Slide background




Il cronotachigrafo intelligente

ID 7022 | | Visite: 8448 | Trasporto StradaPermalink: https://www.certifico.com/id/7022

Il cronografo intelligente

Il Cronotachigrafo intelligente / Rev. 1.0 del 10 Genn. 2024

ID 7022 | Update 10.01.20234 / Documento completo allegato

Update 10.01.2024

Circolare Min. Trasporti Prot. 42171.U2023 del 27 dicembre 2023

Tachigrafi intelligenti di seconda generazione - versione 2. Criticità connesse all'obbligo previsto per i veicoli di nuova immatricolazione - Ulteriore Seguito.

Si fa seguito alle circolari del 9 agosto 2023, del 29 settembre 2023 e del 6 ottobre 2023, con le quali sono state illustrate le difficoltà di reperimento dei tachigrafi intelligenti - versione 2, necessari per l'installazione sui nuovi veicoli immatricolati a far data dal 21 agosto 2023, come previsto nel Regolamento (UE) 2021/1228, per i quali era stata stabilita una proroga fino al 31 dicembre 2023.

In merito, si precisa che i veicoli immatricolati a partire dal 21 agosto 2023 che hanno installato il tachigrafo intelligente versione 1, possono circolare fino al 18 agosto 2025, data oltre la quale vige per tutti l'obbligo di installazione del tachigrafo intelligente - versione 2.

Proroga al 31.12.2023

Circolare Ministero Interno n. 0033901 del 6 ottobre 2023 Installazione tachigrafi Digitali Gen2v2 - Ulteriore proroga al 31.12.2023

Visto le numerose difficoltà emerse e facendo seguito a circolari precedenti, in data 08.10.2023 viene diramata agli Uffici Competenti, per trasmissione agli organi di controllo, ulteriore circolare per l'obbligo previsto all'installazione degli apparecchi di controllo Tachigrafo Digitale GEN2v2.

La Direzione Generale per la Mobilità ed i Trasporti della Commissione Europea ha ritenuto di dover estendere il periodo di proroga, dando tolleranza temporale all'installazione fino al prossimo 31.12.2023, precedentemente fissato alla data 08.10.2023.

Regime di tolleranza al 08.10.2023

La Direzione Generale per la Mobilità ed i Trasporti della Commissione Europea della Commissione Europea aveva previsto un regime di tolleranza al 08.10.2023

L'obbligo di installazione dei cronotachigrafi intelligenti di 2a gen.a  bordo dei veicoli con massa superiore alle 3,5 tonnellate di nuova immatricolazione per il trasporto transfrontaliero di merci/persone, scatta dal 21 agosto 2023, le nuove funzionalità prevedono, tra l'altro, la possibilità di controllo remoto, di determinati parametri, da parte degli operatori di PS.

Cronogratachigrafo intelligente 2a gen.

Il Regolamento di esecuzione (UE) 2021/1228, che ha modificato il Regolamento di esecuzione (UE) 2016/799 relativo alle prescrizioni di costruzione, collaudo, montaggio, funzionamento e riparazione dei tachigrafi che si applica a decorrere dal 21 agosto 2023,prevede l'installazione di una nuova 2a generazione di tachigrafi intelligenti sui veicoli di nuova immatricolazione.

Le nuove funzionalità della 2a generazione del tachigrafo intelligente, prevedono la registrazione dell’attraversamento delle frontiere, della posizione del veicolo al carico/scarico della merce o l’implementazione del sistema di autenticazione fornito da Galileo, e faciliterà anche il lavoro di conducenti, operatori e forze dell’ordine. Inoltre, prevede nuovi meccanismi per impedire manomissioni.

L’adozione del nuovo tachigrafo intelligente di 2a generazione sarà obbligatoria, rispetto a quella già in uso dal 15 giugno 2019, per i veicoli di nuova immatricolazione con massa superiore alle 3,5 tonnellate impegnati in trasporti transfrontalieri di merci/persone.

