Slide background




Cassazione Penale, Sez. 4, 27 settembre 2017, n. 44612

ID 4731 | | Visite: 1958 | Cassazione Sicurezza lavoroPermalink: https://www.certifico.com/id/4731

Cassazione Penale, Sez. 4, 27 settembre 2017, n. 44612 - Infortunio mortale di un lavoratore con una pala gommata durante i lavori per la realizzazione di una linea elettrica. Subappalto e delega di funzione

1. Con sentenza del 17.4.2015 (depositata il 23.8.2016) la Corte di appello di Trento, per quanto qui rileva, ha confermato la sentenza emessa dal Tribunale di Rovereto, quanto alla declaratoria di penale responsabilità degli odierni ricorrenti in ordine ai reati loro rispettivamente ascritti nell'imputazione.

2. La vicenda attiene ad un infortunio avvenuto in Arco il 23.9.2009, nel quale perse la vita K.S., che era alla guida di una piccola pala meccanica a ruote gommate, denominata Bobcat 743, con l'incarico di coprire uno scavo presente sul cantiere stradale: a causa di una errata manovra, il lavoratore precipitò dal ciglio della strada, privo di qualsivoglia protezione o segnalazione, nella scarpata sottostante, riportando lesioni mortali.

Secondo la ricostruzione dei fatti operata dai giudici di merito, il cantiere era stato aperto sulla via Lomego per la realizzazione di opere di costruzione, ricostruzione e manutenzione di linee elettriche in cavo interrato. La SET Distribuzione Energia S.p.a. (d'ora in poi SET) il 24.2.2009 aveva sottoscritto un contratto con cui conferiva appalto ad una A.T.I. - composta da C.E. (Costruzioni Elettriche s.n.c.), C.L.E. (Consorzio Lavoro Energia) e C.T.E. (Consorzio Trentino Energia) - per la realizzazione di detti interventi su impianti di distribuzione di energia elettrica fuori tensione. Nel contratto di appalto C.T.E. indicava come impresa esecutrice la CEIT Impianti s.r.l. (d'ora in poi CEIT), rappresentata da A.DM..

Il contratto di appalto era del tipo c.d. "aperto", nel senso che i lavori non erano specificati individualmente, ma solo per importo complessivo (un milione di euro), con obbligo di intervento a chiamata, per cui SET emetteva un ordine e l'esecutrice CEIT ne organizzava il concreto seguito operativo.

In via Lomego era in corso la posa di tubazioni per l'energia elettrica, per cui occorreva scavare la strada, distendere le condotte, collocare tombini e poi richiudere il tutto. La pala meccanica condotta dal lavoratore deceduto era precipitata a 30 metri di distanza dall'ultimo di tali tombini, il cui tracciato non era ancora stato richiuso con la terra accantonata.

Veniva accertato che la pala meccanica Bobcat precipitata nella scarpata era di proprietà di M.A., titolare della ditta individuale SICIL EDIL. Il lavoratore deceduto era invece un dipendente della CO.GE.T s.r.l., di cui F.D. era procuratore e institore.
In particolare, l'Ispettore del lavoro G.Z., intervenuto un'ora e mezza dopo l'incidente, aveva trovato nel cantiere solo il M.A. ed il F.D., soggetti apparentemente estranei all'esecuzione dei lavori appaltati da SET a CEIT. Se ne era tratta la conclusione, sulla base di ulteriori elementi evidenziati nella sentenza impugnata, che CEIT avesse, senza autorizzazione, subappaltato i lavori alle due ditte sopra menzionate, dissimulando tale contratto con il nolo delle attrezzature della ditta SICIL EDIL. [...]

Descrizione Livello Dimensione Downloads
Allegato riservato Cassazione Penale, Sez. 4, 27 settembre 2017, n. 44612.pdf
Cassazione Penale, Sez. 4
223 kB 3

Tags: Sicurezza lavoro Rischio attrezzature lavoro

Articoli correlati

Ultimi archiviati Sicurezza

Sentenze cassazione penale
Nov 26, 2021 19

Cassazione Penale Sent. Sez. 4 Num. 43350 | 25 Novembre 2021

Cassazione Penale Sez. 4 del 25 novembre 2021 n. 43350 Caduta del tubo di colata sul lavoratore durante le operazioni di distaffatura. DVR e procedura non adeguata ad evitare il rischio di caduta e investimento di materiali Penale Sent. Sez. 4 Num. 43350 Anno 2021Presidente: DOVERE… Leggi tutto
Sentenza Cassazione Penale Sez  3 n  32234 del 26 agosto 2021
Nov 24, 2021 38

Sentenza Cassazione Penale Sez. 3 n. 32234 del 26 agosto 2021

Sentenza Cassazione Penale Sez. 3 n. 32234 del 26 agosto 2021 ID 15015 | 25.11.2021 / In allegato testo sentenza Con la sentenza n. 32234 del 26 agosto 2021, la Cassazione penale afferma che, anche a seguito dell’entrata in vigore del c.d. Jobs Act costituisce reato l’uso di impianti audiovisivi e… Leggi tutto
Applicazioni biotecnologiche   INAIL 2021
Nov 24, 2021 35

Applicazioni biotecnologiche - Gli aspetti normativi e i progetti Inail

Applicazioni biotecnologiche - Gli aspetti normativi e i progetti Inail Il presente fact sheet è il primo di una serie di approfondimenti relativi alle biotecnologie e alle diverse tematiche ad esse correlate, di forte attualità, che verranno redatte sotto forma di raccolta, implementabile a… Leggi tutto

Più letti Sicurezza