Slide background
Slide background
Slide background
Slide background




Delibera ANGA n. 1 del 9 aprile 2024

ID 21681 | | Visite: 343 | Documenti Ambiente EntiPermalink: https://www.certifico.com/id/21681

Delibera ANGA n  1 2024

Delibera ANGA n. 1 del 9 aprile 2024 / Verifiche in modalità digitale per i responsabili tecnici

ID 21681 | 12.04.2024 / In allegato

Delibera ANGA n. 1 del 9 aprile 2024 - Verifiche in modalità digitale per i responsabili tecnici

Con la deliberazione n. 1 del 9 aprile 2024, le Sezioni regionali e provinciali possono svolgere le verifiche RT in modalità digitale.

_________

Articolo 1 (Verifiche di idoneità in modalità digitale)

1) Le Sezioni regionali e provinciali possono svolgere le prove relative alle verifiche di idoneità per responsabile tecnico anche in modalità digitale su apposito supporto informatico quali computer fisso, portatile o tablet.

2) Qualora le Sezioni regionali e provinciali volessero procedere allo svolgimento delle verifiche secondo la modalità di cui al comma 1 dovranno dotarsi di idonea strumentazione informatica che renderanno disponibile ai candidati durante la prova di verifica di idoneità.

Articolo 2 (Modalità di svolgimento)

1) Le modalità di svolgimento delle verifiche di idoneità per responsabile tecnico in modalità digitale sono riportate nell’allegato “A”.

Articolo 3 (Disposizioni transitorie)

1) Le sessioni di verifica già calendarizzate e pubblicate sul sito dell’Albo, programmate secondo la modalità cartacea, di cui alla delibera n. 4 del 2019, potranno essere svolte in modalità digitale. Tale modalità potrà essere applicata a tutte le sessioni di verifica la cui data di apertura delle iscrizioni sia successiva alla data di entrata in vigore della presente deliberazione.

Articolo 4 (Entrata in vigore)

1) La presente deliberazione entra in vigore dalla data di pubblicazione.

...

ALLEGATO “A”

MODALITA’ DI SVOLGIMENTO DELLE VERIFICHE IN MODALITA’ DIGITALE

1. Adempimenti preliminari della commissione esaminatrice

Il Segretario della Sezione predispone preventivamente il materiale per ciascun iscritto alla verifica consistente in un codice OTP anonimo per ogni modulo per cui i candidati si sono iscritti. Ad ogni codice OTP corrisponde un questionario generato casualmente dal sistema per il rispettivo modulo. Devono essere comunque predisposti ulteriori 5 codici OTP per ogni modulo per garantire la casualità nell’assegnazione ai candidati.
Per lo svolgimento della verifica saranno predisposte le necessarie postazioni appositamente configurate secondo le specifiche tecniche previste dal gestore della piattaforma informatica.

2. Modalità di svolgimento delle verifiche

Il candidato che è stato ammesso alla verifica si presenta nel luogo e all’ora comunicati, munito di valido documento di identità e appone la propria firma sul foglio presenze. A pena di esclusione dalla verifica, il candidato, successivamente all’accesso in sala, non potrà uscire se non al termine della verifica stessa.

Al candidato viene consegnato un codice OTP anonimo per ogni modulo per cui si è iscritto.

Una volta completate le procedure di riconoscimento e verificato l’accesso e la disposizione dei candidati in sala nelle rispettive postazioni, il Presidente della commissione esaminatrice comunica l’inizio della verifica.

Il candidato, solo in questo momento, procede a digitare il/i codice/i OTP forniti ed il proprio codice fiscale al fine di consentire al sistema informatico le verifiche preliminari all’avvio della prova.

La verifica dura sessanta minuti per ogni modulo, durante i quali è fatto divieto di alzarsi dal proprio posto fino al termine della prova.

Le risposte devono essere riportate esclusivamente tramite l’apposita interfaccia informatica.

Fino al termine della prova è possibile modificare le risposte date per le domande dei diversi moduli.

In particolare:

- Durante la verifica non è permesso ai candidati di comunicare tra loro verbalmente o per iscritto, ovvero di mettersi in relazione con altri, salvo che con i membri della commissione esaminatrice o il personale di sorveglianza.
- I candidati non possono portare con sé carta da scrivere, appunti, manoscritti, libri o pubblicazioni di qualunque specie.
- È fatto divieto di utilizzare qualsiasi strumento tecnologico, quali cellulari, smartphone, smartwatch, tablet, etc. i quali devono essere spenti.

