Slide background




Direttiva 2005/65/CE

ID 12334 | | Visite: 946 | Trasporto marittimoPermalink: https://www.certifico.com/id/12334

Direttiva 2005 65 CE

Direttiva 2005/65/CE

Direttiva 2005/65/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 26 ottobre 2005, relativa al miglioramento della sicurezza dei porti.

(GU L 310 del 25.11.2005)

In allegato:
- Testo nativo
- Testo consolidato 07.2019 con le modifiche apportate dagli atti:

Regolamento(CE) 219/2009 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO dell’11 marzo 2009 (L 87/109 del 31.3.2009)
Regolamento (UE) 2019/1243 del Parlamento europeo e del Consiglio del 20 giugno 2019 (GU L 198 241 25.7.2019)

Attuazione

D.Lgs. 6 novembre 2007 n. 203

Attuazione della direttiva 2005/65/CE relativa al miglioramento della sicurezza nei porti. (GU n. 261 del 9-11- 2007 - S.O. n.228) 

_______

SCOPO DELLA DIRETTIVA

L’obiettivo principale della direttiva è quello di introdurre nell’Unione europea misure comunitarie volte a migliorare la sicurezza dei porti di fronte al pericolo costituito da incidenti di sicurezza. A tal fine, la direttiva si propone di stabilire un quadro europeo per garantire un livello di sicurezza elevato e comparabile in tutti i porti dell’UE. Tale quadro consisterà in norme comuni fondamentali sulle misure di sicurezza nei porti, un meccanismo attuativo per tali norme e meccanismi appropriati di controllo di adempienza.

La direttiva integra il regolamento (CE) n. 725/2004 sulla sicurezza delle navi e degli impianti portuali e le misure stabilite dalla Commissione nel maggio 2003 (COM (2003) 229 final). Insieme, essi forniscono il quadro necessario per proteggere l’intera catena logistica del trasporto marittimo (dalla nave al porto attraverso l’interfaccia nave/porto e tutta la zona del porto) contro il rischio di attacchi illeciti sul territorio dell’UE.

PUNTI CHIAVE

Ambito di applicazione

La direttiva si applica alle persone, alle infrastrutture e agli equipaggiamenti (compresi i mezzi di trasporto) nei porti e zone limitrofe.

Autorità di sicurezza del porto e piani di sicurezza

Gli Stati membri designano un’autorità di sicurezza del porto per ciascuna area portuale. Un’autorità di sicurezza del porto può essere designata per più di un porto. L’autorità di sicurezza del porto ha la responsabilità di predisporre e applicare le misure di sicurezza del porto in base alle conclusioni delle valutazioni di sicurezza del porto.

Gli Stati membri provvedono a che siano elaborati, mantenuti e aggiornati piani di sicurezza dei porti, con una descrizione dettagliata delle misure adottate per migliorare la sicurezza dei porti (quali le condizioni di accesso ai porti o le misure applicabili ai bagagli e al carico). Gli Stati membri devono inoltre controllare i piani di sicurezza e la loro attuazione, e precisare le sanzioni in caso di non conformità.

Livelli di sicurezza

Sono previsti diversi livelli di sicurezza stabiliti in base alla percezione del rischio (normale, elevato o imminente minaccia), vale a dire:

- livello di sicurezza 1: il livello per cui vanno costantemente mantenute misure di sicurezza minime adeguate;
- livello di sicurezza 2: il livello per cui vanno mantenute adeguate misure di sicurezza supplementari per un determinato periodo, in conseguenza di un incremento del rischio che si verifichi un problema di sicurezza;
- livello di sicurezza 3: il livello per cui vanno mantenute adeguate misure di sicurezza specifiche, per il periodo limitato in cui un problema di sicurezza è probabile ed imminente, anche quando non sia possibile individuare l’obiettivo specifico.

Gli Stati membri notificano il livello di sicurezza in uso in ciascun porto e ogni modifica dello stesso.

Agente di sicurezza del porto

Gli Stati membri sono tenuti ad approvare un’autorità di sicurezza del porto per ciascuna area portuale.

Ciascun porto dispone, ove possibile, di un agente di sicurezza distinto. Tuttavia, se necessario, può condividere lo stesso agente di sicurezza.

