Slide background

Rivendita e noleggio di macchine usate conformi alla Direttiva 98/37/CE: chiarimenti MLPS

ID 2610 | | Visite: 4337 | News generaliPermalink: https://www.certifico.com/id/2610

Rivendita e noleggio di macchine usate conformi alla Direttiva 98/37/CE - Chiarimenti dal Ministero del Lavoro

I costruttori di macchine si trovano spesso a gestire casi di rivendita o noleggio di macchine usate. Frequentemente avviene che queste macchine siano state immesse per la prima volta sul mercato nel periodo di vigenza della precedente edizione della Direttiva Macchine e siano, dunque, dotate di tutta la necessaria documentazione che ne attesta la conformità alla Direttiva 98/37/CE e non alla Direttiva 2006/42/CE. 

In questi casi, si ritiene che il rivenditore non sia tenuto a rendere conforme la macchina ai requisiti della Direttiva 2006/42/CE. Infatti, se non si interviene sulla macchina introducendo modifiche “sostanziali” (incrementandone le prestazioni o aggiungendo funzioni, per esempio), la stessa macchina può continuare a essere utilizzata nella Comunità Europea, corredata dalla documentazione originale che ne attesta la conformità ai requisiti della Direttiva 98/37/CE.

Dal un punto di vista della legislazione sulla sicurezza sui luoghi di lavoro, l’art. 23 (Obblighi dei fabbricanti e dei fornitori) del D.lgs. 81/2008 dice: “1. Sono vietati la fabbricazione, la vendita, il noleggio e la concessione in uso di attrezzature di lavoro, dispositivi di protezione individuali ed impianti non rispondenti alle disposizioni legislative e regolamentari vigenti in materia di salute e sicurezza sul lavoro.” 

L’opinione di ANIMA, sulla base di quanto più volte confermato dalle competenti Autorità di Sorveglianza,  è che la legislazione vigente di cui parla l’art. 23 non sia la versione attualmente in vigore della Direttiva Macchine (ovvero il D.lgs. 17/2010) ma sia la legislazione comunitaria vigente al momento della prima immissione sul mercato della macchina.

Tali considerazioni sono state espresse da ANIMA in una nota scritta al Ministero del Lavoro e al Ministero dello Sviluppo Economico.

Le autorità interpellate hanno risposto confermando le conclusioni di ANIMA e ribadendo che, ai fini della vendita o del noleggio, occorre che la macchina già in uso sia accompagnata dalla dichiarazione di conformità originale e dalla marcatura CE, unitamente al manuale di uso e manutenzione, purché sia verificata, da parte del venditore/noleggiatore, la presenza e l’efficienza dei dispositivi di controllo e sicurezza, nonché la rispondenza della macchina alle dotazioni originarie.

Fonte: ANIMA

Guida alla disciplina delle macchine usate

Tags: Marcatura CE Direttiva macchine