Slide background




Decreto ministeriale 01.12.2017 n. 560

ID 5416 | | Visite: 11091 | Legislazioni costruzioni ITPermalink: https://www.certifico.com/id/5416

Decreto 570 2017 BIM

Decreto ministeriale 01.12.2017 n. 560 / Decreto BIM Consolidato 2021

ID 5416 | 04.08.2021 / Decreto BIM Consolidato 2021 con le modifiche apportate dal decreto 312/2021.

Update 03.08.2021

Pubblicato sul sito del MIMS il 3 agosto 2021 il decreto 312/2021 che modifica il  decreto 560/2017. 

Pubblicato il 12 gennaio 2018 sul sito del MIT il decreto 560/2017 che entra in vigore il 27 Gennaio 2018

Art. 1 (Finalità)
Il presente decreto, in attuazione dell'articolo 23, comma 13, del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, definisce le modalità e i tempi di progressiva introduzione, da parte delle stazioni appaltanti, delle amministrazioni concedenti e degli operatori economici, dell'obbligatorietà dei metodi e strumenti elettronici specifici, quali quelli di modellazione per l'edilizia e le infrastrutture, nelle fasi di progettazione, costruzione e gestione delle opere e relative verifiche.

Decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50
...
Art. 23 (Livelli della progettazione per gli appalti, per le concessioni di lavori nonché per i servizi)
...
13. Le stazioni appaltanti possono richiedere per le nuove opere nonché per interventi di recupero, riqualificazione o varianti, prioritariamente per i lavori complessi, l’uso dei metodi e strumenti elettronici specifici di cui al comma 1, lettera h).

Tali strumenti utilizzano piattaforme interoperabili a mezzo di formati aperti non proprietari, al fine di non limitare la concorrenza tra i fornitori di tecnologie e il coinvolgimento di specifiche progettualità tra i progettisti.

L’uso dei metodi e strumenti elettronici può essere richiesto soltanto dalle stazioni appaltanti dotate di personale adeguatamente formato. Con decreto del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti da adottare entro il 31 luglio 2016, anche avvalendosi di una Commissione appositamente istituita presso il medesimo Ministero, senza oneri aggiuntivi a carico della finanza pubblica sono definiti le modalità e i tempi di progressiva introduzione dell'obbligatorietà dei suddetti metodi presso le stazioni appaltanti, le amministrazioni concedenti e gli operatori economici, valutata in relazione alla tipologia delle opere da affidare e della strategia di digitalizzazione delle amministrazioni pubbliche e del settore delle costruzioni.

L'utilizzo di tali metodologie costituisce parametro di valutazione dei requisiti premianti di cui all’Art. 38. (Qualificazione delle stazioni appaltanti e centrali di committenza)

....
Art. 6 (tempi di introduzione obbligatoria dei metodi e strumenti elettronici di modellazione per l'edilizia e le infrastrutture)

1. Le stazioni appaltanti richiedono, in via obbligatoria, l 'uso dei metodi e degli strumenti elettronici di cui all'articolo 23, comma 1, lettera h), del codice dei contratti pubblici secondo
la seguente tempistica:

a) per i lavori complessi relativi a opere di importo a base di gara pari o superiore a 100 milioni di euro, a decorrere dal 1° gennaio 2019;
b) per i lavori complessi relativi a opere di importo a base di gara pari o superiore a 50 milioni di euro a decorrere dal 1° gennaio 2020;
c) per i lavori complessi relativi a opere di importo a base di gara pari o superiore a 15 milioni di euro a decorrere dal 1° gennaio 2021;
d) per le opere di nuova costruzione ed interventi su costruzioni esistenti, fatta eccezione per le opere di ordinaria manutenzione di importo a base di gara pari o superiore a 15 milioni di euro a decorrere dal 1° gennaio 2022;
e) per le opere di nuova costruzione, ed interventi su costruzioni esistenti, fatta eccezione per le opere di ordinaria e straordinaria manutenzione di importo a base di gara pari o superiore alla soglia di cui all’articolo 35 del codice dei contratti pubblici a decorrere dal 1° gennaio 2023;
f) per le opere di nuova costruzione, ed interventi su costruzioni esistenti, fatta eccezione per le opere di ordinaria e straordinaria manutenzione di importo a base di gara pari o superiore a 1 milione di euro, a decorrere dal 1° gennaio 2025. (lettere modificate dal decreto 312/2021 / ndr)

Art. 9 (Entrata in vigore) 
1. Le disposizioni del presente decreto si applicano a opere la cui progettazione sia stata attivata successivamente alla data della sua entrata in vigore. E' facoltà delle stazioni appaltanti utilizzare i metodi e gli strumenti elettronici specifici alle varianti riguardanti progetti di opere relativi a bandi di gara pubblicati prima dell'entrata in vigore del presente decreto.
2. Il presente decreto entra in vigore decorsi quindici giorni dalla data della sua pubblicazione sul sito del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti (27 Gennaio 2018).

