Slide background
Slide background
Slide background




Comunicazione 2019/C 386/05 | Esenzioni VIA

ID 9509 | | Visite: 787 | Legislazione AmbientePermalink: https://www.certifico.com/id/9509

Esenzioni VIA

Comunicazione 2019/C 386/05 | Esenzioni VIA

Comunicazione della Commissione 2019/C 386/05 - Documento di orientamento relativo all’applicazione delle esenzioni ai sensi della direttiva sulla valutazione dell’impatto ambientale (direttiva 2011/92/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, modificata dalla direttiva 2014/52/UE) - articolo 1, paragrafo 3, e articolo 2, paragrafi 4 e 5

GU C 386/12 del 14.11.2019

...

Il presente documento contiene informazioni aggiornate in merito all’applicazione dell’articolo 1, paragrafo 3, e dell’articolo 2, paragrafi 4 e 5, della direttiva 2011/92/UE concernente la valutazione dell’impatto ambientale di determinati progetti pubblici e privati (direttiva VIA), modificata dalla direttiva 2014/52/UE. Questi articoli prevedono esenzioni dal disposto della direttiva VIA. Il presente documento di orientamento contiene il precedente documento della Commissione che chiarisce l’applicazione dell’articolo 2, paragrafo 3, della direttiva VIA (Clarification of the application of Article 2(3) of the Environmental Impact Assessment Directive), aggiornandolo, ove necessario.

L’articolo 1, paragrafo 3, della direttiva VIA prevede la possibilità di esentare dal suo ambito di applicazione progetti, o parte di progetti, qualora il loro unico obiettivo sia la difesa o la risposta alle emergenze che riguardano la protezione civile. Se le condizioni di questa disposizione sono soddisfatte, gli Stati membri non sono tenuti ad applicare la direttiva.

L’articolo 2, paragrafo 4, della direttiva VIA prevede che gli Stati membri, in casi eccezionali e a condizione che siano rispettati gli obiettivi della direttiva, possono esentare determinati progetti dalle disposizioni della direttiva, qualora l’applicazione di tali disposizioni incida negativamente sulla finalità del progetto. La direttiva VIA specifica le procedure che gli Stati membri e la Commissione devono seguire quando si invoca un’esenzione dalla valutazione dell’impatto ambientale ai sensi dell’articolo 2, paragrafo 4. Tuttavia, la direttiva non fornisce alcuna indicazione su come si debba interpretare il termine «casi eccezionali» e l’esperienza dimostra che possono sorgere dubbi su quando sia legittimo invocare le disposizioni dell’articolo in questione.

Nell’applicazione di tale esenzione devono essere rispettate altre condizioni (fatto salvo il disposto dell’articolo 7 e tenuto conto della necessità di rispettare gli obiettivi della direttiva).

L’articolo 2, paragrafo 5, della direttiva VIA prevede la possibilità di esentare un progetto dalle disposizioni in materia di consultazione pubblica, qualora lo stesso sia adottato mediante un atto legislativo nazionale specifico. Come per le esenzioni di cui all’articolo 2, paragrafo 4, nell’applicazione di tale esenzione devono essere rispettate altre condizioni (fatto salvo il disposto dell’articolo 7 e tenuto conto della necessità di rispettare gli obiettivi della direttiva).

Scopo della presente comunicazione è aiutare le autorità nazionali nell’applicazione della direttiva concernente la valutazione dell’impatto ambientale. Solo la Corte di giustizia dell’Unione europea (CGUE) è competente a fornire un’interpretazione vincolante del diritto dell’Unione.

Per poter ricorrere a tali esenzioni, gli Stati membri devono provvedere al pieno recepimento delle disposizioni della direttiva nel proprio diritto nazionale.

