Linee guida qualificazione dei calcestruzzi fibrorinforzati (FRC)

ID 8177 | | Visite: 963 | Documenti riservati CostruzioniPermalink: https://www.certifico.com/id/8177

Linee guida FRC

Linee guida qualificazione dei calcestruzzi fibrorinforzati (FRC)

Con Decreto del Presidente del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici n. 208 del 9 aprile 2019, sono state approvate le Linee Guida per l’identificazione, la qualificazione, la certificazione di valutazione tecnica ed il controllo dei calcestruzzi fibrorinforzati FRC (Fiber Reinforced Concrete).

Il documento, previsto dal § 11.2.12 delle Norme Tecniche per le Costruzioni (NTC18), è stato positivamente licenziato dall’Assemblea Generale del Consiglio Superiore dei LL.PP. n. 49, espresso nella adunanza del 26 luglio 2018.

Con la pubblicazione di dette Linee Guida, dopo l’emanazione delle precedenti linee guida, fra le quali quelle sugli FRP e sugli FRCM, prosegue l’attività normativa del Consiglio Superiore dei LL.PP. in linea con quanto previsto dalle Norme tecniche per le costruzioni, attività, come è noto, finalizzata ad una sempre migliore garanzia della qualità e sicurezza delle opere e delle infrastrutture, sia pubbliche che private, della prevenzione del rischio sismico e della valutazione e messa in sicurezza del patrimonio costruito esistente.

__________

INDICE
1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE
2. CARATTERISTICHE DEL COMPOSITO E DEI RELATIVI COMPONENTI
2.1 Matrice cementizia
2.2 Fibre
2.2.1 Comportamento a lungo termine
2.3 Caratteristiche prestazionali del FRC ai fini della qualificazione
2.3.1 Comportamento a trazione del FRC
2.3.2 Classi prestazionali del FRC
2.3.3 Caratteristiche meccaniche
3. QUALIFICAZIONE INIZIALE DELLA PRODUZIONE IN STABILIMENTO E CONTROLLO PERMANENTE DELLA PRODUZIONE
3.1 Qualificazione del Fabbricante
3.2 Prove di qualificazione
3.2.1 Prove di qualificazione per il rilascio del Certificato di valutazione tecnica CVT (prove iniziali di tipo, ITT)
3.2.2 Prove per il controllo permanente di produzione in stabilimento
3.2.3 Prove annuali per il mantenimento del CVT
3.3 Prove di qualificazione di tipo meccanico
3.3.1 Prove di compressione sul calcestruzzo fibrorinforzato
3.3.2 Prove di flessione su provino prismatico intagliato
3.4 Prove di durabilità ambientale
3.4.1 Prove cicliche gelo-disgelo
3.4.2 Prove di comportamento in ambienti con temperature elevate
3.4.3 Prove per la determinazione della temperatura di transizione vetrosa e di fusione dei cristalli per fibre polimeriche
3.5 Prove per la determinazione delle prestazioni alle alte temperature e di reazione al fuoco
3.6 Tabella di sintesi delle prove di qualificazione
3.7 Certificazione dei risultati delle prove iniziali di tipo
3.8 Scheda tecnica
3.9 Adempimenti richiesti al Fabbricante
4 PROCEDURA DI QUALIFICAZIONE
4.1 Documenti da allegare all’istanza
4.2 Istruttoria del Servizio Tecnico Centrale
4.3 Durata e rinnovo del Certificato di Valutazione Tecnica
4.4 Sospensione e Ritiro del Certificato di Valutazione Tecnica
4.5 Prodotti provenienti dall’estero
4.6 Identificazione e rintracciabilità dei prodotti qualificati
5. PROCEDURE DI ACCETTAZIONE IN CANTIERE
5.1 Controlli di accettazione
5.2 Controlli di prequalifica
6. RIFERIMENTI NORMATIVI
ALLEGATO 1
Determinazione dei valori caratteristici (in accordo con la EN 1990)
Prova di trazione diretta (CNR DT 204)
Prova a lungo termine sul filo per fibra polimerica
Prove per la resistenza ai cicli di gelo e disgelo
Prove di comportamento in ambienti con temperature elevate (per le fibre sintetiche)
Prove per la resistenza alle alte temperature
ALLEGATO 2
Scheda tecnica

....

Fonte: CSLP

Collegati:



Tags: Costruzioni NTC 2018 Abbonati Costruzioni