Slide background
Slide background




ADR: Materie e rifiuti infettanti Classe 6.2

ID 1595 | | Visite: 32037 | Documenti Riservati Trasporto ADRPermalink: https://www.certifico.com/id/1595

Materie infettive ADR 2021

ADR: Materie e rifiuti infettanti Classe 6.2

ID 1595 - Rev. 1.0 del 24 .09.2020 / Update ADR 2021 / Documento completo allegato / novità in rosso

Il Capitolo 2.2.62 dell’ADR è relativo alle materie infettive compresi i rifiuti CER 180103, 180104, 180202, 180203.
Le Istruzioni d'imballaggio prescritte (disposizioni per l'imballaggio delle materie) sono riportate nelle schede P620, P621, P622 (nuova istruzione di imballaggio ADR 2021) P650.

La classificazione dei rifiuti (CER) con rischio di infezioni in materie infettive ADR Classe 6.2:

- 18 01 03 (rifiuti che devono essere raccolti e smaltiti applicando precauzioni particolari per evitare infezioni)
- 18 01 04 (rifiuti che non devono essere raccolti e smaltiti applicando precauzioni particolari per evitare infezioni (es. bende, ingessature, lenzuola, indumenti monouso, assorbenti igienici)
- 18 02 02 (rifiuti che devono essere raccolti e smaltiti applicando precauzioni particolari per evitare infezioni)
- 18 02 03 (rifiuti che non devono essere raccolti e smaltiti applicando precauzioni particolari per evitare infezioni)

Ai sensi dell’ADR le “materie Infettive” sono le “materie di cui si sa o si ha ragione di ritenere che contengano degli agenti patogeni. Gli agenti patogeni sono definiti come dei microrganismi (compresi i batteri, i virus, le rickettsie, i parassiti e i funghi) e altri agenti quali i prioni, che possono provocare malattie nell'uomo e negli animali”

Premessa
2.2.62 Classe 6.2 - Materie infettive
2.2.62.1 Criteri
2.2.62.1.2 Suddivisione
2.2.62.1.3 Definizioni
2.2.62.1.4 Classificazione
2.2.62.1.5 Esenzioni
2.2.62.1.10 Microrganismi/organismi geneticamente modificati
2.2.62.1.11 Rifiuti medicali o rifiuti ospedalieri
2.2.62.1.12 Animali infetti

2.2.62.1.11.1 Rifiuti medicali o rifiuti ospedalieri contenenti:
a. le materie infettanti di categoria A devono essere assegnate ai N° ONU 2814, 2900 o 3549, secondo il caso. I rifiuti medicali solidi contenenti le sostanze infettanti di categoria A generate dal trattamento medico di persone o dal trattamento veterinario di animali possono essere assegnati al N° ONU 3549. La rubrica del N° ONU 3549 non deve essere utilizzata per i rifiuti derivanti da ricerche biologiche o per i rifiuti liquidi
b. le materie infettanti di categoria B devono essere assegnate al N° ONU 3291.
NOTA 1: La designazione ufficiale di trasporto per il N° ONU 3549 è "RIFIUTI MEDICALI, CATEGORIA A, INFETTANTI PER L’UOMO, solidi" o "RIFIUTI MEDICALI, CATEGORIA A, INFETTANTI solo PER GLI ANIMALI, solidi".
NOTA 2: I rifiuti medici o rifiuti d'ospedale assegnati al numero 18 01 03 (Rifiuti provenienti da cure mediche o veterinarie e/o dalla ricerca associata - rifiuti provenienti dall'ostetricia, dalla diagnosi, dal trattamento e dalla prevenzione di malattie nell'uomo - rifiuti la cui raccolta e eliminazione sono oggetto di disposizioni particolari circa i rischi d'infezione) o 18 02 02 (Rifiuti provenienti da cure mediche o veterinarie e/o dalla ricerca associata - rifiuti provenienti dalla ricerca, dalla diagnosi, dal trattamento e dalla prevenzione di malattie negli animali - rifiuti la cui raccolta e eliminazione sono oggetto di disposizioni particolari circa i rischi d'infezione) in virtù della lista di rifiuti allegata alla decisione della Commissione europea 2000/532/CE, come modificata, devono essere classificati secondo le disposizioni del presente paragrafo, sulla base della diagnosi medica o veterinaria riguardante il paziente o l'animale.