_______

Indice
1. Introduzione
2. Difesa e risposta ad emergenze che riguardano la protezione civile - articolo 1, paragrafo 3, della direttiva concernente la valutazione dell’impatto ambientale 
3. Casi eccezionali - articolo 2, paragrafo 4, della direttiva concernente la valutazione dell’impatto ambientale 
Disposizioni della direttiva
Recepimento
Significato di casi eccezionali
Obblighi di riservatezza
Conseguimento degli obiettivi della direttiva
Esame di altre forme di valutazione e coinvolgimento del pubblico
Obbligo di informare la Commissione
4. Atti legislativi - articolo 2, paragrafo 5, della direttiva concernente la valutazione dell’impatto ambientale 
Definizione dei progetti adottati mediante un atto legislativo nazionale
Controllo giurisdizionale di progetti adottati mediante un atto legislativo nazionale
5. Sintesi dei punti principali

...

Collegati:

Pin It
Scarica questo file (Comunicazione 2019 C 386 05.pdf)Comunicazione 2019/C 386/05 IT402 kB(177 Downloads)

Tags: Ambiente VIA | VAS | VIS

Articoli correlati

Ultimi archiviati Ambiente

Guidance on the classification and assessment of waste
Set 28, 2020 25

Guidance on the classification and assessment of waste

Guidance on the classification and assessment of waste Questo documento fornisce una guida alla classificazione dei rifiuti. È un manuale di riferimento completo per chiunque sia coinvolto nella produzione, gestione e regolamentazione dei rifiuti. È necessario essere competenti in materia di… Leggi tutto
Set 25, 2020 49

Decreto-Legge n. 208 del 30 dicembre 2008

Decreto-Legge n. 208 del 30 dicembre 2008 Misure straordinarie in materia di risorse idriche e di protezione dell'ambiente. (GU n. 304 del 31.12.2008)______ Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla Legge 27 febbraio 2009 n. 13 (in G.U. 28/02/2009, n.49). (Ultimo aggiornamento all'atto… Leggi tutto
Set 25, 2020 52

Decreto 7 novembre 2008

Decreto 7 novembre 2008 Disciplina delle operazioni di dragaggio nei siti di bonifica di interesse nazionale, ai sensi dell'articolo 1, comma 996, della legge 27 dicembre 2006, n. 296. (GU n.284 del 04-12-2008) [box-note]Modificato da: Decreto 4 agosto 2010 Modifiche all'articolo 5 del decreto 27… Leggi tutto
ISPRA Rapporto di sostenibilit  2020
Set 25, 2020 32

ISPRA Rapporto di sostenibilità 2020

ISPRA Rapporto di sostenibilità 2020 ISPRA, 25.09.2020 Il Rapporto di Sostenibilità ISPRA, il primo prodotto da un ente di ricerca in Italia, vuole non solo raccontare quali sono gli impatti diretti che l’Istituto crea in termini ambientali, economici e sociali ma soprattutto evidenziare quelli… Leggi tutto
Set 18, 2020 52

D.P.R. 24 maggio 1988 n. 203

D.P.R. 24 maggio 1988 n. 203 Attuazione delle direttive CEE numeri 80/779, 82/884, 84/360 e 85/203 concernenti norme in materia di qualità dell'aria, relativamente a specifici agenti inquinanti, e di inquinamento prodotto dagli impianti industriali, ai sensi dell'art. 15 della L. 16 aprile 1987, n.… Leggi tutto
Set 18, 2020 69

Decreto Legislativo 30 luglio 2012 n. 125

Decreto Legislativo 30 luglio 2012 n. 125 Attuazione della direttiva 2009/126/CE, relativa alla fase II del recupero di vapori di benzina durante il rifornimento dei veicoli a motore nelle stazioni di servizio. (GU n.182 del 06-08-2012) Collegati
Direttiva 2009/126/CE
Leggi tutto
Set 18, 2020 74

Direttiva 2009/126/CE

Direttiva 2009/126/CE Direttiva 2009/126/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 21 ottobre 2009, relativa alla fase II del recupero di vapori di benzina durante il rifornimento dei veicoli a motore nelle stazioni di servizio (GU L 285 del 31.10.2009) Modificata da: - Direttiva 2014/99/UE… Leggi tutto

Più letti Ambiente