Slide background
Slide background




ECHA | La valutazione dei bisfenoli in gruppi quale approccio per future restrizioni

ID 16338 | | Visite: 235 | News ChemicalsPermalink: https://www.certifico.com/id/16338

ECHA La valutazione dei bisfenoli in gruppi quale approccio per future restrizioni

ECHA | La valutazione dei bisfenoli in gruppi quale approccio per future restrizioni

Helsinki, 6 aprile 2022

Molti bisfenoli sono noti perturbatori endocrini sia per la salute umana che per l'ambiente. Hanno anche proprietà reprotossiche. Poiché sono ampiamente utilizzati, una restrizione di gruppo è stata identificata come il modo migliore per gestire i rischi di 34 bisfenoli.

Questo numero può cambiare man mano che vengono generate ulteriori informazioni per questi e altri bisfenoli privi di dati.

Tre bisfenoli (bisfenolo A, bisfenolo B e 2,2-bis(4'-idrossifenil)-4-metilpentano) sono già stati identificati come sostanze estremamente preoccupanti (SVHC). L'identificazione delle SVHC o la classificazione e l'etichettatura armonizzate sono proposte per ulteriori bisfenoli per i quali sono già disponibili sufficienti informazioni sui pericoli. Tuttavia, per molti membri del gruppo, è necessario generare più dati prima che possano essere confermate potenziali proprietà di interruzione del sistema endocrino e reprotossico.

La valutazione delle sostanze chimiche in gruppi è stato un approccio di successo in quanto rende più veloce l'identificazione di quali sostanze chimiche necessitano di un'azione normativa o di più dati, o di quelle sostanze chimiche per le quali non sono attualmente necessarie ulteriori azioni. Poiché abbiamo valutato i bisfenoli con usi e funzioni simili a quelli di un gruppo, le aziende possono utilizzare queste informazioni per evitare di sostituire un bisfenolo con un altro altrettanto dannoso, la cosiddetta sostituzione deplorevole", afferma Ofelia Bercaru , Direttore dell'ECHA per la definizione delle priorità e l'integrazione.

Le autorità tedesche stanno già preparando una proposta per limitare l'uso del bisfenolo A e di altri bisfenoli con proprietà di interferente endocrino per l'ambiente. Una volta che sarà più chiaro quali bisfenoli riguarderà la proposta tedesca, l'ECHA e la Commissione europea valuteranno ogni ulteriore necessità di un'azione normativa sui bisfenoli.

Anche la prevista restrizione delle sostanze per- e polifluoroalchiliche (PFAS) dovrà essere considerata in qualsiasi azione aggiuntiva poiché il bisfenolo AF e i suoi otto sali sono anche definiti come PFAS.

L'uso di prodotti contenenti bisfenoli può esporre le persone e l'ambiente ai loro effetti nocivi. I bisfenoli sono utilizzati principalmente come intermedi nella produzione di polimeri o resine polimeriche, come le plastiche in policarbonato e resine epossidiche e indurenti. Sono utilizzati anche in carta termica, inchiostri e rivestimenti, adesivi, tessuti, carta o cartone. Gli usi industriali dovrebbero portare a esposizioni relativamente basse, mentre gli usi professionali e di consumo possono portare a esposizioni più elevate.

Per accelerare l'identificazione delle sostanze chimiche che necessitano di un'azione normativa, le autorità possono decidere di trattarle in gruppi di sostanze strutturalmente correlate anziché come singole sostanze.

Questo approccio di raggruppamento:

- Porta coerenza e migliora la coerenza del lavoro normativo.
- Rende più veloce l'identificazione delle sostanze che necessitano di un intervento normativo e di quelle per le quali non sono necessarie ulteriori azioni in questa fase.
- Supporta la sostituzione informata da parte dell'industria. Vengono identificate precocemente anche le sostanze registrate solo per usi intermedi o quelle non attualmente registrate ma che potrebbero essere potenziali sostituti di sostanze note preoccupanti.

[...]

Fonte: ECHA

Collegati

DescrizioneLinguaDimensioneDownloads
Scarica questo file (Assessment of regulatory needs for bisphenols.pdf)Assessment of regulatory needs for bisphenols
 
EN1382 kB50

Tags: Chemicals Reach

Ultimi archiviati Chemicals

D Lgs  2 marzo 2007 n  50 buona pratica di laboratorio  BPL
Dic 01, 2022 66

Decreto Legislativo 2 marzo 2007 n. 50

Decreto Legislativo 2 marzo 2007 n. 50 / Buona Pratica di Laboratorio (BPL) ID 18244 | 01.12.2022 Decreto Legislativo 2 marzo 2007 n. 50Attuazione delle direttive 2004/9/CE e 2004/10/CE, concernenti l'ispezione e la verifica della Buona Pratica di Laboratorio (BPL) e il ravvicinamento delle… Leggi tutto
Direttiva 2004 10 CE BPL
Dic 01, 2022 64

Direttiva 2004/10/CE

Direttiva 2004/10/CE / Principi di buona pratica di laboratorio Direttiva 2004/10/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, dell'11 febbraio 2004, concernente il ravvicinamento delle disposizioni legislative, regolamentari ed amministrative relative all'applicazione dei principi di buona pratica… Leggi tutto
Nov 18, 2022 211

Regolamento delegato (UE) 2019/624

Regolamento delegato (UE) 2019/624 Regolamento delegato (UE) 2019/624 della Commissione, dell'8 febbraio 2019, recante norme specifiche per l'esecuzione dei controlli ufficiali sulla produzione di carni e per le zone di produzione e di stabulazione dei molluschi bivalvi vivi in conformità al… Leggi tutto
REACH Authorisation List
Nov 14, 2022 81

REACH Authorisation Decisions List: Last update 09.11.2022

REACH Authorisation Decisions List / Last update: 09.11.2022 REACH Authorisation Decisions List of authorisation decisions adopted on the basis of Article 64 of Regulation (EC) No 1907/2006 (REACH). The list also includes reference to related documentation concerning all applications for… Leggi tutto
Relazione sulle sostanze recuperate esentate dalla registrazione REACH
Nov 08, 2022 97

Relazione sulle sostanze recuperate esentate dalla registrazione REACH

Relazione sulle sostanze recuperate esentate dalla registrazione REACH Helsinki, 8 novembre 2022 / ECHA/NR/22/17 I risultati di un progetto pilota di applicazione del Forum sulle sostanze recuperate dai rifiuti rivelano che il 26 % delle sostanze controllate viola il regolamento REACH. Gli… Leggi tutto

Più letti Chemicals

Regolamento  CE  n  178 2002
Ott 24, 2022 72184

Regolamento (CE) N. 178/2002

Regolamento (CE) n. 178/2002 Regolamento (CE) n. 178/2002 del Parlamento europeo e del Consiglio del 28 gennaio 2002 che stabilisce i principi e i requisiti generali della legislazione alimentare, istituisce l'Autorità europea per la sicurezza alimentare e fissa procedure nel campo della sicurezza… Leggi tutto