Slide background
Slide background
Slide background




Raccomandazioni progettazione discariche

ID 7484 | | Visite: 2502 | Documenti Riservati AmbientePermalink: https://www.certifico.com/id/7484

Progettazione discariche

Raccomandazioni tecniche per progettazione geotecnica e strutturale discariche

Una discarica è un sistema progettato e costruito per contenere rifiuti così da minimizzare il rilascio di contaminanti nell’ambiente. E’ fondamentale quindi che venga garantita nel tempo l’integrità delle strutture in essa presenti (sistema di drenaggio del percolato, sistema di captazione del biogas, sistemi barriera, capping).

Il presente lavoro è un’analisi dei fattori di rischio geotecnico-strutturali con particolare riferimento ai cedimenti del corpo rifiuti.

Mentre infatti la stabilità del suolo su cui è posta la discarica è accuratamente studiabile facendo riferimento alle equazioni consolidate della geotecnica, la stabilità del corpo rifiuti è ancora oggetto di studio per le difficoltà presenti nella determinazione delle proprietà geotecniche dei rifiuti solidi urbani dovute a:

- eterogeneità dei rifiuti
- difficoltà per reperire campioni rappresentativi
- mancanza di procedure unificate di campionamento
- variabilità delle proprietà dei rifiuti nel tempo anche in funzione del sistema di abbancamento, dei pretrattamenti effettuati e della presenza dello strato di copertura giornaliero.

Tutti questi fattori sono stati analizzati e presentati alla luce delle recenti scoperte scientifiche, sono state illustrate le caratteristiche geotecniche dei rifiuti e sono stati illustrati i modelli per il calcolo dei cedimenti.

Questi modelli offrono un’ottima riproduzione dei processi deformativi nelle analisi a posteriori di casi reali, ma presentano difficoltà notevoli nell’applicazione in fase progettuale.

Una determinazione in fase antecedente all’esercizio permetterebbe non solo di garantire la sicurezza delle strutture presenti nel corpo discarica ma anche una precisa determinazione delle metodologie di coltivazione che offrano una massimizzazione dei volumi utili di abbancamento, con notevoli ed evidenti risvolti economici.

La soluzione studiata attualmente in campo scientifico è la determinazione del legame fra compressione secondaria e degradazione del rifiuto, come previsto dai modelli di calcolo dei cedimenti, in modo che la conoscenza a priori della prima possa portare ad una efficace determinazione della seconda.

Per ottenere questo saranno però necessarie ulteriori osservazioni di lungo periodo.

1. INTRODUZIONE
2. PRODUZIONE DI BIOGAS E DI PERCOLATO
2.1 Il biogas
2.1.1 Composizione del biogas
2.1.2 Drenaggio ed estrazione del biogas
2.2 Composizione e formazione di percolato
2.2.1 Composizione del percolato e bilancio idrologico nelle discariche
2.2.2 Metodo di bilancio di acqua mensile
2.2.3 Stime della quantità e altezza del percolato
2.2.3 Stime della quantità e altezza del percolato
2.2.4 Drenaggio e sistemi di raccolta del percolato
3 I SISTEMI BARRIERA
3.1 I sistemi barriera di base
3.1.1 Obiettivi
3.1.2 Caratteristiche costruttive
3.2 I sistemi di copertura superficiale
3.2.1 Obiettivi
3.2.2 Caratteristiche costruttive
4. TIPI DI MATERIALI PER BARRIERE
4.1 Le argille compatte
4.1.1 Argilla-geosintetico
4.2 Membrane polimeriche: geomembrane
4.2.1 I geotessili
4.3 L’utilizzo del geosintetico nelle discariche
5. MECCANISMI DI DETERIORAMENTO DEI MATERIALI
5.1 Interazioni fisicochimiche
5.1.1 Flocculazione dei materiali per barriere
5.1.2 Dissoluzione dei suoli barriera
5.1.3 Rotture delle barriere di materiali addensati
5.1.4 Pendii esposti fratturati da scorrimento
5.1.5 Deterioramento dei materiali polimerici
5.2 Eventi transitori (catastrofici)
6. FLUSSO E TRASPORTO ATTRAVERSO LE BARRIERE
6.1 Trasporto di massa attraverso le barriere
6.2 Importanza dell’ avvezione e della dispersione
6.3 Sorbimento , diffusione e dispersione delle barriere minerali
6.3.1 Sorbimento
6.3.2 Dispersione-Diffusione
6.4 Trasporto attraverso le geomembrane
7 STABILITA’ DEI SISTEMI DI CONTENIMENTO
7.1 La stabilità delle interfacce
7.2 Cedimento
8 ANALISI DELLA STABILITA’ DINAMICA
9 LA PROGETTAZIONE GEOTECNICA DI UNA DISCARICA CONTROLLATA
9.1 Premesse
9.2Caratterizzazione del rifiuto
9.2.1 Indagini in situ
9.2.2 Classificazione dei rifiuti
9.3 Parametri geotecnici dei rifiuti
9.3.1 Peso dell’unità di volume
9.3.2 Contenuto di umidità
9.3.3 Permeabilità
9.3.4 Resistenza al taglio
9.3 Compressibilità dei rifiuti solidi urbani
9.2 Calcolo dei cedimenti
9.2.1 Modelli per il calcolo dei cedimenti:
9.2.3 Effetti dei pretrattamenti
9.2.4 Effetti della costipazione
9.2.5 Effetti dello strato di copertura giornaliero
9.2.6 Effetti della biodegradazione
9.3 Modelli per verifiche di stabilità
BIBLIOGRAFIA

