Slide background
Slide background
Slide background




Vademecum EMAS | Registrazione | Uso del logo

ID 4568 | | Visite: 9197 | Documenti Riservati AmbientePermalink: https://www.certifico.com/id/4568

Vademecum EMAS 2020

Vademecum EMAS |Registrazione | Uso del logo

ID 4658 | 20.01.2020 Rev. 1.0 2020

Update Rev. 1.0 2020

Aggiornate BAT al 20.01.2020, inserite:

Best Environmental Management Practice for the Waste Management Sector2
Best Environmental Management Practice in the Retail Trade Sector – JRC 2013
Best Environmental Management Practice in the Tourism Sector – JRC 2013
Best Environmental Management Practice for the Food and Beverage Manufacturing Sector – JRC 2015
Best Environmental Management Practice for the Car Manufacturing Sector 2017
Best Environmental Management Practice for the electrical and electronic equipment manufacturing sector 2016 (draft)
Best Environmental Management Practice for the Public Administration Sector 2019
Best environmental management practice for the agriculture sector - crop andanimal production – Final draft 2018
Best environmental management practice for the building and construction sector 2012
Best Environmental Management Practice for the Waste Management Sector May 2108
Best environmental management practice in the fabricated metal product manufacturing sector 2019

EMAS è uno strumento volontario messo a disposizione di qualsiasi organizzazione operante in qualsiasi settore economico, all’interno o all’esterno dell’Unione europea, e che intende:

- assumersi una responsabilità ambientale ed economica,
- migliorare le proprie prestazioni ambientali,
- comunicare i propri risultati ambientali alla società e alle parti interessate in generale.

Le organizzazioni che si registrano a EMAS devono:

- dimostrare il rispetto della normativa in materia ambientale,
- impegnarsi a migliorare costantemente le proprie prestazioni ambientali,
- dimostrare di avere un dialogo aperto con tutte le parti interessate,
- coinvolgere il personale nel miglioramento delle prestazioni ambientali dell’organizzazione,
- pubblicare e aggiornare una dichiarazione ambientale EMAS convalidata, destinata alla comunicazione esterna.

Le organizzazioni devono inoltre:

- effettuare un’analisi ambientale (che comprenda l’individuazione di tutti gli aspetti ambientali diretti e indiretti),
- registrarsi presso un organismo competente dopo aver svolto con successo la verifica della propria organizzazione.

Dopo essersi registrate, le organizzazioni acquisiscono il diritto di usare il logo EMAS.

Il logo può essere utilizzato solo da organizzazioni in possesso di una valida registrazione EMAS.

Il logo deve sempre recare il numero di registrazione dell'organizzazione, ad eccezione delle attività promozionali e di marketing relative a EMAS.

Solo il logo ufficiale è valido.

Se l'organizzazione dispone di diversi siti, non tutti inclusi nella registrazione, può utilizzare il logo solo per quei siti registrati - in modo che non dà l'impressione che l'intera organizzazione sia registrata.

La dichiarazione ambientale dell'organizzazione deve riportare il logo.

Il logo non può essere utilizzato su imballaggi di trasporto e terziario o in altri modi che potrebbero creare confusione con le etichette dei prodotti ambientali.

Il logo non dovrebbe essere utilizzato con qualsiasi rivendicazione comparativa riguardante altre attività e servizi.

Il logo non deve essere utilizzato in modi che possono causare confusione con altre etichette per prodotti o servizi.

Estratto

Uso logo: Esempi



Procedura EMAS

Fase 1: Contattare l’organismo competente.

Fase 2: Eseguire la revisione ambientale

Fase 3: Strutturare il sistema di gestione ambientale (EMS) definendo una politica ambientale e un programma ambientale

Fase 4: Implementare il proprio sistema di gestione ambientale (EMS)

Fase 5: Audit ambientale interno.

Fase 6: Obiettivo per un miglioramento continuo delle prestazioni ambientali.

Fase 7: Dichiarazione ambientale

Fase 8: EMS verificato e dichiarazione ambientale convalidata.

Fase 9: Invio della registrazione.

Fase 10: Utilizzare EMAS

Regolamento EMAS

Regolamento (CE) n. 1221/2009 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 25 novembre 2009 sull’adesione volontaria delle organizzazioni a un sistema comunitario di ecogestione e audit (EMAS), che abroga il regolamento (CE) n. 761/2001 e le decisioni della Commissione 2001/681/CE e 2006/193/CE (Regolamento EMAS III)

Il regolamento EMAS 1836/93 è stato introdotto per la prima volta nel luglio 1993 come strumento di politica ambientale elaborato dalla Commissione europea in un passo verso l'adempimento dell'obiettivo comunitario di uno sviluppo sostenibile. EMAS è stato aperto alla partecipazione volontaria da parte delle organizzazioni dall'aprile 1995. Il suo campo di applicazione ha inizialmente limitato la partecipazione alle imprese del settore industriale.

