Guidance polymers in multilayer films used in food

ID 3972 | | Visite: 1573 | Documenti Chemicals UEPermalink: https://www.certifico.com/id/3972

Temi: Chemicals , Food

Guidance for the identification of polymers in multilayer films used in food contact materials

Joint Research Centre (JRC), rapporto tecnico pubblicato 27 aprile 2017

User guide of selected practices to determine the nature of layers - studio

Guida per l'identificazione di polimeri in film multistrato utilizzati nei materiali di contatto con gli alimenti

Questa guida descrive come caratterizzare la composizione di un film plastico multistrato Per l'imballaggio alimentare, rispetto all'ordine consecutivo degli strati e alla loro identità.

Fornisce informazioni di base sulla composizione generale della plastica multistrato imballaggio e illustra in dettaglio la separazione degli strati per alcuni esempi. Inoltre fornisce negli allegati ulteriori informazioni relative all'uso di un microtomo e di Microscopia ottica usando uno strumento comune per scopi illustrativi.

Essere in grado di identificare la composizione di un film di imballaggio è essenziale per confermare la correttezza delle specifiche fornite nella dichiarazione di conformità che accompagna tutti Materiali di contatto alimentari in plastica (vedi EU 10/2011 articolo 15 e allegato IV).

Inoltre, ogni tipo di polimero, stampa, rivestimento e adesivo contiene tipici additivi e monomeri o oligomeri con potenziale di migrazione, mentre allo stesso tempo alcuni strati possono agire come barriere funzionali per particolari migranti. Perciò,
conoscere la composizione di un film multistrato consente ai laboratori di prevedere quali i migranti possono essere attesi dalla pellicola di imballaggio, aiuta anche a controllare la plausibilità dei risultati di migrazione ottenuti.

La guida risulta essere strutturata nel seguente modo:

1. Introduzione
2. Termini e definizioni.
3. Analizzare la composizione di un film plastico multistrato: Separazione e identificazione di strati
3.1 Campo di applicazione
3.2 Materiali e reagenti
3.2.1 Solventi organici (tutti di grado reagente)
3.2.2 Acidi organici e inorganici
3.2.3 Reattivi e materiali per prove analitiche
3.2.4 Altri materiali
3.3 Apparecchiatura
3.3.1 Microtomo e microscopio di polarizzazione
3.3.2 Sistema ATR-FTIR
3.3.3 Sistema DSC
3.3.4 Vetreria e altri apparecchi di laboratorio
3.4 Composizione generale dei film di imballaggio multistrato
3.4.1 Polimeri di plastica
3.4.2 Foglio di alluminio
3.4.3 Accoppiamento dei diversi strati
3.4.4 Rivestimenti/vernici
3.4.5 Stampa di contatto non alimentare
3.4.6 Stampa diretta dei contatti alimentari
3.5 Analisi della composizione di un film multistrato
3.5.1 Sezione e microscopia del microtomo
3.5.2 Identificazione dello strato di contatto alimentare e dello strato esterno di ATR-FTIR
3.5.3 Separazione di strati
3.5.3.1 Selezione dei solventi
3.5.3.2 Immersione del campione in solvente.
3.5.4 Identificazione degli strati sbucciati e aperti (spettroscopia ATR-FTIR)
3.5.5 Specifica di strati con DSC
3.5.6 Speciali prove analitiche per l'identificazione di inchiostri e rivestimenti di stampa
3.6 Esempi.
Riferimenti
Allegato 1: Esempio di protocollo per il funzionamento di un microtomo rotante
Allegato 2: Esempio di protocollo per la microscopia delle sezioni trasversali del microtomo
Allegato 3: Esempio di protocollo per la manipolazione / manutenzione di uno spettrometro ATR-FTIR

Fonte: JRC - UE

Articoli correlati:

DISCIPLINA IGIENICA MATERIALI A CONTATTO CON ALIMENTI

GUIDA REGOLAMENTO SULLE MATERIE PLASTICHE - REGOLAMENTO UE 10/2011

REGOLAMENTO (UE) 10/2011

CIRCOLARE 24508 16 GIUGNO 2014

REGOLAMENTO (UE) 2016/1416

GUIDA MATERIALI E OGGETTI A CONTATTO ALIMENTI CATENA APPROVVIGIONAMENTO

LINEA GUIDA CAMPIONAMENTO E CONTROLLI MATERIALI E OGGETTI CONTATTO ALIMENTI

D.LGS. 10 FEBBRAIO 2017 N. 29

Tags: Chemicals Food