Gli agenti di sicurezza dei porti fungono da punti di contatto per le questioni attinenti alla sicurezza portuale e devono avere sufficiente autorità e conoscenza locale per garantire in maniera adeguata e coordinare l’elaborazione, l’aggiornamento e il monitoraggio delle valutazioni di sicurezza del porto e dei piani di sicurezza del porto.

Riesami

Gli Stati membri assicurano che le valutazioni di sicurezza e i piani di sicurezza dei porti siano riveduti ove opportuno e in ogni caso almeno una volta ogni cinque anni.

APPLICAZIONE DIRETTIVA

La direttiva è entrata in vigore il 15 dicembre 2005 e doveva essere recepita dalle legislazioni nazionali degli Stati membri entro il 15 giugno 2007.

CONTESTO

In seguito all’epidemia da COVID-19 e all’introduzione di misure volte a far fronte all’impatto della crisi, la Commissione europea ha adottato:

Comunicazione della Commissione — Orientamenti relativi alla protezione della salute, al rimpatrio e alle modalità di viaggio per i marittimi, i passeggeri e le altre persone a bordo delle navi

DOCUMENTO PRINCIPALE

Direttiva 2005/65/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 26 ottobre 2005, relativa al miglioramento della sicurezza dei porti (GU L 310 del 25.11.2005, pag. 28).

Le successive modifiche alla direttiva 2005/65/CE sono state integrate al testo originario. La versione consolidata ha esclusivamente valore documentale.

DOCUMENTI COLLEGATI

Relazione della Commissione al Consiglio e al Parlamento Europeo — Relazione di valutazione sull’attuazione della direttiva concernente il miglioramento della sicurezza dei porti (COM(2009)002 final, del 20.1.2009).

Regolamento (CE) n. 324/2008 della Commissione, del 9 aprile 2008, che stabilisce procedure rivedute per lo svolgimento di ispezioni della Commissione nel settore della sicurezza marittima (GU L 98 del 10.4.2008, pag. 5).

Collegati

Descrizione Livello Dimensione Downloads
Allegato riservato Direttiva 2005 65 CE Consolidato 07.2019.pdf
 
236 kB 191
DescrizioneLinguaDimensioneDownloads
Scarica questo file (COM 2009 0002 def.pdf)COM 2009 0002 def
 
IT61 kB331
Scarica questo file (COM 2003 0229 def.pdf)COM 2003 0229 def
 
IT134 kB389
Scarica questo file (Direttiva 2005 65 CE.pdf)Direttiva 2005 65 CE
 
IT390 kB309

Tags: Abbonati Full Plus Trasporto marittimo

Articoli correlati

Ultimi inseriti Trasporto

Set 27, 2022 23

Circolare MIMS prot. 29290 del 20 settembre 2022

Circolare MIMS prot. 29290 del 20 settembre 2022 Legge 5 agosto 2022, n. 108, recante “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 16 giugno 2022, n. 68, recante disposizioni urgenti per la sicurezza e lo sviluppo delle infrastrutture, dei trasporti e della mobilità sostenibile,… Leggi tutto
Set 19, 2022 28

Direttiva 2002/15/CE

Direttiva 2002/15/CE / Organizzazione orario lavoro autotrasporto Direttiva 2002/15/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, dell'11 marzo 2002, concernente l'organizzazione dell'orario di lavoro delle persone che effettuano operazioni mobili di autotrasporto (GU L 80 del 23.3.2002)_______… Leggi tutto
Set 16, 2022 74

Decreto 26 luglio 2022 n. 141

Decreto 26 luglio 2022 n. 141 Regolamento recante: «Sistema di riqualificazione elettrica dei veicoli appartenenti alle categorie internazionali L, M ed N1, ai sensi dell'articolo 75, comma 3-bis, del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285». (GU n.217 del 16.09.2022) Entrata in vigore del… Leggi tutto
Linee guida sui Trasporti in condizioni di eccezionalit
Set 14, 2022 62

Decreto 28 luglio 2022

Decreto 28 luglio 2022 / Decreto adozione linee guida sui trasporti in condizioni di eccezionalità Decreto 28 luglio 2022 - Linee guida sui trasporti in condizioni di eccezionalita' (GU n.215 del 14.09.2022) Art. 1. Adozione delle linee guida sui trasporti in condizioni di eccezionalità 1. Sono… Leggi tutto
Set 11, 2022 50