Nel 2001 è stato adottato il regolamento (CE) n. 761/2001 ("EMAS II") riveduto. I suoi elementi principali sono stati l'estensione del campo di applicazione dell'EMAS a tutti i settori dell'attività economica, comprese le autorità locali, e l'integrazione del sistema internazionale di gestione ambientale standard EN ISO 14001.

Nel 2009 il regolamento EMAS è stato rivisto e modificato per la seconda volta. Il regolamento (CE) n. 1221/2009 ("EMAS III") è entrato in vigore l'11 gennaio 2010.

Con EMAS III, il sistema viene messo a disposizione anche delle organizzazioni non europee o delle imprese europee operanti in paesi non europei.

Nel 2017, gli allegati I, II e III del regolamento EMAS sono stati modificati per includere le modifiche associate alla revisione dello standard ISO 14001: 2015.

Il regolamento (UE) 2017/1505 della Commissione che modifica tali allegati entrerà in vigore il 17/09/2017.

Documenti di riferimento settoriali

I Documenti di riferimento settoriali (SRD) sulla migliore pratica di gestione ambientale forniscono indicazioni e ispirazioni alle organizzazioni in settori specifici su come migliorare ulteriormente le prestazioni ambientali.

La Commissione europea, in consultazione con gli Stati membri dell'UE e con i soggetti interessati dai settori affrontati, produce due documenti per ciascun settore:

1.    un breve documento di riferimento settoriale (SRD) e
2.    una relazione tecnica dettagliata sulle migliori pratiche di gestione ambientale (la "relazione sulle migliori pratiche").

Questi documenti sono stati sviluppati per diversi settori che sono stati identificati come settori prioritari.

Ogni SRD include i seguenti elementi:

-    Migliori pratiche di gestione ambientale;
-    Indicatori di prestazioni ambientali;
-    Benchmark di eccellenza.

La CE ha adottato SRD ufficiali nei seguenti settori:

Tabella 1

Per i seguenti settori sono stati finalizzati rapporti di pratica e sono in corso i SRD:

Tabella2

Fonti: CE/ISPRA

Certifico Srl - IT | Rev. 1.0 2020
©Copia autorizzata Abbonati

Matrice revisioni

Rev. Data Oggetto Autore
1.0 20.01.2020 Aggiornamento BAT/SDR Certifico Srl
0.0 03.09.2017 -- Certifico Srl

...

Vedi l'ebook Regolamento EMAS Testo consolidato 2019:

Regolamento EMAS Testo Consolidato 2019

Vedi Testo consolidato

Collegati


Descrizione Livello Dimensione Downloads
Allegato riservato Best environmental management practice in the Tourism Sector 2013.pdf
 
14677 kB 12
Allegato riservato Best Environmental Management Practice in the Retail Trade Sector – JRC 2013.pdf
 
7718 kB 9
Allegato riservato Best environmental management practice in the building and construction sector 2012.pdf
 
8503 kB 10
Allegato riservato Best environmental management practice for the waste management sector 2018.pdf
 
16492 kB 11
Allegato riservato Best environmental management practice for the Public Administration 2019.pdf
 
19896 kB 8
Allegato riservato Best environmental management practice for the Food and Beverage Manufacturing Sector 2018.pdf
 
5470 kB 7
Allegato riservato Best environmental management practice for the EEE Manufacturing 2016 Draft.pdf
 
9868 kB 7
Allegato riservato Best environmental management practice for the Car Manufacturing Sector 2017.pdf
 
4961 kB 7
Allegato riservato Best environmental management practice for the agriculture sector.pdf
 