2.2.62.1.11.2 
I rifiuti medicali o i rifiuti ospedalieri di cui si sa o si ha ragione di credere che presentino una probabilità relativamente bassa di contenere materie infettanti sono assegnati al N° ONU 3291.
Ai fini dell’assegnazione si potrà tener conto della lista internazionale, nazionale o regionale dei rifiuti.

NOTA 1 
La designazione ufficiale di trasporto per il N° ONU 3291 è

“RIFIUTI OSPEDALIERI, NON SPECIFICATI, N.A.S.”
o
“RIFIUTI (BIO)MEDICALI, N.A.S.” o “RIFIUTI MEDICALI REGOLAMENTATI, N.A.S.”.

NOTA 2 
Nonostante i criteri di classificazione esposti sopra, i rifiuti medici o clinici assegnati al numero 18 01 04 (Rifiuti provenienti dalla ricerca su cure mediche o veterinarie e/o ricerche correlate – rifiuti da cure neonatali, diagnosi, trattamento o prevenzione di malattie in esseri umani
- rifiuti la cui raccolta e smaltimento non sono sottoposti a disposizioni speciali per prevenire infezioni) o al 18 02 03 (Rifiuti provenienti dalla ricerca su cure mediche o veterinarie e/o ricerche correlate
- rifiuti da cure neonatali, diagnosi, trattamento o prevenzione di malattie in animali
- rifiuti la cui raccolta e smaltimento non sono sottoposti a disposizioni speciali per prevenire infezioni) conformemente all’elenco di rifiuti allegato alla direttiva 2000/532/CE come modificata, non sono sottoposti alle disposizioni dell’ADR.

2.2.62.2 Materie non ammesse al trasporto

Gli animali vertebrati o invertebrati vivi non devono essere utilizzati per spedire un agente infettante a meno che non sia impossibile trasportarlo in altra maniera o a meno che il trasporto non sia autorizzato dall’autorità competente (vedere 2.2.62.1.8).
...

2.2.62.3. Elenco delle rubriche collettive

Infettive per l'uomo I1
2814 MATERIE INFETTANTI PER L'UOMO
Infettive soltanto per gli animali I2
2900 MATERIE INFETTANTI PER GLI ANIMALI unicamente
Rifiuti ospedalieri I3
3291 RIFIUTI D'OSPEDALE, NON SPECIFICATI, N.A.S., o
3291 RIFIUTI (BIO) MEDICI, N.A.S. o
3921 RIFIUTI MEDICI REGOLAMENTATI, N.A.S
3549 RIFIUTI MEDICALI, CATEGORIA A, INFETTANTI PER L’UOMO, solidi o
3549 RIFIUTI MEDICALI, CATEGORIA A, INFETTANTI solo PER GLI ANIMALI, solidi
Sostanze biologiche
3373 SOSTANZA BIOLOGICA, CATEGORIA B


Istruzioni di imballaggio

Istruzioni di imballaggio P620
2814 MATERIE INFETTANTI PER L'UOMO
2900 MATERIE INFETTANTI PER GLI ANIMALI unicamente
Istruzioni di imballaggio P621
3291 RIFIUTI D'OSPEDALE, NON SPECIFICATI, N.A.S., o
3291 RIFIUTI (BIO) MEDICI, N.A.S. o
3291 RIFIUTI MEDICI REGOLAMENTATI, N.A.S
3291 RIFIUTI D'OSPEDALE, NON SPECIFICATI, N.A.S., o RIFIUTI (BIO) MEDICI, N.A.S. o RIFIUTI MEDICI REGOLAMENTATI, N.A.S, in azoto liquido refrigerato
Istruzioni di imballaggio P622
3549 RIFIUTI MEDICALI, CATEGORIA A, INFETTANTI PER L’UOMO, solidi o RIFIUTI MEDICALI, CATEGORIA A, INFETTANTI solo PER GLI ANIMALI, solidi
Istruzioni di imballaggio P650
3373 SOSTANZA BIOLOGICA, CATEGORIA B

