Slide background
Slide background
Slide background
Slide background

Decreto 10 febbraio 2014

ID 3225 | | Visite: 3536 | Impianti termiciPermalink: https://www.certifico.com/id/3225

Decreto 10 febbraio 2014

Modelli di libretto di impianto per la climatizzazione e di rapporto di efficienza energetica di cui al decreto del Presidente della Repubblica n. 74/2013

Art. 1. Modello di libretto di impianto per la climatizzazione
1. A partire dal 1° giugno 2014, gli impianti termici sono muniti di un “libretto di impianto per la climatizzazione” (di seguito: il Libretto) conforme al modello riportato all'allegato I del presente decreto.

Art. 2. Modelli di rapporto di efficienza energetica
1. A partire dal 1° giugno 2014, in occasione degli interventi di controllo ed eventuale manutenzione di cui all’art. 7 del decreto del Presidente della Repubblica 74/2013, su impianti termici di climatizzazione invernale di potenza utile nominale maggiore di 10 kW e di climatizzazione estiva di potenza utile nominale maggiore di 12 kW, con o senza produzione di acqua calda sanitaria, il rapporto di controllo di efficienza energetica di cui all’art. 8, comma 5, (di seguito: il Rapporto) si conforma ai modelli riportati agli allegati II, III, IV e V del presente decreto.
2. Il comma 1 non si applica agli impianti termici alimentati esclusivamente con fonti rinnovabili di cui al decreto legislativo 3 marzo 2011, n. 28, ferma restando la compilazione del libretto.

Art. 3. Compilazione e modalità di utilizzo dei modelli
1. Il libretto e il rapporto sono compilati e utilizzati conformemente alle disposizioni del decreto del Presidente della Repubblica 74/2013.
2. Gli allegati al presente decreto sono resi disponibili in formato PDF sul sito del Ministero dello sviluppo economico e sono pubblicati, nel medesimo formato e con i medesimi contenuti, anche nell’ambito della documentazione inerente il catasto territoriale degli impianti termici che ciascuna Regione predispone ai sensi dell’art. 10, comma 4, lettera a) , del decreto del Presidente della Repubblica 74/2013.
3. Eventuali integrazioni del libretto, apportate dalle Regioni o dalle Province autonome ai sensi dell’art. 7, comma 6 del decreto del Presidente della Repubblica 74/2013, sono predisposte sotto forma di scheda aggiuntiva con numerazione coerente con quella della sezione del libretto cui afferiscono.
4. Gli allegati al presente decreto possono essere resi disponibili anche dalle associazioni di categoria degli operatori termoidraulici o da altri operatori del settore e dalle associazioni di interesse senza alcuna modifi ca o integrazione, eccezion fatta per l’eventuale aggiunta del logo delle associazioni, e con evidenziazione degli estremi del decreto ministeriale di adozione.
5. Al responsabile dell’impianto è data facoltà di selezionare e fare compilare e aggiornare le sole schede del libretto pertinenti alla tipologia dell’impianto termico al quale il libretto stesso si riferisce.
6. Nel caso di integrazioni dell’impianto con componenti o apparecchi aggiuntivi, il libretto è aggiornato mediante compilazione delle sole schede pertinenti agli interventi eseguiti. Nel caso di dismissione dall’impianto senza sostituzione di componenti o apparecchi, le relative schede sono conservate dal responsabile dell’impianto per almeno 5 anni dalla data di dismissione.
7. Il Libretto può essere reso disponibile anche in formato PDF, o elettronico, editabile ai fini della sua compilazione e aggiornamento in forma elettronica. In questo caso, copia conforme del file, stampata su carta, deve essere resa disponibile in sede di ispezione da parte dell’autorità competente.
8. Per gli impianti esistenti alla data del 1° giugno 2014, i “libretti di centrale” ed i “libretti di impianto”, già compilati e conformi rispettivamente ai modelli riportati negli allegati I e II del decreto ministeriale 17 marzo 2003, devono essere allegati al Libretto.
9. Al fine di facilitare e uniformare la compilazione dei libretto di impianto per la climatizzazione e dei rapporti di controllo di efficienza energetica, il CTI mette a disposizione degli esempi applicativi per le tipologie impiantistiche più diffuse.

