Slide background

Gestione dei lavori in ambienti confinati

ID 5555 | | Visite: 581 | Documenti Riservati SicurezzaPermalink: https://www.certifico.com/id/5555

cover gestione dei  lavori ambienti confinati

Gestione dei lavori in ambienti confinati Linee di Indirizzo del Sistema SGI-AE | Allegato 6

Il presente documento è un estratto delle “Linee di Indirizzo del Sistema SGI-AE”. [INAIL ED. 2013]

Le “Linee di indirizzo SGI - AE” rappresentano uno strumento, ritenuto concordemente dal Gruppo misto, operativo in grado di affrontare, in una logica di sistema integrato di prevenzione, qualsiasi rischio, nella prospettiva concreta di realizzare una dinamica di miglioramento continuo.

Questo documento è rivolto a chi esegue effettivamente i lavori in ambienti confinati; con questo si intende che il datore di lavoro, il preposto/sovrintendente, il controllore e l’operatore qui citati, appartengono, nel caso i lavori siano affidati a terzi, alla società che effettua i lavori stessi (appaltatrice); dipendono invece dalla società che gestisce gli ambienti, nel caso i lavori siano affidati a personale dipendente (manutenzione). Si ricorda che nei lavori affidati a terzi, la società appaltante deve anzitutto attuare tutto quanto prescritto dagli articoli 26 o 97 del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i., promuovendo il dovuto controllo e coordinamento.

Sono stati integrati, tra l’altro, gli aggiornamenti legislativi derivanti dall’applicazione del D.P.R. 177/2011, dalla precedente Circolare del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali n.42/2010, e tenendo conto delle indicazioni per Procedure di sicurezza riportate sul “Manuale illustrato per lavori in ambienti sospetti di inquinamento o confinati ai sensi dell’art. 3 comma 3 del D.P.R. 177/2011”, pubblicato sul sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

...

INDICE

PREFAZIONE

ALLEGATO 6  GESTIONE DEI LAVORI IN AMBIENTI CONFINATI

PREMESSA

1. DEFINIZIONI
Ambiente confinato
Ingresso in Ambiente Confinato

2. NORMATIVA
ALLEGATO IV - REQUISITI DEI LUOGHI DI LAVORO
PRESENZA NEI LUOGHI DI LAVORO DI AGENTI NOCIVI
VASCHE, CANALIZZAZIONI, TUBAZIONI, SERBATOI, RECIPIENTI, SILOS

3. CAUSE/CARENZE PIÙ COMUNI IN CASO DI INCIDENTE

4. I PERICOLI NEGLI AMBIENTI CONFINATI
Livello di ossigeno non sicuro

fig 2

Deficienza di ossigeno
Arricchimento in ossigeno
Atmosfere infiammabili ed esplosive
Gas e vapori infiammabili
Agenti chimici pericolosi per la salute
Vie di esposizione
Sprofondamento
Altri rischi

5. GESTIONE DEI RISCHI
Valutazione dei rischi in ambienti confinati
Sistemi e procedure di lavoro sicuri
Procedura di sicurezza
Permesso di Lavoro
Addetti
Sovrintendente dei lavori
Controllore esterno
Impiego di Operatori idonei al tipo di lavoro
Gestione dell’ambiente confinato
Verifica dell’idoneità delle vie di accesso/uscita
Ventilazione dell’ambiente
Verifica dell’aria contenuta nell’ambiente confinato
Risanamento/bonifica atmosfera dell’ambiente confinato
Controllo dell’atmosfera
Controllo dell’ossigeno

Figura 1

Sistema di comunicazione
Controllo e allarme

6. MODALITÀ DI ACCESSO ALL’AMBIENTE CONFINATO
Ambienti confinati con atmosfera inquinata
Ambienti confinati con atmosfera infiammabile/esplosiva
Prescrizioni aggiuntive per lavori a caldo
Minime attività indispensabili

7. EMERGENZA
Piani e procedure di emergenza
Idoneità degli Addetti al soccorso
Comunicazioni
Equipaggiamenti di soccorso e rianimazione
Servizio di Pubblico Soccorso
Misure di emergenza

8. CONSIDERAZIONI SUL RECUPERO DA FOSSE O SCAVI
Scenario di soccorso programmato
Scenario di soccorso non programmato

9. DPI, STRUMENTAZIONE, SEGNALETICA DI SICUREZZA DPI
Strumentazione
Segnaletica di sicurezza

10. FORMAZIONE

fig 3
Formazione e addestramento generale
Formazione specifica
Formazione/addestramento per Preposti/Supervisori
Formazione/addestramento per il Personale di pronto intervento
Verifica della formazione/addestramento

