Slide background
Slide background
Slide background




DM 5 luglio 2017 Consultazione tripartita

ID 4409 | | Visite: 3097 | Documenti Ambiente EntiPermalink: https://www.certifico.com/id/4409

Decreto ministeriale 5 luglio 2017 Consultazione tripartita

In applicazione dell’articolo 19, comma 5, del decreto legislativo 18 agosto 2015 n. 145 - relativo alla Consultazione tripartita - il decreto ha la finalità di stabilire:

- le modalità con cui gli operatori contribuiscono alla effettiva consultazione tripartita tra il Comitato, gli operatori e i rappresentanti dei lavoratori

- i criteri generali per la stipula dell’accordo formale di cui all’articolo 2, comma 1, lettera h) del D.Lgs. 145/15 e per la consultazione periodica

L’accordo formale di consultazione tripartita è sottoscritto dal Presidente del Comitato, dall’operatore, relativamente a tutte le attività offshore condotte dalla Società nello Stato italiano, e dalle rappresentanze sindacali dei lavoratori  maggiormente rappresentative.

Sono oggetto di consultazione tripartita la formulazione di standard e strategie in materia di prevenzione degli incidenti gravi, l’analisi e la definizione di linee programmatiche e di azione, il sistema di gestione integrato della salute, della sicurezza e dell'ambiente (di cui all’articolo 19, comma 3, e allegato 1 paragrafo 9 del D. Lgs. 145/2015).

Possono essere oggetto di consultazione tripartita su richiesta del Comitato, dell’operatore o del rappresentante dei lavoratori:

a) la politica aziendale di prevenzione degli incidenti gravi (di cui all’articolo 19, comma 1, e allegato I paragrafo 8), relativamente all’impegno dell’operatore a favorire i meccanismi di consultazione;

b) le comunicazioni di cui agli articoli 11, comma 1, lettera c), h) e i) e comma 3 e 5, 15 comma 1, e 16 comma 1, del D. Lgs. 145/2015.

La consultazione può avere luogo anche per la definizione di progetti specifici su materie oggetto di accordo tripartito e può essere richiesta da uno qualsiasi dei soggetti interessati, purché venga fatta richiesta al Comitato di avviare la fase di consultazione secondo gli ordinari criteri fissati dall’accordo di consultazione.

Fonte: MISE

Ministero dello Sviluppo Economico

Collegati:

Decreto Legislativo 18 agosto 2015, n. 145

DescrizioneLinguaDimensioneDownloads
Scarica questo file (DM 05 luglio 2017.pdf)Decreto ministeriale 5 luglio 2017
Consultazione tripartita Dlgs 145/2015
IT287 kB533

Tags: Ambiente Emergenze Acque

Articoli correlati

Ultimi archiviati Ambiente

Linee guida pianificazione integrata inquinamento acustico urbano
Mag 24, 2022 66

Linee guida pianificazione integrata inquinamento acustico urbano

Linee Guida per una pianificazione integrata dell'inquinamento acustico in ambito urbano (HUSH Harmonization of Urban noise reduction Strategies for Homogeneous action plans) L’inquinamento acustico ambientale è considerato uno dei maggiori problemi ambientali, con elevato e diffuso impatto sulla… Leggi tutto
Regolamento delegato UE 2022 759
Mag 18, 2022 89

Regolamento delegato (UE) 2022/759

Regolamento delegato (UE) 2022/759 / Modifica Alleg. VII RED II Regolamento delegato (UE) 2022/759 della Commissione del 14 dicembre 2021 che modifica l’allegato VII della direttiva (UE) 2018/2001 per quanto riguarda la metodologia di calcolo della quantità di energia rinnovabile usata per il… Leggi tutto
Mag 16, 2022 54

Direttiva 2002/63/CE

Direttiva 2002/63/CE Direttiva 2002/63/CE della Commissione, dell'11 luglio 2002, che stabilisce metodi comunitari di campionamento ai fini del controllo ufficiale dei residui di antiparassitari sui e nei prodotti alimentari di origine vegetale e animale e che abroga la direttiva 79/700/CEE GU L… Leggi tutto
Mag 16, 2022 69

Regolamento di esecuzione (UE) 2021/601

Regolamento di esecuzione (UE) 2021/601 Regolamento di esecuzione (UE) 2021/601 della Commissione del 13 aprile 2021 relativo a un programma coordinato di controllo pluriennale dell’Unione per il 2022, il 2023 e il 2024, destinato a garantire il rispetto dei livelli massimi di residui di… Leggi tutto
Mag 16, 2022 57

Regolamento di esecuzione (UE) 2022/741

Regolamento di esecuzione (UE) 2022/741 Regolamento di esecuzione (UE) 2022/741 della Commissione del 13 maggio 2022 relativo a un programma coordinato di controllo pluriennale dell’Unione per il 2023, il 2024 e il 2025, destinato a garantire il rispetto dei livelli massimi di residui di… Leggi tutto

Più letti Ambiente