Slide background

Schema D.lgs sanzioni violazione regolamento (UE) 2017/852 sul mercurio

ID 13295 | | Visite: 324 | Normativa in iterPermalink: https://www.certifico.com/id/13295

Schema D lgs sanzioni violazione regolamento UE 2017 852 sul mercurio

Schema D.lgs sanzioni violazione regolamento (UE) 2017/852 sul mercurio

Schema di decreto legislativo recante la disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizioni di cui al regolamento (UE) 2017/852 sul mercurio

Atto del Governo: 249

Stato iter: In corso di esame
Trasmissione: Trasmesso ai sensi dell' articolo 2 della legge 4 ottobre 2019, n. 117
Annuncio all'Assemblea: 6 aprile 2021
Assegnazione ed esito: Commissioni riunite II (Giustizia) e VIII (Ambiente) (Assegnato il 6 aprile 2021 - Termine il 16 maggio 2021)
XIV Politiche dell'Unione Europea (Assegnato il 6 aprile 2021 ai sensi ex art.126,co.2 - Termine il 16 maggio 2021)
V Bilancio (Assegnato il 6 aprile 2021 ai sensi ex art. 96-ter,co.2 - Termine il 26 aprile 2021)

...

Il mercurio è un metallo pesante altamente tossico ed è stato riconosciuto come inquinante globale in grado di produrre rilevanti effetti negativi sulla salute umana e sull'ambiente. Questa sostanza e alcuni dei suoi composti possono causare gravi effetti sulla salute, tra cui danni irreparabili al sistema nervoso centrale, nonché sull'ambiente. Gli effetti del mercurio possono presentarsi anche a livelli di esposizione molto bassi. Feti, neonati e bambini sono tra i più vulnerabili e sensibili agli effetti avversi del mercurio e dei suoi composti. Il mercurio, per le sue particolari caratteristiche fisiche e chimiche, si distribuisce nell'ambiente tra aria, acqua, sedimenti, suolo e biota in varie forme e può essere trasportato per lunghe distanze nell'atmosfera, depositandosi anche molto lontano dal luogo di emissione. Inoltre, non essendo soggetto a degradazione, persiste nell'ambiente.

Il metil-mercurio, composto particolarmente tossico, è soggetto a bioaccumulo nei tessuti adiposi degli esseri viventi (incluso l'uomo) e quindi va incontro a biomagnificazione attraverso la catena alimentare, ritrovandosi in quantità elevate in particolare nei pesci di grandi dimensioni che occupano i gradini più alti della catena alimentare (come tonni, pesci spada etc.). Anche l'amalgama dentale a base di mercurio costituisce un elemento di preoccupazione per l'ambiente, poiché le quantità in eccesso o rimosse dalle otturazioni, qualora immesse nel ciclo idrico, rischiano di entrare nella catena alimentare.

Nessun Paese può controllare da solo gli effetti transfrontalieri del mercurio e soltanto attraverso azioni di cooperazione internazionale è possibile controllare la diffusione di questo elemento e dei suoi composti. Questa consapevolezza ha portato gli Stati ad adottare una convenzione vincolante ·nell'ambito delle Nazioni Unite per ridurre ed eliminare le fonti antropogeniche dì mercurio, ovvero la Convenzione di Minamata, entrata in vigore nell'agosto del 2017. Con l'adozione di tale Convenzione, i Governi hanno compiuto un passo importante per contrastare le emissioni globali di mercurio che minacciano l'ambiente e la salute di milioni di persone.

Il processo di ratifica a livello di Unione europea si è concluso nel 2017 e ha trovato attuazione con l'adozione del regolamento (UE) 2017/852 del Parlamento europeo e del Consiglio (di seguito "regolamento"), che stabilisce le disposizioni per ottemperare agli obblighi della Convenzione e abroga il regolamento (CE) n. 1102/2008.

L'intervento regolatorio in esame è da considerarsi quale misura necessaria da adottare ai fini dell'esecuzione del regolamento (UE) 2017/852, con riferimento all'articolo 16 che prevede che gli Stati membri stabiliscono le norme relative alle sanzioni da applicare in caso di violazione del regolamento e adottano tutte le misure necessarie ad assicurare la loro attuazione.

Ai fini della definizione del quadrò sanzionatorio è stato pertanto predisposto il presente schema di decreto legislativo, da adottare sulla base della delega di cui all'art. 2 della legge 4 ottobre 2019, n. 117 (Legge di delegazione europea 2018), recante delega al Governo per il recepimento delle direttive europee e l'attuazione di altri atti dell'Unione europea.

...

Fonte: Camera dei Deputati

Collegati

 

Scarica questo file (Testo atto trasmesso.pdf)Testo atto trasmesso IT2006 kB(73 Downloads)
Scarica questo file (Relazione illustrativa.pdf)Relazione illustrativa IT10660 kB(75 Downloads)
Scarica questo file (Parere Conferenza Stato - Regioni.pdf)Parere Conferenza Stato - Regioni IT732 kB(56 Downloads)

Tags: Chemicals Convenzione Minamata