Slide background
Slide background
Slide background




Mercury in Europe’s environment

ID 6881 | | Visite: 1165 | Legislazione acquePermalink: https://www.certifico.com/id/6881

Mercury in Europe s environment

Mercury in Europe’s environment

A priority for European and global action

The EEA report ‘Mercury in Europe’s environment – A priority for European and global action’ describes the problem of mercury pollution and the challenges in addressing the issue globally.

According to the report, mercury presents the biggest risk in rivers, lakes and oceans where it takes a highly toxic form that is absorbed by animals, including fish. The most recent monitoring data for water bodies shows that nearly 46 000 surface water bodies in the EU, out of approximately 111 000, are not meeting mercury levels set to protect fish-eating birds and mammals.

Humans become exposed to mercury mainly when they eat large predator fish, such as tuna or monkfish, that have been eating smaller fish with mercury in their bodies. Mercury presents a particular and significant risk to the neurological development of foetuses, newborn babies and children.

Current emissions of mercury in Europe are mostly limited to combustion of solid fuels, including coal, lignite and wood, the report says. However, globally mercury emissions are much higher, due to emissions from additional sources such as small-scale gold mining and industrial processes.

One of the main problems with mercury is its persistency, the report explains. Once it is released into the environment, for example through coal burning, mercury can circulate through air, land, water and animals for thousands of years. The current levels of mercury in the atmosphere are up to 500 % above natural levels. In the oceans, the concentrations of mercury are about 200 % above natural levels.

The report reminds that, even with immediate global action, it will take a very long time before mercury pollution declines to pre-industrial levels. As such, it is important to follow food safety advice that maximises the health benefits of eating fish while minimising exposure to mercury. In addition, consumers should pay attention to properly disposing of materials that contain mercury, such as some light bulbs and batteries, and consider alternatives to solid fuel burning for heating.

The European Union has already banned or limited the use of mercury in many products and industrial processes. The Minamata Convention on Mercury, which has as been signed by more than 120 countries and came into force in 2017, is the main global initiative to protect human health and the environment from mercury. It requires countries to put in place controls and reductions across a range of products, processes and industries where mercury is used, released or emitted.

EEA 2018

Collegati


Scarica questo file (Mercury in Europe s environment.pdf)Mercury in Europe s environmentEEA 2018EN4256 kB(234 Downloads)

Tags: Ambiente Acque Convenzione Minamata

Articoli correlati

Ultimi archiviati Ambiente

Decreto 07 01 2021
Gen 25, 2021 27

Decreto 7 gennaio 2021

Decreto 7 gennaio 2021 Posticipo dell'entrata in vigore del decreto 14 novembre 2016, concernente modifiche all'allegato I del decreto legislativo 2 febbraio 2001, n. 31, recante: «Attuazione della direttiva 98/83/CE relativa alla qualita' delle acque destinate al consumo umano». (GU n.19 del… Leggi tutto
Gen 25, 2021 16

D.Lgs. 20 febbraio 2009 n. 23

D.Lgs. 20 febbraio 2009 n. 23 Attuazione della direttiva 2006/117/Euratom, relativa alla sorveglianza e al controllo delle spedizioni di rifiuti radioattivi e di combustibile nucleare esaurito. (GU n.68 del 23-03-2009) Entrata in vigore del provvedimento: 7/4/2009 Collegati[box-note]Direttiva… Leggi tutto
Gen 25, 2021 19

Direttiva 92/3/Euratom

Direttiva 92/3/Euratom relativa alla sorveglianza ed al controllo delle spedizioni di residui radioattivi tra Stati membri e di quelle verso la Comunità e fuori da essa. (GU L 35 del12.2.1992) Abrogata da: Direttiva 2006/117/Euratom Collegati
Direttiva 2006/117/EURATOM
Leggi tutto
Rapporto 336 2020
Gen 13, 2021 55

Monitoraggio della microalga potenzialmente tossica Ostreopsis | 2019

Monitoraggio della microalga potenzialmente tossica Ostreopsis | 2019 Monitoraggio della microalga potenzialmente tossica Ostreopsis cf. ovata lungo le coste italiane: Anno 2019 Rapporto ISPRA 336/2020 Ostreopsis ovata Fukuyo è un dinoflagellato potenzialmente tossico rinvenuto nelle acque costiere… Leggi tutto
Gen 12, 2021 82

Regolamento (CE) n. 1379/2007

Regolamento (CE) n. 1379/2007 Regolamento (CE) n. 1379/2007 della Commissione, del 26 novembre 2007 , recante modifica degli allegati I A, I B, VII e VIII del regolamento (CE) n. 1013/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo alle spedizioni di rifiuti per tenere conto del progresso… Leggi tutto
Gen 12, 2021 67

Regolamento (CE) n. 669/2008

Regolamento (CE) n. 669/2008 Regolamento (CE) n. 669/2008 della Commissione, del 15 luglio 2008, che integra l'allegato IC de regolamento (CE) n. 1013/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo alle spedizioni di rifiuti. (GU L 188 del 16.7.2008) Collegati[box-note]Regolamento (CE) N.… Leggi tutto
Gen 12, 2021 60

Regolamento (CE) n. 308/2009

Regolamento (CE) n. 308/2009 Regolamento (CE) n. 308/2009 della Commissione, del 15 aprile 2009, recante modifica, ai fini dell'adeguamento al progresso scientifico e tecnico, degli allegati III A e VI del regolamento (CE) n. 1013/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo alle spedizioni… Leggi tutto
Gen 12, 2021 59

Regolamento (UE) n. 413/2010

Regolamento (UE) n. 413/2010 Regolamento (UE) n. 413/2010 della Commissione, del 12 maggio 2010, recante modifica degli allegati III, IV e V del regolamento (CE) n. 1013/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo alle spedizioni di rifiuti, per tenere conto delle modifiche adottate con… Leggi tutto
Gen 12, 2021 64

Regolamento (UE) n. 664/2011

Regolamento (UE) n. 664/2011 Regolamento (UE) n. 664/2011 della Commissione, dell'11 luglio 2011 , recante modifica del regolamento (CE) n. 1013/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo alle spedizioni di rifiuti al fine di includere alcune miscele di rifiuti nell’allegato III A. (GU L… Leggi tutto

Più letti Ambiente