Art. 4. Disposizioni finali
1. Gli allegati I e II del decreto ministeriale 17 marzo 2003 sono sostituiti dall’allegato I del presente decreto.
2. Gli allegati F e G del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192, sono sostituiti dagli allegati II, III, IV e V del presente decreto.
3. Il presente decreto non comporta nuovi o maggiori oneri a carico del bilancio dello Stato ed entra in vigore il giorno successivo alla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

Roma, 10 febbraio 2014

GU n. 55 del 7 marzo 2014

Collegati 

Scarica questo file (DM 10 febbraio 2014 Allegato I.pdf)DM 10 febbraio 2014 Allegato ILibretto di impianto per la climatizzazioneIT147 kB(101 Downloads)
Scarica questo file (DM 10 febbraio 2014 Allegato V.pdf)DM 10 febbraio 2014 Allegato VRapporto di controllo di efficienza energetica tipo 4 -CogeneratoriIT585 kB(60 Downloads)
Scarica questo file (DM 10 febbraio 2014 Allegato IV.pdf)DM 10 febbraio 2014 Allegato IVRapporto di controllo di efficienza energetica tipo 3 -ScambiatoriIT640 kB(56 Downloads)
Scarica questo file (DM 10 febbraio 2014 Allegato III.pdf)DM 10 febbraio 2014 Allegato IIIRapporto di controllo di efficienza energetica tipo 2 - Gruppi frigoIT597 kB(54 Downloads)
Scarica questo file (DM 10 febbraio 2014 Allegato II.pdf)DM 10 febbraio 2014 Allegato IIRapporto di controllo di efficienza energetica tipo 1 - Gruppi termiciIT833 kB(72 Downloads)
Scarica questo file (Decreto 10 febbraio 2014.pdf)Decreto 10 febbraio 2014Modelli libretto impianto climatizzazione e rapporto efficienza energeticaIT8417 kB(227 Downloads)

Tags: Impianti Impianti termici

Articoli correlati

Più letti Impianti

Ultimi archiviati Impianti

Feb 21, 2018 36

Parere del 16 febbraio 2012, Prot. 0032838

Parere Prot. 0032838 del 16 febbraio 2012 Parere del Consiglio di Stato del 23 gennaio 2012, n. 319/2012 Il Consiglio di Stato cerca di districare una matassa piuttosto ingarbugliata dovuta al fatto della vigenza di due disposizioni (art. 16, L. n. 46/1990 e art. 15, D.M. n. 37/2008) che non… Leggi tutto
Feb 21, 2018 35

Circolare 3651/C del 17 febbraio 2012

Circolare 3651/C del 17 febbraio 2012 - Disciplina sanzionatoria su installazione impianti La Circolare 3651/C del 17 febbraio 2012 definisce il rapporto tra la disciplina dell'articolo 16 della legge 46/90 e l'articolo 15 del DM 37/08 in tema di applicazione delle sanzioni per violazioni relative… Leggi tutto
Feb 17, 2018 60

La protezione antincendio

La protezione antincendio La protezione antincendio è suddivise in protezione attiva e passiva in base alla necessità o meno d’intervento di un operatore o dell’azionamento di un impianto. Protezione PASSIVA (NON c'è il bisogno di un INTERVENTO) Protezione ATTIVA (c'è il bisogno di un INTERVENTO)… Leggi tutto
CEI 0 16 2014
Feb 08, 2018 128

CEI 0-16

CEI 0-16 Regola tecnica di riferimento per la connessione di Utenti attivi e passivi alle reti AT ed MT delle imprese distributrici di energia elettricaLa presente Norma ha lo scopo di definire i criteri tecnici per la connessione degli Utenti alle reti elettriche di distribuzione con tensione… Leggi tutto
Feb 08, 2018 146

Delibere AEEG del 14 dicembre 2007

AUTORITA' PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Delibere 14 Dicembre 2017GU n. 22 del 26-1-2008 SO n. 22__________ DELIBERAZIONE 14 dicembre 2007Perequazione dei ricavi relativi alla remunerazione riconosciuta al servizio di misura dell’energia elettrica nell’anno 2007. (Deliberazione n.… Leggi tutto
Quaderno Anci 10 gennaio 2018
Feb 08, 2018 96

Infrastrutturazione digitale del territorio in banda Ultra Larga

Infrastrutturazione digitale del territorio in banda Ultra Larga Quaderno ANCI - 10 Gennaio 2018 Il presente Manuale vuole rappresentare una guida operativa agile in grado di aiutare i Comuni nella gestione degli interventi di realizzazione di infrastrutture digitali in banda larga e ultra larga… Leggi tutto