21509 kB 7
Allegato riservato 00. Vademecum EMAS Rev. 1.0 2020.pdf
Certifico Srl - Rev. 1.0 2020
285 kB 34
Allegato riservato 00. Vademecum EMAS.pdf
Certifico Srl - Rev. 0.0 2017
276 kB 45
Allegato riservato The EMAS logo A guide with examples of use for excellent environmental protection.pdf
Uso Logo EMAS
8077 kB 19
Allegato riservato Procedura registrazione rev_11_14_12_2016ISPRA.pdf
ISPRA
244 kB 20
Allegato riservato Informativa registrazione EMAS easy.pdf
EMAS Easy
4551 kB 19
Allegato riservato EMAS LogoGenerator_Manuale.pdf
Manuale
1023 kB 23
Allegato riservato Decisione della Commissione del 07.12.2011 EMAS Global.pdf
EMAS Global
793 kB 19
Allegato riservato Decisione Commissione 04.03.2013 Linee guide utente adesione EMAS.pdf
Linea guida EMAS
2293 kB 24
DescrizioneLinguaDimensioneDownloads
Scarica questo file (Decisione (UE) 2015 801 della Commissione del 20 maggio 2015.pdf)Decisione (UE) 2015 801 della Commissione del 20 maggio 2015
Commercio al dettaglio
IT1245 kB773
Scarica questo file (Decisione (UE) 2017 1508 della Commissione del 28 agosto 2017.pdf)Decisione (UE) 2017 1508 della Commissione del 28 agosto 2017
Produzione alimenti e bevande
IT555 kB779
Scarica questo file (Decisione della Commissione (UE) 2016 611 del 15 aprile 2016.pdf)Decisione della Commissione (UE) 2016 611 del 15 aprile 2016
Turismo
IT965 kB715

Tags: Ambiente Abbonati Ambiente EMAS Vademecum

Articoli correlati

Ultimi archiviati Ambiente

Regolamento delegato UE 2022 759
Mag 18, 2022 36

Regolamento delegato (UE) 2022/759

Regolamento delegato (UE) 2022/759 / Modifica Alleg. VII RED II Regolamento delegato (UE) 2022/759 della Commissione del 14 dicembre 2021 che modifica l’allegato VII della direttiva (UE) 2018/2001 per quanto riguarda la metodologia di calcolo della quantità di energia rinnovabile usata per il… Leggi tutto
Mag 16, 2022 30

Direttiva 2002/63/CE

Direttiva 2002/63/CE Direttiva 2002/63/CE della Commissione, dell'11 luglio 2002, che stabilisce metodi comunitari di campionamento ai fini del controllo ufficiale dei residui di antiparassitari sui e nei prodotti alimentari di origine vegetale e animale e che abroga la direttiva 79/700/CEE GU L… Leggi tutto
Mag 16, 2022 40

Regolamento di esecuzione (UE) 2021/601

Regolamento di esecuzione (UE) 2021/601 Regolamento di esecuzione (UE) 2021/601 della Commissione del 13 aprile 2021 relativo a un programma coordinato di controllo pluriennale dell’Unione per il 2022, il 2023 e il 2024, destinato a garantire il rispetto dei livelli massimi di residui di… Leggi tutto
Mag 16, 2022 30

Regolamento di esecuzione (UE) 2022/741

Regolamento di esecuzione (UE) 2022/741 Regolamento di esecuzione (UE) 2022/741 della Commissione del 13 maggio 2022 relativo a un programma coordinato di controllo pluriennale dell’Unione per il 2023, il 2024 e il 2025, destinato a garantire il rispetto dei livelli massimi di residui di… Leggi tutto
Interconfronto 2020 2021 tassonomia delle diatomee bentoniche d acqua dolce
Mag 11, 2022 43

Interconfronto 2020-2021 tassonomia delle diatomee bentoniche d’acqua dolce

Interconfronto 2020-2021 sulla tassonomia delle diatomee bentoniche d’acqua dolce Rapporto ISPRA 364/2022 Nell’ambito delle attività di armonizzazione delle metodiche di monitoraggio biologico delle acque dolci superficiali e nella prosecuzione di un percorso di collaborazione tra le Agenzie… Leggi tutto
Mag 10, 2022 54

Decreto 8 maggio 2003 n. 203

Decreto 8 maggio 2003 n. 203 Norme affinche' gli uffici pubblici e le societa' a prevalente capitale pubblico coprano il fabbisogno annuale di manufatti e beni con una quota di prodotti ottenuti da materiale riciclato nella misura non inferiore al 30% del fabbisogno medesimo. (GU n.180 del… Leggi tutto
Deliberazione n  05  del 21 aprile 2022
Mag 09, 2022 72

Deliberazione n. 05 del 21 aprile 2022

Deliberazione n. 05 del 21 aprile 2022 ID 16587 | 09.05.2022 / In allegato Deliberazione Modifica e integrazione alla deliberazione n. 4 del 13 luglio 2016. Articolo 1 1. Il modello di accettazione della dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà di cui all’Allegato B della deliberazione n. 4… Leggi tutto
Rome Plus
Mag 08, 2022 127

Software Rome plus siti contaminati

Software Rome plus siti contaminati / Rev. 1.1 2021 ID 16585 | Update news 08.05.2022 / Materiale allegato Il software Rome Plus (ReasOnable Maximum Exposure Plus) è stato sviluppato da ISPRA e dalle ARPA all’interno delle attività del Gruppo di Lavoro 9 bis del Sistema Nazionale Protezione… Leggi tutto

Più letti Ambiente