Slide background
Slide background
Slide background
Slide background

Libretto impianto: tutti modelli ed esempi CTI

ID 3224 | | Visite: 6663 | Impianti termiciPermalink: https://www.certifico.com/id/3224

Libretto impianto: tutti modelli ed esempi CTI

Modelli aggiornati 10.2016 (MISE/CTI)

Decreto ministeriale 10 febbraio 2014: Modelli di libretto di impianto per la climatizzazione e di rapporto di efficienza energetica.

Tutti i Modelli ed Esempi compilabili previsti dal DM 10.02.2014 approvati MISE e CTI (Comitato Termotecnico Italiano), vedi anche FAQ MISE.

Elenco Libretti e Rapporti di controllo di efficienza energetica, nonché esempi applicativi di cui al Decreto Ministeriale 10 febbraio 2014:

00. Libretto di impianto compilabile. File PDF completo
Il file allegato è costituito dal libretto completo di tutte le pagine in formato pdf compilabile. 
Si ricorda che non è necessario stampare o compilare tutte le pagine, ma solo quelle pertinenti all'impianto a cui si riferisce.

01. Esempio applicativo n. 1 - Singola unità abitativa
Il file allegato costituisce il primo esempio applicativo del nuovo libretto di impianto introdotto dal Decreto Ministeriale 10 febbraio 2014. 
L’esempio è stato messo a punto dalla Commissione Tecnica CT 602 del CTI.
Singola unità abitativa dotata di:
• Caldaia a gas (20 kW) con produzione ACS (24 kW)
• Stufa a pellet non collegata all’impianto (8 kW)
• Pompa di calore reversibile (6 kW Risc. - 5,3 kW Raffr.)
• Pannello solare termico (4,2 m2)

02. Esempio applicativo n. 2 - Edificio abitativo costituito da più unità immobiliari indipendenti (condominio), con impianto di riscaldamento centralizzato ad acqua calda
Edificio abitativo costituito da più unità immobiliari indipendenti (condominio), con impianto di riscaldamento centralizzato ad acqua calda costituito da:
• Caldaia (340 kW) con bruciatore ad aria soffiata, alimentato a gas
• Impianto di addolcimento dell'acqua alimentata all'impianto
• Valvole termostatiche e ripartitori per contabilizzazione indiretta del calore installati sui singoli radiatori
La gestione è stata affidata a un “terzo responsabile”

03. Esempio applicativo n. 3 - Edificio destinato ad uso uffici, con impianto di riscaldamento e condizionamento a pompa di calore reversibile
Edificio destinato ad uso uffici, con impianto di riscaldamento e condizionamento ad acqua, costituito da:
• Pompa di calore reversibile in grado di fornire 300 kW in condizionamento e 350 kW in riscaldamento
• Impianto di addolcimento dell'acqua alimentata all'impianto
• Accumulo da 600 litri
• Ventilconvettori
La gestione è stata affidata a un “terzo responsabile”.

04. Esempio applicativo n. 4 - Edificio destinato a uso uffici dotato di un impianto di riscaldamento e condizionamento a espansione diretta di tipo VRV/VRF.
Edificio destinato a uso uffici dotato di un impianto di riscaldamento e condizionamento a espansione diretta di tipo VRV/VRF, costituito da:
• Pompa di calore reversibile (PPDC 1111) in grado di fornire 28 kW in condizionamento e 31,5 kW in riscaldamento
• 1 Pompa di calore reversibile con generatore costituito da due moduli in un unico circuito frigorifero (PPDC 2222+ PPDC 3333) in grado di fornire in totale 28 kW in condizionamento e 31,5 kW in riscaldamento
• Unità interne ad espansione diretta. Alcune delle unità interne sono collegate ad una canalizzazione di distribuzione dell’aria, mentre le restanti elaborano direttamente l’aria dell’ambiente in cui sono installate, senza l’ausilio di canalizzazione.
Non sono presenti contatori elettrici dedicati alle pompe di calore, non è pertanto possibile rilevare il consumo del solo riscaldamento/raffrescamento.
La gestione è stata affidata a un “terzo responsabile”.

05. Esempio applicativo n. 5 - Edificio residenziale unifamiliare dotato di un impianto di riscaldamento e produzione di acqua calda sanitaria con generatore a gasolio e caminetto ad aria.
Edificio residenziale unifamiliare dotato di un impianto di riscaldamento e produzione di acqua calda sanitaria, costituito da:
- Generatore di calore a gasolio (GT 1) destinato al riscaldamento degli ambienti e alla produzione di acqua calda sanitaria con potenza termica utile nominale pari a 26 kW
- Caminetto ad aria canalizzato (GT 2) con potenza termica utile nominale pari a 16 kW.

06. Libretto completo compilabile per "Impianto costituito dalla sola caldaia a gas o a gasolio di potenza < 35 kW"
Da utilizzare se nell'unità immobiliare il riscaldamento è fornito esclusivamente a mezzo di un generatore di calore (caldaia murale o a basamento, con bruciatore incorporato o esterno), alimentato a gas o gasolio di potenza inferiore a 35 kW e non sono presenti altri apparecchi fissi o impianti per il riscaldamento e/o condizionamento estivo.

07. Libretto completo compilabile per "Impianto costituito dal solo generatore a biomassa di potenza compresa tra 5 e 35 kW (Caldaia, caminetto, stufa, termocucina)".
Da utilizzare se nell'unità immobiliare il riscaldamento è fornito da un generatore di calore (caldaia, caminetto, stufa, termocucina) alimentato a biomassa (legna, pellet, cippato) di potenza compresa tra 5 e 35 kW e non sono presenti altri apparecchi fissi o impianti per il riscaldamento e/o condizionamento estivo.

