Slide background
Slide background




Acque potabili - Parametri Nitrato e nitrito

ID 16300 | | Visite: 613 | Documenti Chemicals EntiPermalink: https://www.certifico.com/id/16300

Acque potabili   Parametri Nitrato e nitrito

Acque potabili - Parametri Nitrato e nitrito / Min Salute 2016

ID 16300 | Min Salute 2016

L’esposizione a nitrato e nitrito attraverso la via orale è stata estensivamente studiata in relazione alla possibile comparsa di tumori, tuttavia con l’eccezione dei tumori allo stomaco e al cervello, pochi sono i casi studio e gli studi di coorte disponibili per altri tipi di tumori. L’esposizione orale a nitrato e nitrito può causare la formazione endogena di composti Nnitroso, particolarmente in presenza di precursori nitrosabili e in assenza di inibitori della nitrosazione quali la vitamina C. Gli alimenti di origine vegetale rappresentano la fonte primaria di nitrato quando i livelli di concentrazione nell’acqua potabile sono bassi. Dal momento che molti vegetali contengono vitamina C od altri inibitori della nitrosazione endogena, il nitrato che proviene da questa fonte può portare ad una minore formazione endogena di composti N-nitroso rispetto al nitrato dell’acqua potabile. Una monografia dello IARC del 2010 ha esaminato nel dettaglio i vari tipi di tumori associati all’ingestione di nitrato attraverso l’acqua potabile.

Nel caso di tumori gastrici ed esofagei, tumori del cervello, tumori del tratto urinario, linfoma non-Hodgkin sia i casi studio controllo che gli studi di coorte non hanno evidenziato una correlazione tra ingestione di nitrato attraverso l’acqua potabile e lo sviluppo di tumori. Nel caso dei tumori del colon il rischio era aumentato per le persone con una elevata assunzione di nitrato dalla dieta e bassa assunzione di vitamina C.

Livelli medi di nitrato nelle acque distribuite dagli acquedotti non erano associati ad un aumentato rischio di tumori al colon o al retto in uno studio di coorte. Per quanto riguarda gli effetti genotossici elevate assunzioni di nitrato con la dieta sono correlate ad una aumentata frequenza di geni mutanti che esprimono l’enzima ipoxantina-guanina fosforibosil transferasi (HGPRT transferasi) nei linfociti umani del sangue periferico in individui esposti a diversi livelli di nitrato nell’acqua potabile. Un altro studio mostrava un incremento nel numero di aberrazioni cromosomiche nei linfociti di bambini esposti a concentrazioni di nitrato nell’acqua potabile superiore a 70,5 mg/L.

Il nitrato attraverso la riduzione a nitrito causa metaemoglobinemia soprattutto nei neonati. Alte concentrazioni di metaemoglobina sono associate ad ipotensione come risultato degli effetti vasodilatatori del nitrito. Alcune evidenze epidemiologiche suggeriscono una possibile associazione tra nitrato nell’acqua potabile ed aborti spontanei, ridotta crescita intrauterina del feto, malformazioni congenite dei neonati, comparsa di diabete mellito durante l’infanzia, ipertrofia della tiroide, ipertensione e malattie ricorrenti quali infezioni del tratto respiratorio, diarrea e stomatiti nei bambini. Non sono stati invece osservati effetti teratogeni.

La conclusione finale del gruppo di lavoro dello IARC è che il nitrato o il nitrito assunto per via orale in condizioni che portano a nitrosazione endogena è probabilmente cancerogeno per l'uomo (gruppo 2A).
...
segue in allegato

Collegati

DescrizioneLinguaDimensioneDownloads
Scarica questo file (Acque potabili - Parametri Nitrato e nitrito Min. Salute 2016.pdf)Acque potabili - Parametri Nitrato e nitrito Min. Salute 2016
 
IT885 kB87

Tags: Chemicals Acque

Articoli correlati

Ultimi archiviati Chemicals

D Lgs  2 marzo 2007 n  50 buona pratica di laboratorio  BPL
Dic 01, 2022 49

Decreto Legislativo 2 marzo 2007 n. 50

Decreto Legislativo 2 marzo 2007 n. 50 / Buona Pratica di Laboratorio (BPL) ID 18244 | 01.12.2022 Decreto Legislativo 2 marzo 2007 n. 50Attuazione delle direttive 2004/9/CE e 2004/10/CE, concernenti l'ispezione e la verifica della Buona Pratica di Laboratorio (BPL) e il ravvicinamento delle… Leggi tutto
Direttiva 2004 10 CE BPL
Dic 01, 2022 49

Direttiva 2004/10/CE

Direttiva 2004/10/CE / Principi di buona pratica di laboratorio Direttiva 2004/10/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, dell'11 febbraio 2004, concernente il ravvicinamento delle disposizioni legislative, regolamentari ed amministrative relative all'applicazione dei principi di buona pratica… Leggi tutto
Nov 18, 2022 209

Regolamento delegato (UE) 2019/624

Regolamento delegato (UE) 2019/624 Regolamento delegato (UE) 2019/624 della Commissione, dell'8 febbraio 2019, recante norme specifiche per l'esecuzione dei controlli ufficiali sulla produzione di carni e per le zone di produzione e di stabulazione dei molluschi bivalvi vivi in conformità al… Leggi tutto
REACH Authorisation List
Nov 14, 2022 80

REACH Authorisation Decisions List: Last update 09.11.2022

REACH Authorisation Decisions List / Last update: 09.11.2022 REACH Authorisation Decisions List of authorisation decisions adopted on the basis of Article 64 of Regulation (EC) No 1907/2006 (REACH). The list also includes reference to related documentation concerning all applications for… Leggi tutto
Relazione sulle sostanze recuperate esentate dalla registrazione REACH
Nov 08, 2022 97

Relazione sulle sostanze recuperate esentate dalla registrazione REACH

Relazione sulle sostanze recuperate esentate dalla registrazione REACH Helsinki, 8 novembre 2022 / ECHA/NR/22/17 I risultati di un progetto pilota di applicazione del Forum sulle sostanze recuperate dai rifiuti rivelano che il 26 % delle sostanze controllate viola il regolamento REACH. Gli… Leggi tutto

Più letti Chemicals

Regolamento  CE  n  178 2002
Ott 24, 2022 72138

Regolamento (CE) N. 178/2002

Regolamento (CE) n. 178/2002 Regolamento (CE) n. 178/2002 del Parlamento europeo e del Consiglio del 28 gennaio 2002 che stabilisce i principi e i requisiti generali della legislazione alimentare, istituisce l'Autorità europea per la sicurezza alimentare e fissa procedure nel campo della sicurezza… Leggi tutto