Slide background




Lista di controllo valutazione rischi del telelavoro EU-OSHA

ID 16263 | | Visite: 1639 | Documenti Sicurezza EntiPermalink: https://www.certifico.com/id/16263

Lista di controllo valutazione rischi del telelavoro EU OSHA

Lista di controllo generale non esaustiva per la valutazione dei rischi durante il telelavoro

ID 16263 | 29.03.2022 / Lista di controllo in allegato

L'Accordo quadro europeo sul telelavoro del 2002 ha stabilito regole per garantire che i telelavoratori beneficino degli stessi diritti di protezione della salute e della sicurezza dei dipendenti che lavorano presso i locali del datore di lavoro.

Resta responsabilità del datore di lavoro prevenire i rischi professionali e, se non possibile, valutarli e ridurli. La direttiva 89/391 e le relative direttive derivate, la legislazione nazionale e i contratti collettivi, comprese le condizioni di lavoro, la protezione dei dati, la privacy, le attrezzature di lavoro, la salute e sicurezza e la formazione si applicano allo stesso modo ai telelavoratori.

In questo quadro, spetta anche al telelavoratore applicare i contratti collettivi e rispettare le regole aziendali nella routine e organizzazione del lavoro quotidiano.

Il telelavoro presenta potenziali vantaggi come un aumento di tempo o una riduzione dello stress non facendo il pendolarismo, un migliore equilibrio tra lavoro e vita privata, una maggiore autonomia, una maggiore concentrazione e una maggiore produttività.

Al contrario, il telelavoro da casa è anche correlato a inconvenienti che possono avere un impatto negativo sulla salute mentale e fisica del lavoratore. La ricerca ha dimostrato che i telelavoratori tendono a lavorare più a lungo a casa per garantire che soddisfino o superino le aspettative del supervisore. Di conseguenza, rimangono seduti per periodi di tempo più lunghi con meno interruzioni del lavoro rispetto all'ufficio.

Questo, in combinazione con postazioni di lavoro domestiche poco ergonomiche, può portare allo sviluppo o all'esacerbazione di problemi di salute come i disturbi muscoloscheletrici.

Inoltre, il telelavoro è spesso associato a confini sfocati tra lavoro e casa, un maggiore isolamento dai colleghi e una mancanza di interazione faccia a faccia e supporto da parte di colleghi e supervisori.

Il telelavoro per più di 2,5 giorni alla settimana si è dimostrato svantaggioso, tra l'altro, per le relazioni tra colleghi.

Anche i rischi legati all'ambiente di lavoro come il rumore di fondo, la temperatura troppo alta o troppo bassa e la scarsa qualità dell'aria possono influire sulla salute e sul benessere del telelavoratore.

Inoltre, anche sulla postazione di lavoro domestica possono verificarsi problemi di sicurezza come il rischio di inciampare e cadere (ad es. su cavi di rete galleggianti o laptop) o rischi elettrici.
_______

La Lista di controllo

La lista di controllo dovrebbe essere utilizzata come mezzo di supporto allo sviluppo, non semplicemente come un esercizio di "spunta la casella". 

La lista di controllo di seguito, che consiste in una parte per il telelavoratore (parte A e B) e una parte per il datore di lavoro (parte C e D), si basa su affermazioni positive (che descrivono la situazione da raggiungere) che invitano alla riflessione e agire se necessario.

Se "SI", non sono necessarie ulteriori azioni.
Se "NO", sono necessarie riflessione e azione.

In tal caso si rimanda alla sezione della misura preventiva (parte B per il telelavoratore, o parte D per il datore di lavoro). Le azioni possono includere l'ottimizzazione del posto di lavoro che il telelavoratore può fare da solo o può includere un incontro tra telelavoratore e supervisore per discutere e trovare una soluzione insieme.