ALLEGATO 6-a  ESEMPIO DI PROCEDURA
1 - Scopo
2 - Campo di applicazione
3 - Riferimenti normativi
4 - Definizioni
Bonifica
Ciecatura
Permesso di lavoro (pdl)
Punto di isolamento
Responsabile in turno o Capo turno
Schema di isolamento
Sezionamento elettrico
Ambiente confinato
Supervisore/preposto
5 - Pericoli
6 - Precauzioni
7 - Attività e verifiche preliminari
Addetti alle attività
Vie di accesso/uscita
Illuminazione
Sistema di comunicazione
Controllo e allarme
Bonifica apparecchiature dall’esterno
Bonifica con Azoto e Flussaggio con Aria
Collegamenti elettrici o pneumatici
Verifiche ambientali
8 - Ingresso
9 - Esecuzione lavori
Ingresso nell’apparecchiatura
Prescrizioni aggiuntive per lavori a caldo
10 - Emergenza
11 - Informazione, formazione, addestramento e idoneità sanitaria

Allegato 6b: Modulo autorizzazione ingresso in ambiente confinato (in allegato formato word/compilabile)

figura alleg B

segue

Certifico Srl - IT | Rev. 00 2018
Riservato Abbonati: Sicurezza/2X/3X/4X/Full

Collegati:



Tags: Sicurezza lavoro Rischio ambienti confinati Abbonati Sicurezza

Articoli correlati

Ultimi archiviati Sicurezza

Feb 18, 2018 12

Nota DCPREV prot. n. 8879 del 4 luglio 2012

Nota DCPREV prot. n. 8879 del 4 luglio 2012 OGGETTO: Sistemi di protezione attiva antincendio a Sprinkler realizzati secondo norme di riferimento diverse dalla EN 12845. In riferimento ai quesiti pervenuti con le note indicate a margine ed inerenti l'argomento in oggetto, sentite al riguardo le… Leggi tutto
Manuale Sicurezza settore refrattari
Feb 16, 2018 49

Manuale per la Sicurezza nel settore Refrattari

Manuale per la Sicurezza nel settore Refrattari Il Manuale Refrattari esce per ora come documento tecnico, elaborato da un Gruppo di lavoro di esperti che rappresentano le aziende associate a Confindustria Ceramica. I Manuali per la Sicurezza si contraddistinguono per il metodo rigoroso e per la… Leggi tutto
Cheope CLP
Feb 16, 2018 65

La Metodologia CHEOPE-CLP VR chimico

La Metodologia CHEOPE-CLP VR chimico Dall’entrata in vigore del D. Lgs. 626/94, ormai più di 16 anni fa, l’approccio alla sicurezza e igiene del lavoro basato sulla valutazione del rischio è entrato nella mentalità di tutti gli operatori del settore e, di conseguenza, nel modo di gestire questi… Leggi tutto
Sentenze cassazione penale
Feb 16, 2018 63

Cassazione Penale Sent. Sez. 3 Num. 7009 | 14 Febbraio 2018

Lavori di saldatura: mancanza idoneo impianto di aspirazione per la cattura dei fumi Cassazione Penale Sez. 3 del 14 febbraio 2018 n. 7009 Penale Sent. Sez. 3 Num. 7009 Anno 2018Presidente: ROSI ELISABETTARelatore: MACRI' UBALDAData Udienza: 30/11/2017 [panel]Fatto1. Con sentenza in data 27.4.2017… Leggi tutto
Rettifica direttiva  2017 2398
Feb 14, 2018 59

Rettifica direttiva (UE) 2017/2398

Rettifica direttiva (UE) 2017/2398 Rettifica della direttiva (UE) 2017/2398 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 12 dicembre 2017, che modifica la Direttiva 2004/37/CE sulla protezione dei lavoratori contro i rischi derivanti da un'esposizione ad agenti cancerogeni o mutageni durante il… Leggi tutto

Più letti Sicurezza

Ott 11, 2017 44181

Modello Piano Operativo Sicurezza POS compilabile

Modello Piano Operativo di Sicurezza POS compilabile Formato doc Il Piano Operativo di Sicurezza (P.O.S.) è il documento che un datore di lavoro deve redigere prima di iniziare le attività operative in un cantiere temporaneo o mobile di cui all'articolo 89, lettera h ed i cui contenuti minimi sono… Leggi tutto
Gen 09, 2018 17665

UNI EN 689:1997 Guida Valutazione esposizione per inalazione

UNI EN 689:1997 Valutazione del rischio chimico La norma UNI EN 689:1997 è la principale norma tecnica di riferimento per la valutazione del rischio chimico nei luoghi di lavoro. Tale norma indica strategie e metodologie per misurare la concentrazione degli agenti chimici, mettere in… Leggi tutto