ISPRA 2008

Collegati

Pin It


Tags: Ambiente Abbonati Ambiente Discariche

Articoli correlati

Ultimi archiviati Ambiente

Il declino delle api e impollinatori  Riposte alle domande pi  frequenti
Lug 02, 2020 19

Il declino delle api e impollinatori. Riposte alle domande più frequenti

Il declino delle api e impollinatori. Riposte alle domande più frequenti Quasi il 90% delle piante selvatiche che fioriscono e oltre il 75% delle principali colture agrarie esistenti necessitano dell'impollinazione animale per produzione, resa e qualità dei prodotti. Essi sono essenziali per… Leggi tutto
Giu 25, 2020 95

Direttiva 2013/12/UE

Direttiva 2013/12/UE Direttiva 2013/12/UE del Consiglio, del 13 maggio 2013, che adatta la direttiva 2012/27/UE del Parlamento europeo e del Consiglio sull’efficienza energetica, in conseguenza dell’adesione della Repubblica di Croazia GU L 141 del 28.5.2013 Collegati[box-note]Direttiva… Leggi tutto
Giu 25, 2020 81

Raccomandazione (UE) 786/2019

Raccomandazione (UE) 786/2019 Al fine di agevolare il recepimento entro il 10/03/2020 della Direttiva 30/05/2018 n.844 (recante le disposizioni modificative e integrative della Direttiva sulla Prestazione energetica nell’edilizia 2010/31/UE recepita in Italia con la L.90), è stata pubblicata nella… Leggi tutto
Linee guida licheni
Giu 23, 2020 63

Linee guida per l'utilizzo dei licheni come bioaccumulatori

Linee guida per l'utilizzo dei licheni come bioaccumulatori ISPRA, 23.06.2020 Queste linee guida sono basate sulla revisione delle migliori pratiche e dei risultati di recenti studi metodologici e applicativi. Esse riguardano l’utilizzo di licheni epifiti (bioaccumulo mediante licheni nativi e… Leggi tutto
DIRETTIVA 2004 101 CE
Giu 17, 2020 64

Direttiva 2004/101/CE

Direttiva 2004/101/CE Direttiva 2004/101/CE del Parlamento europeo e Del consiglio del 27 ottobre 2004 recante modifica della direttiva 2003/87/CE che istituisce un sistema per lo scambio di quote di emissioni dei gas a effetto serra nella Comunità, riguardo ai meccanismi di progetto del Protocollo… Leggi tutto
D LGS 4 APRILE 2006 N  216
Giu 17, 2020 74

D.Lgs.4 aprile 2006 n. 216

D.Lgs.4 aprile 2006 n. 216 Attuazione delle direttive 2003/87 e 2004/101/CE in materia di scambio di quote di emissioni dei gas a effetto serra nella Comunita', con riferimento ai meccanismi di progetto del Protocollo di Kyoto. (GU n.140 del 19-6-2006 - Suppl. Ordinario n. 150 ) Entrata in vigore… Leggi tutto
Decisione 2014 746 UE
Giu 16, 2020 85

Decisione 2014/746/UE

Decisione 2014/746/UE Decisione del 27 ottobre 2014 che determina, a norma della direttiva 2003/87/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, un elenco dei settori e dei sottosettori ritenuti esposti a un rischio elevato di rilocalizzazione delle emissioni di carbonio per il periodo dal 2015 al… Leggi tutto

Più letti Ambiente