Slide background
Slide background
Slide background
Slide background




CO2 Emissions from Maritime Trasport | Annual report 2019

ID 11361 | | Visite: 1703 | Documenti Ambiente UEPermalink: https://www.certifico.com/id/11361

Annual report CO2 EU 2019

CO2 Emissions from Maritime Trasport | Annual report 2019

EC, 13.08.2020

La Commissione europea ha pubblicato la prima relazione annuale sulle emissioni di CO2 del trasporto marittimo. Il rapporto analizza le informazioni sulle emissioni di CO2 e sull’efficienza energetica di tutte le navi con oltre 5.000 tonnellate di stazza lorda, che hanno effettuato attività di trasporto marittimo legate allo Spazio economico europeo (SEE) nel 2018.

Le emissioni segnalate da 11.600 navi hanno sommato a oltre 138 milioni di tonnellate di Emissioni di CO2 in quell’anno, che rappresentano il 3,7% delle emissioni totali di CO2 nell’UE secondo i dati sulle emissioni di gas serra dell’Agenzia europea per l’ambiente.

Questa relazione annuale si basa sui dati relativi alle emissioni nel 2018, comunicati dalle società fino a settembre 2019 ai sensi del regolamento UE sul monitoraggio, la comunicazione e la verifica (MRV) delle emissioni di CO2 del trasporto marittimo. I dati e la relazione saranno pubblicati ogni anno per consentire una migliore comprensione delle caratteristiche, delle emissioni di CO2 e dell’efficienza energetica della flotta monitorata.

Il rapporto mostra che circa i due terzi delle emissioni segnalate sono legate a viaggi verso o da un porto al di fuori del SEE. I viaggi all’interno del SEE rappresentavano solo il 32% delle emissionitotali di CO2 e le emissioni delle navi nei porti SEE rappresentavano il 6% delle emissioni totali. Nel confrontare le emissioni tra diversi tipi di navi, le navi portacontainer hanno rappresentato la quota maggiore delle emissioni totali, con oltre il 30%.

L’efficienza energetica tecnica della flotta monitorata è generalmente paragonabile a quella della flotta mondiale (ad eccezione delle navi portacontainer di piccole dimensioni). La maggior parte della flotta monitorata soddisfa già gli standard globali di efficienza energetica applicabili nel periodo 2020-2025. In termini di efficienza energetica operativa, la stragrande maggioranza delle navi ha ridotto la propria velocità rispetto al 2008 (da -15 a -20%). La crociera a velocità più basse consente di risparmiare energia e carburante e può ridurre significativamente le emissioni di CO2.

Dal 2018, il regolamento UE sul monitoraggio, la comunicazione e la verifica delle emissioni di CO2del trasporto marittimo (regolamento (UE) 2015/757) impone alle compagnie di navigazione di monitorare le proprie emissioni di CO2, il consumo di carburante e altre informazioni pertinenti durante la navigazione da o verso i porti nel SEE, quando trasportano merci o passeggeri per motivi commerciali.

Le 11.600 navi monitorate ai sensi della legislazione dell’UE rappresentano il 38% della flotta mercantile mondiale (oltre 5.000 tonnellate di stazza lorda) e coprono una grande varietà di navi da navi passeggeri roll-on / roll-off a navi portarinfuse, petroliere e navi portacontainer. Sono relativamente giovani (11 anni in media), ma ci sono grandi differenze di età tra i tipi di navi.

I dati sulle emissioni di CO2 e le informazioni sull’efficienza energetica di tutte le singole navi sono disponibili al pubblico su THETIS-MRV, la banca dati web-based sviluppata dalla Commissione e dall’Agenzia europea per la sicurezza marittima (EMSA). La trasparenza del sistema e la granularità dei dati riportati è la chiave per affrontare le barriere del mercato e stimolare la diffusione di comportamenti e tecnologie ad alta efficienza energetica.

..

Fonte: EC
SNPA

Collegati:

DescrizioneLinguaDimensioneDownloads
Scarica questo file (CO2 Emissions from Maritime Trasport.pdf)CO2 Emissions from Maritime Trasport
EC 13.08.2020
EN2979 kB943

Tags: Ambiente Emissioni

Articoli correlati

Ultimi archiviati Ambiente

Apr 17, 2024 17

Rettifica regolamento (UE) 2023/1542 - 17.04.2024

Rettifica regolamento (UE) 2023/1542 - 17.04.2024 ID 21698 | 17.04.2024 Rettifica del regolamento (UE) 2023/1542 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 12 luglio 2023, relativo alle batterie e ai rifiuti di batterie, che modifica la direttiva 2008/98/CE e il regolamento (UE) 2019/1020 e abroga… Leggi tutto
Guida operativa e modulistica procedimenti BESS
Apr 16, 2024 59

Guida operativa e modulistica procedimenti BESS

Guida operativa e modulistica procedimenti BESS ID 21695 | 16.04.2024 / In allegato La presente guida operativa si applica ai procedimenti di Autorizzazione Unica dei sistemi di accumulo elettrochimico in configurazione stand alone, ai sensi del DL 7/2002 (art.1, comma 2 quater, lettera b) di… Leggi tutto
DPCM 22 febbraio 2024
Apr 12, 2024 95

DPCM 22 febbraio 2024

DPCM 22 febbraio 2024 ID 21682 | 12.04.2024 DPCM 22 febbraio 2024 - Adozione della nota metodologica relativa all'aggiornamento e alla revisione della metodologia per i fabbisogni dei comuni per il 2023 ed il fabbisogno standard complessivo per ciascun comune delle regioni a statuto ordinario. (GU… Leggi tutto
Regolamento delegato  UE  2024 873
Apr 04, 2024 191

Regolamento delegato (UE) 2024/873

Regolamento delegato (UE) 2024/873 / Procedure di assegnazione gratuita quote di emissioni ID 21631 | 04.04.2024 Regolamento delegato (UE) 2024/873 della Commissione, del 30 gennaio 2024, che modifica il regolamento delegato (UE) 2019/331 per quanto riguarda le norme transitorie per l’insieme… Leggi tutto
The implementation of the DNSH priciple EU 2024
Apr 02, 2024 100

The implementation of the ‘Do No Significant Harm’ principle in selected EU instruments

The implementation of the ‘Do No Significant Harm’ (DNS) principle in selected EU instruments / A comparative analysis ID 21608 | 02.04.2024 / In allegato In its more common formulation in the European Union (EU) policy context, the Do No Significant Harm principle aims to ensure that EU policies… Leggi tutto

Più letti Ambiente