Slide background
Slide background
Slide background
Slide background




Mobilità sostenibile: roadmap e raccomandazioni

ID 4136 | | Visite: 5151 | Documenti AmbientePermalink: https://www.certifico.com/id/4136

Mobilità sostenibile: roadmap e raccomandazioni

Roma, 30 maggio 2017

E’ stato presentato, in un evento alla presenza del ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti e del viceministro ai Trasporti Riccardo Nencini, il documento “Elementi per una Road map della mobilità”, redatto con il supporto scientifico di RSE, Ricerca Sistema Energetico.

Il testo è frutto dei contributi forniti dai partecipanti al tavolo voluto nel 2016  dalla Presidenza del Consiglio del Ministri e guidato dall’attuale capo di Gabinetto al ministro dell’Ambiente Raffaele Tiscar. Vi hanno partecipato oltre 80 soggetti tra i principali portatori di interesse del settore della mobilità, associazioni ambientaliste e di consumatori, rappresentanti delle Amministrazioni pubbliche centrali e locali, istituzioni di ricerca.

Partendo da un’analisi dello stato dell’arte della mobilità in Italia e dei suoi sviluppi futuri con l’elaborazione di scenari al 2030, il documento fornisce al decisore pubblico strumenti di supporto alle future decisioni sul tema della mobilità sostenibile.

Gli stakeholder della mobilità impegnati al tavolo hanno elaborato una serie di Raccomandazioni al Governo relative alle leve che possono essere utilizzate per governare l’evoluzione della mobilità in relazione agli obiettivi nazionali di de-carbonizzazione, qualità dell’aria e salute dei cittadini e promozione della competitività delle filiere nazionali.

Queste partono da tre obiettivi quali:

- ridurre le necessità di trasporto e la lunghezza dei percorsi,

- orientare la mobilità verso l’efficienza e la sostenibilità,

- intervenire sulla tecnologia dei mezzi di trasporto.

Alcune di queste misure individuate sono: favorire lo smart working e la mobilità a due ruote, promuovere il car sharing, stimolare l’utilizzo del trasporto pubblico e l’eliminazione dei vecchi veicoli, favorire l’adozione di combustibili alternativi per il trasporto collettivo, l’intermodalità nel trasporto merci, la crescita della mobilità a gas e a idrogeno per il trasporto individuale.

"Per la mobilita' sostenibile - ha ricordato il ministro Galletti - abbiamo messo 35 milioni di euro nel collegato ambientale e abbiamo ottenuto una grande risposta dai Comuni, con molti progetti presentati. Al G7 Ambiente di Bologna firmeremo inoltre un protocollo con le Regioni padane per la qualità' dell'aria e abbiamo identificato azioni comuni che riguardano anche la mobilita' sostenibile e che saranno operative nel breve termine. Dalla SEN, la Strategia energetica nazionale, e' emersa – ha concluso Galletti - la vetusta' del parco macchine circolante, specie quello pubblico e commerciale. Serve un ammodernamento, occorre che i nuovi mezzi rispondano ai requisiti ambientali".

"Quando si parla di mobilità nuova e sostenibile - ha commentato Stefano Besseghini Presidente e amministratore delegato di RSE - sono soprattutto due i punti fondamentali: la centralità dell'utente e l'importanza del digitale che fa da tessuto connettivo tra le persone e gli strumenti di mobilità". Per il Ministero dello Sviluppo Economico era presente il direttore generale Infrastrutture energetiche Gilberto Dialuce. Ha avviato i lavori Francesco Sperandini, Presidente e Amministratore delegato del Gse, cui è seguito l’intervento di Raffaele Tiscar. Prima della presentazione del documento da parte Stefano Besseghini e degli interventi dei tre rappresentanti dei ministeri, hanno preso la parola i professori Alberto Broggi (VisLab) e Carlo Ratti (MIT).

Elementi per una roadmap della mobilità sostenibile Inquadramento generale e focus sul trasporto stradale

Prefazione

Capitolo 1 Premessa e obiettivi del documento
1.1 Premessa
1.2 Obiettivi
1.3 Struttura e contenuti del documento

Capitolo 2 Il quadro di riferimento
2.1 I termini del problema
2.2 Contesto normativo internazionale e italiano

Capitolo 3 La mobilità in Italia: domanda e consumi
3.1 Domanda di mobilità delle persone
3.1.1 Focus sull’ambito urbano
3.2 Domanda di mobilità delle merci
3.3 Stima dei consumi energetici della mobilità

