Slide background
Slide background
Slide background
Slide background




Accordo di Copenaghen sui cambiamenti climatici (COP15)

ID 17373 | | Visite: 730 | News ambientePermalink: https://www.certifico.com/id/17373

Accordo di Copenaghen sui cambiamenti climatici

Accordo di Copenaghen sui cambiamenti climatici (COP15)

Conferenza di Copenaghen sui cambiamenti climatici - dicembre 2009

La 15a sessione della Conferenza delle Parti dell'UNFCCC e la 5a sessione della Conferenza delle Parti che funge da Riunione delle Parti del Protocollo di Kyoto si sono svolte a Copenaghen ed è stata ospitata dal governo danese. Si sono inoltre svolte la trentunesima sessione dell'Organismo sussidiario per l'attuazione (SBI) e dell'Organismo sussidiario per la consulenza scientifica e tecnologica (SBSTA), la decima sessione del gruppo di lavoro ad hoc sugli ulteriori impegni per le parti dell'allegato I ai sensi del protocollo di Kyoto (AWG-KP) e l'ottava sessione del Gruppo di lavoro ad hoc sull'azione cooperativa a lungo termine ai sensi della Convenzione (AWG-LCA).

La Conferenza di Copenaghen sui cambiamenti climatici ha portato la politica sui cambiamenti climatici al massimo livello politico. Quasi 115 leader mondiali hanno partecipato al segmento di alto livello, rendendolo uno dei più grandi raduni di leader mondiali mai svoltosi fuori dalla sede delle Nazioni Unite a New York. Più di 40.000 persone, in rappresentanza di governi, organizzazioni non governative, organizzazioni intergovernative, organizzazioni religiose, media e agenzie delle Nazioni Unite, hanno chiesto l'accreditamento.

COP 15 / CMP 5 è stato un evento cruciale nel processo di negoziazione.

Ha notevolmente avanzato i negoziati sulle infrastrutture necessarie per un'efficace cooperazione globale sui cambiamenti climatici, compresi i miglioramenti al meccanismo di sviluppo del protocollo di Kyoto (AWG-KP).

Sono stati compiuti progressi significativi nel restringere le opzioni e nel chiarire le scelte da compiere su questioni chiave più avanti nei negoziati.

Ha prodotto l'Accordo di Copenaghen, che esprimeva un chiaro intento politico di limitare il carbonio e rispondere ai cambiamenti climatici, sia a breve che a lungo termine.

L'accordo di Copenaghen conteneva diversi elementi chiave sui quali vi era una forte convergenza delle opinioni dei governi. Ciò includeva l'obiettivo a lungo termine di limitare l'aumento massimo della temperatura media globale a non più di 2 gradi Celsius sopra i livelli preindustriali, soggetto a una revisione nel 2015. Tuttavia, non c'era accordo su come farlo in termini pratici. Comprendeva anche un riferimento per prendere in considerazione la possibilità di limitare l'aumento della temperatura al di sotto di 1,5 gradi, una richiesta chiave presentata dai paesi in via di sviluppo vulnerabili. Altri elementi centrali includevano:

Le promesse dei paesi sviluppati di finanziare azioni per ridurre le emissioni di gas serra e adattarsi agli inevitabili effetti del cambiamento climatico nei paesi in via di sviluppo. I paesi sviluppati hanno promesso di fornire 30 miliardi di dollari per il periodo 2010-2012 e di mobilitare finanziamenti a lungo termine di ulteriori 100 miliardi di dollari all'anno entro il 2020 da una varietà di fonti.

Accordo sulla misurazione, rendicontazione e verifica delle azioni dei paesi in via di sviluppo, compreso un riferimento alla "consultazione e analisi internazionale", che doveva ancora essere definito.

L'istituzione di quattro nuovi organismi: un meccanismo su REDD-plus, un gruppo di alto livello nell'ambito della COP per studiare l'attuazione delle disposizioni finanziarie, il Copenhagen Green Climate Fund e un meccanismo tecnologico.