Scatterà, inoltre, l’obbligatorietà dell’interfaccia di dialogo con i sistemi di trasporto intelligenti (ITS) via bluetooth, in precedenza facoltativa.

Sono inoltre previsti nuovi sigilli per impedire manomissioni, nuove carte tachigrafiche e la possibilità di aggiornare il software per implementare nuove funzionalità abbinate allo strumento, così da non richiedere, in caso di elaborazione di diverse specifiche tecniche per il dispositivo, una sostituzione dell’apparecchio.

E' previsto un periodo transitorio fino al 2024 per adeguamento di tachigrafi digitale (o un dispositivo con tecnologia analogica) già installati.

Le nuove funzionalità del DSRC (Dedicated Short-Range Communications) obbligatorio sui nuovi tachigrafi prevede la possibilità di controllo remoto da parte degli operatori di PS, in quanto consente l’invio anche con veicolo in movimento di una serie di parametri per verificare il corretto funzionamento dell’apparecchio tramite un tablet o un PC.

La tecnologia DSRC dei tachigrafi intelligenti rende disponibile l’informazione su una serie di parametri tecnici di funzionamento del tachigrafo,

Il modulo DSRC, tecnologia di comunicazione wireless progettata per consentire comunicazioni tra due punti a breve raggio, il sistema consente di ricevere automaticamente le informazioni del tachigrafo installato sui veicoli che incontrano durante il servizio in autostrada alle pattuglie, che possono così fermarli più agevolmente e in totale sicurezza, e con certezza di risultato su quelli per i quali il sistema ha segnalato una irregolarità.

Fig. 1 - Rilevamento dati wireless tramite DSRC Antenna / App

Può aiutare gli organi preposti a individuare situazioni più o meno potenziali di manipolazione/manomissione del tachigrafo e quindi quali veicoli fermare. 

Le infrazioni non saranno contestate in maniera automatica e diretta a seguito del controllo da remoto da parte delle autorità preposte. Perché sia elevata una sanzione occorrerà sempre un’ispezione a bordo strada a veicolo fermo.

I parametri sotto esame - diciannove con la 1a generazione del tachigrafo digitale - saliranno a venticinque a partire dal 21 agosto 2023 con l’arrivo della 2a generazione dello strumento. Cinque tra quelli che andranno ad aggiungersi riguarderanno il mancato rispetto dei tempi massimi di guida quotidiani, settimanali e bisettimanali.

Cronotachigrafo intelligente
_______

Update 15.10.2018

Cronogratachigrafo intelligente 1a gen.

Nel 2019 entrerà in vigore il Regolamento di esecuzione (UE) 2016/799 che da effettiva applicazione al Regolamento (UE) n. 165/2014 e rende obbligatoria l'installazione dei cronotachigrafi intelligenti, e apporta numerose innovazioni per l'azienda di autotrasporto e per gli autisti.

Il tachigrafo intelligente dovrà essere introdotto obbligatoriamente dal 15 giugno 2019, dopo la modifica apportata al Regolamento di esecuzione (UE) 2016/799, regolamento applicativo del Regolamento (UE) n. 165/2014, da parte del Regolamento (UE) 2018/502 del 28 febbraio 2018.

Con il Regolamento (UE) n. 165/2014 "quadro cronotachigrafi" era prevista l’introduzione di una nuova generazione di tachigrafi, funzionanti sulla base di un servizio di posizionamento garantito da un sistema di navigazione satellitare. In questo modo cioè diventa possibile individuare la posizione del veicolo nel momento in cui inizia il periodo di lavoro giornaliero e quando lo termina e, in più, ogni volta che trascorrono tre ore di guida.

