Slide background

Principi dell’UE per le materie prime sostenibili

ID 15121 | | Visite: 390 | NewsPermalink: https://www.certifico.com/id/15121

Principi UE per le materie prime sostenibili 2021

Principi dell’UE per le materie prime sostenibili

CE, 09 Dicembre 2021

...

Nel 2019 la Commissione europea ha pubblicato il Green Deal europeo, che mira a realizzare un’economia dell’UE sostenibile. Questo è il fulcro della politica ambientale, climatica e anche industriale dell’UE, che si prefigge di raggiungere la neutralità climatica nel 2050, l’inquinamento zero e l’aumento degli obiettivi di riduzione delle emissioni di CO2 al 55 % entro il 2030. Per realizzare gli obiettivi del Green Deal è indispensabile avere accesso a materie prime sostenibili, in particolare materie prime critiche necessarie per le tecnologie pulite e le applicazioni digitali, spaziali e di difesa, diversificando l’offerta da fonti sia primarie sia secondarie.

Il gruppo “Approvvigionamento di materie prime” (comprendente Stati membri, autorità regionali, associazioni di categoria, società civile, parti sociali e organizzazioni di ricerca) e la Commissione europea hanno messo a punto e concordato una serie di principi volontari, non obbligatori, dell’UE per le materie prime sostenibili.

Tali principi confluiranno in un approccio integrato all’estrazione e alla trasformazione delle materie prime sostenibili in Europa in termini di prestazioni sociali, ambientali ed economiche.

Nel 2020 e nel 2021 la Commissione europea ha adottato una serie di iniziative ancorate al Green Deal europeo e pertinenti per le materie prime:

- la strategia industriale 2020 per l’UE e l’aggiornamento del 2021 della strategia industriale, che guidano la duplice transizione verso la neutralità climatica e verso la leadership digitale e rafforzano la competitività industriale e l’autonomia strategica in un momento di crescente concorrenza a livello mondiale;
- il piano d’azione 2020 per l’economia circolare, contenente proposte per migliorare la circolarità e la conservazione delle materie prime nell’economia dell’UE, tra cui un nuovo quadro normativo per le batterie;
-  la comunicazione del 2020 “Resilienza delle materie prime critiche: tracciare un percorso verso una maggiore sicurezza e sostenibilità”. Tale comunicazione, basandosi sull’iniziativa “materie prime” dell’UE, aggiorna l’elenco di materie prime critiche per l’UE e propone un piano d’azione per le materie prime critiche per una maggiore resilienza nelle catene di approvvigionamento dell’UE attraverso un approvvigionamento sicuro e sostenibile di materie prime critiche;
- la proposta di regolamento relativo alle batterie e ai rifiuti di batterie, che garantisce una catena del valore delle batterie competitiva, sostenibile e circolare in Europa.

La proposta contiene disposizioni per un recupero dei materiali e processi di riciclaggio più efficienti, integrando così la circolarità e rafforzando i mercati delle materie prime secondarie.

Un pilastro fondamentale del piano d’azione per le materie prime critiche riguarda il rafforzamento dell’approvvigionamento e della trasformazione nazionali sostenibili e responsabili delle materie prime nell’Unione europea, in cui l’accettazione del pubblico è un elemento importante. I principi dell’UE per le materie prime sostenibili sostengono tale obiettivo. Sono stati elaborati per riflettere le pratiche seguite all’interno dell’Unione europea e che si prevede saranno applicate anche da nuovi operatori del mercato.

[...] Segue in allegato

Fonte: CE

Descrizione Livello Dimensione Downloads
Allegato riservato Principi dell’UE per le materie prime sostenibili.pdf
CE 09.12.2021
2051 kB 3

Tags: Abbonati Full Plus