Istruzioni di imballaggio P620
Questa istruzione si applica ai nn. ONU 2814 e 2900.


...
Istruzioni di imballaggio P621

Questa istruzione si applica al numero ONU 3291



5.4 Documentazione
...
5.4.1 Documento di trasporto

5.4.1.2.4.
Disposizioni particolari per la classe 6.2
Devono essere indicate, oltre alle informazioni relative al destinatario (vedere 5.4.1.1.1 h)), il nome di una persona responsabile e il suo numero di telefono.
...
segue in allegato

Certifico Srl - IT Rev. 3.0 2020
Copia autorizzata Abbonati

Matrice Revisioni

Rev. Data Oggetto Autore
2.0 2020 Update ADR 2021 Certifico Srl
2.0 2019 Update ADR 2019 Certifico Srl
1.0 2017 Update ADR 2017 Certifico Srl
0.0 2015 --- Certifico Srl

Catalogo Europeo Rifiuti CER

Collegati:



Tags: Merci Pericolose Rifiuti ADR Abbonati Trasporto ADR

Articoli correlati

Ultimi archiviati Merci Pericolose

Circolare Prot  30048 del 10 aprile 2010
Ago 18, 2021 315

Circolare Prot. 30048 del 10 aprile 2010

Circolare Prot. 30048 del 10 aprile 2010 Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti - Direzione Generale del Trasporto Ferroviario, con la Circolare Ministeriale n. 30048 dello scorso 6 aprile 2010, ha specificato quali sono gli adempimenti per i diversi operatori del trasporto ferroviario,… Leggi tutto
Trasporto merci pericolose ferroria RID   Individuazione anomalie carri cisterna
Ago 18, 2021 183

Trasporto di merci pericolose RID: Anomalie nei carri-cisterna

Trasporto di merci pericolose RID. Individuazione di anomalie nei carri-cisterna Negli ultimi anni, in Europa, si sono verificati alcuni incidenti riguardanti il trasporto ferroviario di merci pericolose. Sebbene la probabilità di sinistri correlati al trasporto ferroviario sia statisticamente… Leggi tutto
Mag 21, 2021 293

Direttiva 2008/54/CE

Direttiva 2008/54/CE Direttiva 2008/54/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 giugno 2008, recante modifica della direttiva 95/50/CE del Consiglio sull’adozione di procedure uniformi in materia di controllo dei trasporti su strada di merci pericolose per quanto riguarda le competenze di… Leggi tutto
Decreto Legislativo 13 gennaio 1999 n  41
Mag 19, 2021 226

Decreto Legislativo 13 gennaio 1999 n. 41

Decreto Legislativo 13 gennaio 1999 n. 41 Attuazione delle direttive 96/49/CE e 96/87/CE relative al trasporto di merci pericolose per ferrovia (GU n.48 del 27.02.1999 - SO n. 42) ... Aggiornamenti all'atto: - Decreto 18 dicembre 2002 (in SO n.32, relativo alla G.U. 28/02/2003, n.49)- Decreto… Leggi tutto

Più letti Merci Pericolose

Set 07, 2017 52553

GHS - Fourth revised edition

in GHS
GHS - Fourth revised edition GHSGlobally Harmonized System of Classification and Labelling of Chemicals Il GHS è un regolamento internazionale per la classificazione, l'etichettatura e l'imballaggio di sostanze chimiche che deve essere integrato nel diritto nazionale.Nel quadro della Conferenza… Leggi tutto