Inoltre, il ricevitore satellitare verifica i dati su velocità e distanza registrati dal tachigrafo e di conseguenza fornisce uno strumento di confronto utile a chi effettua controlli. Perché è chiaro che se ci sono delle differenze tra quanto registra il satellitare e quanto invece risulta dalle strisciate del tachigrafo, è il sintomo che qualcuno ha manomesso qualcosa. Per questi e altri cambiamenti la normativa prevedeva varie tappe, anche perché in questi casi serve un calendario progressivo che dia modo ai costruttori, alle aziende e agli autisti di adeguarsi.

Il tempo previsto inizialmente era il marzo del 2019. Adesso con il nuovo Regolamento (UE) 2018/502 questa data slitta di qualche mese al 15 giugno 2019, almeno per quanto riguarda i veicoli immatricolati per la prima volta proprio a partire da questa data.

Per tutti i veicoli immatricolati prima l'introduzione deve avvenire entro 15 anni, vale a dire dal giugno 2031

Altra novità molto importante, riguarda la definizione e il metodo di calcolo delle 3 ore di guida per la geolocalizzazione del veicolo. In base al testo normativo, infatti, fino a ieri la posizione doveva essere rilevata dopo un “periodo di guida continuo” di 3 ore, cosa che però finirebbe per non accadere mai laddove l’interruzione di 45 minuti avvenisse prima delle 3 ore stesse.

Ora la posizione viene rilevata a ogni multiplo di 3 ore del “periodo di guida cumulativo” che non viene mai resettato, ogni 3 ore di movimento del veicolo, in qualsiasi modo effettuate, sarà registrata la posizione.

Altra novità riguarda le stampe giornaliere dell’autista e del veicolo, dove viene modificato il campo della posizione (latitudine e longitudine), completo di ora e odometro, rilevata ad inizio e fine turno e ogni 3 ore di guida.

Altri piccoli adeguamenti riguardano la combinazione di pittogrammi utili a indicare la posizione dopo 3 ore di guida, ad adeguare i sigilli ai nuovi standard di sicurezza previsti dalla norma EN 16882:2016 e soprattutto per chiarire che il consenso del conducente, rispetto al trasferimento dati ad interfacce esterne, non è previsto per lo scarico dei dati tachigrafici da remoto effettuato con la carta azienda.
...
segue in allegato

Certifico Srl - IT | Rev. 1.0 2024
©Copia autorizzata Abbonati 

Matrice revisioni

Rev. Data Oggetto Autore
1.0

10.01.2024

Circolare Prot. 42171 del 27 dicembre 2023
Circolare Prot. 0033901 del 6 ottobre 2023 
Certifico Srl
0.0 04.05.2023 --- Certifico Srl

 

Collegati:

Descrizione Livello Dimensione Downloads
Allegato riservato Il cronografo intelligente Rev. 1.0 2024.pdf
Certifico Srl - Rev. 1.0 2024
268 kB 16
Allegato riservato Il cronografo intelligente Rev. 00 2023.pdf
Certifico Srl - Rev. 0.0 2023
259 kB 18

Tags: Abbonati Full Plus Trasporto Strada

Articoli correlati

Ultimi inseriti Trasporto

Regolamento di esecuzione  UE  2024 1721
Giu 20, 2024 72

Regolamento di esecuzione (UE) 2024/1721

Regolamento di esecuzione (UE) 2024/1721 ID 22098 | 20.06.2024 Regolamento di esecuzione (UE) 2024/1721 della Commissione, del 19 giugno 2024, recante modalità di applicazione del regolamento (UE) 2019/2144 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda i modelli per l’omologazione del… Leggi tutto
Giu 12, 2024 142

Decreto 4 giugno 2024

Decreto 4 giugno 2024 / Corso Personal Safety and Social Responsabilities (PSSR) - Convenzione STCW '78 ID 22050 | 12.06.2024 Decreto 4 giugno 2024Corso di sicurezza personale e responsabilita' sociali (Personal Safety and Social Responsabilities PSSR). (GU n.136 del 12.06.2024)_______ Art. 1… Leggi tutto
Giu 10, 2024 98