MIT

Collegati

DescrizioneLinguaDimensioneDownloads
Scarica questo file (Decreto ministeriale 01.12.2017 n. 560.pdf)Decreto ministeriale 01.12.2017 n. 560
Decreto BIM
IT471 kB2479

Tags: Costruzioni Codice Appalti BIM Abbonati Costruzioni

Articoli correlati

Ultimi archiviati Costruzioni

Decreto 4 aprile 2022
Mag 13, 2022 90

Decreto 4 aprile 2022

Decreto 4 aprile 2022 / Variazioni percentuali II° sem. 2021 prezzi materiali da costruzione Rilevazione delle variazioni percentuali, in aumento o in diminuzione, superiori all'8 per cento, verificatesi nel secondo semestre dell'anno 2021, dei singoli prezzi dei materiali da costruzione piu'… Leggi tutto
UNI EN 1996 1 1 2022   Eurocodice 6
Mag 13, 2022 69

UNI EN 1996-1-1:2022

UNI EN 1996-1-1:2022 - Eurocodice 6 - Progettazione delle strutture in muratura UNI EN 1996-1-1:2022 Eurocodice 6 - Progettazione delle strutture in muratura - Parte 1-1: Regole generali per strutture di muratura armata e non armata Recepisce: EN 1996-1-1:2022 Data entrata in vigore: 12 maggio 2022… Leggi tutto
Osservatorio Nazionale della Condizione Abitativa
Apr 29, 2022 65

Osservatorio Nazionale della Condizione Abitativa (Osca)

Osservatorio Nazionale della Condizione Abitativa (Osca) Al Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (Mims) viene istituito l’Osservatorio Nazionale della Condizione Abitativa (Osca) per approfondire, attraverso la creazione di un sistema informativo, le situazioni abitative… Leggi tutto
Comitato di monitoraggio sistema della congruit  nel settore edile
Apr 21, 2022 71

Comitato di monitoraggio sistema della congruità nel settore edile

Comitato di monitoraggio sistema della congruità nel settore edile Decreto Direttoriale n. 17 del 15 aprile 2022 Con decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 15 aprile 2022 è stato costituito il comitato di monitoraggio previsto nell’ambito del settore edile, introdotto con… Leggi tutto
Apr 20, 2022 70

DPR 21 dicembre 1999 n. 554

Decreto del Presidente della repubblica 21 dicembre 1999 n. 554 Regolamento di attuazione della legge quadro in materia di lavori pubblici 11 febbraio 1994, n. 109, e successive modificazioni. (GU n.98 del 28-04-2000 - S.O. n. 66) Provvedimento abrogato da: D.P.R. 5 ottobre 2010 n. 207… Leggi tutto
Manuali e Guide Quotazioni OMI
Apr 19, 2022 135

Osservatorio del Mercato Immobiliare / Manuali e Guide Quotazioni

Osservatorio del Mercato Immobiliare / Manuali e Guide Quotazioni L'Osservatorio del Mercato Immobiliare (OMI) è lo strumento dell’Agenzia delle Entrate per poter accertare e – eventualmente – rettificare il valore degli immobili che viene dichiarato dai contribuenti. L'OMI è uno strumento… Leggi tutto
Linee guida per la valutazione immobiliare
Apr 19, 2022 124

Linee guida per la valutazione degli immobili in garanzia delle esposizioni creditizie

Linee guida per la valutazione degli immobili in garanzia delle esposizioni creditizie IV Edizione 2022 L’Associazione Bancaria Italiana – Abi, l’Associazione delle Società di Valutazioni Immobiliari – Assovib, il Collegio Nazionale degli Agrotecnici e degli Agrotecnici Laureati, il Collegio… Leggi tutto

Più letti Costruzioni