Procedura determinazione componente batterica materiale particolato

ID 10246 | | Visite: 1827 | Guide Sicurezza lavoro INAILPermalink: https://www.certifico.com/id/10246

Procedura materiale particolato

Procedura sperimentale per la determinazione della componente batterica del materiale particolato

INAIL, 2020

Nonostante negli ultimi anni sia aumentato il numero delle attività lavorative soggette a rischio biologico, a causa della mancanza di metodi standardizzati per misurare quantitativamente gli agenti biologici non sono ancora stati stabiliti limiti di esposizione agli agenti biologi, né si hanno sufficienti informazioni sulla relazione dose-risposta.

Al fine di monitorare l’andamento e le variazioni delle concentrazioni di batteri e spore batteriche aerodisperse in diverse realtà lavorative (impianti di riciclaggio dei rifiuti, industrie di compostaggio, aziende zootecniche e agricole), è proposto un metodo analitico per la loro determinazione tramite due indicatori chimici: acido muramico e acido dipicolinico.

...

Fonte: INAIL

Collegati:

DescrizioneLinguaDimensioneDownloads
Scarica questo file (Procedura sperimentale determinazione componente batterica del materiale particolato.pdf)Procedura sperimentale determinazione componente batterica materiale particolato
 
IT11009 kB521

Tags: Sicurezza lavoro Rischio biologico INAIL