Regolamento di esecuzione (UE) 2021/664

Regolamento di esecuzione (UE) 2021/664 / Quadro normativo per lo U-space. ID 22038 | 10.06.2024 Regolamento di esecuzione (UE) 2021/664 della Commissione del 22 aprile 2021 relativo a un quadro normativo per lo U-space. C/2021/2671 (GU L 139 del 23.4.2021) Collegati[box-note]Linee Guida… Leggi tutto
Giu 10, 2024 90

Regolamento di esecuzione (UE) 2017/373

Regolamento di esecuzione (UE) 2017/373 Regolamento di esecuzione (UE) 2017/373 della Commissione, del 1° marzo 2017, che stabilisce i requisiti comuni per i fornitori di servizi di gestione del traffico aereo e di navigazione aerea e di altre funzioni della rete di gestione del traffico aereo e… Leggi tutto
Giu 10, 2024 70

Regolamento di esecuzione (UE) n. 923/2012

Regolamento di esecuzione (UE) n. 923/2012 Regolamento di esecuzione (UE) n. 923/2012 della Commissione, del 26 settembre 2012, che stabilisce regole dell’aria comuni e disposizioni operative concernenti servizi e procedure della navigazione aerea e che modifica il regolamento di esecuzione (UE)… Leggi tutto
Giu 10, 2024 72

Regolamento (UE) n. 1178/2011

Regolamento (UE) n. 1178/2011 Regolamento (UE) n. 1178/2011 della Commissione, del 3 novembre 2011, che stabilisce i requisiti tecnici e le procedure amministrative relativamente agli equipaggi dell’aviazione civile ai sensi del regolamento (CE) n. 216/2008 del Parlamento europeo e del Consiglio… Leggi tutto
Giu 10, 2024 74

Regolamento di esecuzione (UE) 2024/1111

Regolamento di esecuzione (UE) 2024/1111 Regolamento di esecuzione (UE) 2024/1111 della Commissione, del 10 aprile 2024, che modifica il regolamento (UE) n. 1178/2011, il regolamento di esecuzione (UE) n. 923/2012, il regolamento (UE) n. 965/2012 e il regolamento di esecuzione (UE) 2017/373 per… Leggi tutto
Giu 09, 2024 97

Decreto Ministeriale 12 settembre 1925

Decreto Ministeriale 12 settembre 1925 Approvazione del regolamento per le prove e le verifiche dei recipienti destinati al trasporto per ferrovia dei gas compressi, liquefatti o disciolti (G.U. n. 232 del 6 ottobre 1925) Collegati[box-note]Normativa sicurezza lavoro in Italia: Timeline e… Leggi tutto
Giu 06, 2024 103

Regolamento (UE) 2024/1610

Regolamento (UE) 2024/1610 ID 22007 | 06.06.2024 Regolamento (UE) 2024/1610 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 14 maggio 2024, che modifica il regolamento (UE) 2019/1242 per rafforzare i livelli di prestazione in materia di emissioni di CO2 dei veicoli pesanti nuovi e integrare gli… Leggi tutto

Più letti Trasporto

Nov 22, 2021 15807

IGC Code

in IMO
IGC Code (International Code of the Construction and Equipment of Ships Carrying Liquefied Gases in Bulk) ID 3631 | 14.02.2017 The International Code of the Construction and Equipment of Ships Carrying Liquefied Gases in Bulk (IGC Code), adopted by resolution MSC.5(48),has been mandatory under… Leggi tutto
D P R  16 dicembre 1992 n  495
Apr 19, 2021 15013

D.P.R. 16 dicembre 1992 n. 495

D.P.R. 16 dicembre 1992 n. 495 Regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo codice della strada. Entrata in vigore del decreto: 1-1-1993(GU n.303 del 28-12-1992 - SO n. 134 ) Allegati i testi consolidati (Riservati Abbonati Trasporto ADR):- Versione aggiornata al 17.06.2019- Versione… Leggi tutto