Slide background
Slide background
Slide background
Slide background

Vademecum Messa in servizio Impianti a gas uso domestico | UNI 7129-4:2015

ID 7837 | | Visite: 1232 | Documenti impianti riservatiPermalink: https://www.certifico.com/id/7837

Vademecum UNI 7129-4

Vademecum Messa in servizio Impianti a gas uso domestico | UNI 7129-4:2015

ID 7837 | 23.02.2019

Il presente documento (N. 4 della serie di 5 documenti previsti) illustra le tipologie di impianti a gas per uso domestico e similare per l’utilizzazione dei gas combustibili appartenenti alla I, II e III famiglia secondo la UNI 437 ed alimentati da rete di distribuzione di cui alla UNI 9165 e UNI 10682, in base a quanto indicato nella norma UNI 7129:4:2015.  La norma definisce i criteri per la messa in servizio sia degli apparecchi di utilizzazione aventi singola portata termica nominale non maggiore di 35 KW, sia degli impianti gas di nuova realizzazione o dopo un intervento di modifica o sostituzione di apparecchio.

UNI 7129-4:2015 - Impianti a gas per uso domestico e similare alimentati da rete di distribuzione - Progettazione, installazione e messa in servizio - Parte 4: Messa in servizio degli impianti/apparecchi

________
Attenzione: documento elaborato su norma UNI 7129:4:2015, possibili riferimenti ad altre norme riportate non più in vigore.
...

Excursus

La norma definisce i criteri per la messa in servizio di

- apparecchi di utilizzazione (in impianti nuovi o esistenti)

- impianti a gas (o parte di essi) di nuova realizzazione;

- impianti gas (o parte di essi) modificati o riattivati.

Si applica per pressioni comprese tra un massimo ed un minimo in relazione al campo utile di funzionamento degli apparecchi.

La pressione massima di tale campo non può essere comunque maggiore di 40 mbar, per gas con densità relativa d≤0,8 e di 70 mbar per gas con densità d>0,8.

Vademecum EN 7129 4 Figura 1 - Criteri messa in servizio
Figura 1 - Criteri messa in servizio
...

Procedura per la messa in servizio dell’impianto domestico e similare di nuova realizzazione

a) spurgo della tubazione che costituisce l’impianto interno dalla eventuale presenza di gas inerte o aria, utilizzato durante il collaudo;
b) controllo assenza fughe gas su tutto il tratto della tubazione che costituisce l’impianto interno compreso il raccordo di collegamento al contatore;
c) messa in servizio degli apparecchi di utilizzazione.

a) Spurgo

- aerare il locale aprendo porte e finestre;
- eliminare eventuali fiamme libere presenti nell’ambiente;
- impedire qualunque possibile innesco per tutta la durata dell’operazione di spurgo fino a quando non siano ripristinate le condizioni di messa in sicurezza dello stesso ambiente di prova;
- Il lavaggio della tubazione con gas combustibile deve essere eseguito allentando il raccordo di giunzione esistente tra i rubinetti e gli apparecchi di utilizzazione ed immettendo il gas combustibile nella tubazione attraverso l’apertura del rubinetto di intercettazione a valle del contatore solo per il tempo strettamente necessario per questa operazione.

b) Controllo assenza fughe gas

Il controllo dell’assenza di fughe di gas può essere effettuato mediante verifiche della tenuta effettuate in conformità alla UNI 11137-1.
Per verificare la tenuta dell’impianto interno è ammessa la possibilità di utilizzare anche altre metodologie, purché risultino di comprovata efficacia ed in grado di garantire un livello di affidabilità almeno equivalente alle procedure sopra indicate.

c) Messa in servizio

Preliminarmente devono essere verificate e controllate:

- la corretta ventilazione ed aerazione dei locali, come da UNI 7129-2
- l’idoneità del locale come prescritto nella UNI 7129-2
- la corretta installazione dei canali da fumo/condotti di scarico o di esalazione come da UNI 7129-3
- La corretta installazione dello scarico condensa.
Successivamente:
- accendere i bruciatori controllandone la regolazione;
- verificare il buon funzionamento degli apparecchi secondo le istruzioni fornite dal fabbricante e le norme specifiche
- verificare l'efficienza dei dispositivi di evacuazione dei prodotti della combustione come da verifica di funzionalità UNI 10845.
- verificare l’installazione e la funzionalità dello scarico condensa.
...