Capitolo 4 Il trasporto su strada: offerta tecnologica e filiere industriali
4.1 Le tecnologie e i carburanti per il trasporto su strada
4.2 Le reti di distribuzione dei carburanti e dei vettori energetici
4.3 Filiere industriali esistenti in Italia 57

Capitolo 5 Le esternalità della mobilità: salute, clima e qualità della vita
5.1 Impatto sulla salute
5.1.1 Incidentalità
5.1.2 Effetti sanitari
5.1.3 Emissioni inquinanti delle diverse tecnologie per il trasporto su strada individuale
5.2 Impatto sul clima
5.3 Impatto sulla qualità della vita

Capitolo 6 Scenari evolutivi della mobilità

Capitolo 7 Evoluzioni attese delle tecnologie di trasporto su strada
7.1 Scenari evolutivi delle tecnologie di trasporto individuale

Fonte: Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

DescrizioneLinguaDimensioneDownloads
Scarica questo file (20170524_rse-raccomandazioni_roadmap-edit-6_1.pdf)Raccomandazioni degli stakeholder
Mobilità sostenibile
IT622 kB938
Scarica questo file (roadmap_della_mobilita_sostenibile_v5_interno.pdf)Elementi roadmap
Mobilità sostenibile
IT2381 kB1110

Tags: Ambiente Emissioni

Articoli correlati

Ultimi archiviati Ambiente

UNMIG databook 2024
Giu 11, 2024 81

UNMIG databook 2024

UNMIG databook 2024 ID 22042 | 11.06.2024 / In allegato La pubblicazione riporta i dati riferiti alle attività 2023 svolte dagli Uffici territoriali dell’UNMIG e dai Laboratori chimici e mineralogici, unitamente ai dati relativi alla situazione in Italia, al 31 dicembre 2023, delle attività di… Leggi tutto
Linee guida per i Soggetti attuatori MASE v2 0 del 07 06 2024
Giu 10, 2024 100

PNRR - Linee guida per i Soggetti attuatori MASE (v2.0 del 07.06.2024)

PNRR - Linee guida per i Soggetti attuatori MASE (v2.0 del 7 giugno 2024) ID 22040 | 10.06.2024 / In allegato Adottata la nuova versione 2.0 delle Linee Guida per i soggetti attuatori - Istruzioni operative per le attività di gestione finanziaria, monitoraggio, rendicontazione e controllo per gli… Leggi tutto
Raccomandazione  UE  2024 1590
Giu 04, 2024 133

Raccomandazione (UE) 2024/1590

Raccomandazione (UE) 2024/1590 ID 21990 | 04.06.2024 Raccomandazione (UE) 2024/1590 della Commissione, del 28 maggio 2024, sul recepimento degli articoli 8, 9 e 10 recanti le disposizioni relative all'obbligo di risparmio energetico della direttiva (UE) 2023/1791 del Parlamento europeo e del… Leggi tutto
Alberi monumentali italia
Giu 03, 2024 134

Alberi monumentali Italia: Brochure Masaf

Alberi monumentali Italia: Brochure Masaf ID 21986 | 03.06.2024 / Brochure allegata Brochure informativa degli Alberi monumentali d'Italia realizzata con lo scopo di illustrare in sintesi cos'è un Albero monumentale e quali sono i criteri per dichiararne la monumentalità, come segnalare un albero… Leggi tutto
Mag 28, 2024 525

Regolamento (UE) 2024/1468

Regolamento (UE) 2024/1468 ID 21940 | 28.05.2024 Regolamento (UE) 2024/1468 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 14 maggio 2024, che modifica i regolamenti (UE) 2021/2115 e (UE) 2021/2116 per quanto riguarda le norme sulle buone condizioni agronomiche e ambientali, i regimi per il clima,… Leggi tutto
Mag 21, 2024 249

Direttiva 2001/80/CE

Direttiva 2001/80/CE Direttiva 2001/80/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 23 ottobre 2001, concernente la limitazione delle emissioni nell'atmosfera di taluni inquinanti originati dai grandi impianti di combustione (GU L 309 del 27.11.2001) Abrogata da: Direttiva 2010/75/UE… Leggi tutto
Grandi impianti di combustione ISPRA 2011
Mag 21, 2024 224

Grandi impianti di combustione: emissioni totali, emissioni specifiche e concentrazioni

Grandi impianti di combustione: emissioni totali, emissioni specifiche e concentrazioni ID 21898 | 21.05.2024 / Rapporto ISPRA 132/2011 Il presente rapporto contiene l’elaborazione dei dati delle emissioni in atmosfera di biossido di zolfo, di ossidi di azoto e di polveri, nonché dei combustibili… Leggi tutto

Più letti Ambiente