08. Libretto completo compilabile per "Impianto costituito da Caldaia a gas o a gasolio < 35 kW e Condizionatore < 12 kW".
Da utilizzare se nell'unità immobiliare il riscaldamento è fornito esclusivamente da una caldaia (murale o a basamento, con bruciatore incorporato o esterno) alimentata a gas o gasolio di potenza inferiore a 35 kW ed è presente un condizionatore (solo freddo o reversibile, pompa di calore a gas o elettrica, mono- o multisplit, on-off o inverter).

09. Libretto completo compilabile per "Impianto costituito da Caldaia a gas o gasolio < 35 kW, Condizionatore < 12 kW e Generatore a biomassa (Stufa o caminetto) 5 ÷ 35 kW". Versione 2
Corretto errore compilazione Scheda 4.1 pagina 7 Gruppo Termico 2.
Da utilizzare se nell'unità immobiliare il riscaldamento è fornito da una caldaia (murale o a basamento, con bruciatore incorporato o esterno), alimentata a gas o gasolio di potenza inferiore a 35 kW e da un apparecchio (stufa, caminetto chiuso) alimentato a biomassa (legna, pellet) di potenza superiore a 5 kW e inferiore a 35 kW ed è presente un condizionatore (solo freddo o reversibile, pompa di calore a gas o elettrica, mono- o multisplit, on-off o inverter).

10. Rapporto di controllo di efficienza energetica compilabile: Tipo 1 - Gruppi termici

11. Rapporto di controllo di efficienza energetica compilabile: Tipo 2 - Gruppi frigo

12. Rapporto di controllo di efficienza energetica compilabile: Tipo 3 - Scambiatori

13. Rapporto di controllo di efficienza energetica compilabile: Tipo 4 - Cogeneratori

14. Libretto di impianto compilabile - Pagine singole
File zippato costituto dalle singole pagine compilabili del libretto di impianto. Questo file consente di compilare creare il libretto a misura del proprio impianto. 
Si ricorda che non è necessario stampare e/o compilare tutte le pagine, ma solo quelle pertinenti all'impianto a cui il libretto si riferisce.
Il presente file, proprio perché contiene pagine singole, non consente la compilazione contemporanea e in automatico del campo “codice catasto” per tutte le schede.

Decreto 10 febbraio 2014

Nuovo libretto di impianto: FAQ MISE

http://www.sviluppoeconomico.gov.it/index.php/it/energia/efficienza-energetica/modelli-per-libretto-impianto-e-rapporto-efficienza-energetica



Tags: Impianti Impianti termici Abbonati Impianti

Articoli correlati

Più letti Impianti

Nov 11, 2016 3536

Decreto 10 febbraio 2014

Decreto 10 febbraio 2014 Modelli di libretto di impianto per la climatizzazione e di rapporto di efficienza energetica di cui al decreto del Presidente della Repubblica n. 74/2013 Art. 1. Modello di libretto di impianto per la climatizzazione1. A partire dal 1° giugno 2014, gli impianti termici… Leggi tutto

Ultimi archiviati Impianti

Feb 21, 2018 36

Parere del 16 febbraio 2012, Prot. 0032838

Parere Prot. 0032838 del 16 febbraio 2012 Parere del Consiglio di Stato del 23 gennaio 2012, n. 319/2012 Il Consiglio di Stato cerca di districare una matassa piuttosto ingarbugliata dovuta al fatto della vigenza di due disposizioni (art. 16, L. n. 46/1990 e art. 15, D.M. n. 37/2008) che non… Leggi tutto
Feb 21, 2018 35

Circolare 3651/C del 17 febbraio 2012

Circolare 3651/C del 17 febbraio 2012 - Disciplina sanzionatoria su installazione impianti La Circolare 3651/C del 17 febbraio 2012 definisce il rapporto tra la disciplina dell'articolo 16 della legge 46/90 e l'articolo 15 del DM 37/08 in tema di applicazione delle sanzioni per violazioni relative… Leggi tutto
Feb 17, 2018 60

La protezione antincendio

La protezione antincendio La protezione antincendio è suddivise in protezione attiva e passiva in base alla necessità o meno d’intervento di un operatore o dell’azionamento di un impianto. Protezione PASSIVA (NON c'è il bisogno di un INTERVENTO) Protezione ATTIVA (c'è il bisogno di un INTERVENTO)… Leggi tutto
CEI 0 16 2014
Feb 08, 2018 128

CEI 0-16

CEI 0-16 Regola tecnica di riferimento per la connessione di Utenti attivi e passivi alle reti AT ed MT delle imprese distributrici di energia elettricaLa presente Norma ha lo scopo di definire i criteri tecnici per la connessione degli Utenti alle reti elettriche di distribuzione con tensione… Leggi tutto
Feb 08, 2018 146

Delibere AEEG del 14 dicembre 2007

AUTORITA' PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Delibere 14 Dicembre 2017GU n. 22 del 26-1-2008 SO n. 22__________ DELIBERAZIONE 14 dicembre 2007Perequazione dei ricavi relativi alla remunerazione riconosciuta al servizio di misura dell’energia elettrica nell’anno 2007. (Deliberazione n.… Leggi tutto
Quaderno Anci 10 gennaio 2018
Feb 08, 2018 96

Infrastrutturazione digitale del territorio in banda Ultra Larga

Infrastrutturazione digitale del territorio in banda Ultra Larga Quaderno ANCI - 10 Gennaio 2018 Il presente Manuale vuole rappresentare una guida operativa agile in grado di aiutare i Comuni nella gestione degli interventi di realizzazione di infrastrutture digitali in banda larga e ultra larga… Leggi tutto