Il preventivo le misure sono presentate come esempi di "buone pratiche" e pertanto non sono necessariamente obbligatorie o rilevante per tutti i luoghi di lavoro. La rilevanza dipenderà dalle specificità di ciascun luogo di lavoro (e dai risultati delle valutazioni del rischio). Preferibilmente, c'è un accordo sul telelavoro.

L'accordo è trasparente e fornisce chiarezza disposizioni / informazioni su:

- Frequenza di lavoro da casa e giorni/ore da lavorare.
- Accessibilità: periodi in cui il telelavoratore è disponibile e raggiungibile, attraverso quali canali. 
- Disposizioni per il rimborso dei costi delle apparecchiature (ergonomiche).
- Output e risultati attesi.
- Supporto tecnico per l'utilizzo di ICT e programmi software. 
...
Parte A e B: per il telelavoratore
Parte C e D: per il datore di lavoro

European Agency for Safety and Health at Work EU-OSHA 2020
...
segue in allegato

Collegati

Tags: Sicurezza lavoro Valutazione dei Rischi Abbonati Sicurezza

Articoli correlati

Ultimi archiviati Sicurezza

Nov 25, 2022 106

Circolare CNI n. 626/XIX Sess./2020

Circolare CNI n. 626/XIX Sess./2020 Elenco nazionale certificato degli ingegneri biomedici e clinici di cui all’art.10, comma 1, della legge 11 gennaio 2018, n.3 – PROCEDURE PER ISCRIZIONE. Collegati[box-note]Ingegnere biomedico: elenco nazionale certificatoLegge 11 gennaio 2018 n. 3Circolare CNI… Leggi tutto
Nov 25, 2022 97

Circolare CNI n. 680/XIX Sess./2021

Circolare CNI n. 680/XIX Sess./2021 Modalità di iscrizione all’Elenco nazionale certificato degli Ingegneri biomedici e clinici di cui all’art. 10, comma 1, della legge 11 gennaio 2018, n.3 Requisiti di iscrizione all’Elenco nazionale certificato a) Ingegneri con Laurea magistrale o specialistica… Leggi tutto
Sentenze cassazione penale
Nov 25, 2022 63

Cassazione Penale Sent. Sez. 4 Num. 44561 | 23 Novembre 2022

Cassazione Penale Sez. 4 del 23 novembre 2022 n. 44561 Pulizia dei rulli del macchinario in movimento e trascinamento della mano dell'operaio litografo. Prassi comune e protezione inadeguata Penale Sent. Sez. 4 Num. 44561 Anno 2022Presidente: FERRANTI DONATELLARelatore: VIGNALE LUCIAData Udienza:… Leggi tutto
Contagi sul lavoro COVID   31 10 2022
Nov 24, 2022 71

Covid-19 | Contagi sul lavoro denunciati all’INAIL: 31 Ottobre 2022

Covid-19 | Contagi sul lavoro denunciati all’INAIL: 31 Ottobre 2022 ID 18163 | 24.11.2022 Covid-19, tra gennaio e ottobre 2022 denunciati oltre 100mila contagi sul lavoro Lo rileva il 30esimo report elaborato dalla Consulenza statistico attuariale dell’Inail, pubblicato oggi insieme alla versione… Leggi tutto
Nov 22, 2022 73

Decreto ministeriale 10 maggio 1933

Decreto ministeriale 10 maggio 1933 Disposizioni concernenti il grado d'infiammabilità dei liquidi combustibili immessi nei depositi costieri. (GU n. 160 del 12.07.1933) Leggi tutto
Legge 6 dicembre 1928 n  3038 Emblema lotta contro la tubercolosi
Nov 22, 2022 52

Legge 6 dicembre 1928 n. 3038

Legge 6 dicembre 1928 n. 3038 Riconoscimento e tutela dell'emblema della lotta contro la tubercolosi (GU n. 16 del 19.01. 1929)_______
Regio Decreto-Legge 27 ottobre 1927 n. 2055
Leggi tutto

Più letti Sicurezza