Interventi parziali

Vademecum EN 7129 Tabella 1 Interventi parziali
Tabella 1 - Interventi parziali

...Segue in allegato

_________

Indice
1. Nota introduttiva
2. Premessa
3. Messa in servizio di un impianto domestico e similare di nuova realizzazione
3.1 Verifica della compatibilità tra l’apparecchio di utilizzazione e l’impianto gas
4. Procedura per la messa in servizio dell’impianto domestico e similare di nuova realizzazione
4.1 Spurgo
4.2 Controllo assenza fughe gas
4.3 Messa in servizio
5. Interventi parziali
6. Messa in servizio impianto modificato
7. Messa in servizio impianto Riattivato
7.1 Messa in servizio impianto riattivato dopo sospensione causa perdita di gas
7.2 Messa in servizio impianto riattivato per mancata funzionalità del sistema fumario
7.3 Messa in servizio impianto riattivato per inutilizzo superiore ai 12 mesi
Fonti
...

Certifico Srl - IT | Rev. 0.0 2019
©Copia autorizzata Abbonati

ID 7837| 23.02.2019

__________

Riquadro di commento:

UNI 7129:2008 e 7129:2015

Ai sensi della Legge 1083/71 e del Decreto MISE 30 Settembre 2015 la UNI 7129:2008 non è abrogata ma in questo momento "convive" con la UNI 7129:2015, e lo sarà fino all'abrogazione dell'Ed. 2008 per decreto, contestualmente all'approvazione come norma "stato della buona tecnica" della nuova Ed. 2015.

La possibilità per gli operatori di scegliere comunque, l'una o l'altra edizione, consentirà di comprendere e applicare le novità dell'edizione 2015 In particolare per i “nuovi materiali” ed anche per i riferimenti a nuove norme / modifiche / sostituzioni / abrogazioni rispetto a quelle riportate nell’edizione 2008.

Articoli correlati:



Tags: Impianti Abbonati Impianti Impianti gas

Articoli correlati

Più letti Impianti

Ultimi archiviati Impianti

Mar 14, 2019 32

Direttiva 2001/77/CE

Direttiva 2001/77/CE Direttiva 2001/77/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 settembre 2001, sulla promozione dell'energia elettrica prodotta da fonti energetiche rinnovabili nel mercato interno dell'elettricità GU L 283 del 27.10.2001 Recepita con: Decreto legislativo 387 del… Leggi tutto
Conto Energia impianti fotovoltaici
Mar 14, 2019 43

Conto Energia | Impianti fotovoltaici

Conto Energia | impianti fotovoltaici Incentivi alla produzione di energia da impianti fotovoltaici connessi alla rete Il Conto Energia è stato introdotto in Italia con la Direttiva 2001/77/CE recepita con l’approvazione del Decreto legislativo 387 del 2003. Questo meccanismo è diventato operativo… Leggi tutto
Certificato collaudo impianto fotovoltaico
Mar 14, 2019 79

Certificato collaudo impianto fotovoltaico

Certificato collaudo impianto fotovoltaico Il certificato di collaudo dell'impianto fotovoltaico è un documento obbligatorio per poter accedere alle tariffe incentivanti del conto energia. Il collaudo è un atto tecnico-amministrativo, che si colloca alla fine dell'installazione dell'impianto… Leggi tutto
Mar 07, 2019 46

CEI 11-1: sostituita da CEI EN 61936-1 e CEI EN 50522

CEI 11-1 Impianti elettrici con tensione superiore a 1 kv c.a Dal primo novembre 2013, la nona edizione della Norma CEI 11-1 è abrogata e sostituita dalle Norme:CEI EN 61936-1 (Classificazione CEI 99-2): impianti elettrici con tensione superiore a 1 kV in corrente alternata;CEI EN 50522… Leggi tutto
Classificazione dei sistemi elettrici
Mar 06, 2019 61

Classificazione dei sistemi elettrici

Classificazione dei sistemi elettrici Classificazione dei sistemi elettrici in base alla tensione elementi conoscitivi di linee elettriche AT, MT, BT Si definisce tensione nominale di un sistema il valore della tensione con il quale il sistema è denominato ed al quale sono riferite le sue… Leggi tutto