079-10-2 Esempi Zone ATEX Polveri

ID 3358 | | Visite: 11271 | Documenti Riservati NormazionePermalink: https://www.certifico.com/id/3358

EN 60079-10-2:2016 Esempi Zone ATEX Polveri

Definizioni, procedura ed esempi di Classificazione di Zone ATEX Polveri in accordo con EN 60079-10-2.

La norma è da utilizzare, come "Buona Tecnica", per la la valutazione del Rischio di Esplosione dovuto a gas, liquidi infiammabili e polveri combustibili Titolo XI del Testo Unico Sicurezza D.Lgs. 81/08 (Direttiva 99/92/CE Atex lavoro).

La IEC 60079-10-2:2015 (CEI EN 60079-10-2:2016) fornisce una guida per l’identificazione e la classificazione dei luoghi dove possono manifestarsi detti pericoli derivanti dalla polvere. Essa stabilisce i criteri essenziali nei confronti dei quali i pericoli di accensione possono essere valutati e fornisce una guida sui parametri di progetto e di controllo che possono essere utilizzati per ridurre
detto pericolo. Per il processo di identificazione e di classificazione dei luoghi pericolosi, sono forniti criteri generali e particolari.

La IEC 60079-10-2:2015 (CEI EN 60079-10-2:2016) si occupa dell’identificazione e della classificazione dei luoghi dove sono presenti atmosfere esplosive dovute a polvere e strati di polvere combustibile, onde consentire un’adeguata valutazione delle sorgenti di accensione presenti in detti luoghi.

Gli esempi riportati nell'allegato A sono basati sull’attuazione di un sistema di mantenimento della pulizia efficace per prevenire l’accumulo di strati di polvere nell’impianto.

Dove non è presente un sistema di mantenimento della pulizia efficace, la classificazione dei luoghi comprende la possibile formazione di nubi esplosive di polveri dagli strati di polvere.
I principi di questa Norma possono anche essere seguiti nei casi in cui fibre combustibili o residui volanti combustibili potrebbero causare un pericolo.

Essa non si applica a:

- luoghi minerari sotterranei;
- polveri di esplosivi che per la combustione non richiedono l’ossigeno presente nell’atmosfera, propellenti, sostanze pirotecniche, munizioni, perossidi, comburenti,
composti o elementi che reagiscono con l’acqua, oppure altri materiali simili;
- guasti catastrofici che superano il concetto di anormalità trattato nella presente Norma;
- ogni rischio derivante dell’emissione di gas tossici dalla polvere.

La norma è in stretta relazione con:
ISO/IEC 80079-20-2:2016
Atmosfere esplosive - Parte 20-2: Caratteristiche dei materiali - Metodi di prova per polveri combustibili

Essa descrive i metodi di prova per determinare se un materiale presenta proprietà tali da farlo considerare una polvere combustibile e per determinare le caratteristiche delle polveri combustibili.

Premessa
0. Definizioni principali
1. Classificazione dei luoghi
1.1 Generalità
1.2 Procedura per la classificazione dei luoghi per atmosfere esplosive da polvere
1.3 Competenza del personale
2 Sorgenti di emissione
2.1 Generalità
2.2 Mezzo di contenimento della polvere
3 Zone
3.1 Generalità
3.2 Estensione delle zone
3.2.1 Generalità
3.2.2 Zona 20
3.2.3 Zona 21
3.2.4 Zona 22
4. Strati di polvere
5 Documentazione
5.1 Generalità
5.2 Disegni, fogli dati e tabelle
5.2.1 Contenuto dei documenti

Allegato A (informativo) Esempi di classificazione dei luoghi
A.1 Esempi di zone
A.1.1 Generalità
A.1.3 Zone 21
A.1.3 Zone 22
A.2 Stazione di svuotamento sacchi all’interno di un edificio e senza ventilazione di
estrazione
A.3 Stazione di svuotamento sacchi con ventilazione di estrazione
A.4 Ciclone e filtro con scarico pulito all’esterno dell’edificio
A.5 Svuotamento fusti all’interno di un edificio senza ventilazione di estrazione

Allegato B (informativo) Mantenimento della pulizia

Allegato C (informativo) Miscele ibride
C.1 Generalità
C.2 Ventilazione
C.3 Limiti di esplosione
C.4 Reazioni chimiche
C.5 Parametri minimi di accensione
C.6 Classificazione finale

Fonti:

CEI EN 60079-10-2:2016
Atmosfere esplosive - Parte 10-2: Classificazione dei luoghi - Atmosfere esplosive per la presenza di polveri combustibili

http://webstore.ceinorme.it/webstorecopertina.aspx?ID=14651&PR=NO

IEC 60079-10-2:2015 
Explosive atmospheres - Part 10-2: Classification of areas - Explosive dust atmospheres

https://webstore.iec.ch/publication/623

Certifico Srl - IT Rev. 00 2016

Maggiori Info e acquisto Documento

Documento compreso nel Servizio di Abbonamento Tema Normazione

Tutti i Documento compresi nel Servizio di Abbonamento Tema Normazione



Tags: Normazione Norme CEI Abbonati Normazione

Articoli correlati

Ultimi archiviati Normazione

EN 14276 2 2020
Set 10, 2020 96

UNI EN 14276-2:2020

UNI EN 14276-2:2020 Attrezzature a pressione per sistemi di refrigerazione e per pompe di calore - Parte 2: Tubazioni - Requisiti generali Data entrata in vigore: 10 settembre 2020 La norma specifica i requisiti per i materiali, la progettazione, la costruzione, le prove e la documentazione per le… Leggi tutto
EN 14276 1 2020
Set 10, 2020 90

UNI EN 14276-1:2020

UNI EN 14276-1:2020 Attrezzature a pressione per sistemi di refrigerazione e per pompe di calore - Parte 1: Recipienti - Requisiti generali Data entrata in vigore: 10 settembre 2020 La norma specifica i requisiti per i materiali, la progettazione, la costruzione, le prove e la documentazione dei… Leggi tutto
95 3
Lug 30, 2020 189

UNI/PdR 95.3:2020 | Misure COVID-19 parchi divertimento

UNI/PdR 95.3:2020 | Misure di contenimento del contagio da COVID-19 nel settore dei parchi divertimento Pubblicata il 29 Luglio 2020 la UNI/PdR 95.3:2020 "Linee guida relative alle misure per il contenimento del rischio di contagio da Covid-19 del comparto turistico- Parchi". La prassi di… Leggi tutto
UNI PdR 95 2 2020 Linee guida misure COVID 19 impianti di risalita
Lug 22, 2020 268

UNI/PdR 95.1:2020 Linee guida misure COVID-19 Impianti di risalita

UNI/PdR 95.1:2020 Linee guida relative alle misure per il contenimento del rischio di contagio da COVID-19 del comparto turistico - Impianti di risalita La prassi di riferimento ha l’obiettivo di definire delle linee guida sulle soluzioni da attuare nel settore “impianti di risalita”, per garantire… Leggi tutto
Lug 17, 2020 161

UNI EN 16873:2016

UNI EN 16873:2016 Conservazione dei beni culturali - Linee guida per la gestione di legni archeologici imbibiti provenienti da ambiti umidi terrestri La presente norma fornisce delle linee guida per la gestione di legni archeologici imbibiti provenienti da siti collocati in ambienti umidi terrestri… Leggi tutto

Più letti Normazione