Slide background
Slide background
Slide background
Slide background




Protezione contatti diretti: IPXXB e IP2X

ID 10906 | | Visite: 454 | Documenti impianti riservatiPermalink: https://www.certifico.com/id/10906

Protezione contatti diretti IPXXB e IP2X

Protezione contatti diretti: IPXXB e IP2X

ID 10906 | 02.06.2020

I Gradi di Protezione IPXXB e IP2X in accordo con la norma CEI EN 60529 (vedi Focus Gradi di protezione degli involucri - Codice IP) sono spesso riportati in quadri e/o i dispositivi elettrici se in generale devono garantire un grado di protezione contro l’accesso a parti pericolose (pericolo contatti diretti). Esiste una sostanziale differenza tra IPXXB e IP2X.

La norma CEI EN 60529 si applica agli involucri dei prodotti elettrici con tensione nominale  inferiore a 72,5 kV. Il codice IP (Degree of Protection), indica il livello di protezione contro l'accesso a parti pericolose interne all'involucro stesso e contro la penetrazione di corpi solidi estranei, tra cui la polvere, e dell'acqua.

Alla CEI EN 60529 Ed. 1997 (CEI 70-1), fanno seguito le Varianti CEI 70-1 (V1) del 2010 e CEI 70-1 (A2) e del 2014.

Il codice del grado di protezione IP è così strutturato:

-    Lettera caratteristica (Protezione internazionale) IP
-    Prima cifra significativa (cifra da 0 a 6, o lettera X)
-    Seconda cifra significativa (cifra da 0 a 8, o lettera X)
-    Lettera addizionale (opzionale) (lettera A, B, C, D)
-    Lettera supplementare (opzionale) (lettere (H, M, S, W)

Esempio di codice IP con lettere opzionali:

La prima cifra significativa indica che: 

-    L’involucro fornisce la protezione dell’apparecchiatura contro la penetrazione di corpi solidi estranei; e contemporaneamente
-    L’involucro fornisce la protezione delle persone contro l’accesso a parti pericolose, impedendo o limitando la penetrazione nell’involucro di una parte del corpo o di attrezzo impugnato da una persona.

La seconda cifra significativa indica il grado di protezione dell’involucro contro gli effetti dannosi sull’apparecchiatura dovuti alla penetrazione di acqua. 

La lettera addizionale indica il grado di protezione per le persone contro l’accesso a parti pericolose. 

Le lettere addizionali sono usate solo:

-    Se la protezione effettiva contro l’accesso a parti pericolose è superiore a quella indicata dalla prima cifra caratteristica; 
-    Oppure se è indicata solo la protezione contro l’accesso a parti pericolose, la prima cifra caratteristica viene allora sostituita con una X. 

Le lettere supplementari forniscono ulteriori informazioni.

Gradi di protezione IPXXB e IP2X.

IPXXB
Secondo la Norma CEI EN 60529, un’apparecchiatura marcata IPXXB è protetta contro l’accesso con il dito; ovvero il calibro “dito di prova articolato” di diametro 12 mm e lunghezza 80 mm mantiene una adeguata distanza dalle parti pericolose.  

Grado di Protezione lettera B

Dito di prova articolato

Fig. 1 - Dito di prova articolato diametro 12 mm e lunghezza 80 mm

IP2X
Secondo la Norma CEI EN 60529, un’apparecchiatura marcata IP2X è protetta contro corpi solidi estranei di diametro ≥ 12,5 mm; ovvero il calibro-oggetto, sfera di diametro di 12,5 mm non è in grado di penetrare completamente.

Grado di Protezione cifra 2

(1) la frase “non devono penetrare completamente” significa che l’intero diametro del corpo solido (calibro-oggetto) non può passare completamente attraverso aperture dell’involucro e deve mantenere una distanza adeguata da parti pericolo
 
Questa marcatura garantisce anche la protezione contro l’accesso a parti pericolose. In particolare, un’apparecchiatura marcata IP2X è protetta contro l’accesso a parti pericolose con il dito; ovvero il calibro "dito di prova articolato" di diametro 12 mm e di lunghezza di 80 mm rimane ad una adeguata distanza dalle parti pericolose. 

In sintesi:

Il grado di protezione IPXXB deve essere scelto quando il pericolo è il raggiungimento di parti attive. Questo grado rappresenta condizione necessaria e sufficiente per la protezione dai contatti diretti.

Il grado di protezione IP2X deve essere scelto quando occorre garantire agli involucri dei prodotti elettrici:

- l’ingresso di materiale solido (con diametro ≥ 12,5 mm), e
- il raggiungimento di parti attive.

Questo grado di protezione assicura infatti la medesima protezione dai contatti diretti offerta dal grado IPXXB. Questo grado rappresenta condizione sufficiente per la protezione dai contatti diretti. 

Per la protezione dai contatti diretti, il grado IP2X è equivalente al grado IPXXB garantendo il non raggiungimento con il dito di prova di parti attive. 

IPXXB e IP2X

...
segue in allegato

Certifico Srl - IT | Rev. 1.0 2020
©Copia autorizzata Abbonati

Collegati

Pin It


Tags: Impianti Impianti elettrici Abbonati Impianti

Articoli correlati

Più letti Impianti

Ultimi archiviati Impianti

Giu 26, 2020 66

Regolamento (UE) 2019/942

Regolamento (UE) 2019/942 Regolamento (UE) 2019/942 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 5 giugno 2019 che istituisce un'Agenzia dell'Unione europea per la cooperazione fra i regolatori nazionali dell'energia GU L 158/22 dell 14.06.2019 ____ Collegati:[box-note]Regolamento (UE)… Leggi tutto
Giu 26, 2020 76

Regolamento (UE) 2019/941

Regolamento (UE) 2019/941 Regolamento (UE) 2019/941 del parlamento Europeo e del Consiglio del 5 giugno 2019 sulla preparazione ai rischi nel settore elettrico e che abroga la direttiva 2005/89/CE GU L 158/1 del 14.06.2019 ... Articolo 1 Argomento Il presente regolamento stabilisce norme per la… Leggi tutto
Giu 26, 2020 70

Regolamento (UE) 2019/943

Regolamento (UE) 2019/943 Regolamento (UE) 2019/943 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 5 giugno 2019 sul mercato interno dell'energia elettrica GU L 158/54 del 14.06.2019 ______ Articolo 1 Oggetto e ambito di applicazione Il presente regolamento mira a: a) porre le basi per conseguire gli… Leggi tutto
Giu 25, 2020 114

Direttiva 2004/8/CE

Direttiva 2004/8/CE Direttiva 2004/8/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, dell'11 febbraio 2004, sulla promozione della cogenerazione basata su una domanda di calore utile nel mercato interno dell'energia e che modifica la direttiva 92/42/CEE GU L 52 del 21.2.2004 Abrogata da: Direttiva… Leggi tutto