D.P.R. 9 novembre 1971 n. 1372

D.P.R. 9 novembre 1971 n. 1372 Norme per l'attuazione della legge 13 agosto 1969, n. 591, concernente la riduzione dell'orario di lavoro del personale dell'Azienda autonoma delle ferrovie dello Stato. (GU n.70 del 14.03.1972)_______ Aggiornamenti all'atto 27/03/1974 LEGGE 2 marzo 1974, n. 77 (in… Leggi tutto
Set 11, 2022 58

Decreto Legislativo 23 dicembre 2010 n. 264

Decreto Legislativo 23 dicembre 2010 n. 264 Attuazione della direttiva 2005/47/CE del Consiglio, del 18 luglio 2005, concernente l'accordo tra la Comunita' delle ferrovie europee (CER) e la Federazione europea dei lavoratori dei trasporti (ETF) su taluni aspetti delle condizioni di lavoro dei… Leggi tutto
Set 11, 2022 62

Direttiva 2005/47/CE

Direttiva 2005/47/CE Direttiva 2005/47/CE del Consiglio, del 18 luglio 2005, concernente l’accordo tra la Comunità delle ferrovie europee (CER) e la Federazione europea dei lavoratori dei trasporti (ETF) su taluni aspetti delle condizioni di lavoro dei lavoratori mobili che effettuano servizi di… Leggi tutto
Set 11, 2022 58

Decreto 15 aprile 2020

Decreto 15 aprile 2020 Recepimento della rettifica dell’allegato III della direttiva 2016/798, sulla sicurezza delle ferrovie. Collegati
Direttiva (UE) 2016/798
Leggi tutto
Decreto MIMS 05 Settembre 2022
Set 07, 2022 141

Decreto MIMS 05 Settembre 2022

Decreto MIMS 05 Settembre 2022 / Dispositivo countdown per i semafori ID 17531 | 07.09.2022 / Decreto in allegato Il 05 settembre 2022, il Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini, ha firmato il Decreto che definisce le caratteristiche per l’omologazione e… Leggi tutto

Più letti Trasporto

Convezione STWC
Nov 22, 2021 28810

Convenzione STCW

in IMO
Convezione STCW ’78 Convenzione internazionale sugli standard di formazione, certificazione e tenuta della guardia della gente di mare Lo scopo principale della convenzione è promuovere la sicurezza della vita e della proprietà in mare e la protezione della ambiente marino stabilendo di comune… Leggi tutto
Mag 01, 2017 11635

D.P.R. 4 giugno 1997 n. 448

Decreto del Presidente della Repubblica 4 giugno 1997 n. 448 Regolamento recante norme di attuazione della legge 3 febbraio 1979, n. 67, relativa all'adesione alla Convenzione internazionale sulla sicurezza dei contenitori (CSC) adottata a Ginevra il 2 ottobre 1973, e sua esecuzione.GU n. 301 del… Leggi tutto
D P R  16 dicembre 1992 n  495
Apr 19, 2021 11398

D.P.R. 16 dicembre 1992 n. 495

D.P.R. 16 dicembre 1992 n. 495 Regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo codice della strada. Entrata in vigore del decreto: 1-1-1993(GU n.303 del 28-12-1992 - SO n. 134 ) Allegati i testi consolidati (Riservati Abbonati Trasporto ADR):- Versione aggiornata al 17.06.2019- Versione… Leggi tutto
Nov 22, 2021 10523

IGC Code

in IMO
IGC Code (International Code of the Construction and Equipment of Ships Carrying Liquefied Gases in Bulk) ID 3631 | 14.02.2017 The International Code of the Construction and Equipment of Ships Carrying Liquefied Gases in Bulk (IGC Code), adopted by resolution MSC.5(48),has been mandatory under… Leggi tutto
Nov 23, 2021 10207

Safe Containers Convention (CSC)

in IMO
Safe Containers Convention (CSC), 2014 Edition The International Convention for Safe Containers, 1972 (CSC 1972) has two goals: - to maintain a high level of safety of human life in the transport and handling of containers by providing acceptable test procedures and related strength requirements;… Leggi tutto