Slide background
Slide background
Slide background
Slide background




Rapporto FIRE-CEI-CTI 2016

ID 5538 | | Visite: 3453 | Documenti impianti ENTIPermalink: https://www.certifico.com/id/5538

Rapporto FIRE CEI CTI 2016

Rapporto FIRE-CEI-CTI 2016

Il rapporto illustra lo stato di attuazione, le problematiche e l’evoluzione della norma UNI CEI EN ISO 50001 “Sistemi di gestione dell’energia"

Il presente rapporto illustra lo stato di attuazione, le problematiche e l’evoluzione–in sintesi lo stato di salute – della norma UNI CEI EN ISO 50001 “Sistemi di gestione dell’energia” emersi da un’indagine svolta da FIRE, CEI e CTI su un campione significativo di organizzazioni certificate ISO 50001, di EGE operanti nel settore e di organismi di certificazione accreditati. Il primo aspetto significativo emerso è che il solo campione di organizzazioni analizzate ha eseguito investimenti per circa 16 milioni di euro in azioni di miglioramento dell’efficienza energetica e ne ha programmati circa altrettanti nei prossimi anni. Questo a conferma che la ISO 50001 è una norma che promuove uno sviluppo sostenibile e che genera cash flow per le organizzazioni per investire in nuove iniziative.

La presente indagine ha lo scopo di analizzare la situazione dei Sistemi di Gestione dell’Energia (SGE), certificati in accordo alla ISO 50001, nelle organizzazioni italiane. Lo studio prende spunto da quanto già analizzato in passato da FIRE mediante un’indagine simile svolta nel dicembre 2014. L’indagine, svolta in collaborazione con il CEI ed il CTI, è stata portata avanti su tre fronti differenti, coinvolgendo i tre attori che operano nel mercato della ISO 50001: le organizzazioni certificate,gli esperti del settore e gli organismi di certificazione. I questionari sono stati realizzati su misura per ogni attore, in modo da indagare i diversi aspetti caratteristici di ognuno, pur in presenza di un gruppo di domande comuni, utili per poter confrontare i diversi punti di vista di questi attori. Con specifico riferimento alle organizzazioni, l’indagine ha coinvolto prevalentemente quelle che hanno un energy manager nominato ai sensi della legge 10/1991 e che pertanto presentano dimensioni significative (per fatturato, consumi energetici o dipendenti).

Lo scopo principale del lavoro è stato quello di sondare quali sono stati i fattori che hanno contribuito maggiormente al successo dell’implementazione del SGE, quali sono state le criticità e, soprattutto, quali siano stati i benefici che sono stati conseguiti. Si è voluto anche raccogliere spunti, osservazioni ed elementi utili per una possibile revisione migliorativa della norma. L’indagine è stata condotta fra maggio e giugno 2016

Rapporto FIRE-CEI-CTI 2016

DescrizioneLinguaDimensioneDownloads
Scarica questo file (Rapporto FIRE-CEI-CTI 2016.pdf)Rapporto FIRE-CEI-CTI
2016
IT2227 kB705

Tags: Impianti Impianti energy

Articoli correlati

Più letti Impianti

Ultimi archiviati Impianti

Piano REPowerEU
Mag 19, 2022 70

Piano REPowerEU

Piano REPowerEU ID 16671 | 19.05.2022 / In allegato Comunicazione Piano La Commissione europea ha presentato il 18 maggio 2022, il piano REPowerEU (COM(2022) 230), la risposta alle difficoltà e alle perturbazioni del mercato energetico globale causate dall'invasione russa dell'Ucraina. C'è una… Leggi tutto
Mag 05, 2022 62

Delibera ANAC 13 aprile 2022

Delibera ANAC 13 aprile 2022 Approvazione delle linee guida ANAC-AGCOM per l’affidamento degli appalti pubblici di servizi postali. (Delibera n. 185/2022). (GU n. 103 del 04.05.2022) Leggi tutto
Apr 20, 2022 88

Decreto 5 maggio 2011

Decreto 5 maggio 2011 Incentivazione della produzione di energia elettrica da impianti solari fotovoltaici. (GU .109 del 12.05.2011) Collegati
Conto Energia | Impianti fotovoltaici
Leggi tutto
Apr 20, 2022 291

CEI 64-14;V1

CEI 64-14;V1 /Guida alle verifiche degli impianti elettrici utilizzatori CEI 64-14;V1Guida alle verifiche degli impianti elettrici utilizzatori Data pubblicazione: 03.2022_______ La presente Variante alla Guida CEI 64-14:2007-02, si propone di fornire criteri uniformi di comportamento da seguire nel… Leggi tutto