Il lavoro dei due gruppi centrali di negoziazione, l'AWG-LCA e l'AWG-KP è stato esteso dalla COP.

...

Collegati

DescrizioneLinguaDimensioneDownloads
Scarica questo file (Report Addendum COP 15.pdf)Report Addendum COP 15
 
EN383 kB34
Scarica questo file (Report COP 15.pdf)Report COP 15
 
EN354 kB46

Tags: Ambiente Clima

Articoli correlati

Ultimi archiviati Ambiente

Rapporto 2021 Osservatorio atmosferico della Commissione europea
Gen 30, 2023 39

Osservatorio atmosferico della Commissione europea | Rapporto 2021

Osservatorio atmosferico della Commissione europea | Rapporto 2021 ID 18863 | 30.01.2023 JRC Technichal report 18.01.2023 La missione dell'Osservatorio atmosferico della Commissione europea è valutare l'impatto delle politiche europee e delle convenzioni internazionali sull'inquinamento atmosferico… Leggi tutto
Aggiornamento delle modalit  di calcolo delle emissioni navali
Gen 27, 2023 49

Aggiornamento delle modalità di calcolo delle emissioni navali

Aggiornamento delle modalità di calcolo delle emissioni navali ID 18849 | 27.01.2023 Rapporto ISPRA 382/2023 - Aggiornamento delle modalità di calcolo delle emissioni navali con particolare riferimento all’ambito portuale a livello nazionale e locale Il rapporto sintetizza i risultati di un… Leggi tutto
Decreto n  345 del 18 dicembre 2018
Gen 27, 2023 51

Decreto n. 345 del 18 dicembre 2018

Decreto n. 345 del 18 dicembre 2018 ID 18848 | 27.01.2023 Decreto del Ministro dell’Ambiente n. 345 del 18 dicembre 2018 Approvazione del Piano degli interventi di contenimento ed abbattimento del rumore dell’aeroporto G.B. Pastine di Ciampino In allegato Leggi tutto
Linea guida ARPAE   Metodologia individuazione MTD BAT di bonifica e messa in sicurezza di siti contaminati
Gen 27, 2023 69

Linea guida ARPAE - Metodologia individuazione MTD/BAT di bonifica e messa in sicurezza di siti contaminati

Linea guida ARPAE - Metodologia individuazione MTD/BAT di bonifica e messa in sicurezza di siti contaminati ID 18846 | 27.01.2023 / Linee guida in allegato Linea guida ARPAE - Rev. 0.0 del 01.03.2020 La Linea Guida è uno strumento di indirizzo per tutti gli operatori coinvolti nei procedimenti… Leggi tutto
Valori limite Antimonio nelle acque consumo umano
Gen 26, 2023 66

Valori limite Antimonio nelle acque consumo umano

Valori limite Antimonio nelle acque consumo umano ID 18788 | 26.01.2023 / In allegato Informazioni generali L’antimonio elementare viene utilizzato per formare leghe molto forti con il rame, il piombo e lo stagno. I composti dell’antimonio hanno diversi usi terapeutici (malattie parassitarie).… Leggi tutto
Valori limite Acrilammide nelle acque consumo umano
Gen 26, 2023 58

Valori limite Acrilammide nelle acque consumo umano

Valori limite Acrilammide nelle acque consumo umano ID 18787 | 26.01.2023 / In allegato Informazioni generali L’acrilammide è usata come intermedio chimico o come monomero nella produzione di poliacrilammide, ed ambedue sono usate per il trattamento dell’acqua destinata al consumo umano.… Leggi tutto
Valori limite nichel nelle acque consumo umano
Gen 25, 2023 109

Valori limite nichel nelle acque consumo umano

Valori limite nichel nelle acque consumo umano ID 18772 | 25.01.2023 / In allegato Informazioni generali Il nichel è un metallo argenteo, appartenente al gruppo del ferro; è duro, malleabile e duttile. Circa il 65% del nichel consumato nel mondo occidentale viene impiegato per fabbricare acciaio… Leggi tutto

Più letti Ambiente