Il candidato che contravviene alle suddette disposizioni, o che comunque abbia copiato in tutto o in parte lo svolgimento del quiz, verrà espulso dalla sala e la sua prova sarà dichiarata nulla.

La commissione esaminatrice ed il Segretario di Sezione curano l'osservanza delle presenti disposizioni e adottano i provvedimenti conseguenti.

Conclusa la prova tramite l’apposita interfaccia informatica, a pena di nullità della stessa, il candidato procede a restituire alla commissione esaminatrice il/i codice/i OTP per ogni modulo per cui si era iscritto.

Il Segretario di Sezione, autorizzato dai componenti della commissione esaminatrice, provvede a convalidare la conclusione della prova tramite l’apposita interfaccia informatica.

Successivamente alla conclusione della prova, la commissione procede a visualizzare gli esiti delle prove sostenute dai candidati, elaborati automaticamente tramite l’apposito sistema informatico. Concluse le attività si procede alla comunicazione dell’esito della verifica ai rispettivi candidati.

...

Fonte: Albo nazione gestori ambientali

Collegati

Descrizione Livello Dimensione Downloads
Allegato riservato Delibera ANGA n. 1 del 9 aprile 2024.pdf
 
334 kB 20

Tags: Ambiente Rifiuti Abbonati Ambiente Responsabile Tecnico

Articoli correlati

Ultimi archiviati Ambiente

Mag 21, 2024 116

Direttiva 2001/80/CE

Direttiva 2001/80/CE Direttiva 2001/80/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 23 ottobre 2001, concernente la limitazione delle emissioni nell'atmosfera di taluni inquinanti originati dai grandi impianti di combustione (GU L 309 del 27.11.2001) Abrogata da: Direttiva 2010/75/UE… Leggi tutto
Grandi impianti di combustione ISPRA 2011
Mag 21, 2024 134

Grandi impianti di combustione: emissioni totali, emissioni specifiche e concentrazioni

Grandi impianti di combustione: emissioni totali, emissioni specifiche e concentrazioni ID 21898 | 21.05.2024 / Rapporto ISPRA 132/2011 Il presente rapporto contiene l’elaborazione dei dati delle emissioni in atmosfera di biossido di zolfo, di ossidi di azoto e di polveri, nonché dei combustibili… Leggi tutto
Regolamento delegato  UE  2024 1408
Mag 21, 2024 48

Regolamento delegato (UE) 2024/1408

Regolamento delegato (UE) 2024/1408 ID 21895 | 21.05.2024 Regolamento delegato (UE) 2024/1408 della Commissione, del 14 marzo 2024, che modifica il regolamento delegato (UE) 2023/1184 della Commissione allineando un termine tecnico alla direttiva (UE) 2018/2001 del Parlamento europeo e del… Leggi tutto
Direttiva delegata UE 2024 1405
Mag 18, 2024 133

Direttiva delegata (UE) 2024/1405

Direttiva delegata (UE) 2024/1405 / Modifica Alleg. IX Direttiva RED II ID 21879 | 18.05.2024 Direttiva delegata (UE) 2024/1405 della Commissione, del 14 marzo 2024, che modifica l'allegato IX della direttiva (UE) 2018/2001 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda l'aggiunta di… Leggi tutto
Procedure di utilizzo delle UDP nei cantieri di bonifica dell amianto
Mag 14, 2024 116

Procedure di utilizzo delle UDP nei cantieri di bonifica dell'amianto

Procedure di utilizzo delle UDP nei cantieri di bonifica dell'amianto ID 21855 | 14.05.2024 /In allegato Procedure di utilizzo delle unità di decontaminazione personale (UDP) nei cantieri di bonifica dell'amianto Nel corso di bonifiche in ambienti confinati di materiali contenenti amianto sia in… Leggi tutto
Abbandoni superficiali di manufatti in cemento amianto
Mag 14, 2024 105

Abbandoni superficiali di manufatti in cemento amianto

Abbandoni superficiali di manufatti in cemento amianto - misure di cautela per la rimozione ID 21853 | 14.05.2024 / In allegato Il d.lgs. 152/06 stabilisce che le disposizioni in materia di bonifica non si applicano all’abbandono dei rifiuti come disciplinato dalla parte quarta ditale decreto.… Leggi tutto

Più letti Ambiente